Avventure nel Mondo
Avventure nel Mondo
Avventure nel Mondo
Soft

La linea Soft nasce dall'esperienza quarantennale di viaggi alternativi in ogni parte del mondo. Gli itinerari Soft sono viaggi tra i più collaudati, che si differenziano dagli altri, perche i mezzi di trasporto e gli alberghi sono prenotati e confermati preventivamente da Viaggi nel Mondo. Le sistemazioni sono in camere doppie o triple e talvolta anche in quadruple. Per ogni altro aspetto valgono le caratteristiche peculiari della nostra formula base, quindi la vita di gruppo, la figura del coordinatore, la gestione della cassa comune.

Itinerari collaudati dove i mezzi di trasporto e gli alberghi vengono prenotati e confermati prima della partenza.
DURATA
18 giorni
PERIODO
Tutto l'anno
PERNOTTAMENTI
alberghetti e guest house prenotati.
TRASPORTI
auto/autobus con autista
PASTI
ristorantini
DIFFICOLTÀ
lunghi tratti in autobus anche su strade dissestate
INFORMAZIONI
I coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni. Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici:
Giuseppe FISICARO - Tel. 3487795475
Giuseppe DI MARINO - Tel. 3313619153
Annamaria CATTANEO - Tel. 3474616759
Fabio BUSCEMI - Tel. 3899681410
VIAGGIARE SICURI
Consulta il sito del Ministero Degli Esteri - Viaggiare Sicuri per informazioni su sicurezza, clima, meteo, sanità, documenti di viaggio, visti e valuta.
VISTI E VACCINAZIONI

Provvediamo a prendere il visto per il Bhutan (in arrivo). 
Per ottenere il visto Bhutan in arrivo tutti i partecipanti devono inviare entro 24 ore dalla prenotazione, esclusivamente a mezzo e-mail le scansioni a colori di 1 foto tessera e del passaporto (solo le pagine con dati e foto ed eventuale rinnovo) a passaporti@viaggiavventurenelmondo.it specificando nell'oggetto il cognome ed il codice del viaggio.
Il passaporto deve avere una validità residua di 6 mesi 
India: Dal 03 aprile 2017 è obbligatorio ottenere il visto on line per l’India cliccando su https://indianvisaonline.gov.in/evisa/tvoa.html
Tutte le info le trovate QUI
Consigliata antitifica, raccomandata profilassi antimalarica (clorochino-resistente).

SITUAZIONE COVID-19
Bhutan

Quarantena di 5 giorni in ingresso a prescindere dal proprio stato vaccinale. 

Il rientro in Italia è consentito senza restrizioni 

India

L'ingresso nel paese è consentito rispettando UNO dei seguenti requisiti:

  • Tampone Pcr effettuato entro 72 ore precedenti l'imbarco da caricare sul Portale 
  • Certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni da caricare sul Portale 

Inoltre sarà necessario:

  • presentare un'autodichiarazione sanitaria.
  • possibile pcr in arrivo.

Kerala
Tutti i passeggeri in arrivo in Kerala dovranno iscriversi obbligatoriamente sul sito del Governo del Kerala https://covid19jagratha.kerala.nic.in/
Karnata
All’arrivo a Bangalore, il passeggero dovrà aver scaricato 3 app: 1. Arogya Setu  2. Quarantine Watch 3. Apthamitra
Tamil Nadu
Prima dell’arrivo in Tamil Nadu e’ obbligatorio registrarsi su https://eregister.tnega.org/

