Viaggi Avventure nel Mondo

NEPAL KAILASH Trek dal Nepal al Tibet Viaggio di gruppoTrekkingIndia, Nepal e Dintorni

Foto do Lorella Bacchini
DURATA
22 giorni
PERIODO
Mag Giu Lug Ago Set
PERNOTTAMENTI
tenda e case
TRASPORTI
jeep, camion
PASTI
ristorantini e al sacco
DIFFICOLTÀ
trekking a piedi in quota
INFORMAZIONI
I coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni. Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici:
Silva SCAGNETTO - Tel. 3483202250
Nicola GIANA - Tel. 3408958565
VIAGGIARE SICURI
Consulta il sito del Ministero Degli Esteri - Viaggiare Sicuri per informazioni su sicurezza, clima, meteo, sanità, documenti di viaggio, visti e valuta.
VISTI E VACCINAZIONI
Per la Cina il costo è compreso nella quota, provvediamo a prendere il visto collettivo.
Il visto per il Nepal e il trek permit vengono presi in arrivo (il visto si paga con la cassa comune, costo visto in arrivo 30$ per soggiorni di 15 gg, 50$ per soggiorni di 30 gg.)
Scaricare il form di richiesta da presentare all’arrivo da http://www.nepalimmigration.gov.np/?page_id=119
Il visto può essere richiesto anche al Consolato del Nepal di Roma presso Viaggi Nel Mondo Srl, Largo Carlo Grigioni 7, 00152 Roma. Inviare con Corriere Espresso insieme alla scheda di prenotazione il passaporto con la validità residua di almeno 6 mesi dalla data di partenza, 1 foto tessera a colori ed il modulo compilato e firmato SCARICABILE QUI. Il costo del visto di 15 giorni è di 30 euro, il costo del visto di 30 giorni è di 50 euro, il costo verrà addebitato sul foglio notizie. Per coloro che decidono di prendere il visto in arrivo suggeriamo la procedura della richiesta preventiva online per mezzo del sito http://online.nepalimmigration.gov.np che facilita e velocizza l'entrata nel Paese.


Portare 4 foto.
Per il Tibet è obbligatorio inviare una scansione delle due pagine con foto e dell’eventuale pagina del rinnovo del passaporto a passaporti_tibet@viaggiavventurenelmondo.it con 20 giorni di anticipo.
Consigliata la vaccinazione antitifica.
SITUAZIONE COVID-19
Cina

Chiusa al turismo.

Nepal

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Quarantena di 7 giorni e compilazione modulo e portare con se il codice a barre ottenuto.
Al settimo giorno ulteriore test.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021
 

Tibet

Chiuso al turismo.

Quota di partecipazione
Quota base da Roma o Milano
3.640
Supplemento estate
+ 150
Supplemento stagionale Supplemento alta stagione (volo): Ottobre
+ 150
Estensione Estensione Limi (+7 gg)
+ 480
Il Saga Dawa si svolgerà il 26 maggio
Chi intende effettuare il Kora del Monte Kailash e ha più di 60 anni dovrà presentare un certificato medico su richiesta delle autorità cinesi.
Supplemento voli nazionali se necessari
la quota è suscettibile di variazioni per effetto del vettore utilizzato
la quota comprende
il trasporto aereo, la guida Nepal del Centro Studi, la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze), il costo del visto collettivo per la Cina, un pacchetto di servizi comprendente tutti i trasporti, i trasferimenti in auto, i portatori durante il trek con l’ufficiale di collegamento, il Trekking Permit, tutti i pasti durante il trek e il soggiorno in Tibet. L’eventuale necessità di utilizzare un volo charter da Nepalgunj a Simikot in sostituzione del volo di linea potrà comportare un aumento.
la quota non comprende
gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE
NB: Le quote hanno un valore indicativo e saranno confermate nel foglio notizie di ogni partenza.
Cassa comune
Cassa comune
250
La cassa comune e' l'importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere. Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il punto 5 del Decalogo per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune.
Partenze programmate
Nessuna partenza programmata
Itinerario e redazionale

Si apre una nuova frontiera sul confine tra Nepal occidentale e Tibet. Potremo percorrere a piedi la mulattiera che da Simikot porta in Tibet lungo la valle di Humla solcata dal fiume Karnali (conosciuto anche come Purang River o Mabjha Khabad, il fiume che esce dalla bocca del pavone), fino a raggiungere i mitici laghi di Manasarovar e Raksha ed il monte Kailash, sacro alle religioni induista, buddista, bön e jainisti, chesi innalza aldilà dell’Himalaya sul pianoro tibetano ed è considerato il «centro del mondo» da milioni di fedeli. Per i Buddisti, ogni giro compiuto a piedi attorno alla montagna è un momento di avvicinamento al Nirvana. Alcuni affrontano i cinquanta chilometri del kora (il periplo della montagna) in una sola giornata, altri impiegano anche due settimane procedendo con una infinita serie di genuflessioni. 

