Viaggi Avventure nel Mondo

ARABIA SAUDITA E GIORDANIA Viaggio di gruppoAvventuraMedio Oriente

Foto di Salvatore Bellisario
DURATA
15 giorni
PERIODO
Gen Feb Mar Apr Mag Set Ott Nov Dic
PERNOTTAMENTI
alberghetti di media categoria
TRASPORTI
fuoristrada 4x4 con guida autista
PASTI
ristorantini
DIFFICOLTÀ
raid in 4x4 con guida
INFORMAZIONI
I coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni. Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici:
Avvisi e Note
Da disposizioni del governo saudita non è attualmente possibile visitare Diriyah che è in manutenzione fino a Dicembre, nè pernottare a Sharma. La visita di quest’ultima può essere effettuata in giornata.
VIAGGIARE SICURI
Consulta il sito del Ministero Degli Esteri - Viaggiare Sicuri per informazioni su sicurezza, clima, meteo, sanità, documenti di viaggio, visti e valuta.
VISTI E VACCINAZIONI

Il visto si ottiene online cliccando su https://visa.visitsaudi.com  E’ possibile anche ottenerlo tramite Viaggi nel Mondo inviando al momento della prenotazione la scansione del passaporto e di una foto formato tessera di buona qualità specificando inoltre il proprio stato civile alla mail:  passaporti2@viaggiavventurenelmondo.it

 

Il costo di euro 128 comprensivi dei diritti di agenzia saranno addebitati nel foglio notizie definitivo.

 

Il passaporto deve avere una validità residua di almeno 6 mesi dal giorno di ingresso in Arabia Saudita.

 

Occorre la patente internazionale.

SITUAZIONE COVID-19
Giordania

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti la partenza, ulteriore test in arrivo a spese del passeggero.
Registrazione sulla piattaforma e scaricare il formulario .
I passeggeri in possesso del certificato di vaccinazione, sono esenti dal tampone Pcr in arrivo.
Obbligatorio presentare assicurazione sanitaria Covid, già compresa nel pacchetto.
In base all'ordinanza del 29Luglio per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:
modulo digitale compilabile, test pcr o antigenico nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completo non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone

Arabia Saudita

Ingresso nel paese consentito per turismo SOLO per i passeggeri che hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni (due dosi di Pfizer, Moderna e Astrazeneca e una dose di Johnson & Johnson)  che presentano i seguenti requisiti:
Registrazione certificato vaccinale al seguente link effettuata 72 ore prima dell'ingresso.
Obbligatorio effettuare Tampone Pcr entro 72 ore prima della tratta aerea con destinazione finale Arabia Saudita (es: in caso di voli con scalo si dovrà considerare l'orario di partenza della seconda tratta aerea).
Registrazione su app TAWAKKALNA, richiesto anche per ingresso in locali pubblici.

Per tutti gli altri viaggiatori non vaccinati, guariti e/o con una sola dose di vaccino in seguito a guarigione covid a meno che il vaccino in questione non sia il Johnson & Johnson NON è consentito l'ingresso per turismo.

In base all'ordinanza del 29Luglio per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:
modulo digitale compilabile, test pcr o antigenico nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completo non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone

Quota di partecipazione
Quota base da Roma o Milano
In elaborazione
la quota comprende
il trasporto aereo. La polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze), il noleggio di auto 4x4 con autista, pernottamenti in alberghi di media categoria, appartamenti in case private.
la quota non comprende
gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE.
NB: Le quote hanno un valore indicativo e saranno confermate nel foglio notizie di ogni partenza.
Cassa comune
Cassa comune
0
La cassa comune e' l'importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere. Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il punto 5 del Decalogo per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune.
Partenze programmate
13 NOV - 27 NOV
cod: 2254
Prenota
20 NOV - 04 DIC
cod: 1337
Prenota
27 NOV - 11 DIC
cod: 2257
Prenota
11 DIC - 25 DIC
cod: 4881
Prenota
26 DIC - 09 GEN
cod: 4886
Prenota
08 GEN - 22 GEN
cod: 4896
Prenota
Itinerario e redazionale

Era il 24 febbraio del 2020 quando un piccolo gruppo di otto iscritti con la coordinatrice Anna Maria Torchia partì per il nuovo viaggio “La via dell’incenso” … il primo viaggio per turisti aperto a tutti, uomini, donne senza oscure coperture del viso e del capo ma solo con un bel sorriso disegnato sulle labbra. Era l’inizio di una nuova era. Con una sorprendente riapertura l’Arabia Saudita apriva alla cultura la straordinaria ricchezza della sua storia e dei suoi preziosi monumenti. 

