Viaggi Avventure nel Mondo

MESSICO DIVING E OLTRE

Foto di Maria Luisa Piovanelli
DURATA
12 giorni
PERIODO
Tutto l'anno
PERNOTTAMENTI
TRASPORTI
PASTI
DIFFICOLTÀ
INFORMAZIONI
I coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni. Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici:
VIAGGIARE SICURI
Consulta il sito del Ministero Degli Esteri - Viaggiare Sicuri per informazioni su sicurezza, clima, meteo, sanità, documenti di viaggio, visti e valuta.
VISTI E VACCINAZIONI
Non occorre il visto, il passaporto deve essere valido almeno 6 mesi dalla data di partenza.
ATTENZIONE IMPORTANTE:
per accedere ai nuovi requisiti necessari per l'ingresso negli USA clicca qui
Vaccinazioni: scarso rischio malaria, consigliata comunque la profilassi nelle zone tropicali in bassa quota.
SITUAZIONE COVID-19
Messico

Aperto al turismo via aerea. Screening in arrivo.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo  2021.

Quota di partecipazione
Quota base da Roma o Milano
1.560
Supplemento estate
+ 270
Supplemento natale e capodanno
+ 270
Supplemento pasqua e ponti primaverili
+ 270
la quota comprende
il trasporto aereo, compresi i voli interni, il quaderno di viaggio (solo se disponibile nella nuova versione), la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze). Le immersioni, i trasporti e i pernottamenti in cassa comune. L'assicurazione DAN da sottoscrivere è obbligatoria e non compresa nella quota.
la quota non comprende
gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE
NB: Le quote hanno un valore indicativo e saranno confermate nel foglio notizie di ogni partenza.
Cassa comune
Cassa comune
580
il costo delle immersioni variano a seconda dei fondali/distanze scelti, da 50 € a 80 € per immersione da concordare localmente
La cassa comune e' l'importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere. Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il punto 5 del Decalogo per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune.
Partenze programmate
22 MAG - 02 GIU
cod: 8301
Prenota
30 LUG - 10 AGO
cod: 8340
Prenota
06 AGO - 17 AGO
cod: 8341
Prenota
03 SET - 14 SET
cod: 8342
Prenota
Itinerario e redazionale
 Foto di viaggio

In volo raggiungiamo Cancun proseguiamo in auto per Coba, dove inizia la nostra avventura diving con immersioni a Playa del Carmen, Tortuga, Sablados, spiaggia Raamul. Quindi raggiungiamo i cenotes, Bat Cave, Dos Ojos, una escursione al sito archeologico di Chichen Itza e ci spostiamo a Tulum quindi a Cozumel, al Santa Rosa wall e Yucab (spiaggia Paamul e da Playa del Carmen, immersioni a Arcos Cerebros alla spiaggia Akumal). Le immersioni possono essere effettuate in luoghi diversi in base alle condizioni meteo e del mare.

La penisola dello Yucatan si sviluppa su di una piattaforma continentale di matrice calcarea formatasi milioni di anni or sono. Durante le ere glaciali i l livello degli oceani subì pesanti fluttuazioni così che l’intera regione si trovò più volte sommersa o emersa, alternativamente.
Le caverne si formarono durante i periodi di emersione a causa delle intense piogge che cadevano su questa terra rocciosa e riuscivano ad insinuarsi nel sottosuolo assorbendo anidride carbonica dal suolo e dalle piante in decomposizione.
In queste condizioni l’anidride carbonica si presenta sotto forma di acido ed è in grado di dissolvere la roccia calcarea, creando in tal modo vuoti e passaggi sotterranei lungo il percorso seguito dalle acque che scorrono verso il mare. Durante questo processo ebbero anche originegli speleotemi, dovuti alla successiva ri-solidificazione dell’acqua ormai ricca di “roccia liquefatta”.
È così che si sono formati questi ambienti assolutamente indescrivibili. Durante l’ultima glaciazione il livello degli oceani si trovava circa 30 metri più in basso di oggi. Circa diciottomila anni fa il ghiaccio iniziò a sciogliersi, contribuendo all’innalzamento dei mari fino alla condizione odierna. L’acqua derivata dai ghiacci riempì inoltre tutti i percorsi sotterranei che incontrò nel suo cammino, portando così alla creazione del più imponente sistema di fiumi sotterranei del mondo.

La misteriosa civiltà Maya, che raggiunse il suo apice fra il 300 e il 900 dC, abitava questa regione. Essi consideravano i cenotes (i pozzi sacri) non solo una importante risorsa idrica ma anche una componente fondamentale della propria mitologia e li ritenevano finestre verso il mondo degli inferi e una chiave d’accesso per l’aldilà. Qui si organizzavano cerimonie e rituali con offerte agli dei degli inferi. In alcuni sistemi di grotte si rinvengono ancora oggi oggetti e manufatti risalenti a quel periodo.
È per questo che è molto importante non toccare ne’ disturbare nulla nelle grotte, in particolare se si tratta di reperti archeologici. Oggi, i subacquei in cerca di avventure davvero speciali possono visitare questi siti incantati e magici in totale sicurezza!!!
E una volta che ci si è immersi, ogni distanza sembra svanire tanta è la limpidezza dell’acqua e la vivacità dei colori tra mille giochi di luce e riflessi magici.
Uno spettacolo naturale superbo dove si alterna, all’interno di ampie sale sommerse, la scoperta di fossili di pesci e di conchiglie, di pezzi di quarzo, di stalattiti e stalagmiti enormi. Per gli antichi Maya, il Santo Cenote era la dimora del dio della pioggia, dove si tributavano sacrifici umani, ma era anche la sola risorsa di acqua fresca nella selva. Ed è per questo che le grandi città maya si sono sviluppate attorno a questi limpidi bacini che offrono uno spettacolo sorprendente a chi decida di immergervisi. Il nome Cenotes deriva dall’antico Maya Dznot (pozzo sacro). Tra quelli più noti ricordiamo Ponderosa, Dos Ojos, il Gran Cenote, Carwash e Angelita, tutti a pochi chilometri da Playa del Carmen. La Riviera Maya offre la possibilità di divertirsi sperimentando questo tipo di immersioni. I cenotes sono alla portata di tutti i sub muniti di brevetto base, le immersioni sono condotte da guide a ciò appositamente formate e si effettuano seguendo un percorso ben definito e segnato da una cima fissata sul fondo. La profondità si attesta solitamente tra i 9 e i 17 metri. La corrente è mite e si distingue tra up stream e down stream a seconda del verso di percorrenza seguito dall’acqua. Durante queste immersioni si utilizzano bombole da 12 lt. mono attacco e mute intere da 5 mm, la temperatura dell’acqua è di circa 25°. Di solito l’ingresso in acqua avviene da una piccola piattaforma scavata nella roccia.
 

