Viaggi Avventure nel Mondo

TSO MORIRI SPITI TREK Viaggio di gruppoTrekkingIndia, Nepal e Dintorni

Foto di Patrizia Boggi
DURATA
19 giorni
PERIODO
Giu Lug Ago Set Ott
PERNOTTAMENTI
tenda e alberghetti
TRASPORTI
auto 4x4, bus pubblici e a piedi
PASTI
al sacco e cucina da campo
DIFFICOLTÀ
camminata in quota, 1 passo a 5400 m
INFORMAZIONI
I coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni. Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici:
Marcellino GIUBILATO - Tel. 3472151651
Luciano CAMINATI - Tel. 3284224760
Marco VASTA - Tel. 347 7001081
VIAGGIARE SICURI
Consulta il sito del Ministero Degli Esteri - Viaggiare Sicuri per informazioni su sicurezza, clima, meteo, sanità, documenti di viaggio, visti e valuta.
VISTI E VACCINAZIONI
Dal 03 aprile 2017 è obbligatorio ottenere il visto on line per l’India cliccando su https://indianvisaonline.gov.in/evisa/tvoa.html
Tutte le info le trovate QUI
Consigliata antitifica, raccomandata profilassi antimalarica (clorochino-resistente).
SITUAZIONE COVID-19
India

Chiuso momentaneamente al turismo.

Quota di partecipazione
Quota base da Roma o Milano
1.730
Supplemento estate
+ 240
Per partenze da altre città indicare la preferenza sulla scheda
la quota comprende
il trasporto aereo compreso Leh Delhi e il trasporto da Delhi a Manali-Kibber e Pang-Leh, la guida Ladakh turismo e trek, la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze), guida, cavalli, cuoco e viveri per i giorni di trek.
la quota non comprende
gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE
NB: Le quote hanno un valore indicativo e saranno confermate nel foglio notizie di ogni partenza.
Cassa comune
Cassa comune
300
La cassa comune e' l'importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere. Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il punto 5 del Decalogo per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune.
Partenze programmate
08 OTT - 26 OTT
cod: 7782
Prenota
Itinerario e redazionale

Il trekking segue l’antica pista che collegava i due regni di Ladakh e di Spiti.
Dall’Italia in volo per New Delhi e Leh, capitale del Ladakh, dominata dal suo palazzo reale e dalla corona di montagne che la circondano. Dedichiamo i primi giorni alla visita dei principali monasteri della bassa valle dell'Indo Alchi, Lamayuru, Ridzong per un opportuno acclimatamento alla quota. Poi ci spostiamo a Tiksey ed Hemis per raggiungere l'altopiano e la Tsomoriri Wetland Conservation Reserve che ospita una interessantissima avifauna: Grus nigricollis, Anser indicus, Larus brunnicephalus, Podiceps cristatus, Podiceps nigricollis, munitevi di binocolo! Nella valle che sfocia presso il monastero di Karzok in estate vi è un grande accampamento dove si radunano nomadi chang-pa e pastori qui rifugiati dal Tibet. Abili ed audaci cavalieri, i chang-pa cacciano il kyang la cui carne completa la dieta povera di proteine. Estate e inverno si riparano sotto le "rebo", tende di lana che essi stessi tessono e che ornano di code di yak e con tarchen (stendardi di preghiera). La pratica della poliandria e la religione buddhista, i caratteri fisici ed i costumi, testimoniano la loro origine tibetana. In effetti hanno una statura più alta dei Ladakhi ed i visi lunghi ed ovali, i lineamenti fini e delicati, quasi androgini, li distinguono dalle altre etnie. 

