Avventure nel Mondo

INDIA IN LIBERTÀ Viaggio di gruppoAvventuraIndia, Nepal e Dintorni

Foto di Donato Rizzo
Covid: Noi viaggiamo nella legalità
Attualmente questo viaggio non è operabile. Scopri perchè leggendo il nostro comunicato.
Leggi il comunicato
DURATA
26 giorni
PERIODO
Tutto l'anno
PERNOTTAMENTI
alberghetti, in treno
TRASPORTI
treno, autobus, mezzi pubblici.Per motivi di sicurezza, sconsigliamo categoricamente i trasferimenti con bus notturni.
PASTI
ristorantini
DIFFICOLTÀ
lunghi tratti in treno, viaggio molto intenso
INFORMAZIONI
I coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni. Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici:
Francesca ZICARI - Tel. 3495505864
Irmgard Maria SCHATTE - Tel. 3337557241
VIAGGIARE SICURI
Consulta il sito del Ministero Degli Esteri - Viaggiare Sicuri per informazioni su sicurezza, clima, meteo, sanità, documenti di viaggio, visti e valuta.
VISTI E VACCINAZIONI

Dal 03 aprile 2017 è obbligatorio ottenere il visto on line per l’India cliccando su https://indianvisaonline.gov.in/evisa/tvoa.html
Tutte le info le trovate QUI
Consigliata antitifica, raccomandata profilassi antimalarica (clorochino-resistente).

SITUAZIONE COVID-19
India

Chiuso momentaneamente al turismo.

Quota di partecipazione
Quota base da Roma o Milano
1.120
Supplemento estate
+ 240
Supplemento natale e capodanno
+ 240
Supplemento pasqua e ponti primaverili
+ 100
Per partenze da altre città indicare la preferenza sulla scheda
la quota comprende
il trasporto aereo con voli previsti da Roma e Milano (supplemento qualora siano necessarie tratte nazionali in coincidenza con il volo internazionale), il quaderno di viaggio, la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze), i trasporti si pagano con la cassa comune.
la quota non comprende
gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE.
NB: Le quote hanno un valore indicativo e saranno confermate nel foglio notizie di ogni partenza.
Cassa comune
Cassa comune
730
La cassa comune e' l'importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere. Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il punto 5 del Decalogo per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune.
Partenze programmate
22 DIC - 16 GEN
cod: 3995
Prenota
30 DIC - 24 GEN
cod: 3997
Prenota
Itinerario e redazionale

Un viaggio insolito da fare con cuore e bagaglio leggero, con tanta voglia di conoscere l’India della moltitudine, della congestione, dello strepito, della polvere e della policroma, complessa sua umanità. India in libertà propone di attraversare l’India del nord, da Delhi all’Orissa, con mezzi locali, autobus, treno, taxi collettivi e tuc tuc.

In volo arriveremo a Delhi, la capitale. Visiteremo il Forte Rosso, la moschea Jama Masjid, in Old Delhi e il mausoleo di Humayum e il minareto Qutub. Via col bus o col treno e dopo una sosta al Forte di Amber, eccoci a Jaipur la città rosa, con il palazzo dei venti e l’osservatorio astronomico. Proseguiamo per Fatehpur Sikri la capitale eretta da Akbar, ma abbandonata dopo poco per siccità, col suo stupendo palazzo e la bella moschea. Arriviamo ad Agra nota per il suo bianchissimo, romantico Taj Mahal, che visiteremo nella magia dell’aurora. Proseguiamo per Gwalior la città fortezza che resistette fino all’ultimo agli Inglesi e i cui abitanti si tolsero la vita in massa nel grande pozzo sommitale. Salendo al forte ammireremo i grandi bassorilievi dei santi giainisti, scolpiti nell’arenaria rosa. Dopo una sosta nella piccola, deliziosa Orcha, saremo a Khajurao con le due zone dei templi, tra i quali spiccano il Parsvanath, il Kandarya e il famoso Laksmara. Famosi per i numerosi bassorilievi tantrici, da soli giustificano il viaggio. Dopo una lunga traversata delle campagne del Madja Pradesh arriviamo a Varanasi (Benares) la più sacra delle città sacre dell’India, Affacciata sul Gange, qui più che altrove significa, trionfi e sconfitte, speranze e dolori, vita e morte, la cultura dell’India. La città scende al fiume con i suoi numerosi ghats, primo fra tutti il sacro Das.Aswamedh, dove Brama compì dieci volte il sacrificio del cavallo ed il sacrissimo Manikarnika, il ghat delle cremazioni dove decine di pire bruciano contemporaneamente e continuamente. Con una barca a remi, tra una moltitudine di altre, li bordeggeremo risalendo e scendendo il fiume, sia al tramonto tra centinaia di candele votive galleggianti, sia all’alba assistendo alle abluzioni purificatrici e al lavoro dei lavandai.