Il rientro in Italia è consentito senza restrizioni 

Quota di partecipazione
Quota base
Da Roma o Milano
2.480
Supplemento
Estate
+ 240
Supplemento
Natale - Capodanno - Epifania
+ 240
Supplemento
Servizi a terra
Supplemento alta stagione (servizi in Bhutan): da Mar a Mag e da Set a Nov
+ 230
per partenze da altre città indicare la preferenza sulla scheda
Durante i Festival possibili sistemazioni in tende attrezzate.
NB: Le prenotazioni effettuate entro 10 giorni dalla data di partenza potrebbero subire una maggiorazione rispetto alla quota pubblicata che verrà notificata al momento dell'iscrizione. Nel caso in cui la maggiorazione non venga accettata sarà possibile annullare la prenotazione senza alcuna penale.
La quota comprende
il trasporto aereo con voli previsti da Roma e Milano (supplemento qualora siano necessarie tratte nazionali in coincidenza con il volo internazionale), tutti i servizi solo in Bhutan, con trattamento di pensione completa (hotel e pasti) per 7 notti-8 giorni comprese visite con guide, con autobus privato, la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze), il costo del visto per il Bhutan. I trasporti in India Sikkim e gli alberghi in cassa comune.
La quota non comprende
gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE.
NB: Le quote hanno un valore indicativo e saranno confermate nel foglio notizie di ogni partenza.
Cassa comune
Cassa comune
500
La Cassa Comune è l'importo di spesa previsto per persona in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota di partecipazione. Si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti considerando un livello di servizi medio ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere. Consulta le FAQ ed il punto 5 del Decalogo per una spiegazione dettagliata sulla gestione della Cassa Comune.
Partenze programmate
02 SET - 19 SET
cod: 3342
Prenota
29 OTT - 15 NOV
cod: 3291
Prenota
12 NOV - 29 NOV
cod: 3293
Prenota
02 DIC - 19 DIC
cod: 3296
Prenota
Itinerario e redazionale

Un viaggio che chiama a confronto due mondi simili per l’ambiente e la cultura. Uno, il Sikkim, aperto al turismo di massa, l’altro il Bhutan, che da sempre vive in uno splendido isolamento voluto dal suo re che ha aperto il paese a un limitato numero di turisti, imponendo una tariffa giornaliera costosissima. I due regni himalayani, così vicini geograficamente, presentano grandi differenze. Con questa prospettiva imbocchiamo la scaletta del primo aereo e in volo raggiungiamo Calcutta, per immergerci nella cruda realtà di questa città, che offre contrasti allucinanti: la miseria nelle strade e l’esclusività di alcuni centri culturali che ne fanno la città più intellettualizzata dell’India. Poi un comodo treno notturno ci porterà a New Jalpaiguri (Bagdogra), e a Siliguri da dove ci porteremo a Darjeelingsituata a più di 2.134 metri di altitudine è inserita in un contesto di rara bellezza con scenari sorprendenti su piantagioni di tè, risaie, giungle e foreste di pini. Questa deliziosa città di montagna è un incrocio di vari etnie (indiana, nepalese e tibetana) e sarà molto piacevole visitare i suoi mercati. 

Darjeeling sarà la nostra porta di ingresso per il Sikkim. Giunti a Gangtok che è la capitale di questo piccolo stato himalayano, ora provincia indiana, che offre al visitatore ricchezze culturali rappresentate da un centinaio di monasteri buddisti ed aspetti naturalistici di grande bellezza. Visiteremo l’istituto di Tibetologia, il chorten, il Padmasambhava e il vecchio monastero di Enchy; cominceremo anche ad assaporare le meraviglie della flora locale con la visita al santuario delle orchidee. A Gangtok organizzeremo le nostre escursioni ai monasteri di Rumtek, sede del capo della setta Kagyupa fondata dal mitico lama Marpa (maestro di Milarepa) nell’undicesimo secolo, di Pemayang-tse e di Tashiding ove vi è una grande giara contenente l’acqua sacra del maestro Rinpoche, distribuita a malati e visitatori. Giungeremo fino al monastero di Yuksam arroccato sulla montagna (vi arriveremo con un breve trekking). Continuando il nostro giro, arriveremo al monastero di Phodang e Labrang. Rientriamo a Siliguri per dirigerci a Jaigaon, cittadina indiana al confine con il Bhutan dove incontriamo il corrispondente butanese e in bus, partiremo per Phuntsholing; l’indomani saliremo per la tortuosa strada con splendidi scorci sul paesaggio montagnoso circostante e nel tardo pomeriggio saremo a Paro. Visita al museo Ta Dzong e al Rimpung Dzong. Nel pomeriggio visita al Dungste Lhakhang, che si pensa sia stato costruito nel XV sec. Concorderemo con la nostra guida anche una visita ad una fattoria. Escursione a piedi o a cavallo al monastero Taktsang (la tana della tigre). Arroccato su un dirupo, è un luogo di pellegrinaggio, che tutti gli abitanti del Bhutan, rigorosamente vestiti nel costume tradizionale, visitano almeno una volta nella vita. Si pensa che il “Prezioso Maestro”, Guru Rinpoche, fosse arrivato dal Tibet a cavallo di una tigre volante e che fosse approdato al luogo dove ora sorge il monastero

