Viaggi Avventure nel Mondo

TRANSIBERIANA Viaggio di gruppoSoftMongolia e Siberia

Foto di Pasquale Soda
DURATA
22 giorni
PERIODO
Giu Lug Ago Set
PERNOTTAMENTI
alberghetti, talvolta modesti, treno
TRASPORTI
treno
PASTI
treno, ristoranti, cucina da campo
DIFFICOLTÀ
lunghi tratti in treno
INFORMAZIONI
I coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni. Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici:
Cristina ZORZATO - Tel. 3478403509
Myriam MONTEFUSCOLI - Tel. 3294940382
Lara LUNARI - Tel. 3393390339
VIAGGIARE SICURI
Consulta il sito del Ministero Degli Esteri - Viaggiare Sicuri per informazioni su sicurezza, clima, meteo, sanità, documenti di viaggio, visti e valuta.
VISTI E VACCINAZIONI
Provvediamo a prendere il visto per la Russia, il costo è già compreso nella quota. Inviate con la scheda di prenotazione 4 foto (è obbligatorio leggere queste istruzioni “CLICCA QUI”, in quanto l’ambasciata è molto rigida sui requisiti richiesti. In mancanza di queste caratteristiche rifiuterà ogni richiesta di visto) e il passaporto (in perfette condizioni) valido almeno 6 mesi dalla data di rientro in Italia. Tempi di rilascio del visto 15 giorni lavorativi; oltre tale limite sarà dovuto un supplemento da 80 a 140 euro a scalare fino a 3 giorni prima della partenza. L'ambasciata prevede che per l'assicurazione dei partecipanti sopra i 62 anni ci sarà una maggiorazione di 15 euro, sopra i 65 anni una maggiorazione di 30 euro e sopra i 75 anni una maggiorazione di 60 euro.

SITUAZIONE COVID-19
Russia

Aperto al turismo.
Possibilità di ingresso nel paese presentando un Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Divieto ai cittadini italiani per DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 Maggio 2021
 

Quota di partecipazione
Quota base da Roma o Milano
2.995
Supplemento estate
+ 100
Estensione Supplemento Estensione Vladivostok
+ 760
quote basate su 10 partecipanti
la quota comprende
il trasporto aereo nella classe e con voli previsti da Roma e Milano a Mosca e ritorno Irkutsk (il ritorno da Vladivostok prevede un supplemento di quota e cassa comune) Roma e Milano (supplemento qualora siano necessarie tratte nazionali in coincidenza con il volo internazionale), il quaderno di viaggio (solo se disponibile nella nuova versione), la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze), il visto per Russia, i trasporti, i pernottamenti con prima colazione, pernottamenti con trattamento di pensione completa a Olchon. Per ogni altra spesa necessaria per escursioni e per la realizzazione del viaggio nella Repubblica di Tuva e nella Repubblica di Khakassia, sarà formata una cassa comune gestita dai partecipanti.
la quota non comprende
gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE
NB: Le quote hanno un valore indicativo e saranno confermate nel foglio notizie di ogni partenza.
Cassa comune
Cassa comune
900
Supplemento estensione estensione vladivostok
+ 110
La cassa comune e' l'importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere. Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il punto 5 del Decalogo per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune.
Partenze programmate
Nessuna partenza programmata
Itinerario e redazionale

Il viaggio TRANSIBERIANA è strutturato per permettere due soluzioni di 22 e 29 giorni. Il viaggio di 22 giorni rientra da Irkutsk sul Lago Baikal mentre quello di 29 giorni conclude a Vladivostok sul Mare del Giappone, l’intero percorso della Transiberiana.

