Avventure nel Mondo
Avventure nel Mondo
Avventure nel Mondo
DURATA
14 giorni
PERIODO
Tutto l'anno
PERNOTTAMENTI
Alberghetti, ostelli, comunità, albergue
TRASPORTI
Treno e bus per raggiungere la località di partenza.
PASTI
Ristorantini, trattorie, uso cucina ove disponibile
DIFFICOLTÀ
Facile-Media. Comprende itinerari che si svolgono su strade, mulattiere, sentieri con percorsi ben evidenti, grazie ad un ottima segnaletica.
EQUIPAGGIAMENTO
Zaino max 50 litri, scarponcini da trekking, sacco a pelo leggero, borraccia, mantellina, sandali, pantaloni lunghi e corti, torcia a pile, cappellino, magliette, felpa o pile, giacca esterna. L’equipaggiamento non deve superare i 10 kg.
INFORMAZIONI
I coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni. Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici:
Paolo CARPI - Tel. 335-8251524
carpi.paolo@gmail.com
SITUAZIONE COVID-19
Italia

Nessuna restrizione 

Centro Italia

Nessuna restrizione 

 

Quota di partecipazione
Quota base
Partenza e appuntamento a Siena il giorno precedente il cammino
180
*Provvisoria*
NB: Le prenotazioni effettuate entro 10 giorni dalla data di partenza potrebbero subire una maggiorazione rispetto alla quota pubblicata che verrà notificata al momento dell'iscrizione. Nel caso in cui la maggiorazione non venga accettata sarà possibile annullare la prenotazione senza alcuna penale.
La quota comprende
la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance.
La quota non comprende
i trasporti locali, i pasti e i pernottamenti (che saranno effettuati in tende,alloggi di fortuna, case private, agriturismo decisi collettivamente dai partecipanti), a carico della cassa comune.
NB: Le quote hanno un valore indicativo e saranno confermate nel foglio notizie di ogni partenza.
Cassa comune
Cassa comune
450
La Cassa Comune è l'importo di spesa previsto per persona in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota di partecipazione. Si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti considerando un livello di servizi medio ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere. Consulta le FAQ ed il punto 5 del Decalogo per una spiegazione dettagliata sulla gestione della Cassa Comune.
Partenze programmate
15 LUG - 28 LUG
cod: 6689
Prenota
12 AGO - 25 AGO
cod: 6698
Prenota
Itinerario e redazionale
Avventure nel Mondo


Il nome "Francigena" sta proprio a indicare la via o le vie che "dalla Terra dei Franchi" consentivano ai pellegrini d'oltralpe di giungere a Roma. L'ingresso in Italia presso i valichi alpini portava i pellegrini lungo le strade consolari e sull'Appia in particolare, per giungere a Roma in preghiera, ma in seguito alla diffusione del "diario di Sigerico" cominciarono a ripercorrerne le tappe. L'abate Sigerico, infatti, nominato vescovo di Canterbury nel 990 da Papa Giovanni XV, nel suo diario racconta delle 80 località da lui attraversate da Canterbury fino a Roma, per ricevere l'investitura, con tale dettaglio e precisione che divenne un riferimento per molti pellegrini che, all'epoca in cui la stampa non era ancora stata inventata si passavano la conoscenza del percorso col passaparola.

La Via Francigena divenne così un percorso privilegiato e successivamente un canale di comunicazione determinante per la realizzazione dell’unità culturale dell’Europa medievale e si trasformò progressivamente in un percorso commerciale per le spezie, le sete e altre mercanzie provenienti dall'Oriente verso i mercati nord europei passando per l'Italia.