Prima di arrivare a Thimphu, la capitale del Bhutan, vedremo il Simtokha Dzong, edificato nel 1627, il primo Dzong costruito da Shabdrung Namgyel, la prima guida del Bhutan unificato. Esso ospita attualmente l’università religiosa. Quindi visita della Biblioteca Nazionale e della grande Tashichho-Dzong (Fortezza della Gloriosa Religione) costruita nel 1641. Visita al “Chorten” realizzato in memoria del Re Jigme Dorji Wangchuck. Non ci faremo mancare una sosta negli empori di artigianato della città per l’acquisto di prodotti tipici. Dopo pranzo visiteremo il Monastero di Changgankha. Valicando il Passo Dochu La (3.140 m), dopo circa 2h30, giungeremo nella vecchia capitale Punakha, in una vallata dal clima più mite. Qui la guida spirituale del Bhutan, il Je Khenpo, risiede durante l’inverno. Lo splendido Punakha Dzong ospita fino ad oltre 500 monaci, quando nei mesi più freddi vi si trasferiscono quelli provenienti da monasteri di altre regioni del Bhutan. Proseguiamo verso Wangdue Phodrang, si risale, tra bellissimi scorci panoramici, il Passo Pele la (3.420 m) e si giunge al suggestivo e solitario stupa in stile nepalese Chendebji Chorten. Arriviamo così nella valle di Trongsa dalla quale ha origine la famiglia reale; occorre quasi un'ora di bus per raggiungere la cittadina dal momento del primo avvistamento dell'imponente dzong. A seconda del calendario annuale dei festival religiosi, potremo decidere a questo punto di procedere verso la bella valle del Bumthang, da dove il buddismo si irradiò nel Bhutan e dove ci sono alcuni fra i templi più antichi e più suggestivi. Da qui incomincia il lungo percorso indietro per raggiungere di nuovo il confine via terra con l'India, quindi il treno notturno per Calcutta e il ritorno in Italia.

Il programma potrebbe subire variazioni anche in funzione dei Festival che hanno luogo nei monasteri del paese FESTE RELIGIOSE IN BHUTAN Almeno una volta all’anno ogni monastero è in festa per alcuni giorni. Le cerimonie ricordano quelle famose di altri paesi himalayani (come la festa di Hemis in Ladakh), sono suggestive, coloratissime, piene di gente. Qui si chiamano Tsechu, sono danze mistiche in onore di Guru Rinpoche.

CALENDARIO FESTIVAL IN BHUTAN 2022

Punakha Drubchen
Luogo: Punakha Data: 9-11 Mar

Punakha Tshechu
Luogo: Punakha Data: 12-14 Mar

Chhorten Kora
Luogo: Trashi Yangtse Data: 30 Apr

Gomphukora
Luogo: Trashigang Data: 9-11 Apr

Paro Tshechu
Luogo: Paro Data: 12-16 Apr

Ura Yakchoe
Luogo: Bumthang Data: 13-17 Mag

Nimalung Tshechu
Luogo: Bumthang  Data: 7-9 Lug

Kurjey Tshechu
Luogo: Bumthang Data: 9 Lug

Tamshing Phala Chhoepa
Luogo: Bumthang Data: 5-7 Ott

Thimphu Tshechu
Luogo: Thimphu Data: 5-7 Ott

Thangbi Mani
Luogo: Bumthang Data: 8-10 Ott

Jambay Lhakhang Drup
Luogo: Bumthang Data: 8-12 Nov

Prakhar Duchhoed
Luogo: Bumthang  Data: 9-11 Nov

Black Necked Crane Festival
Luogo: Wangdue Phodrang Data: 11 Nov

NB: La sezione "Itinerario e Redazionale" costituisce un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori. Costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi proposti da Avventure nel Mondo.
Materiale di viaggio
Approfondimenti e social
Libreria dell'Angolo dell'Avventura LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA Entra nella nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio.
Altri viaggi simili