 Foto di viaggio

...E NON SOLO...MA ANCHE IMMERSIONI IN MARE:

TORTUGA: IL GIARDINO DELLE TARTARUGHE Questa immersione è una delle più belle della zona di Playa del Carmen. Si può svolgere sia sull'inizio del pianoro a circa 18 metri, sia scendendo un po’ più giù, fino ai 42 mt.Lo spettacolare paesaggio è costellato di coralli e spugne che insieme hanno creato un ambiente perfetto per le tartarughe che contano una numerosa popolazione stanziale. In alcuni periodi dell’anno è possibile vedere enormi branchi di tarponi, squali ed altri pesci di grandi dimensioni. La presenza di una corrente media permette al subacqueo di sperimentare una sensazione simile al volo in planata che si concluderà con il recupero in tutta comodità da parte delle imbarcazioni di supporto.

TRA GROTTE ED ARCHI Quella di Los Arcos è un’immersione molto bella, adatta a sub un po’ più esperti sia per la profondità raggiunta, circa 30 mt, sia per il percorso movimentato che prevede il passaggio attraverso archi di varie dimensioni e la visita di anfratti. Nel corso dell’immersione si possono incontrare branchi di pesci multicolore come i pork fish, i barracuda e le cernie. La visibilità è sempre buona, di solito c’è un po’ di corrente ed il passaggio nelle cavità del reef assicura l’incontro con vari crostacei.

ISOLA DI COZUMEL La stessa natura rigogliosa ti stupirà anche nel parco marino dell’Isola di Cozumel, di fronte a Playa del Carmen a 40 minuti di distanza con la barca veloce. Qui potrai fare incontri eccezionali con abitanti davvero curiosi. Come gli squali e le tartarughe, ma anche pesci coloratissimi e spugne gigantesche in acque di rara trasparenza.

 Foto di viaggio

CEREBRO: prende il nome dalla grande quantità di coralli cervello che si incontrano durante l'immersione. La caratteristica formazione di pinnacoli crea nascondigli perfetti per aragoste e gamberetti. Facili incontri con murene e pesci scorpione.
Profondità max.: 13 mt

SABALOS: è uno dei più bei siti di immersione poco profondo di questa area, ma spesso la corrente è piuttosto forte. Si possono vedere facilmente tartarughe, occasionalmente aquile di mare, grandi murene, razze, granchi re e tanto di più. Profondità max: 15 mt

BARRACUDA: Immagina questo punto di immersione come una mano con tante dita che formano canali per nuotare dentro e fuori. Qui incontrerai un'incredibile vita marina fra le tante spaccature della barriera. Non mancheranno razze, murene, banchi di pesci colorati, barracuda e con un po' di fortuna tartarughe e aquile di mare. Terminiamo l'immersione visitando una piccola grotta e passando attraverso un camino inizieremo la risalita.
Profondità max: 13 mt

PUNTA VENADO: questo incredibile sito di immersione situato all'estremo sud di Playa è popolare per i suoi bellissimi coralli duri e molli. Qui generalmente la corrente varia da forte a moderata, perfetta per trasportarti lungo questo incredibile plateau interamente ricoperto da spugne a botte di varie dimensioni. Murene, tartarughe, razze e banchi di pesce saranno facili incontri. Nei mesi invernali (Dic-Mar) si possono incontrare anche gli squali toro. Consigliato ai subacquei con esperienza.
Massima profondità: 33 mt

PARETE SANTA ROSA (Cozumel): immersione a 30mt lungo una fantastica parete verticale, che offre una grande quantità di spugne e tantissimi tipi di coralli. Dando uno sguardo nel profondo blu, si potranno vedere pesci pelagici e qualche volta squali che pattugliano quest'area. Lungo questa la parete, oltre alla varietà di coralli, è facile avvistare grandi granchi, cernie, murene giganti, tartarughe e molto più.
L'escursione a Cozumel prevede una seconda immersione in acque poco profonde (ad es. Yucab) dove non mancheranno coralli, squali nutrice, una grande abbondanza di piccoli pesci di barriera e regolarmente lo splendido pesce rospo, che si incontra solo a Cozumel. A causa delle forti correnti, questa escursione è consigliata solo a subacquei con esperienza.

NB: La sezione "Itinerario e Redazionale" costituisce un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori. Costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi proposti da Viaggi nel Mondo.
Approfondimenti e social
Libreria dell'Angolo dell'Avventura LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA Entra nella nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio.
Altri viaggi simili