Viaggi Avventure nel Mondo

FAR WEST TRENTINO

Foto di Catia Desiati
DURATA
9 giorni
PERIODO
Giu Lug Ago Set
PERNOTTAMENTI
campeggi, alberghetti, rifugi ed altro
TRASPORTI
minibus/auto a noleggio
PASTI
Ristorantini e/o cassa cucina
DIFFICOLTÀ
facile
INFORMAZIONI
I coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni. Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici:
Mauro ANGELI - Tel. 347 5873838
Quota di partecipazione
Quota base da TRENTO
480
la quota comprende
il noleggio per 9 giorni di minibus/auto, la polizza infortuni e l'assistenza Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze).
la quota non comprende
tutto quello che non è previsto nella quota comprende
NB: Le quote hanno un valore indicativo e saranno confermate nel foglio notizie di ogni partenza.
Cassa comune
Cassa comune
400
La cassa comune e' l'importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere. Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il punto 5 del Decalogo per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune.
Partenze programmate
05 GIU - 13 GIU
cod: 7756
Prenota
19 GIU - 27 GIU
cod: 7758
Prenota
31 LUG - 08 AGO
cod: 7759
Prenota
07 AGO - 15 AGO
cod: 7762
Prenota
14 AGO - 22 AGO
cod: 7764
Prenota
04 SET - 12 SET
cod: 7765
Prenota
18 SET - 26 SET
cod: 7766
Prenota
Itinerario e redazionale
 Foto di viaggio
Itinerario di viaggio
Giorno 1
Ritrovo a Trento, noleggio pulmino, visita veloce al centro storico della città e trasferimento a Riva del Garda dove si pernotta (42 km. – 45 minuti di trasferimento), lungo la valle dei laghi, facendo una sosta immancabile al lago di Castel Toblino ed, eventualmente, alla omonima cantina di Sarche, dove gustare un sorso di vino Santo. Pernottamento: camping al Lago a Riva del Garda in alberghetto o tenda
Giorno 2
trek
6,2 km
3,20 ore
Sentiero del Ponale: dislivello 470 m. D+. La Strada del Ponale offre una vista spettacolare sul Benaco: trasformata in sentiero pedonale e ciclabile (valutare eventuale noleggio di bici elettriche), è una delle attrazioni del Garda trentino. Il sentiero del Ponale collega Riva del Garda alla valle di Ledro. La strada, scavata nella roccia nella seconda metà del 1800, è stata dismessa dopo la realizzazione della galleria vent’anni fa. Dal 2004 è stata trasformata in sentiero, dove è permesso transitare anche con le biciclette. Per le sue caratteristiche ambientali e storiche è uno dei più belli e conosciuti sentieri europei. Partiamo nel centro di Riva del Garda e seguiamo la costa, passando davanti alla storica centrale idroelettrica. Dopo meno di un km, attraversiamo la strada Gardesana occidentale, seguendo il segnavia D01 in direzione Ledro. Lasciamo dietro di noi l’asfalto e ci troviamo già in mezzo al bellissimo percorso panoramico del Ponale, che si aggrappa alle pareti di roccia, a tratti perforandole con piccole gallerie. Dopo due km di leggera salita, la strada curva verso destra, sopra la baia dello sbocco della Valle di Ledro. A questo punto si può scegliere se proseguire fino a Punta Larici (907 metri s.l.m.) con una vista spettacolare sul lago di Garda (sentiero lungo 8,6 km. da Pregasina, e un tempo di percorrenza medio di 3,5-4 ore, da aggiungere alle precedenti) o al bellissimo lago di Ledro, dove c’è anche il museo delle Palafitte che espone i reperti archeologici del noto insediamento preistorico. Pernottamento: camping al Lago a Riva del Garda in alberghetto o tenda
Giorno 3
bus
7,4 km
Lago di Tenno e Canale Giornata rilassante, con mattinata al lago di Tenno, dal caratteristico colore turchese, è uno dei laghi alpini più puliti in Italia ed è balneabile nel periodo estivo. La sua formazione, nel 1100 circa, è dovuta ad una frana staccatasi da Cima Salti (a sud ovest), che bloccò il corso del 'Rio Secco'. Il lago è caratterizzato dalla presenza di un isolotto coperto da vegetazione. Quando il lago è basso affiora un'altra isola, detta 'Isola dell'86': in quell'anno vi fu posta una targa che recita: 'Quando mi vedrete, piangerete': l'isola infatti affiora solo in condizioni di estrema siccità, calamità per le coltivazioni dell'area. Nel pomeriggio visiteremo il borgo medievale di Canale viene considerato uno dei “cento borghi più belli d'Italia”. E’ un concentrato di storia, architettura, arte e tradizione, preservato quasi intatto fino ai giorni odierni. La sua architettura fatta di case in pietra, avvolti, sottopassi, vicoletti e ballatoi ben rappresenta la tradizionale architettura dei borghi contadini dell'area. Nel mese di agosto di ogni estate il borgo si anima per la tradizionale manifestazione del 'Rustico Medioevo', tra gastronomia e