In volo dall’Italia a Kathmandu e volo per Nepalganji e Simikot (2.900 m), capoluogo del distretto di Humla. Ci aspettano cinque giorni di cammino fra valli alpine. Scendiamo sul fondovalle a 2.400 m ed iniziamo una lenta risalita fra villaggi abitati da genti Chhetri e Takuri. La pista, in saliscendi, attraversa i villaggi di Kermi, Yalbang con i loro tempietti induisti e lamaisti per poi alzarsi verso Muchu, Mota Gompa e Yari con case tibetane e abitanti bothia (termine indiano per indicare i Tibetani). Lungo il tratturo incontreremo migliaia di capre cariche di sacchetti di riso e salgemma, queste carovane testimoniano che questo sentiero è un millenario tragitto commerciale. E con loro pastori e mercanti, sciamani e pellegrini. Ormai acclimatati, superiamo il Nara la (4.600 m) ed entriamo nella regione di Ngari (Ali) (Tibet occidentale) alla frontiera fra Hilsa e Sher. Visitiamo il gompa di Kojarnath, dell’ordine Sakia, e in jeep o camion per Taklakot, antico bazar, L’ambiente è differente ed è quello arido dell’altopiano. 

Dopo il lindo villaggio di Toyo valichiamo il Gurla la (a fianco del Gurla Mandatha e ci affacciamo su una delle pianure più sacre della terra, solcata dai meandri del fiume Sutlej. Il monte Kailash (6.614 m) si staglia solitario innanzi a noi. Sarà un momento emozionante. Migliaia di anni fa i primi sadhu indiani si affacciarono oltre l’Himalaya, la dimora delle nevi, e individuarono l'asse del mondo e il lingam di Shiva in questa piramide di diamante. La strada scende dolcemente nella piana costeggiando il lago Rakshah, il lago dei demoni, e raggiungiamo i monasteri di Gossul Gompa e Chiuarroccati sulla riva rocciosa del sacro Manasarovar (4.274 m). Pellegrini indi e fedeli tibetani compiono il periplo del lago e si immergono nelle acque presso i cosiddetti «cancelli». Disposto sul margine settentrionale della piana di Bharka, il villaggio di Darchen (grande bandiera di preghiera) (4.620 m) è il punto da cui inizia il pellegrinaggio attorno al Kailas: una dozzina di case ed una tendopoli. Lo sguardo spazia per più di duecento chilometri, oltre la piana che abbiamo percorso, verso l’imponente Gurla Mandata (7.117 m) che si staglia isolato sull’orizzonte meridionale. Alle sue spalle fanno capolinole cime nepalesi del Saipal (7.031 m), dell’Api e quelle del Garwal Himal in India con il Nanda Devi, il Trisul, è un orizzonte infinito costellato di vette. 

Da tutta l’immensa regione di Ngari (ilTibet occidentale), ma anche dal Tibet centrale e dal Kam, centinaia di pellegrini sono venuti per intraprendere il kora (periplo della montagna): indossano cappelli dalle più strane fogge; sopra la chuba, la grande palandrana scura, portano fasce coloratissime. I più poveri si difendono dal freddo con abiti tagliati nella pelle di yak, le donne che giungono dal nord indossano mantelli rossi e neri. Con la nostra carovana di yak e cavalli, li seguiremo affrontando il cammino in tre giornate ed incontrando i pellegrini Bön che compiono il kora in senso inverso al nostro. Le tappe di questo percorso esoterico si snocciolano come il rosario fra le mani dei fedeli: i quattro chhatsal ghang (luoghi di genuflessione), il sacro palo o tharboche, le quattro impronte di Buddha (tib, shapje dragdog), il Chorten Kanggni (lett.: chorten d’ingresso del kora), i luoghi legati alla leggenda di Gesar di Ling, il lago Gaurikhund (tib. Tuuje Chempo tshom; lago del grande e compassionevole Bodhisattva), ed i gompa di Chhökua 4.820 m, Driraphug, Zutrulpugh. Il punto più elevato è il DolmaLa a 5.600 metri. Chi lo valica, ci ricorda Lama Govinda, entra in una nuova vita. Tornati a Darchen, una breve salita permette la visita dei monasteri di Gyengtak, Silung e la vista della imponente parete suddel Kailash. 

Riprendiamo le nostre jeep e iniziamo il ritorno. Procediamo verso est e, valicato il Mayum la, entriamo nella ampia valle del Tsangpo (Brahamaputra) dove vagano i pastori Drokpa. Fra colline di 6.000 metri, pascoli, dune di sabbia, guadi e spazi sterminati incontreremo le loro tende nere e le mandrie di yak che punteggiano i pendii attorno agli accampamenti: un ambiente dove ogni montagna presenta i colori più vari. Raggiungiamo Saga e traghettiamo il Brahamaputra verso il lago Paicü Tsö sotto l’imponente bastionata dello Shisha Pangma (8.027m) e delle montagne più settentrionali del Langtang Himal raggiungendo lo spartiacque e scendendo attraverso la valle di Nyalam fino in Nepal e Kathmandu. Infine il volo di ritorno in Italia.

NB: La sezione "Itinerario e Redazionale" costituisce un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori. Costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi proposti da Viaggi nel Mondo.
I nostri partner per questo viaggio
Materiale di viaggio
Equipaggiamento
Goretex
Per questo viaggio ti consigliamo abbigliamento e calzature con membrana Gore-Tex. Prenota il viaggio per ricevere un codice di Extra Sconto -10% su tutti i prodotti Goretex.
Quaderno di viaggio
NEPAL
I quaderni di viaggio sono raccolte di articoli selezionati da Avventure nel Mondo. Vengono inviati ai partecipanti iscritti al viaggio.
Quaderno di viaggio
TIBET
I quaderni di viaggio sono raccolte di articoli selezionati da Avventure nel Mondo. Vengono inviati ai partecipanti iscritti al viaggio.
Approfondimenti e social
Libreria dell'Angolo dell'Avventura LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA Entra nella nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio.
Altri viaggi simili