Avventure nel Mondo
DURATA
16 giorni
PERIODO
Giu Lug Ago Set
PERNOTTAMENTI
alberghetti, tenda propria, case private
TRASPORTI
a piedi, bus
DIFFICOLTÀ
trekking di 10 giorni media difficoltà, 2 passi a 4.000 metri
Vuoi info su questo viaggio?
Contatta il coordinatore assegnato alla data che ti interessa. Se non è ancora stato assegnato puoi contattare questi coordinatori che hanno già effettuato il viaggio:
Massimo CASTELLUCCI - Tel. 054389288
Vuoi sapere come funzionano i nostri viaggi? Leggi il decalogo e consulta le FAQ.
VISTI E NORME

Tajikistan: non occorre il visto. È necessario avere un passaporto integro, con validità residua di almeno 6 mesi dall’ingresso nel Paese, inviare al momento della prenotazione la scansione a colori del passaporto e di una foto-tessera a passaporti2@viaggiavventurenelmondo.it

N.B. I requisiti indicati valgono per i viaggiatori di nazionalità italiana. I partecipanti di nazionalità NON italiana dovranno documentarsi autonomamente circa i requisiti di ingresso richiesti presso la propria rappresentanza consolare e quella del paese di destinazione.
VACCINAZIONI

Tajikistan: non ci sono vaccinazioni obbligatorie

VIAGGIARE SICURI
Consulta il sito del Ministero Degli Esteri - Viaggiare Sicuri per informazioni su sicurezza, clima, meteo, sanità, documenti di viaggio, visti e valuta.
Quota di partecipazione
Quota base
Da Roma o Milano
2.140 €
Supplemento
Estate
fino a*
+100 €
(*) I supplementi stagionali indicano l'importo massimo che potrà essere applicato sul periodo di riferimento. Avventure nel Mondo si impegna a tenere i costi sempre al minimo e per questo, dove possibile, i supplementi verranno applicati solo in parte o eliminati.
N.B. Le quote pubblicate hanno un valore indicativo e saranno confermate nel foglio notizie. Le prenotazioni effettuate entro 10 giorni dalla partenza potrebbero subire una maggiorazione che verrà comunicata all'iscrizione. Se la maggiorazione sarà ritenuta incongrua, potrai annullare senza penale.
La quota comprende
il trasporto aereo, il quaderno di viaggio, la polizza infortuni e l'assistenza completa europassistance (prendere visione delle due polizze) un pacchetto di servizi di 14 giorni che comprende: il trasporto in bus a/r da Dushanbe alla zona del trekking, tutti i pernottamenti in alberghetti economici e case private, una guida, cuoco, pasti, muli per il trasporto bagagli durante il trekking.
La quota non comprende
gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei e successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE.
Cassa comune
Cassa comune
120 €
La Cassa Comune è una stima delle spese per persona in corso di viaggio per alcuni dei servizi non compresi nella quota di partecipazione, nello specifico: pasto principale (solitamente la cena), pernottamenti, trasporti (quando non già inclusi nella quota) e le escursioni imprescindibili e funzionali alla realizzazione del viaggio. Non sono compresi nella Cassa Comune quei servizi mirati ad aumentare il comfort in corso di viaggio, per i quali il coordinatore potrà darvi una chiara indicazione dei costi. Consulta le FAQ ed il punto 6 del Decalogo per una spiegazione dettagliata sulla gestione della Cassa Comune.
Partenze programmate
06 LUG - 21 LUG
cod: 7478
Prenota
27 AGO - 11 SET
cod: 8316
Prenota
Redazionale di viaggio

Torniamo nuovamente in Tagjikistan, in questa isolata repubblica dell'Asia Centrale che offre scenari montani molto attraenti con una popolazione ospitale. 

Faremo un inedito trekking di 10 giorni con partenza e arrivo a Veshab nella Zerafshan valle. I primi quattro giorni di trek il percorso si snoda lungo le valli laterali dello Zerafshan, incontreremo diversi villaggi. Il quinto giorno di cammino superato il Rost pass di poco superiore a 4.000 m, entreremo nella Yagnob valle dove fra uno scenario montano molto vario e suggestivo incontreremo i suoi villaggi. Qui vivono gli yagnobi, ultimi eredi di una tradizione millenaria che non vuole essere perduta, alcuni parlano ancora l'antica lingua sogdiana parlata ai tempi di Alessandro Magno. 

Il nono giorno attraverso il Darkh pass sui 4.000 m, lasciamo le valli dello Yagnob per ritornare ancora nella Zerafshan valle per concludere questo suggestivo anello sempre al villaggio di Veshab. Il nostro trek sarà un bellissimo passaggio a piedi in un'area montana sconosciuta ancora poco battuta dal turismo.
In volo dall'Italia a Dushanbe la capitale del Tagjikistan, in aereoporto ci attende il nostro corrispondente, un giorno dedicato alla visita della città con i suoi interessanti musei, monumenti e bazar.

