Viaggi Avventure nel Mondo

KYRGYZSTAN Viaggio di gruppoAvventuraAsia Centrale

Foto di Nicoletta Gualerzi

Nell’Asia Centrale, un paese all’ombra delle Montagne celesti del Tien Shan, brevi camminate incontro con il popolo kirghiso  

DURATA
14 giorni
PERIODO
Mag Giu Lug Ago Set Ott
PERNOTTAMENTI
alberghetti e case private
TRASPORTI
autobus e camion con autista
PASTI
ristorantini e cucina da campo
DIFFICOLTÀ
Brevi trekking con pernottamento in abitazioni locali
INFORMAZIONI
I coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni. Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici:
Roberta DE MARIA - Tel. 333-9112001
Massimo POLSELLI - Tel. 3395805329
VIAGGIARE SICURI
Consulta il sito del Ministero Degli Esteri - Viaggiare Sicuri per informazioni su sicurezza, clima, meteo, sanità, documenti di viaggio, visti e valuta.
VISTI E VACCINAZIONI
Non occorrono
SITUAZIONE COVID-19
Kirghizistan

Aperta al turismo.
Test PCR 72 ore prima dell'ingresso. 
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

Quota di partecipazione
Quota base da Roma o Milano
1.325
Supplemento estate
+ 150
la quota comprende
il trasporto aereo, il quaderno di viaggio (solo se disponibile nella nuova versione), la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze), i trasporti in Kirgyzstan. Per ogni altra spesa necessaria alla realizzazione del viaggio sarà formata una cassa comune gestita dai partecipanti.
la quota non comprende
gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE.
NB: Le quote hanno un valore indicativo e saranno confermate nel foglio notizie di ogni partenza.
Cassa comune
Cassa comune
280
La cassa comune e' l'importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere. Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il punto 5 del Decalogo per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune.
Partenze programmate
17 LUG - 30 LUG
cod: 3530
Prenota
09 AGO - 22 AGO
cod: 3531
Prenota
13 AGO - 26 AGO
cod: 3532
Prenota
10 SET - 23 SET
cod: 3535
Prenota
Itinerario e redazionale

Il viaggio si propone di visitare gli aspetti più caratteristici del Kyrgyzstan. La capitale Bishkek, i laghi Yssyk Kul e Son Kul, le montagne del Tien Shan e di conoscere il popolo Kirghiso nella realtà delle steppe e dei pascoli di alta montagna. In tal modo si potrà avere una panoramica globale sia della geografia del paese, della cultura nomade e della vita nell’Asia Centrale post sovietica. 

Viaggio da svolgersi in estate in considerazione dell’altezza delle zone visitate.

Repubblica del Kirghizistan: il 94% è montuoso, circa il 40% della regione kirghisa supera i 3000 m e per tre quarti è coperta da nevi e ghiacci perenni. Askar Akayevich Akayev è stato il primo presidente della Repubblica indipendente, mantenendola strettamente legata alla Russia, con cui vi era una preponderante interconnessione economica. Akayev è rimasto al potere fino al 2005, quando violente proteste di piazza, mosse da Ong evidentemente riconducibili all'Open Society Institute di George Soros (la cosiddetta Rivoluzione dei Tulipani), lo costrinsero a dimettersi. Venne, quindi, nominato presidente Kurmanbek Salieviò Bakiev che, nel 2009, decise di affiancare alla base militare americana di Manas (appoggio logistico alle operazione della Nato in Afghanistan) la base russa di Kant. Bakiev è stato poi cacciato nel 2010 da un'insurrezione popolare guidata dall'opposizione filorussa. Al suo posto Roza Otunbayeva, a capo degli oppositori, divenne Presidente del Kirghizistan e presidente del consiglio, con un colpo di stato, ad interim, con la promessa di nuove elezioni democratiche. Si giunse però alle soglie della guerra civile e a violenze verso la minoranza uzbeka, la Otunbayeva chiese allora l'aiuto russo. L'economia kirghisa si regge tradizionalmente sull'agricoltura e, grazie alle riforme sovietiche, su un'industrializzazione massiccia. Sono presenti vasti giacimenti di carbone, oro, antimonio e uranio. 