L'Arabia Saudita, questo immenso paese di deserti e petrolio, traversato nei secoli dalle carovane provenienti dall’Oriente è rimasto chiuso al nostro turismo da sempre, rifiutando ogni contatto, fiero del suo isolazionismo nasconde tesori di storia antica e di straordinarie tracce di una cultura ricca e affascinante a livello della vicina Petra, in Giordania. La regione di Tabuk al nord del paese dove si svilupperà il nostro viaggio, fu teatro nella storia recente dell'epopea, raccontata nel film Lawrence d'Arabia della guerra tra i turchi e gli arabi, con le indimenticabili scene riprese in quel deserto che andremo a visitare.

Itinerario di viaggio
Giorno 1
Partenza dall'Italia in aereo e arrivo a Riyad con sistemazione in albergo
Giorno 2
RIYAD
Visita della capitale e visita di Diriya e di Edge of the World. Pernottamento a Riyad
Giorno 3
RIYAD - HAIL
Partenza in auto per Al Qassim e arriviamo a HAIL dove pernotteremo. (Eventuale pernottamento ad Al Qassim)
Giorno 4
HAIL
Visita della città con la visita del Museo del Patrimonio culturale e il Museo Regionale con il parco rupestre con affioramenti di arenaria dove mani antiche hanno disegnato petroglifi ed iscrizioni dove ammireremo incisioni di ghepardi e leoni ed altri animali. Successivamente visita all’OASI di JUBBAH. Pernottamento a HAIL
Giorno 5
HAIL - AL ULA
Partenza con i nostri fuoristrada verso AL ULA dove arriveremo per il pernottamento. Faremo un’attraversata del Al Nufud Al Kabir (è un deserto nella parte settentrionale della penisola arabica a 28,30°N 41,00°E) di 290 km
Giorno 6
AL ULA
Giornata interamente dedicata alla visita di Al Ula e del magico sito archeologico di Mada’in Salih. L'oasi di El Ula ci accoglie come un vasto palmeto che ricopre la stretta vallata e che si apre tra imponenti pareti rocciose. Questa oasi è l’antica città di Dedan, il nome con cui viene menzionata nell’Antico Testamento, una città abitata da popolazioni protoarabe (Lihyaniti). Tra il 6° e il 2° sec a.C. i Lihyaniti controllavano questo punto fondamentale e nevralgico delle vie commerciali che attraversavano l’intera la penisola arabica. Siamo nei pressi del sito archeologico di Mada’in Salih (città del profeta Salih), un bene protetto dall’UNESCO (dal 2008, il primo riconosciuto in Arabia Saudita), e conosciuto col nome di Hegra in tempi antichi, quando era abitata da Thamudeni e Nabatei. Assieme a Petra in Giordania rappresentava uno due centri più importanti sulla “rotta dell’incenso”: la via carovaniera che partiva dal regno della regina di Saba (oggi Yemen) e, attraversando tutta la penisola arabica, consentiva il trasporto delle merci prodotte tra i monti del sud o importati dall’India, fino al Mediterraneo. È difficile descrivere la bellezza e l'unicità di quest’area: selvaggia ed ancora totalmente sconosciuta al turismo di massa ma ricchissima in termini archeologici. I Nabatei di Mada’in Salih hanno scolpito più di 100 enormi tombe su pareti rocciose e grandi massi di roccia isolati nel deserto. La maggior parte di queste è decorata con ingressi maestosi che richiamano quello famosissimo del sito di Petra: architravi, colonne, capitelli e tanti altri simboli perfettamente scolpiti in una roccia giallo ocra. Pernottamento ad AL ULA
Giorno 7
AL ULA - SHARMA
Raggiungeremo SHARMA con la nuova strada che passa per DUBA per proseguire verso SHARMA dove potremo rinfrescarci con un bagno al mare
Giorno 8
SHARMA - TABUK
Con le nostre auto iniziamo a percorrere la pista che costeggia il mare tra le montagne e la barriera corallina fino a raggiungere il promontorio di Ras Ash Sheikh Humayd localizzato proprio di fronte alla penisola del Sinai. L'ambiente è selvaggio e totalmente disabitato, ma di una bellezza mozzafiato: piccole baie, spiagge di sabbia bianca e un mare cristallino dove è possibile fare una piacevolissima nuotata. Andremo a visitare il curioso relitto del Catalina N5593V, un vecchio velivolo degli anni ’30 abbandonato sulla spiaggia nel 1960 da una famiglia di americani scambiati per un commando di militari israeliani, arrestati e successivamente rilasciati. All'orizzonte la Penisola del Sinai in territorio egiziano stracolma di strutture alberghiere ben visibili di notte per le luci dei grandi alberghi. Un netto contrasto con il mondo che ci circonda nella sua bellezza incontaminata. Arriviamo a TABUK per il pernottamento.
Giorno 9
TABUK
Giorno 10
TABUK – AQABA
Prendiamo le nostre macchine e iniziamo il trasferimento dall’Arabia Saudita alla Giordania.