In ogni caso è senz’altro un 'lungo e lento viaggiò, utilizzando il treno come trasporto che è l’unico mezzo che ti permette di percepire, le enormi distanze che separano Mosca da Irkutsk e Vladivostok.
Assolutamente da contraddire chi pensa a un viaggio noioso o monotono per i lunghi tratti in treno. E’ indimenticabile! su e giù dai treni, l’emozione di percorrere in treno l’intero continente asiatico.. E’ una rara occasione per capire un grande popolo, sotto un aspetto esteriore burbero, scontroso e impassibile si scopre una grande umanità ed entusiasmo: le babushka (venditrici ambulanti) che nelle varie fermate offrono cibo delizioso preparato da loro, bambini che vogliono giocare, soldati con molte bottiglie di vodka, studenti curiosi di voler comunicare in inglese e tante, tante simpatiche provodnitsa (inservienti in servizio sui treni) che ti ospitano come se il treno fosse casa loro: i treni sono vere e proprio case, graziose tendine abbelliscono le finestre, le carrozze sono tenute pulite dalle inservienti che passano in continuazione l’aspirapolvere.

Le donne, oltre ad essere molto belle, sono la forza del paese, le trovi ovunque e fanno i lavori più disparati: dalla madre al muratore, dalla cuoca all’autista di tram, dall’impiegata al funzionario di azienda. Gli uomini sono tutti impiegati nell’esercito, nei trasporti e nell’estrazione di petrolio, ma fondamentalmente sono grandi consumatori di vodka e fanno stravizi alimentari. Comunque resta un grande paese.

I lunghi tratti in treno scorrono così, piacevolmente: le trasferte al vagone ristorante in alcuni dei quali si mangia bene; le chiacchiere tra i compagni, i tentativi di socializzare e le lunghe occhiate dal finestrino; domina il paesaggio della sconfinata foresta della 'Taiga' che si estende dalla Scandinavia e raggiunge la costa del Pacifico attraversando la Siberia, un nome che incute rispetto e paura, legato alle deportazioni, ai Gulag, agli inverni lunghissimi, eppure la linea ferroviaria che l’attraversa, allontanandosi ben poco dal suo confine meridionale, tocca una regione che in estate, ben poco ha a che fare con i ghiacci e la neve perenne.

Il tema di questo viaggio è la traversata integrale via terra di tutto il continente asiatico da Mosca fino alle coste dell'Oceano Pacifico (o a Irkutsk per chi decide per il viaggio di 22 giorni) a bordo dei vagoni della mitica Transiberiana. Attraversa otto fusi orari. La costruzione della Transiberiana cominciò nel secolo scorso sotto il patrocinio dello zar Alessandro III. La tormentosa e difficile costruzione durò molti anni. Nelle regioni centrali della Russia incominciarono a posare le vie ferroviarie nel 1837. Solo nel 1870 la ferrovia giunse negli Urali, nella città di Yekaterinburg. I lavori di costruzione continuarono. Verso il 1890 fu costruito il ponte sul fiume Ural, e la nuova ferrovia incominciò attraverso il confine tra l'Europa e l'Asia. Nel 1898 è stato costruito il ponte attraverso il fiume Ob' e la piccola città Novonikolaevsk fondata nel 1883 diventò un grande centro della Siberia, con il nome di città di Novosibirsk. Nel 1898 il primo treno arriva ad Irkutsk passando lungo la sponda del lago Baikal, e la ferrovia continua il suo percorso verso est attravverso i fiumi Schilka ed Amur e giunge nella città di Khabarovsk.

La tratta di Vladivostok-Khabarovsk è stata costruita prima nel 1897. Ed è appunto su questo treno, attraverso i suoi finestrini che si maturerà la nostra singolare esperienza. L’incontro con la folla eterogenea dei viaggiatori, molti veri e propri pionieri in una terra dove la vita è difficile, il modificarsi graduale dell’ambiente naturale, la storia infinita, una realtà singolare che dovremo imparare ad apprezzare tra un piatto di caviale, un bicchierino di vodka, una coppa di buon champagne russo, incontri inevitabili nelle carrozze ristorante dove consumeremo i numerosi pasti.