Il giorno successivo con un mezzo ci dirigiamo a nord per giungere a Ayni, qui deviamo a destra e imbocchiamo la Zerafshan valle che scorre lungo il fiume omonimo, già notiamo il maestoso scenario montano caratterizzato da spoglie pareti color kaki e macchie di verde intenso e rigoglioso, giungiamo a Veshab tradizionale e ospitale villaggio della Zerafshan valle, dove trascorreremo la notte in una gesthouse.

L'indomani caricati i nostri bagagli sui muli iniziamo il nostro trekking, subito attraversiamo il fiume che lentamente ci porta lungo campi coltivati al villaggio di Darg poi si attraversa un altro fiume e si arriva all'insediamento di Kazdon, circa 5 ore, il secondo giorno il sentiero cambia valle in direzione est sempre campi coltivati e terrazzamenti con pastori al pascolo, si sale lentamente a un passo a 3.178 metri poi scendiamo al villaggio di Ronzh, dove ci accampiamo, oggi circa 6 ore. 

Il terzo giorno il sentiero prosegue in un'altra valle verso sud per giungere alle case di Imbef, di fronte a noi lo spettacolare scenario della catena montuosa dello Zerafshan range, da Imbef ci dirigiamo al villaggio di Andarvasht in questi villaggi la popolazione ci inviterà a visitare le loro case per offrirci principalmente latte fresco e yogurt, e il loro caratteristico pane, gente molto ospitale, poi affrontiamo il Maich pass a 3.351 metri per cambiare valle e arrivare al caratteristico villaggio di Shurkat, dove ci accamperemo sempre in tenda, ma può darsi che per la notte si venga ospitati in una stanza di una casa, oggi circa 6 o 7 ore di cammino. Il mattino seguente da Surkhat in un continuo saliscendi raggiungiamo il grande insediamento di Ghuzn, qui proseguiamo lungo la valle verso sud per giungere a Gukot proseguiamo per l'area di campeggio chiamata Kulhoi Boloi, odierne circa 6 o 7 ore. 

Il quinto giorno di trek si prosegue lungo la valle di Dzhoy, incontreremo alcuni piccoli laghi poi saliamo al Rost pass mappato a 4017 metri il punto più alto dell'intero trekking, questo passo divide la Zerafshan dalla Yagnob valle attorno a noi lo scenario è maestoso, scendiamo per giungere al fiume Yagnob e ora siamo proprio nella medesima valle giriamo a destra per arrivare a Kirionte, ora villaggio disabitato qui nelle vicinanze facciamo campo. 

Il sesto giorno percorriamo la Yagnob valle subito si arriva al villaggio di Qiansi con le sue case di pietra sparse proseguiamo sulla riva alla nostra destra del fiume Yagnob poi scendiamo al ponte per salire al villaggio yagnobi di Pskon a 2630 metri, anche qui la gente molto ospitale ci inviterà in casa per una breve sosta, poi alcuni sentieri portano a Garmen altro villaggio, siamo nel cuore delle varie valli dello Yagnob, il programma prevede di arrivare a Kol a 2.650 metri altro insediamento in una posizione stupenda con attorno montagne e valli molto ampie e campi coltivati, qui trascorriamo la notte, e il giorno dopo il settimo giorno di trek è prevista una sosta in quest'area, la guida ci proporrà alcuni itinerari odierni tra cui quello di salire al Tagrich pass a circa 3.500 metri da cui si ha una veduta spettacolare a 360 gradi su tutta l'area e poi rientrare a Kol per un altro sentiero. 

L'ottavo giorno di trek da Kol si parte si sale si cambia valle per ritornare lungo le rive del fiume Yagnob si giunge all'insediamento di Shovita dove facciamo campo, circa 5 o 6 ore. 

Il nono giorno da Shovita subito incontriamo l'insediamento di Bidef poi il sentiero lascia le rive del fiume Yagnob e lentamente si sale al Darkh pass mappato a 3.934 metri, lasciamo definitivamente la Yagnob valle per entrare nuovamente nella Zerafshan valle scendiamo a Eskidarg per giungere al villaggio di Darg incontrato al termine del primo giorno di trek a Darg prevista la notte in gesthouse, oggi circa 7 ore di cammino. 

Il giorno seguente siamo al decimo e ultimo giorno di trek qui dipende dalle nostra voglia e condizione di terminare il trek, infatti ci sono diversi sentieri più o meno lunghi che da Darg portano a Veshab, dove trascorreremo la notte nella gesthouse dell'andata, dove ci sarà offerta un'ottima e varia cena per festeggiare la conclusione di questo trek. Il mattino seguente un mezzo ci porterà a Penjikent lasciati i bagagli in hotel visiteremo nel pomeriggio la città. La mattina seguente da Penjikent visto di prima mattina l'animato bazar con un mezzo ritorniamo a Dushanbe, per il volo di rientro in Italia.

N.B.: La sezione "Itinerario e Redazionale" costituisce un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori. Costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi proposti da Avventure nel Mondo.
Approfondimenti e social
Libreria dell'Angolo dell'Avventura LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA Entra nella nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio.
Altri viaggi simili