Viaggi Avventure nel Mondo

PETEN MAYA TREK Viaggio di gruppoTrekkingCentro America

Foto di Lorenzo Serafini
DURATA
16 giorni
PERIODO
Gen Feb Mar Apr Mag Nov Dic
PERNOTTAMENTI
alberghetti, tenda, amache
TRASPORTI
bus, 4x4, piedi
PASTI
ristorantini e al campo
DIFFICOLTÀ
lunghe camminate e bivacchi nella giungla, impegnativo
INFORMAZIONI
I coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni. Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici:
Monica VENTURIN - Tel. 3477116454
Lorenzo SERAFINI - lorenzoserafini@yahoo.com
Paolo CIVERA - 0342 210984 civerapaolo@libero.it
VIAGGIARE SICURI
Consulta il sito del Ministero Degli Esteri - Viaggiare Sicuri per informazioni su sicurezza, clima, meteo, sanità, documenti di viaggio, visti e valuta.
VISTI E VACCINAZIONI
Non occorre il visto.
Passaporto valido 6 mesi dal giorno di ingresso nel paese
ATTENZIONE IMPORTANTE:

per accedere ai nuovi requisiti necessari per l'ingresso negli USA clicca qui
Vaccinazioni: scarso rischio malaria, consigliata comunque la profilassi nelle zone tropicali in bassa quota.
SITUAZIONE COVID-19
Guatemala

Aperto al turismo. 
Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso. 
Compilazione autodichiarazione sanitaria.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

Messico

Compilazione in arrivo di un questionario sanitario.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo  2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

Quota di partecipazione
Quota base da Roma o Milano
1.320
Supplemento natale e capodanno
+ 260
Supplemento pasqua e ponti primaverili
+ 100
Supplementi per voli transcontinentali effettuati VEN-SAB-DOM € 25 a tratta
la quota comprende
il trasporto aereo nella classe e con i voli previsti da Roma e Milano (Supplemento qualora siano necessarie tratte nazionali in coincidenza con il volo internazionale), il quaderno di viaggio (solo se disponibile nella nuova versione), la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze). Il pacchetto tutto incluso per i 7 giorni di trek e i trasporti si pagano in Cassa Comune.
la quota non comprende
gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE
NB: Le quote hanno un valore indicativo e saranno confermate nel foglio notizie di ogni partenza.
Cassa comune
Cassa comune
900
$
La cassa comune e' l'importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere. Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il punto 5 del Decalogo per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune.
Partenze programmate
27 NOV - 12 DIC
cod: 8041
Prenota
26 DIC - 10 GEN
cod: 8043
Prenota
Itinerario e redazionale
 Tikal - gruppo Serafini
Tikal - gruppo Serafini

Scopo e cuore di questa vera e propria spedizione archeologica nelle foreste e lungo i fiumi del Peten è la misteriosa cultura Maya, ancora oggi materia di studio alla luce delle più recenti scoperte, le testimonianze ricavate nelle foreste del Peten stanno facendo riscrivere la storia della civiltà Maya, facendo anticipare di diversi secoli la datazione del loro apogeo che fino a poco tempo fa era datato solo nel periodo classico e cioè tra il III° ed il IX° secolo D.C. La parte più impegnativa è il trekking effettuato per 7 giorni nell’area della riserva di El Mirador. Bisogna essere quindi preparati a questa lunga camminata nella giungla che significa tanti chilometri da percorrere su sentieri tendenzialmente pianeggianti, e comunque con pochi saliscendi, ma che possono diventare molto difficoltosi se si mette a piovere; e ciò è talvolta possibile anche in stagione secca. Alla sera le cene si consumano al campo e si dorme nelle amache legate agli alberi che possono essere anche comode. I campi sono sempre dei luoghi predisposti per i bivacchi, con capanne rudimentali provviste solo di telone e che servono per ripararsi e per cucinare e hanno generalmente un tavolo per mangiare. Le soddisfazioni sono comunque impagabili e compensano tutte le difficoltà, rendendo queste ultime parte dell’atmosfera surreale che si vive. Raramente di incontrano viaggiatori, più spesso i chicleros, che estraggono gomma da masticare dagli alberi della foresta (Ramonal è uno dei loro centri). Tutt’intorno la natura più assoluta, forte, intensa. Si cammina tra i rumori della giungla. Ci si sente quindi costantemente parte integrante di un sistema incredibilmente primordiale ed affascinante, unico. Si cammina con un senso di libertà respirando l’aria a pieni polmoni, si subisce il fascino dell’isolamento sentendosi parte di una spedizione e sentendo il fascino dell’avventura allo stato puro.
I tanti chilometri (in tutto circa 140) si percorrono sempre su sentieri ben tracciati.

I siti minori che si incontrano sulla strada sono interessanti; bello è Nakbe, e la piramide principale, comunque coperta dalla vegetazione, ed alcune costruzioni e templi minori che sono stati invece ripuliti e restaurati. Infatti Nakbe, El Tintal e la più importante El Mirador, sono state le tre città-stato dei Maya che hanno dominato questa zona del Peten nel periodo pre-classico di questa civiltà e che hanno avuto quindi il loro splendore più di 2000 anni fa. El Mirador è il fulcro di tutto il trekking; la meta principale. In quest’area, di circa 16Kmq, sono disseminati numerosi templi, costruzioni e grosse piramidi una delle quali, quella di Danta, è una delle più grandi piramidi mai costruite al mondo. Tutto il sito è di notevole importanza archeologica ed è tuttora oggetto di scavi e studi da parte di diverse università statunitensi e guatemalteche. E tutto ciò fa di El Mirador un posto unico per il suo fascino. La maggior parte delle costruzioni è ovviamente ancora sepolta, ma mettere i piedi sulla storia misteriosa di una civiltà ci riempie sempre un pò di suggestione e fascino. Salire sulle piramidi e scoprire tutt’intorno un immenso mare verde fatto di piante a perdita d’occhio, è uno spettacolo unico e sensazionale. Tikal, con la sua bellezza e la sua imponenza, è sicuramente uno dei siti archeologici più affascinanti al mondo e visitarla prima del trekking, e quindi della visita di El Mirador, può oltretutto servire a dare una idea introduttiva, soprattutto per chi ne è a digiuno, di quello che potevano essere queste splendide città Maya. Rientrati a Flores per raggiungere La Tecnica una comunità agro culturale che ci ospiterà per gli ultimi giorni, sito da non perdere per la gentilezza degli abitanti che ci coccoleranno con ottimo cibo camerette pulite. Da li ci porteremo sul fiume Uxumacinta che percorreremo in piroga a motore per raggiungere il sito di Yaxchilan e Bonampak famosissimo per essere l'unico ad aver conservato splendidi affreschi maya. Rietriamo a Flores poi a Guatemala dove ci aspetta l'aereo per l'Italia.

 gruppo Serafini
gruppo Serafini
NB: La sezione "Itinerario e Redazionale" costituisce un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori. Costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi proposti da Viaggi nel Mondo.
I nostri partner per questo viaggio
Materiale di viaggio
Equipaggiamento
Goretex
Per questo viaggio ti consigliamo abbigliamento e calzature con membrana Gore-Tex. Prenota il viaggio per ricevere un codice di Extra Sconto -10% su tutti i prodotti Goretex.
Quaderno di viaggio
MESSICO
I quaderni di viaggio sono raccolte di articoli selezionati da Avventure nel Mondo. Vengono inviati ai partecipanti iscritti al viaggio.
Approfondimenti e social
Libreria dell'Angolo dell'Avventura LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA Entra nella nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio.
Altri viaggi simili