Il tratto centrale italiano percorre le regioni di Emilia e Toscana con lo scavalcamento degli Appennini sul Passo della Cisa. L’appuntamento sarà a Siena il giorno successivo ci incamminiamo in Val d’Arbia. Alle nostre spalle il profilo di Siena adagiata sulle colline. Incontriamo La Grancia di Cuna, antico granaio fortificato, prima di arrivare a Ponte d’Arbia. Si passa per Buonconvento e si entra nella Val d’Orcia nella zone delle vigne che producono il Montalcino. Arrivimo a S.Quirico con la splendida collegiata. Si continua sulla Val d'Orcia, e la prima perla della giornata è Vignoni Alto, un villaggio fuori dal tempo che preannuncia Bagno Vignoni, con sua la straordinaria piscina termale in piazza. Pian piano inizia la dura salita a Radicofani. Per la vecchia Cassia si scende tra splendide colline con in lontananza il Monte Amiata. Dopo Ponte Gregoriano si sale a Acquapendente. Si riprende passando per S.Lorenzo ed ammiriamo la splendida vista sul Lago di Bolsena. Si scende nel cratere vulcanico in un continuo saliscendi tra uliveti, prati e boschi, con i bei panorami del lago fino ad arrivare a Bolsena. Il paesaggio non cambia e tra bei panorami arriviamo a Montefiascone. Il primo tratto della tappa è spettacolare, sull'antico basolato della via Cassia, ancora in ottime condizioni.

Il primo tratto della tappa è spettacolare, sull'antico basolato della via Cassia, ancora in ottime condizioni e scesi nella piana possiamo rilassarci alle terme del Bagnaccio. Si arriva a Viterbo con il bel centro storico. La tappa successiva è Vetralla che si raggiunge tra uliveti. Transitiamo ora in una fitta foresta ed attraversiamo un immenso noccioleto e con alcune querce monumentali, prima di arrivare alle Torri d'Orlando, ruderi di un antico monastero. Si passa da Capranica e poi Sutri, perla semisconosciuta lungo la Francigena, con il suo Anfiteatro scavato nel tufo, il Mitreo e il bel centro storico. Continuiamo il giorno dopo fino alle cascate di Monte Gelato ed entriamo nel Parco di Veio. Per una strada sterrata panoramica arriviamo alle porte di Campagnano. Siamo ora nelle campagne laziali, attraversiamo quindi la meravigliosa Valle del Sorbo prima di salire verso il bel centro storico di Formello e tramite un lungo tratto panoramico arriviamo fino a Isola Farnese e La Storta. Siamo ormai vicini alla Capitale. Entriamo nel Parco dell’Insugherata un'oasi selvaggia che s'inserisce come un cuneo nella periferia di Roma. Si rientra quindi nel traffico della Via Trionfale, per poi entrare nel parco di Monte Mario. La vista dal belvedere di "Mons Gaudi", il monte della gioia, ci farà dimenticare l'inquinamento e il traffico, prima della discesa verso Piazza San Pietro, la nostra meta.

Itinerario di viaggio
Giorno 1
Arrivo in giornata a Siena con mezzi pubblici
Giorno 2
25,7 km
Tappa 34 - Da Siena a Ponte d'Arbia
Giorno 3
26,2 km
Tappa 35 - Da Ponte d'Arbia a San Quirico
Giorno 4
32,2 km
Tappa 36 - Da San Quirico a Radicofani
Giorno 5
23,9 km
Tappa 37 - Da Radicofani ad Acquapendente
Giorno 6
22,1 km
Tappa 38 - Da Acquapendente a Bolsena
Giorno 7
17,7 km
Tappa 39 - Da Bolsena a Montefiascone
Giorno 8
17,8 km
Tappa 40 - Da Montefiascone a Viterbo
Giorno 9
16,9 km
Tappa 41 - Da Viterbo a Vetralla
Giorno 10
23,6 km
Tappa 42 - Da Vetralla a Sutri
Giorno 11
23,8 km
Tappa 43 - Da Sutri a Campagnano di Roma
Giorno 12
23 km
Tappa 44 - Da Campagnano di Roma a La Storta
Giorno 13
Tappa 45 - Da La Storta a Roma
Giorno 14
Rientro da Roma con mezzi pubblici
Avventure nel Mondo
NB: La sezione "Itinerario e Redazionale" costituisce un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori. Costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi proposti da Avventure nel Mondo.
I nostri partner per questo viaggio
Materiale di viaggio
Approfondimenti e social
Libreria dell'Angolo dell'Avventura LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA Entra nella nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio.
Altri viaggi simili