rievocazione storica. La “Casa degli Artisti Giacomo Vittone”, nata negli anni ‘60 dall’idea di un pittore dilettante, Giacomo Vittone, che da Riva del Garda saliva fino al Borgo in bicicletta per dipingere, è da anni luogo di incontri e passaggi per artisti da tutto il mondo; oltre alle mostre temporanee di livello internazionale, nei locali si possono trovare le numerose opere lasciate in dono dagli artisti che vi hanno soggiornato nel corso degli anni. Nei pressi è visitabile il museo degli attrezzi agricoli, dove si trova una vasta collezione di attrezzi tradizionalmente usati nell'agricoltura ed altre attività come le botteghe artigiane e le cantine. Pernottamento: camping al Lago a Riva del Garda in alberghetto o tenda
Giorno 4
bus
64,7 km
1,20 ore
Cascate Nardis Lasciamo il basso Trentino di buon’ora e ci dirigiamo verso il Parco Naturale Adamello Brenta. Una fresca nube in estate, fantastiche colonne di cristallo in inverno: le cascate Nardis, sono probabilmente tra le più spettacolari del Trentino, con un dislivello superiore ai 100 metri. Si trovano nel Parco Naturale Adamello Brenta, all’ingresso della Val Genova, laterale della Val Rendena che si imbocca dall'abitato di Carisolo (previa prenotazione del parcheggio per il pullmino: Simbolo della Valle, definita nell’Ottocento 'la Versailles dell’Italia settentrionale' per la sua ricchezza d’acque, le cascate sono formate dal rio Nardìs, il quale nasce dall’omonimo ghiacciaio che imbianca il versante orientale della montagna più elevata posta in Trentino, la Presanella (3558 m.). Dopo un'oretta di camminata, potremo ritornare al nostro pullmino e spostarci al rif. Laghi di Cornisello. Da lì in 40 minuti si può raggiungere il favoloso lago Nero e, volendo il rif. Segantini. Pernottamento: campeggio Faè, tra Pinzolo e Madonna di Campiglio, in chalet o in tenda
Giorno 5
Cascate di Vallesinella e ferrata delle Bocchette o giro dei 5 laghi. Siamo nel cuore delle Dolomiti di Brenta, le possibilità di camminare sono praticamente infinite, per tutti i gusti. Possiamo decidere per un semplice giro delle cascate di Vallesinella (anche in questo caso obbligatorio prenotare in anticipo il parcheggio: o dei 5 laghi sopra Madonna di Campiglio, oppure fare due giorni in quota per affrontare la ferrata delle Bocchette con una guida alpina (vedere più sotto), dormendo al rif. Alimonta. Pernottamento: campeggio Faè, tra Pinzolo e Madonna di Campiglio, in chalet o in tenda oppure rif. Alimonta
Giorno 6
Cascate di Vallesinella e ferrata delle Bocchette o giro dei 5 laghi. Giornata per fare quanto non si è riusciti a fare il giorno prima, oppure per completare il trekking in quota con la ferrata delle Bocchette. In serata giriamo attorno al massiccio del Brenta, superando il passo Campo Carlo Magno e scendiamo in val di Sole col pullmino, circa 31 km. in 44 minuti. Pernottamento: campeggio Dolomiti, a Dimaro, in appartamento o in tenda
Giorno 7
bus
Lago di Tovel Con il gruppo si valuterà se effettuare qualche attività sul torrente Noce (rafting, hydrospeed o altro, vedere sotto) e poi si arriverà fino a Tuenno e da lì al lago di Tovel (previa prenotazione del parcheggio per il pullmino: Il lago di Tovel è stato anche chiamato lago degli orsi perché sono presenti alcuni orsi bruni nella valle, e lago rosso per il fenomeno dell'arrossamento delle sue acque, che avveniva fino al 1964 per azione di un'alga (Tovellia sanguinea). Qui sarà possibile fare a piedi il giro del lago da abbinare al giro delle malghe circostanti, a Castel Thun (uno dei migliori castelli medievali d’Italia: al suggestivo santuario di S. Romedio oppure kayak lungo i canyon del Rio Novella (si veda più sotto), raggiungendo in serata Molveno (46 km. in poco più di un’ora con il pullmino). Pernottamento: camping Spiaggia al lago di Molveno in bungalows o tende
Giorno 8
Lago di Molveno In questa splendida località turistica alpina ci fermeremo tutto il giorno. Sarà possibile fare una moltitudine di attività, fra le quali un bagno nel suo splendido lago, una camminata fino al rif. Montanara, l’adrenalinica ferrata delle Aquile sulla cima della Paganella (necessaria guida alpina), la discesa in mountain bike o in tandem col parapendio (si veda più sotto). Pernottamento: camping Spiaggia al lago di Molveno in bungalows o tende
Giorno 9
Rientro a Trento, con restituzione del pullmino preso a noleggio, con eventuale visita guidata in una delle numerose cantine della piana Rotaliana, fra cui Rotari, Endrizzi o Foradori, salutandoci con un brindisi alla nuova amicizia ed ai futuri viaggi assieme.
 Foto di viaggio
 Foto di viaggio
 Foto di viaggio