Dal monastero di Karzok (4500 m) iniziamo il trek. Per l’intera giornata costeggiamo la sponda occidentale del lago. Sembra di camminare tre metri sopra il cielo mentre le montagne si riflettono sotto di noi. Il lago è metafora dello specchio: ci ricorda di guardare dentro noi stessi perché ogni persona può essere Buddha. Dopo Kyang-dam ("la piana dell'asino selvaggio") costeggiamo la piana di Chumur (O) che è territorio tibetano controllato dai cinesi. Il nomadi di Karzok in inverno si spostano a Chumur perché vi è meno neve e per rimanervi pagano una tassa ai cinesi.
Di prima mattina, guadiamo il Pare Chu ed entriamo in una serie di valloni selvaggi. Pareti di roccia, vette di oltre 6.000 metri e ghiacciai pensili formano il maestoso ambiente dell’Himalaya che valichiamo attraverso il Parang la (5.600 m) per scendere in una gola strettissima che aggiriamo risalendo infine al villaggio di Kibber (4200 m) considerato l’insediamento più alto dell’India.
Siamo in Spiti, culla della rinascita del Buddismo nell’anno 1000. In questa valle predicarono Rinchen Zanpo ed Atisha, grande santi del Vajrayana. Una doverosa visita a Kye Gompa e Tabo, con il suo tempio millenario, vero scrigno di tesori artistici, un paradiso di colori ed immaginazione. Poi una giornata di trasferimento ed eccoci a Manali e poi a Delhi ed in Italia.

Il trekking potrebbe essere effettuato in senso inverso.

I viaggi svolgeranno il programma previsto in Ladakh. Si conferma che la regione del Ladakh è considerata sicura e che tutte le strade sono regolarmente percorribili.

Itinerario di viaggio
Giorno 1
aereo
Italia - Delhi
Giorno 2
aereo
Delhi - Leh (3.500m)
Giorno 3
jeep
Leh - Alchi (2.900m) - Lamayruru
Giorno 4
jeep
Lamayruru - Rizong - Likir- Phyang - Leh
Giorno 5
jeep
Leh - Shey - Tilset - Hemis - Karzok (m. 4.500)
Giorno 6
Karzok - campi nomadi - Karzok (m. 4.500)
Giorno 7
trek
Karzok - Campo 1 (m. 4.500)
Giorno 8
trek
Campo 1 - Kyangdam (m. 4.519)
Giorno 9
trek
Kyangdam - Norboo Sumdo (m. 4.480)
Giorno 10
trek
Norboo Sumdo - Umlung (m. 4.579)
Giorno 11
trek
Umlung - Tarang Yokma (m. 4.728)
Giorno 12
trek
Tarang Yokma - Bubnen (m. 5.037)
Giorno 13
trek
Bubnen - Parang La (m. 5.556) - Takkarzong (m. 4.328)
Giorno 14
trek
Takkarzong - Thangltak 4.643 m. - Kibber (m. 4.200)
Giorno 15
jeep
Kibber (m. 4.200) - Tabo - Kaza
Giorno 16
jeep
Kaza - Kam zam la - Rohatang la - Manali
Giorno 17
Manali
Giorno 18
jeep
Manali - Delhi
Giorno 19
aereo
Delhi - Italia

Un libro essenziale nello zaino:
Marco Vasta (per ordinazioni: www.marcovasta.net) LADAKH - Turismo e trekking in Kashmir, Ladakh, Zanskar; Lahul, Spiti, Himachal Pradesh, Garwal, Kumaon. Ed. La bottega del caffè letterario - Avventure nel Mondo 2009
Letture:
La marmotta dello Tso Moriri di Silvano Pisano, AnM n° 1 2006
http://www.viaggiavventurenelmondo.it/nuovosito/rivista/articoli/01-2006-T-20.pdf

NB: La sezione "Itinerario e Redazionale" costituisce un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori. Costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi proposti da Viaggi nel Mondo.
I nostri partner per questo viaggio
Materiale di viaggio
Equipaggiamento
Goretex
Per questo viaggio ti consigliamo abbigliamento e calzature con membrana Gore-Tex. Prenota il viaggio per ricevere un codice di Extra Sconto -10% su tutti i prodotti Goretex.
Quaderno di viaggio
LADAKH - GUIDA VASTA
I quaderni di viaggio sono raccolte di articoli selezionati da Avventure nel Mondo. Vengono inviati ai partecipanti iscritti al viaggio.
Approfondimenti e social
Libreria dell'Angolo dell'Avventura LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA Entra nella nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio.
Altri viaggi simili