Lungo l’itinerario della Transiberiana effettueremo alcune soste in città punto di partenza per la visita di regioni remote ed affascinanti come la Repubblica di Tuva ai confini con la Mongolia e il Lago Baikal la più grande riserva di acqua dolce esistente al mondo...
Iniziamo il nostro viaggio in volo dall'Italia a Mosca, ci dedichiamo alla visita della città come immancabile breve introduzione al nostro viaggio, cominciando dalla celebre Piazza Rossa e dalla splendida Basilica di San Basilio, per proseguire con la selva di palazzi, chiese, monumenti contenuti all’interno del Cremlino il cui cielo è sforacchiato da un esercito di pinnacoli, cupole, torrioni, campanili.
Poi ci aggiriamo per le strade, le piazze e i nuovi quartieri della città entrando e uscendo da quel capolavoro che è la metropolitana moscovita. L’indomani iniziamo il nostro lungo, lunghissimo viaggio, effettuando una serie di soste nei luoghi più suggestivi lungo il corso della Transiberiana.

Il primo tratto della Russia europea, i Monti Urali con Yekaterinburg e Tobolsk sugli Urali e porta di ingresso alla grande Siberia poi Omsk ed eccoci sbarcare a Novosibrsk sul fiume Ob. Visitiamo la citta la sua Accademia delle Scienze, un gita in barca sul fiume Ob e di nuovo in stazione per il treno che ci porterà a Krasnojask, base di partenza per una visita alle due Repubbliche addossate al confine mongolo la Repubblica di Tuva e la Repubblica di Khakassia,
Krasnoyarsk/Divinogorsk/Shushenskoe. Sosta nella storica cittadina di Shushenskoe, in cui Lenin fu esiliato nel 1897. Visita del museo della Storia e della Cultura, dove è stato ricostruito un villaggio siberiano del secolo scorso. Spettacolo folk.
Shushenskoe/Tanzibei/Tuva Visita del villaggio Tanzibei, ricco di artigianato e tradizioni. Paesaggio suggestivo della catena montuosa Ergaki, si prosegue verso Tuva e il campo Biy-Kem, situato lungo il corso dello Enissej, presso Kyzil. Sistemazione nelle yurte, le tipiche capanne dimora delle genti di Tuva. Visita di Kyzil, capitale della regione di Tuva. Visita del centro geografico dell'Asia, che simbolicamente si trova vicino al punto in cui si incontrano i fiumi Bii-Khem ('Grande Enissej') e Ka-Khem ('Piccolo Enissej'). Visita di un monastero buddista e di un centro sciamanico. Autentici sciamani, giovani e vecchi, raccontano dei loro riti e cerimoniali. Visitiamo il Museo Nazionale di Tuva. Pernottamento al campo. Rappresentazione rituale dei riti magici locali. 

Si attraversa Tuva da est a ovest lungo la strada dei nomadi con sosta presso la montagna Khairakan. È uno dei posti più noti e santi in Tuva con le ‘sette sorelle’, un gruppo di vecchi larici uniti tra loro dalle radici. Sul valico del Sajan, all’altezza di 2206 metri, comincia la Khakassia. Qui le montagne sono circondate dalla favolosa taiga. 
Nei due giorni a seguire si passerà al campo ‘Snow Leopard camp’, a 1250 metri e si alloggerà in case di legno. Passeggiata nella taiga fino a un bellissimo lago di montagna situato all’altezza di 1520 metri, e possibilità di fare una ‘fitosauna’ – una specie di sauna d’erbe. In serata si potrà invece provare la ‘banya’, la vera sauna siberiana. 

