Viaggi Avventure nel Mondo

GIAPPONE MATSURI

Foto di Elena Montanari
DURATA
24 giorni
PERIODO
Tutto l'anno
PERNOTTAMENTI
alberghetti e ryokan
TRASPORTI
Treno, autobus, auto a nolo
PASTI
ristorantini
DIFFICOLTÀ
facile
INFORMAZIONI
I coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni. Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici:
Stefania Benetti - Tel. 333-6317224
VIAGGIARE SICURI
Consulta il sito del Ministero Degli Esteri - Viaggiare Sicuri per informazioni su sicurezza, clima, meteo, sanità, documenti di viaggio, visti e valuta.
VISTI E VACCINAZIONI
Passaporto valido almeno 6 mesi.
SITUAZIONE COVID-19
Giappone

Chiuso momentaneamente al turismo

Quota di partecipazione
Quota base da Roma o Milano
In elaborazione
Supplemento estate
In elaborazione
Supplemento natale e capodanno
+ 300
Supplemento pasqua e ponti primaverili
+ 150
Estensione Supplemento mare Okinawa 6 giorni comprende solo il volo andata e ritorno
+ 250
la quota comprende
il trasporto aereo nella classe e con voli previsti da Roma e Milano (supplemento qualora siano necessarie tratte nazionali in coincidenza con il volo internazionale). Il quaderno di viaggio, la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze).
la quota non comprende
gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE
NB: Le quote hanno un valore indicativo e saranno confermate nel foglio notizie di ogni partenza.
Cassa comune
Cassa comune
1.300
Cassa comune per estensione estensione mare
400
La cassa comune e' l'importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere. Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il punto 5 del Decalogo per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune.
Partenze programmate
14 MAG - 06 GIU
cod: 4144
Prenota
16 LUG - 08 AGO
cod: 4211
Prenota
06 AGO - 29 AGO
cod: 4210
Prenota
Itinerario e redazionale
 Foto di viaggio

Questa lunga descrizione costituisce la base per l'elaborazione di viaggi di durate diverse e realizzati in diversi periodi dell'anno.
Gran parte dell’arcipelago giapponese si trova nella zona temperata ed è caratterizzato da quattro stagioni ben distinte al cui avvicendarsi sono legate le feste tradizionali, i 'MATSURI', presenti in tutto l’anno! Questo viaggio ci consentirà di visitare non solo le località previste da 'Giappone Solo' ma anche di partecipare ad alcuni dei più importanti Festival.

L’ESTATE, che vede il Giappone tingersi di verde, è la stagione in cui viene piantato il riso e in cui il verde delle foglie dei ciliegi, aceri e noccioli che popolano i boschi di montagna contrasta con le tinte più scure dei pini e il verde chiaro delle canne di bambù. L’estate è anche la stagione dei fuochi d’artificio che illuminano i cieli notturni rendendoli variopinti e dei grandi festival ricchi di danze tradizionali che ipnotizzano abitanti, visitatori di passaggio e i turisti più fortunati.

A Morioka potremmo assistere al 'Chagu-chagu' Umakko, la festa del cavallo, dove gli animali bardati a festa sfilano tra una moltitudine di colori e ad agosto ha luogo il 'Sansa Odori' dove persone in yugata danzano in gruppo lungo la strada principale al ritmo di flauti e tamburi: oltre ventimila persone partecipano alle danze nei tre giorni di festa e caratterizzano la sfilata il rombo di 5000 tamburi che i danzatori portano allacciati ai fianchi.

Nella vicina Aomori si svolge il 'Nebuta Matsuri' e a Hirosaki il 'Neputa Matsuri', i due festival, in concorrenza uno con l’altro, celebrano rispettivamente la partenza per il fronte degli antichi guerrieri samurai e il loro trionfale ritorno. Ad Akita ci attende il 'Kanto Matsuri' rivolto ad ingraziarsi le deità buddiste e scintoiste per ottenere un abbondante raccolto: sfilano per le strade cortei con aste di bambù lunghe otto metri ognuna provvista di 46 enormi lanterne decorate che simboleggiano spighe di riso d’oro per la preghiera del buon raccolto.