ESCURSIONI FACOLTATIVE (DA FARE ACCOMPAGNATI CON GUIDE/ISTRUTTORI):

- Parapendio in tandem dal monte Baldo o sul lago di Molveno con video in Alta Risoluzione; pacchetto con risalita in funivia da 170 euro;

- Canyoning sul lago di Garda, circa 78 euro;

- Ferrata delle Bocchette partendo da Madonna di Campiglio costo guida per 5 persone: 120 euro) o ferrata delle Aquile partendo da Andalo della Paganella circa 80 euro a testa più la risalita in seggiovia 17 euro;

- Rafting o idrospeed sul fiume Noce circa 55 euro;

- Kayak lungo i Canyon del Rio Novella circa 45 euro

 Foto di viaggio
 Foto di viaggio

ALTRE FONTI DI INTERESSE IN CASO DI MALTEMPO:

- Museo di Arte Contemporanea (MART) a Rovereto: - entrata: 11 euro

- Museo delle Scienze (MUSE) a Trento: - entrata: 11 euro

- Centro Benessere ad Andalo o in Bondone - entrata 18 euro

 Foto di viaggio
 Foto di viaggio
NB: La sezione "Itinerario e Redazionale" costituisce un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori. Costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi proposti da Viaggi nel Mondo.
Approfondimenti e social
Libreria dell'Angolo dell'Avventura LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA Entra nella nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio.
Altri viaggi simili