Viaggi Avventure nel Mondo

CASTELLI ROMANI TREK Viaggio di gruppoTrekkingItalia

Foto di Patrizia Crisolini Malatesta
DURATA
7 giorni
PERIODO
Tutto l'anno
PERNOTTAMENTI
B&B, case private, hotel
TRASPORTI
a piedi, mezzi locali
PASTI
ristorantini, al sacco
DIFFICOLTÀ
trek medio/facile
INFORMAZIONI
I coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni. Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici:
Patrizia CRISOLINI MALATESTA - Tel. 3396216779
SITUAZIONE COVID-19
Italia

Permesso lo spostamento tra Regioni.
Libera circolazione tra regioni bianche e gialle.

Per gli spostamenti in Italia, in aereo, traghetti o treni, a partire dal 1 Settembre 2021  sarà necessario mostrare il green pass con uno dei seguenti requisiti: 
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
- Certificato di avvenuta guarigione da Covid
- Tampone Pcr o antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso.
 

Centro Italia

Tutte le regioni sono bianche.

Per gli spostamenti in Italia, in aereo, traghetti o treni, a partire dal 1 Settembre 2021  sarà necessario mostrare il green pass con uno dei seguenti requisiti: 
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
- Certificato di avvenuta guarigione da Covid
- Tampone Pcr o antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso.

 

Quota di partecipazione
Quota base da Roma
0
la quota comprende
la polizza infortuni e l’assistenza Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze).
la quota non comprende
tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE
NB: Le quote hanno un valore indicativo e saranno confermate nel foglio notizie di ogni partenza.
Cassa comune
Cassa comune
0
La cassa comune e' l'importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere. Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il punto 5 del Decalogo per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune.
Partenze programmate
08 OTT - 14 OTT
cod: 6744
Prenota
29 OTT - 04 NOV
cod: 6746
Prenota
12 NOV - 18 NOV
cod: 6747
Prenota
03 DIC - 09 DIC
cod: 6748
Prenota
23 DIC - 29 DIC
cod: 7723
Prenota
27 DIC - 02 GEN
cod: 7724
Prenota
14 GEN - 20 GEN
cod: 7725
Prenota
Itinerario e redazionale
 Foto di Patrizia Crisolini Malatesta
Foto di Patrizia Crisolini Malatesta

I Castelli Romani sono un insieme di cittadine dei Colli Albani posti a breve distanza da Roma; il nome risale al XIV secolo quando molti abitanti di Roma, per sfuggire alle difficoltà economiche e politiche derivanti dalla Cattività avignonese, si rifugiarono nei castelli delle famiglie feudali romane dei Savelli, degli Annibaldi, degli Orsini e dei Colonna. E’ questa una zona di interesse storico e archeologico e naturalistico, infatti i Castelli Romani sono tutti all’interno del Parco dei Castelli Romani, un Parco che si estende per circa 15.000 ettari e che presenta tanti itinerari di interesse naturalistico, archeologico e geologico molto interessanti tutti con segnaletica CAI.

Viaggio trek che non presenta difficoltà, ma in ogni caso occorre essere allenati.

Possibilità, terminato il trek, avendo dei pulmini a disposizione, di visitare i vari borghi dei Castelli Romani, tutti ricchi di testimonianze storico-archeologiche o semplicemente di spostarvisi per cenare.