Mattinata con gli esperti di piante officinali di taiga e di montagna. Quindi partiamo per un tipico villaggio locale, con il monumento Hurtuyah, a cui le donne recano doni nella speranza di poter avere un figlio. Raggiungiamo quindi la valle Khug a 137 chilometri dalla città di Abakan. Sistemazione presso il campo ‘Akhtas’ nelle yurte khakasse di legno. Escursione al museo-parco nazionale di stato 'Kasanovka', famoso per i disegni rupestri di 3-5 mila anni e le 'pietre verticali' i monoliti rituali disseminati su tutto il territorio di Khakassia. Visita delle aree archeologiche. Pernottamento al campo di yurte ‘Akhtas’.
Campo Akhtas/Abakan/Krasnoyarsk che ci impegnerà per almeno 6 giorni.
Rientrati quindi a Krasnojask risaliamo sul nostro vagone della Transiberiana che in due giorni ci porterà a Irkutsk, antica città della Siberia sulle rive dell’Angara emissario del grande Lago Baikal che raggiungeremo in autobus fino a Malomorie da dove parte il traghetto per l’Isola di Olchon. Completiamo la visita all'isola con l'escursione a Capo Hoboy con pic nic. Magnifiche vedute e qualche breve passeggiata.
Un saluto a Baikal, rientriamo a Irkutsk e in volo Mosca e l’Italia.

ESTENSIONE VLADIVOSTOK
Salutati i nostri compagni di viaggio che tornano in Italia da Irkutsk in treno a Ulan Ude. Visiteremo Ivolghinsk e il monastero buddista unico in tutta la Siberia poi alla stazione ed eccoci di nuovo in treno verso oriente e la citta di Kabarovsk, sul fiume Amur, una breve sosta per la visita della città ed eccoci di nuovo alla stazione per prendere l'ultimo treno che ci porterà a Nakhodka e Vladivostok, porto militare solo alcuni anni fa ancora vietato agli occhi dei turisti…abbiamo traversato l'Asia, siamo alla fine del nostro viaggio. Non ci resta che raggiungere l'aeroporto e prendere il volo per Mosca e l'Italia.

Itinerario di viaggio
Giorno 1
aereo
Italia - Mosca
Giorno 2
Mosca
Giorno 3
treno
26 ore
Mosca - Yekaterinburg
Giorno 4
Arrivo a Yekaterinburg
Giorno 5
treno
12 ore
Yekaterinburg - Tobolsk
Giorno 6
treno
14 ore
Tobolsk - visita città - Omsk
Giorno 7
treno
9 ore
Omsk - Novosibirsk
Giorno 8
Novosibirsk - escursione Tomsk - Novosibirsk
Giorno 9
treno
15 ore
Novosibirsk - Krasnoyarsk
Giorno 10
reno
12 ore
Krasnoyarsk - escursione riserva Stolby - Abakan
Giorno 11
tenda
Abakan - Kyzil
Giorno 12
Kyzil
Giorno 13
tenda
Kyzil - snow leopard camp
Giorno 14
tenda
snow leopard camp
Giorno 15
treno
12 ore
snow leopard camp - Abakan - Krasnoyarsk
Giorno 16
treno
19 ore
Krasnoyarsk - Irkutsk
Giorno 17
Irkutsk - Listvyanka - Irkutsk
Giorno 18
tenda
Irkutsk - Olchon island
Giorno 19
tenda
Olchon island
Giorno 20
Olchon island - Irkutsk
Giorno 21
Irkutsk - Mosca
Giorno 22
Mosca Italia
Giorno 23
treno
- ESTENSIONE VLADIVOSTOK -

Irkutsk - Ulan Ude
Giorno 24
Ulan Ude
Giorno 25
treno
52 ore
Ulan Ude - Khabarovsk
Giorno 26
treno
Viaggio treno per Khabarovsk
Giorno 27
Arrivo - Khabarovsk
Giorno 28
treno
13 ore
Khabarovsk - Vladivostok
Giorno 29
Vladivostock
Giorno 30
Vladivostock - Mosca
Giorno 31
aereo
Mosca - Italia
NB: La sezione "Itinerario e Redazionale" costituisce un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori. Costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi proposti da Viaggi nel Mondo.
Materiale di viaggio
Approfondimenti e social
Libreria dell'Angolo dell'Avventura LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA Entra nella nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio.
Altri viaggi simili