Viaggi Avventure nel Mondo

MESSICO CENTRALE

Foto di Ilaria Carboni
DURATA
17 giorni
PERIODO
Tutto l'anno
PERNOTTAMENTI
alberghetti
TRASPORTI
pulmino con autista
PASTI
ristorantini
DIFFICOLTÀ
facile
INFORMAZIONI
I coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni. Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici:
Rosalinda TRICARICO - Tel. 3932573756
VIAGGIARE SICURI
Consulta il sito del Ministero Degli Esteri - Viaggiare Sicuri per informazioni su sicurezza, clima, meteo, sanità, documenti di viaggio, visti e valuta.
VISTI E VACCINAZIONI
Non occorre il visto, il passaporto deve essere valido almeno 6 mesi dalla data di partenza.
ATTENZIONE IMPORTANTE:

per accedere ai nuovi requisiti necessari per l'ingresso negli USA clicca qui
Vaccinazioni: scarso rischio malaria, consigliata comunque la profilassi nelle zone tropicali in bassa quota.
SITUAZIONE COVID-19
Messico

Aperto al turismo via aerea. Screening in arrivo.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo  2021.

Quota di partecipazione
Quota base da Roma o Milano
2.100
Supplemento estate
+ 220
Supplemento natale e capodanno
+ 220
Supplemento pasqua e ponti primaverili
+ 90
la quota comprende
il trasporto aereo nella classe e con voli previsti da Roma e Milano (supplemento qualora siano necessarie tratte nazionali in coincidenza con il volo internazionale), il trasporto in pulmino, il quaderno di viaggio, la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze)
la quota non comprende
gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE
NB: Le quote hanno un valore indicativo e saranno confermate nel foglio notizie di ogni partenza.
Cassa comune
Cassa comune
550
$
se il piano voli prevede scalo con pernottamento negli usa, le relative spese di pernottamento sono a carico della cassa comune
La cassa comune e' l'importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere. Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il punto 5 del Decalogo per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune.
Partenze programmate
21 MAG - 06 GIU
cod: 5071
Prenota
18 GIU - 04 LUG
cod: 5066
Prenota
23 LUG - 08 AGO
cod: 5067
Prenota
06 AGO - 22 AGO
cod: 5069
Prenota
Itinerario e redazionale

Gli altopiani centrali del Messico ospitano le più belle città coloniali del Centro America, sorte e rese tanto splendide grazie alle ricchezze minerarie del sottosuolo, che fecero di questa regione la più preziosa delle colonie spagnole. Testimoni di questo passato sono anche i suggestivi villaggi fantasma, che ricordano il boom delle miniere d'argento, mentre imponenti rovine azteche, tolteche, tarasche e totonache ricordano lo splendore delle civiltà precolombiane. Tutt'intorno una natura splendida, con vulcani, laghi, foreste, piantagioni, zone desertiche disseminate di cactus e riserve naturali che offrono spettacoli unici.

Dall’Italia a Città del Messico e dopo una prima visita della città partiamo alla volta di Toluca, base di partenza per due splendide escursioni naturalistiche. Nei mesi propizi, da dicembre a marzo, potremo raggiungere la Reserva Mariposa Monarca, popolata da decine di milioni di farfalle, che ogni autunno migrano dalla regione dei Grandi Laghi fino a questa foresta del Michocacàn, con un tragitto di 5000 km, coprendo di un vibrante tappeto multicolore alberi, sentieri, radure e lo stesso cielo quando si alzano in volo. Con l'inizio della primavera le farfalle tornano verso nord ed allora, in alternativa alla Riserva, potremo percorrere la tortuosa strada che sale al Nevado de Toluca, un vulcano spento di 4690 m, con un'impressionante caldera occupata dai laghi del Sole e della Luna. Oppure raggiungere le vicine rovine azteche di Calixtlahuaca, Teotenango e, un pò più a sud, Malinalco.

Proseguiamo per Morelia, la prima delle città coloniali, con un centro storico splendidamente conservato. Poi la suggestiva Pàtzcuaro ed il suo lago, circondato da tradizionali villaggi Puripechà e antiche rovine Tarasche, e la caratteristica isola di Janitzio, sovrastata da una gigantesca statua di Morelos, che dalla sommità offre un panorama straordinario. Ci attende ora Angahuan, bel paesino Puripechà, dove faremo un'indimenticabile escursione a cavallo al Volcàn Parcutìn, il più giovane vulcano del mondo, sorto dal nulla solo 70 anni fa e spentosi dopo 10 anni di eruzioni continue, che hanno sommerso di lava tutta la regione circostante. E siamo a Guadalajara, patria dei Mariachi e anima stessa del Messico, con una serie di piazze monumentali e gli splendidi murales di Orozco. Passando per Aguas Calientes, col suo insolito "Museo de la Muerte", ci portiamo a Zacatecas, una delle più ricche e belle città dell'argento.

Dal teleferico del Cerro de la Bufa potremo ammirare il suo mosaico di tetti e cupole, prima di scendere nelle miniere, dove migliaia di indios furono costretti a lavorare in condizioni disumane, per estrarre il prezioso minerale bramato dagli spagnoli. Attraverso un altopiano desertico disseminato di cactus, superiamo il Tropico del Cancro per raggiungere il suggestivo villaggio minerario di Real de Catorce, base di partenza per splendide escursioni a piedi o a cavallo a misteriosi villaggi fantasma e ad El Quemado, la montagna sacra dove ogni anno gli indiani Huicholes celebrano i loro riti legati al peyote, un cactus allucinogeno che vengono a raccogliere nel sottostante deserto, con un percorso di oltre 500 km dai loro lontani villaggi sulla Sierra Madre Occidentale. Ci aspettano ora le splendide città coloniali del Bajìo: San Luis Potosì, l'incantevole San Miguel Allende dalle belle vie lastricate fiancheggiate da antichi edifici, la storica Queretaro e soprattutto Guanajuato, autentico gioiello dell'architettura coloniale e forse la più bella città dell'intera America Latina.

Passeremo anche da Pozos, affascinante città-fantasma circondata da diverse miniere abbandonate, e se ci resterà il tempo ci spingeremo fino alla straordinaria Reserva de Sierra Gorda, che sulle montagne della Sierra Madre Orientale racchiude un'incredibile varietà di ecosistemi: aree semidesertiche con vari tipi di cactus, boschi di conifere, foreste tropicali dove vive il giaguaro e foreste pluviali ammantate di orchidee, oltre ad alcune antiche missioni francescane. L'ultima parte del viaggio è dedicata ai gioielli archeologici del Messico Centrale: Tula, Teotihuacàn e la misteriosa El Tajìn, presso Papantla, una grande città Totonaca, raramente visitata ma altrettanto e forse più affascinante delle più note città Maya dello Yucatan. Non ci resta ormai che tornare a Città del Messico, per un'ultima visita della città, prima del volo per l'Italia.

NB: La sezione "Itinerario e Redazionale" costituisce un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori. Costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi proposti da Viaggi nel Mondo.
Approfondimenti e social
Libreria dell'Angolo dell'Avventura LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA Entra nella nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio.
Altri viaggi simili