Arriveremo ad Aqaba dove potremo prendere possesso delle nostre camere e andare a cena in uno dei tanti posti caratteristici.
Giorno 11
AQABA – WADI RUM
Con i fuoristrada ci dirigiamo verso il deserto del Wadi Rum. Località di sosta dei beduini dove si trova il forte che ospita il comando della polizia giordana; organizzeremo un suggestivo pernottamento nel deserto con grigliata sotto le stelle. Un luogo stupefacente, con i suoi paesaggi favolosi, incontaminati e senza tempo. Questo luogo, in cui il tempo e il vento hanno scavato imponenti e maestosi grattacieli, fu elegantemente descritto da T.E. Lawrence come "immenso, echeggiante e divino". Un dedalo di formazioni rocciose monolitiche si innalza in un territorio desertico fino ad altezze di 1750 metri, creando una sfida naturale anche per gli scalatori più esperti. Coloro che amano camminare potranno godersi la tranquillità degli spazi sconfinati, esplorare canyon e pozzi d'acqua, scoprire disegni sulla roccia di 4000 anni fa e tanti altri spettacolari tesori di questo vasto territorio. Poi potremmo imboccare verso nord la "strada dei re", divenuta oggi un'efficiente arteria che si dirige verso il Mar Rosso, attraverso uno degli scenari più incantevoli del Medio Oriente. Pernottamento nel campo tendato nel deserto.
Giorno 12
WADI-RUM – PETRA
Saliamo sulle nostre jepp e dopo un tragitto ancora nel meraviglioso deserto rosso, puntiamo a Nord su Petra, più precisamente a Wadi Mousa. Visita alla meravigliosa e suggestiva Piccola Petra. Pernottamento a Petra.
Giorno 13
PETRA
Due giornate intere dedicata alla zona archeologica di Petra. Ci addentriamo nella zona archeologica di Petra, attraverso una stretta gola che in alcuni punti non supera i due metri di larghezza e si apre su uno degli scenari più affascinanti del mondo: scavati in una pietra che sfuma dal rosso al rosa, sorgono i templi e i monumenti dell'antica capitale nabatea. Abitata probabilmente dagli Edomiti fin dal XIII secolo a.C., Petra fu occupata intorno all'800 a.C. dai Nabatei, che da questo punto strategico controllavano, riscuotendo pedaggi, il traffico carovaniero tra l'Arabia e il Mediterraneo. Completamente dimenticata, la “città perduta” fu scoperta con uno stratagemma nel 1812 dal viaggiatore e arabista svizzero Jean Louis Burckhardt. Questi convertitosi all'islam con il nome di Sheik Ibrahim bin Abdullah, si fece portare dai beduini sul sito di Petra (proibita agli stranieri) con la scusa di immolare una capra sulla vicina tomba di Aronne. Nonostante sporadiche visite di viaggiatori occidentali ricadde nell'oblio, fino a quando la riscoprì nel 1836 l'archeologo americano John Lloyd Stephens (scopritore di rovine Maya), il quale ebbe a scrivere: "Trovatemi una meraviglia che la eguagli, fuori dall'oriente. Una città rossa-rosata antica quanto la metà del tempo". Stephens fu quindi antesignano della decisione dell'Unesco che nel 2007 ha inserito Petra tra le 10 meraviglie del mondo...In un'atmosfera magica si possono ammirare le abitazioni, i templi nabatei e innumerevoli monumenti romani (un arco di trionfo, un teatro, un tempio, resti di edifici sacerdotali e di mura), il Monastero (Al Deir) e le straordinarie tombe rupestri oltre a quella di El-Khazneh (il tesoro) posta all'uscita del siq e costituita da una facciata a due ordini corinzi, ornata di statue e di rilievi.
Giorno 14
PETRA – AMMAN
Puntiamo verso Nord per raggiungere al capitale. Amman. Costruita su sette colline, offre al visitatore testimonianze delle civiltà che si sono susseguite: ammonita, moabita, greca, romana, bizantina, islamica. I luoghi più importanti da visitare sono: il teatro romano (II sec.d.C.), superbo edificio che si apre a conchiglia nel centro della città e ospita il Museo del Folklore e delle tradizioni popolari, Gebel al Qala'a, la cittadella costruita su un'altura dalla quale si gode un affascinante panorama cui si accede attraverso una porta bizantina. Pernottamento ad Amman
Giorno 15
AMMAN - ITALIA
NB: La sezione "Itinerario e Redazionale" costituisce un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori. Costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi proposti da Viaggi nel Mondo.
Materiale di viaggio
Approfondimenti e social
Libreria dell'Angolo dell'Avventura LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA Entra nella nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio.
Altri viaggi simili