Viaggi Avventure nel Mondo

NUOVA ZELANDA Viaggio di gruppoAvventuraOceania e Pacifico

Foto di Federica Grilli
DURATA
23 giorni
PERIODO
Tutto l'anno
PERNOTTAMENTI
alberghetti e ostelli in camere multiple con bagno in comune
TRASPORTI
auto a nolo, i partecipanti si alternano alla guida (occorre la patente internazionale), portare poco bagaglio, i bagagliai sono piccoli. Portare carta di credito.
PASTI
ristorantini e al sacco e cucina in proprio
DIFFICOLTÀ
camminate, viaggio intenso
INFORMAZIONI
I coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni. Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici:
Sergio TREVISANI - Tel. 3476194317
Alvaro VENZANO - Tel. 3920276462
VIAGGIARE SICURI
Consulta il sito del Ministero Degli Esteri - Viaggiare Sicuri per informazioni su sicurezza, clima, meteo, sanità, documenti di viaggio, visti e valuta.
VISTI E VACCINAZIONI
Nuova Zelanda: il visto si ottiene online cliccando su https://www.immigration.govt.nz/about-us/what-we-do/our-strategies-and-projects/eta-new-requirements e si paga con la carta di credito.
Nel caso in cui il piano dei voli comprenda uno scalo/transito in Australia sarà necessario richiedere il visto di entrata.
Il visto è necessario e si ottiene elettronicamente cliccando sul sito www.immi.gov.au – evisitor651
Il passaporto deve essere valido almeno 6 mesi.
Inserire con estrema attenzione i dati del passaporto con il quale viaggerete.
Si consiglia di chiederlo almeno 72 ore prima della partenza.
Per vedere il FAC SIMILE di un formulario già compilato e con tutte le traduzioni CLICCA QUI:
Occorre patente internazionale.
SITUAZIONE COVID-19
Nuova Zelanda

Chiusa al turismo.

Quota di partecipazione
Quota base da Roma o Milano
2.160
Supplemento estate
+ 250
Supplemento natale e capodanno
+ 300
Supplemento voli nazionali, se necessario
Quote basate su 11 partecipanti
la quota comprende
il trasporto aereo nella classe e con voli previsti da Roma e Milano (supplemento qualora siano necessarie tratte nazionali in coincidenza con il volo internazionale), il quaderno di viaggio (solo se disponibile nella nuova versione), la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze). Il noleggio di auto per 18 giorni, escluso carburante. Le spese per altri trasporti locali escursioni e visite saranno pagate con la cassa comune.
la quota non comprende
gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE
NB: Le quote hanno un valore indicativo e saranno confermate nel foglio notizie di ogni partenza.
Cassa comune
Cassa comune
930
per contenere la spesa di cassa comune si suggerisce di provvedere direttamente alla cucina
La cassa comune e' l'importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere. Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il punto 5 del Decalogo per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune.
Partenze programmate
17 LUG - 08 AGO
cod: 6271
Prenota
07 AGO - 29 AGO
cod: 6273
Prenota
Itinerario e redazionale

La Nuova Zelanda non si sviluppa su un’area molto vasta (poco meno della superficie dell’Italia), ma proprio per la sua varietà è imbattibile in quanto bellezza. Ci sono spiagge deserte lunghe centinaia di chilometri, profondi fiordi e baie raggiungibili solo via mare, vulcani attivi, geyser, sorgenti termali, grandi laghi, verdi colline, le montagne più alte dell’Oceania, ghiacciai che arrivano fino alla foresta pluviale, alberi kauri, secondi in grandezza solo alle sequoie, un fitto sottobosco con varie specie di felci, fra cui bellissime felci arboree alte fino a 15 metri. Con un pò di fortuna si può nuotare in compagnia di delfini, osservare balene e rare specie di pinguini, albatros reali che nidificano sulla terra ferma e svariate altre specie di uccelli. Si possono fare brevi camminate o più impegnativi trek lungo le coste, fra vulcani e caldere o alla base dei ghiacciai e praticare tutti gli sport, anche i più insoliti ed estremi. In più c’è la possibilità di avvicinare la cultura Maori, in un paese che sta riscoprendo l’orgoglio delle sue origini, pur conservando quel fascino 'Old England' così singolare agli antipodi dell’Europa. Il tutto reso estremamente fruibile da un’ottima organizzazione e infrastrutture attente non solo alla fascia alta del mercato, ma anche a chi viaggia 'budget'. 