A luglio in tutto il Giappone si festeggia il 'Tanabata', la festa delle stelle per l’annuale incontro delle costellazioni Altair e Vega separate negli altri mesi dalla via lattea: la più rinomata dei Tanabata Matsuri si svolge in agosto a Sendai. La città viene addobbata con grandi festoni variopinti sorretti da enormi canne di bambù e culmina con sfilate in costume. Nella vicina Yamagata nello stesso periodo si svolge la 'Hanagasa Matsuri' parata di migliaia di persone che ballano per le strade indossando tradizionali cappelli di paglia decorati con fiori finti. In occasione della 'Nachi-no-Hi matsuri' o festa del fuoco, a Nachi-Katsuura i sacerdoti in veste bianca portano in processione scendendo dal santuario della montagna i coloratissimi 'mikoshi'.

A Kyoto, a luglio per il 'Gion Matsuri' festival risalente al IX secolo, una sfilata di carri sontuosamente ornati ricchi di dipinti e stoffe, attraversa le principali strade della città e, ad agosto, le feste culminano con il 'Daimon-ji' per festeggiare la fine del 'Bon' o 'festa dei morti' in cui in tutto il paese si commemorano i defunti con riti religiosi e si cerca di comunicare con le loro anime attraverso le tradizionali danze della 'Bon Odori'.

Ad Osaka, per il 'Tenji Matsuri' del santuario Temmangu, un corteo galleggiante con a bordo i mikoshi discende il fiume Dojima. Nel mar del Giappone, a poche miglia dalla costa, l’isola di Sado-ga-shima ricca di patrimonio culturale ha un calendario fitto di feste che comprendono rappresentazioni del 'Teatro Noo', marionette e che culmina con la 'Celebrazione della terra' che vede protagonisti i percussionisti Kodo. A Miyajima a giugno si celebra il 'Kangensai' suggestiva sfilata notturna su imbarcazioni accompagnata da musica tradizionale e, ad agosto, in occasione della 'Hanabi Matsuri' si assiste allo spettacolo pirotecnico più importante del Giappone di fronte all’Itsukushima-jinja. Nell’isola di Shikoku a Tokushima ci attende lo sfrenato 'Awa-Odori Folk Dance': dal 1558, per celebrare la ricostruzione del castello di Tokushima, gruppi selezionati di ballerini nei tradizionali costumi, si esibiscono in danze sfrenate al ritmo dello 'yoshikono', musica ritmata e martellante simile al samba brasiliano.

IN AUTUNNO un vortice di foglie cangianti dagli accesi toni purpurei, dorati, bronzei, gialli, illumina montagne, colline e le ricopre con un manto di colori. L’autunno è anche la stagione della raccolta: le risaie s’indorano, il grano è pronto per essere mietuto e i campi per essere sarchiati. 'L’Hachiman-gu-Matsuri' a Kamakura, antica capitale del Giappone, si celebra con processioni di mikoshi e culmina con l’esibizione di tiro con l’arco a cavallo. In ottobre, a Nagasaki esplode il 'Kunchi Matsuri' la danza dei draghi, mentre a Takayama si ripete, in tono minore, la sfilata dei carri allegorici.

A Nagoya con il festival della città, evento principale dell’anno, si possono ammirare sfilate in costume, processioni di carri allegorici con marionette karakuri, danze folcloristiche per le strade del centro. La 'Kenda Matsuri' del santuario di Matsubara a Himeji raggiunge il proprio apice a metà ottobre mentre la 'Kurama no Hi-Matsuri' a Kyoto, con le sue lunghe fiaccolate che salgono verso il santuario Yuki a Nikko il 'Toshogu Shrine' chiude le feste di ottobre per far posto alle esposizioni dei bellissimi crisantemi presso il santuario Meji e il tempio Kannon a Tokyo. In novembre a Hakone durante il 'Daimyo Gyoretsu' gli abitanti del luogo sfilano con abiti tradizionali del 400 rievocando gli antichi splendori del periodo Edo, e con la 'Shichi-go-san' la giornata dedicata alla visita al santuario da parte dei bambini di tre, cinque e sette anni per rendere grazie alle divinità e ottenere salute e protezione, si concludono il ciclo dei Matsuri autunnali.