I kirghizi rappresentano ii 66% della popolazione, mentre i russi sono ii 22% e gli uzbeki 13%. Le lingue ufficiali sono il russo e il kirghizo, lingua turco nordoccidentale, con alfabeto cirillico. La capitale è Bishkek.
La catena del Tien Shan (Montagne Celesti in cinese) lunga più di 2500 Km e larga in alcuni punti oltre 500, è uno dei più grandi sistemi montuosi dell'Asia. Le sue montagne fanno da confine per le nazioni dell’area e le sue cime superano i 7000 mt. Situato nel cuore dell'Asia centrale, il Kirghizistan è dominato da queste vette e dai laghi che si sono creati tra le sue valli. Il popolo Kirghiso orgoglioso del proprio paese e della propria cultura, si è formato in questa natura; dura nei suoi inverni ma generosa nelle altre stagioni. 

Un contesto di invasioni di popolazioni provenienti dall’Est ha forgiato l’etnia. Sciti, Macedoni, Turchi, Arabi, Uiguri, Mongoli, Russi tutti hanno lasciato una traccia nella cultura e nelle tradizioni. Ancora oggi ci si puo imbattere in cavalieri che guidano i greggi in groppa ai famosi cavalli della valle di Fergana in nomadi che vivono nelle yurte e che accolgono i viaggiatori con l’ospitalità tipica dei popoli dell’Asia Centrale. Vestigia del tempo delle carovane della via della seta e dell’epopea della conquista mongola.
Il Kirghisitan, come le altre ex-repubbliche sovietiche, dichiarò l’indipendenza dopo lo scioglimento dell’URSS: il 31 agosto 1991. Durante il nostro viaggio visiteremo la capitale Bishkek, i laghi Yssyk Kul e Son Kul, le valli e le montagne del Tien Shan. 

Passeremo giornate con i nomadi avvicinandosi alla loro cultura e godendo della possibilità di organizzare escursioni a piedi o a cavallo.

Itinerario di viaggio
Giorno 1
Partenza dall’Italia arrivo a Bishkek
Giorno 2
Visita della capitale Bishkek
Giorno 3
Lake Yssyk Kul - Trasferimento sul Lago Issyk-Kul a Karakol, e visita della costa nord
Giorno 4
Karakol: Visita della tipica cittadina e parte coloniale russa
Giorno 5
Altyn Arashan - Escursione nell’area sovrastante il lago Zona di sorgenti termali calde. Passeggiate nei dintorni. Rientro a Karakol
Giorno 6
Jety-Oguz. Escursione nell’area naturalistica montana della Flower Valley ai piedi della catena del Tian Shan. Con le famose formazioni rocciose dei 'sette tori' 'e del cuore spezzato.
Giorno 7
Kochkorka. Partenza da Karakol attraverso la costa meridionale del lago Yssyk Kul si raggiunge Kochkorka. Alloggio e visita località
Giorno 8
Lago Son-Kul. Trasferimento al lago Son Kul circondato dalle montagne e in mezzo a alpeggi ad alta quota oltre i 3000 mt. Alloggio in yurta e escursioni nell’area.
Giorno 9
Lago Son-Kul. Escursioni a piedi o cavallo nei dintorni.
Giorno 10
Naryn. Trasferimento attraverso i passi delle alte montagne per Naryn
Giorno 11
Visita Naryn e Tash Rabat Caravanserai
Giorno 12
Rientro a Bishkek attraverso le valli interne, visita Torre di Burana.
Giorno 13
Giornata libera a Bishkek
Giorno 14
Partenza da Bishkek per Italia.
NB: La sezione "Itinerario e Redazionale" costituisce un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori. Costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi proposti da Viaggi nel Mondo.
Materiale di viaggio
Quaderno di viaggio
ASIA CENTRALE
I quaderni di viaggio sono raccolte di articoli selezionati da Avventure nel Mondo. Vengono inviati ai partecipanti iscritti al viaggio.
Approfondimenti e social
Libreria dell'Angolo dell'Avventura LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA Entra nella nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio.
Altri viaggi simili