Seguiremo un itinerario che ci porterà ad Aukland, luogo d’arrivo dei voli internazionali e città principale della Nuova Zelanda, attraverso l’Isola del Nord e l’Isola del sud fino alla tranquilla Christchurch, scegliendo fra i luoghi qui di seguito descritti quelli che più si accordano ai nostri interessi di tipo paesaggistico, naturalistico o escursionistico. Dopo una sosta ad Aukland, per riprendersi dal lungo viaggio aereo ed entrare in contatto con la realtà locale, visitando il curatissimo Museo con la sua ricca esposizione di oggetti Maori, l’acquario e gli angoli caratteristici della città, ci spostiamo a nord per visitare la foresta di kauri di Waipoua, cui è dedicato anche l’interessantissimo museo di Matakohe: sono giganteschi alberi secondi solo alle sequoie, che possono raggiungere i 50 metri di altezza e un’età di 2000 anni. Da lì raggiungiamo Bay of Islands, sicuramente uno dei paesaggi costieri più belli dell’Isola del Nord, facendo eventualmente tappa a Cape Reinga, la punta più settentrionale della Nuova Zelanda, dove si scontrano il Mare di Tasmania e l’Oceano Pacifico. 

Tornati ad Aukland, costeggiamo la rigogliosa penisola di Coromandel e le sue bellissime spiagge, per deviare poi verso Rotorua, che in lingua Maori significa “due laghi”: è l’area di maggior attività termale del paese, ci sono geyser, pozze di fango ribollenti e sorgenti calde dove possiamo concederci un bagno ristoratore; possiede inoltre la maggior concentrazione di popolazione Maori e offre diverse attività culturali tradizionali, fra cui concerti e danze. Riprendiamo la strada verso sud, si costeggia il Lago Taupo per giungere al Tongariro National Park, il primo parco nazionale, dove nel 1995 c’è stata la spettacolare eruzione del Ruapehu. Numerose e di diverso grado di difficoltà, sono le escursioni: da comode passeggiate di breve durata nella rigogliosa foresta, a più lunghe e impegnative ascensioni verso la cima dei vulcani fra panorami lavici e laghi di incredibile bellezza. Forse la più suggestiva è il Tongariro Crossing Trek, di un solo giorno, parte di un circuito più lungo. Riprendiamo la strada verso la capitale, ma per gli amanti dell’architettura è suggerita una sosta a Napier, singolare città ricostruita in stile “decò”, dopo essere stata distrutta nel ‘31 da un terremoto. 

A Wellington, la capitale più a sud del mondo, con bellissimi panorami sulla baia dall’alto del suo giardino botanico e il suo interessantissimo museo Te Papa, ci imbarchiamo sul traghetto che in tre ore ci conduce attraverso lo Stretto di Cook, fra splendide insenature, alla più selvaggia Isola del Sud, posta a soli 2000 chilometri dall’Antartide. Ci accoglie il Golfo di Marlborough: un’intricato labirinto costiero da scoprire pagaiando su silenziosi kayak. Oppure è possibile una deviazione fino a Kaikoura per avvicinare le balene, qui numerose per i fondali particolarmente profondi. Di nuovo a piedi per un trek lungo un bellissimo e facile sentiero costiero nell'Abel Tasman National Park. Da lì continuiamo lungo la rigogliosa costa occidentale fino al panorama mozzafiato del Franz Joseph e Fox Glacier, fiumi di ghiaccio che a una velocità inferiore a quella dei normali ghiacciai arrivano all’Oceano. Magnifica la strada che da Te Anau porta a Milford, da dove parte la crociera in battello. 

Sarebbe davvero un peccato tralasciare le Te Anau Caves, caverne relativamente recenti, ma ugualmente spettacolari, non per le formazioni rocciose, ma per il fiume sotterraneo che si percorre in barca sotto una volta stellata fatta da migliaia di glow worms, specie di larve luccianti. Per gli amanti del rischio è prevista una sosta a Queenstown; la capitale degli sport estremi: bungy jumping, rafting, jet boating e quant’altro la fantasia e l’intraprendenza dei “Kiwi” ha saputo inventarsi. Ci aspetta ancora il Mt. Cook National Park , il cui monte alto 3755m è la cima più alta della Nuova Zelanda, dove possiamo scegliere fra uno sguardo dal basso lungo i numerosi sentieri a piedi o uno sguardo dall’alto di un elicottero. Da lì, costeggiando i tranquilli paesaggi alpini del Lago Tekapo, terminiamo il nostro lungo viaggio a Christchurch, la più inglese delle città neozelandesi, dove ci aspetta il nostro volo di rientro in Italia.

NB: La sezione "Itinerario e Redazionale" costituisce un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori. Costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi proposti da Viaggi nel Mondo.
Materiale di viaggio
Quaderno di viaggio
POLINESIA
I quaderni di viaggio sono raccolte di articoli selezionati da Avventure nel Mondo. Vengono inviati ai partecipanti iscritti al viaggio.
Approfondimenti e social
Libreria dell'Angolo dell'Avventura LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA Entra nella nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio.
Altri viaggi simili