 Foto di Patrizia Crisolini Malatesta
Foto di Patrizia Crisolini Malatesta
 Foto di Patrizia Crisolini Malatesta
Foto di Patrizia Crisolini Malatesta
Itinerario di viaggio
Giorno 1
Ci ritroveremo con tutto il gruppo a Roma da dove partiremo per Albano, che è stata identificata con Albalonga, la città egemone della Lega Latina fondata da Ascanio figlio di Enea, dove faremo base per la nostra settimana di cammino e visite. Nel pomeriggio potremo fare una passeggiata lungo le sponde del lago di Albano, di forma quasi circolare, sulle cui coste si trovano importanti resti archeologici preistorici e romani, come il Villaggio delle Macine, l'emissario artificiale e i ninfei dorico e del Bergantino, quest'ultimo parte integrante del complesso della villa albana di Domiziano; chi vorrà potrà fare il giro del lago in canoa o in pedalò, o potremo visitare la cittadina di Albano che conserva importanti testimonianze di epoca romana e medievale.
Giorno 2
Ci spostiamo a Nemi, un borgo stretto fra la montagna e il ciglio del cratere formatosi 200 mila anni fa, il cuicentro storico è rimasto quasi immutato dal Seicento. Il suo nome deriva dal latino “nemus”, bosco; per un bellissimo percorso trek circolare che ci porterà a Genzano percorrendo circa 15 km in un percorso di media difficoltà lungo il quale vedremo antichi acquedotti, la famosa Fontan Tempesta, una fontana antichissima lungo il percorso della Via Francigena del Sud, e al rientro a Nemi non mancheremo di gustare le fragoline di bosco per le quali Nemi è famosissima.
Giorno 3
Quest’oggi andiamo a Rocca Priora, il borgo più alto dei Castelli Romani, e da qui percorreremo quello che viene chiamato il Sentiero delle Fonti, un percorso di quasi 12 chilometri medio-facile. Già dal nome del sentiero è evidente che incontreremo numerose Fonti: Fonte Ceraso, poco dopo questa Fonte si incontra un bellissimo punto panoramico da dove è possibile volgere lo sguardo dai Monti Lepini al Circeo, dal gruppo dell'Artemisio ai Monti delle Faete, e ancora : Fonte Piscaro, caratteristica sorgente scavata nella roccia, Fonte Tegola, vicino alla quale vi è una bella edicola votiva dove è custodita la Madonna della Tegola, Fonte Formali, nonché alcune interessanti stratificazioni rocciose variamente colorate, di evidente origine vulcanica.
Giorno 4
Ci spostiamo a Rocca di Papa, borgo che conserva intatto l'assetto medievale e dominato dal Belvedere della Fortezza Medievale, sito archeologico di grande valore, dal quale si gode un panorama unico che giunge sino al mare. All'altezza della fortezza ci sono i cosiddetti Campi di Annibale (che prendono il nome dal celebre condottiero che si accampò qui durante la Seconda Guerra Punica), da dove si intercetta il basolato dell'antica Via Sacra. Il percorso che faremo è lungo 15 km e di media difficoltà: a poco più di mezzo chilometro dalla partenza incontreremo la Via Sacra che prosegue in leggera salita verso Monte Cavo, conducendoci però prima al suggestivo punto panoramico conosciuto localmente come "l'occhialone", da dove si gode la vista contemporanea dei due laghi di Albano e Nemi ed in lontananza fino al mare.
Giorno 5
Oggi torniamo a Nemi per fare il periplo del Lago di Nemi, anche questo di origine vulcanica, ma più piccolo del lago di Albano. Il percorso di oggi ci permetterà di godere della flora e fauna acquatiche, ma anche di vedere l'imboccatura dell'Emissario del Lago di Nemi, importante opera di ingegneria idraulica romana la cui galleria (oggi interamente percorribile a piedi) dopo 1700 metri giunge nella Valle Ariccia e il famoso Tempio di Diana Nemorense. Un percorso naturalistico, storico e archeologico di 7 km e facile. Finito il trek potremo visitare il borgo di Nemi e andare a visitare il Santuario del Santissimo Crocifisso, appena fuori dal borgo, Santuario voluto nel Seicento dal marchese Mario Frangipane che contiene l'icona bizantina della Madonna di Versacarro e un Crocifisso ligneo, scolpito nel 1669 da fra Vincenzo Pietrosanti da Bassiano e cui volto è talmente realistico da giustificare la credenza per cui l'artista l'avrebbe trovato già scolpito, non realizzato da mano d'uomo.
Giorno 6
Questa mattina ci sposteremo a Velletri per un magnifico percorso ad anello di circa 12 km e facile che ci porterà al Maschio d’Ariano e a Monte Peschio. Il percorso è paesaggisticamente molto bello, incontreremo lungo il percorso antiche tombe, di età del ferro, chiaramente visibili, ma anche un piccolo canyon molto suggestivo e Fontan Donzella, il cui nome significa "fanciulla che offre o prende acqua". La Fonte si trova in una valle naturale ai piedi della valle del lupo e risale a migliaia e migliaia di anni fa. Il nome è legato a una storia del periodo preromanico quando molti abitanti del luogo, per cause politiche e di carestia, si rifugiarono sul Monte Algido (Mons Algidus) in cerca di acqua e selvaggina. Alcuni di loro, stanchi ed affamati, si sdraiarono nei pressi della grotta che sorgeva sul luogo ove adesso si trova il casotto idrico. All'improvviso davanti ai loro occhi si materializzò una fanciulla vestita di bianco che indicò loro la grotta, per poi scomparire subito dopo. Si alzarono, entrarono nella grotta e vi trovarono una ricchissima sorgente d'acqua alla quale poterono finalmente dissetarsi. Per questo motivo il luogo venne chiamato "Fonte Acqua Donzella". La Fonte stessa si trova sopra una antica necropoli dove sono state scoperte circa duecento tombe.
Giorno 7
I nostri giorni di cammino sono terminati e quindi oggi torneremo a Roma, prima però ci spostiamo a Grottaferrata per la visita dell’Abbazia di Santa Maria di Grottaferrata, meglio nota come l’Abbazia greca di San Nilo, un vero gioiello dal punto di vista architettonico. L'Abbazia è fortificata e si presenta con una massiccia cinta muraria merlata, ospita monaci cattolici basiliani che seguono il rito bizantino, proprio della chiesa di Costantinopoli. La Chiesa di Santa Maria è affiancata da un campanile in stile romanico e presenta ornamenti in stile romanico e rivestimenti in stucco di stile barocco. La navata laterale contiene la cosiddetta Grotta Ferrata (crypta ferrata) e la Cappella Farnese con affreschi del Domenichino. L'abbazia conserva inoltre un bel chiostro, il criptoportico di un'antica villa romana, il Museo Archeologico, la biblioteca dove sono conservati più di mille manoscritti antichi e circa 50.000 volumi di grande valore, ed un famoso Laboratorio di Restauro del Libro Antico, che annovera fra i suoi lavori più importanti il restauro del celebre "Codice Atlantico" di Leonardo da Vinci.
Sono stati pochi giorni, ma averli vissuti in mezzo alla natura hanno rigenerato la nostra mente e il nostro corpo, ci hanno fatto conoscere un altro aspetto del nostro bel Paese e nuove persone.
 Foto di viaggio
NB: La sezione "Itinerario e Redazionale" costituisce un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori. Costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi proposti da Viaggi nel Mondo.
I nostri partner per questo viaggio
Materiale di viaggio
Approfondimenti e social
Libreria dell'Angolo dell'Avventura LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA Entra nella nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio.
Altri viaggi simili