Saltiamo sul treno notturno che via Kolkata (Calcutta) ci porterà a Bhubaneshwar, capitale dell’Orissa. Visiteremo i suoi famosi templi medioevali e il sito archeologico di Konark famoso per il Tempio del Sole, nella cornice lussureggiante di risaie bordate di palme da cocco. Il tempio fu eretto nel 13° secolo e consacrato al culto di Surya (il Sole). Si tratta di un enorme costruzione di pietra scura a forma di carro a 24 ruote disposte alla sua base. Partiremo quindi per le zone tribali di montagna dove abitano i Khonds, i Bodha, i Paraja e i Kutia, le popolazioni tribali dell’Orissa. Il nostro corrispondente a Bubaneshwar, profondo conoscitore dei gruppi tribali saprà organizzare al meglio la visita dei villaggi che raggiungeremo con 4x4 e con brevi trekking. Dall’interno torneremo alla costa dell’Oceano Indiano fino a Gopalpur on sea col suo enorme faro a strisce bianco rosse. Costeggiando Chillika lake, la più grande laguna dell’Asia, rifugio di milioni di migratori, risaliremo fino a Puri, con la sua lunghissima spiaggia battuta da possenti onde oceaniche, delizia dei surfisti. Lì Visiteremo il santuario consacrato a Shiva, meta di folle di pellegrini provenienti da tutta l’India. 

Rientriamo a Bhubaneshwar da dove con un treno notturno arriveremo a Kolkata, base della Compagnia delle Indie, la sua mitica Stazione ferroviaria Howrah, prospiciente il fiume e l'enorme ponte di ferro attraversato ogni giorno da più di un milione di persone e veicoli di ogni tipo. Howrah Station è il massimo della concentrazione, della confusione, della bellezza, della povertà, della sporcizia, del caos, del colore, delle razze, dei dialetti, delle religioni, della cultura, della poesia, del lirismo dell’India. Passeremo almeno un giorno full immersion nel vortice di New Market Area e di Sudder and Lindsey Street. Quindi, riemersi da questa sorta di tsunami indiano, in volo rientriamo in Italia via Delhi o via Bombay.

La visita dell’Orissa è soggetta a permesso da richiedere con un anticipo di 8 giorni.

NB: La sezione "Itinerario e Redazionale" costituisce un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori. Costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi proposti da Avventure nel Mondo.
Materiale di viaggio
Quaderno di viaggio
INTRODUZIONE ALL'INDIA
I quaderni di viaggio sono raccolte di articoli selezionati da Avventure nel Mondo. Vengono inviati ai partecipanti iscritti al viaggio.
Quaderno di viaggio
ORISSA
I quaderni di viaggio sono raccolte di articoli selezionati da Avventure nel Mondo. Vengono inviati ai partecipanti iscritti al viaggio.
Approfondimenti e social
Libreria dell'Angolo dell'Avventura LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA Entra nella nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio.
Altri viaggi simili