L’INVERNO è il periodo delle brinate e nelle regioni del nord si può assistere a numerosi festival con protagonisti incontrastati la neve e il ghiaccio. Il 'Chichibu Yomatsuri' che si svolge in dicembre ha una storia millenaria ed è un dei grandi float festival insieme a quelli di Kyoto e Gifu. A metà dicembre sfila durante la 'On Matsuri' del santuario Kasuga di Nara, una processione di personaggi provenienti dal passato. Dal 1 al 3 gennaio le famiglie festeggiano l’anno nuovo con pranzi a base di pietanze pregiate indossando abiti festivi e i tradizionali kimono, e recandosi al tempio chiedendo fortuna e benessere per l’anno che sta per iniziare. La parata di inizio anno dei pompieri di Tokyo, il 'Dezomeshiki', con l’esibizione mozzafiato di acrobati in vetta a scale di bambù è un evento da non perdere. Invece Nara ci accoglie con il 'Mantoro Matsuri', una illuminazione realizzata con 3000 lanterne di pietra e di bronzo nonché con la festa degli adulti, celebrata intorno ad un falò sul monte Wakakusayama. Durante i lunghi mesi invernali le città dell’Hokkaido, rimangono pressoché sepolte sotto la neve. Per cinque o sei mesi all’anno gli abitanti non sapevano come impiegare il tempo libero, finché un giorno ebbero un’idea: un festival con gigantesche statue di neve. Lo 'Yuki Matsuri', Festa della Neve si svolge a Sapporo, Asahikawa, Abashiri e in altre città dell’Hokkaido. A Yokote, prefettura di Akita, in occasione del 'Kamakura Matsuri' vengono erette abitazioni di neve per proteggere la Divinità dell’acqua.

LA PRIMAVERA segna l’inizio di un momento di rinascita e di celebrazione della natura e dell’uomo. Primavera è sinonimo di fiori, di un arcobaleno di colori e forme e i Matsuri servono a celebrare queste meraviglie. Dai primi giorni di marzo in cui inizia la fioritura dei susini fino alle ultime giornate di maggio in cui nel nord del paese gli ultimi petali dei ciliegi si posano sul terreno trionfa in tutto il Giappone la Sakura: la gente sedendosi all’ombra dei ciliegi, nei parchi e nelle piazze si dedica all’Hanami e festeggia bevendo e cantando allegramente.

Il 3 marzo si festeggia in tutto il paese la 'Hina Matsuri' dedicata alle bambine. L’Hina Matsuri prende le sue origini da un’antica usanza giapponese chiamata hina-nagashi (bambola galleggiante) in cui bambole di paglia venivano messe su una barca e lasciate nelle acque del fiume. Si pensava che le bambole, scendendo il fiume e arrivando al mare, portassero via con se problemi e cattivi spiriti. Questa usanza sembra aver avuto origine a sua volta da un’usanza cinese in cui i propri peccati e la sfortuna venivano trasferiti alle bambole che venivano poi abbandonate nel fiume. Il Shimogano jinja a Kyoto celebra il 'Nagashi-bina' o 'hina-okuri' facendo galleggiare queste bambole nei fiumi Kamo e Takano e pregando per la sicurezza delle bambine. Al termine della cerimonia per evitare che le bambole finiscano nelle reti dei pescatori vengono recuperate per essere bruciate nel tempio.

A Nara, in occasione della 'Kasuga Matsuri' sono messi in scena balli tradizionali che risalgono a migliaia di anni fa. In aprile a Kyoto le giovani Maiko, aspiranti gheishe, si esibiscono nel 'Miyako Odori' danze dei ciliegi, mentre in tutti i templi del paese, a commemorazione della nascita del Buddha, viene celebrata la 'Hana Matsuri'. Sempre in questa stagione a Takayama si celebra il 'Senno Matsuri', ripetuto in edizione ridotta ad ottobre e a Nikko con il 'Toshi-gu-Matsuri' viene rievocata, con una sfilata di arcieri a cavallo, la traslazione nel tempio Tosho-gu delle spoglie del potente shogun Ieyasu Tokugawa. A Fukuoha l’Hakata Dontaku vede una parata di divinità leggendarie a cavallo. Kamakura Matsuri tra la seconda e la terza domenica di aprile c’è una settimana di festeggiamenti.

Itinerario di viaggio
Giorno 1
ITALIA-TOKYO
Giorno 2
ARRIVO TOKYO – TOKYO - MORIOKA "Sansa Odori"
Giorno 3
MORIOKA - KAKUNODATE - MORIOKA
Giorno 4
MORIOKA - AOMORI - HIROSAKI - AOMORI "Nebuta matsuri"
Giorno 5
AOMORI- SHIMOKITA HANTO - AOMORI
Giorno 6
AOMORI - AKITA "Kanto matsuri"
Giorno 7
AKITA - TZRUOKA - NIGATA – SADO GA SHIMA "Oni-daiko" (per tutta l'estate)
Giorno 8
SADO GA SHIMA
Giorno 9
SADO GA SHIMA - NIGATA -KANAZAWA - KYOTO
Giorno 10
KYOTO
Giorno 11
KYOTO - NARA - KYOTO
Giorno 12
KYOTO - HIMEJI - HIROSHIMA MYAJIMA "Hanabi matsuri"
Giorno 13
MYAJIMA
Giorno 14
MYAYJIMA - TOKUSHIMA "Awa Odori" folk dance festival
Giorno 15
TOKUSHIMA
Giorno 16
TOKUSHIMA - OSAKA
Giorno 17
OSAKA - KOYNASAN - OSAKA
Giorno 18
OSAKA HAKONE - M FUJI
Giorno 19
HAKONE - MONTE FUJII - TOKYO
Giorno 20
TOKYO - NIKKO - TOKYO
Giorno 21
TOKYO - KAMAKURA - TOKYO
Giorno 22
TOKYO - ITALIA
Giorno 23
ARRIVO IN ITALIA

FESTIVITA'
 

giugnoChagu-chagu Umakko – festa del cavalloMorioka
luglio
 
Tanabata – festa delle stelleTutto il Giappone
 
agosto
 
Tanabata – festa delle stelleSendai
luglio / agosto
 
II Bon - festa dei mortiTutto il Giappone
 
luglioLa Nachi-no- Hi matsuri - festa del fuoco
 
Nachi-Katsuura
luglioLa Gion MatsuriKyoto
luglioMinato Matsuri
 
Nagoya
luglioWarei Taisai maturi e Uwajima ushi oni Matsuri
 
Warei-cho - Uwajima
luglioLa Tenjin Matsuri del santuario Temmangu
 
Osaka
agosto
 
La Neputa e la Nebuta Matsuri

 
Aomori e Hirosaki
 
agosto
 
La Kanto MatsuriAkita
agosto
 
Hanasaga MatsuriYamagata
agostoAwa Odori
 
Tokushima
agostoGujo Odori
 
Gujo Hachiman (Gifu)
 
agosto
 
A DaimonjiKyoto
agostoCelebrazione della terraSado-ga-schima
settembre
 
Hachiman-gu-matsuri – esibizione di arcieri a cavalloKamakura
ottobreSkika-no-tsunokiri – taglio delle corna dei cervi
 
Nara
ottobreNagoya Matsuri
 
Nagoya
ottobre
 
La Kenka Matsuri – santuario di MatsubaraHimeji
 
ottobre
 
Kurama-no-hi Matsuri - Festa del fuoco
 
Kurama (Kyoto)

 
ottobre
 
Jidai Matsuri
 
Kyoto
novembreHakone Daimyo GyoretsuHakone
novembreEsposizione di crisantemi presso il santuario MejiTokyo
novembrefesta dei bambini di 7-5-3 anni
 
Tutto il Giappone
dicembre
 
Chichibu Yomatsuri
 
Chichibu
dicembre
 
La On Matsuri
 
Nara
dicembre
 
Compleanno dell’imperatoreTutto il Giappone
 
dicembre /gennaioOga no Namahage
 
Oga (Akita)
 
dicembre
 
Okera Mairi Matsuri nel santuario Yasaka
 
Kyoto
 

 

Possibilità di effettuare una estensione mare all’isola di Okinawa da richiedere prima della partenza al momento della prenotazione.

Estensione mare a Okinawa

La tropicale isola di Okinawa offre alcune delle più belle spiagge del Giappone con stupende barriere coralline, grotte e una flora e fauna davvero rigogliose. Offre inoltre un caldo clima sub tropicale con una temperatura media di 28 gradi. Tempo e sole splendente per tutto l’anno ad eccezione di maggio e giugno con pioggia. Vita notturna senza limiti. Troveremo il giusto albergo o ryokan per il nostro soggiorno di assoluto relax e riposo prima di riprendere l’aereo per l’Italia.

NB: La sezione "Itinerario e Redazionale" costituisce un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori. Costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi proposti da Viaggi nel Mondo.
Approfondimenti e social
Libreria dell'Angolo dell'Avventura LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA Entra nella nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio.
Altri viaggi simili