Viaggi Avventure nel Mondo

TRANSCAUCASO IRAN SOFT Viaggio di gruppoSoftMedio Oriente

Foto di Claudio Arcarese
DURATA
22 giorni
PERIODO
Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Dic
PERNOTTAMENTI
alberghetti
TRASPORTI
bus con autista
PASTI
ristorantini
DIFFICOLTÀ
facile
INFORMAZIONI
I coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni. Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici:
Per informazioni:

Valeria Emanuela CADEO - Tel. 3333076730
VIAGGIARE SICURI
Consulta il sito del Ministero Degli Esteri - Viaggiare Sicuri per informazioni su sicurezza, clima, meteo, sanità, documenti di viaggio, visti e valuta.
VISTI E VACCINAZIONI
Il visto per l’Iran si prende in arrivo e si paga con la Cassa Comune, inviare almeno 10 giorni lavorativi prima della partenza la scansione a colori del passaporto (la pagina con i dati e la pagina dell'eventuale rinnovo) di una foto tessera a colori di dimensione 3x4 o 4x6 e del modulo compilato e firmato SCARICABILE QUI a passaporti2@viaggiavventurenelmondo.it Vaccinazioni consigliate: antitifica.
SITUAZIONE COVID-19
Armenia

Ingresso consentito solo ai passeggeri che presenteranno uno dei seguenti requisiti:
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
- Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
La certificazione deve essere presentata in lingua inglese, russa o armena, deve includere i dati anagrafici dell’interessato e il numero del passaporto, stampato su carta intestata del laboratorio che l'ha eseguito e deve contenere il logo, l'indirizzo del laboratorio e i contatti telefonici, email 


In base all'ordinanza del 29 Luglio per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:
modulo digitale compilabile, test Pcr o antigenico nelle 72 ore precedenti l'ingresso
Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completo non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione è obbligatorio comunicazione alla propria asl di appartenenza, raggiungere la propria destinazione con mezzi privati, isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone

Georgia

I passeggeri vaccinati devono presentare certificato di avvenuta vaccinazione.
Per i passeggeri non vaccinati: Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso e nuovo tampone al 3° giorno.
Assicurazione sanitaria covid e compilazione modulo online.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

Iran

Aperto al turismo.
Test PCR effettuato nelle 96 ore precedenti l'ingresso, screening clinico in arrivo con rilascio di certificato.
Divieto per i cittadini italiani fino al 25 ottobre 2021.

Quota di partecipazione
Quota base da Roma o Milano
2.425
Supplemento estate
+ 100
Supplemento natale e capodanno
+ 100
Supplemento pasqua e ponti primaverili
+ 100
Quote basate su voli Turkish
la quota comprende
il trasporto aereo nella classe e con voli previsti da Roma e Milano (supplemento qualora siano necessarie tratte nazionali in coincidenza con il volo internazionale), la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze), un pacchetto di servizi comprendente tutti i pernottamenti, le prime colazioni in Armenia e Georgia e i trasporti in minibus con autista (in Iran solo trasporti), il quaderno di viaggio (solo se disponibile nella nuova versione).
la quota non comprende
gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE.
NB: Le quote hanno un valore indicativo e saranno confermate nel foglio notizie di ogni partenza.
Cassa comune
Cassa comune
425
La cassa comune e' l'importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere. Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il punto 5 del Decalogo per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune.
Partenze programmate
21 NOV - 12 DIC
cod: 1208
Prenota
Itinerario e redazionale

Il viaggio è straordinariamente interessante, non solo per i paesaggi, i monumenti, la gente, ma soprattutto perchè attraversa confini incerti e difficili, accosta paesi di diversa storia, e cultura e religione, costretti a una vicinanza a volte dolorosa e conflittuale, perché fa vivere, l’una dentro l’altra, regioni che reclamano diverse identità.

Solo per settanta anni nello scorso secolo tre di queste terre hanno vissuto una sorta di unità, hanno conosciuto una bandiera unificante, nella ex Unione Sovietica. Ora la realtà è degradata, spesso cela una miseria non ostentata; la migrazione è diventata la prassi necessaria e restano in patria donne, vecchi e bambini che si industriano per sopravvivere come possono in un dissesto economico che si respira a ogni passo. Un viaggio in Caucaso (una delle regioni più affascinanti e travagliate del mondo) richiede una certa preparazione prima della partenza.
E’ necessario riuscire a 'vedere' oltre per scoprire il fascino, di questa culla di civiltà e religioni e per acquisire consapevolezza delle assurdità, evidenti in quest’area geografica, del dominio sovietico e del suo tramonto.
Un viaggio completo attraverso la regione caucasica e iranica che presenta diversità di culture e religioni con numerose e ricche testimonianze archeologiche, quindi un viaggio di prevalente interesse artistico.

Dall'ltalia a Tbilisi ci sono musei, chiese, palazzi, una sinagoga. E' piacevole camminare per le vie della città curiosando nei caffè un pò decadenti o dove si ritrovano i giovani. Nei dintorni della capitale la più conosciuta chiesa di Jivari a Mtskheta, in posizione panoramica. Ci spingiamo attraverso paesaggi desolati, intravedendo ogni tanto dei greggi su qualche crinale lontano fino a Davit Gareja e raggiungiamo Alaverdi e Telavi. Proseguiamo per Khertvisi, passiamo per Borjomi, antica località termale con alcuni edifici interessanti e dintorni boscosi e andiamo a Gori, città natale di Stalin. A Vardzia ci arrampichiamo sugli scalini scavati nella roccia per visitare la bellissima chiesa affrescata. Entriamo in Armenia e seguiamo l'itinerarlo del viaggio ARMENIA a cui fate riferimento per descrizioni più dettagliate visitando: Sevan, Dilijan Goshavank, Haghartsin, Noraduz e Hayravank, quindi Yerevan dove dedicheremo una intera giornata ai dintorni: Zvartnots, Metsamor, Echmiadzin, Amberd e Byurakan, l'indomani altra escursione per Geghard, Garni e Erebuni. Lasciamo quindi Eravan per il sito di Dvin, poi il monastero di Khor Virab, superato il Passo Vardenis a 2440 m raggiungiamo Angeghakot con le chiese dal tetto di terra quindi Sisian e Goris, dove visitiamo la Cappadocia armena a Khndzoresk e il monastero di Tatev da raggiungere con una funivia lunghissima. Altre montagne verdissime ed eccoci, dopo Kapan, a Meghri alla frontiera con l'Iran.

Decidiamo se andare subito a Tabriz dopo aver visitato la chiesa armena di S. Stefano, Qareh Kalisa, situata in territorio iraniano, o in alternativa a Orumieh, dove c'è il lago salato più grande del medio oriente diventato di un colore rossastro negli ultimi anni a causa del proliferare delle alghe Dunaliella. A Tabriz ci perderemo nell'immenso bazar che è un sito Unesco. Dopo il villaggio di Kandovan e i mausolei d'epoca selgiudiche che dovremo andare a cercarci fra le abitazioni della cittadina di Maraghè, non ci faremo mancare altri due siti Unesco: il santuario dello zoroastrismo di Takht e Soleyman e il Mausoleo di Soltanyeh che ha la terza cupola più grande del mondo (di un azzurro profondo) dopo quella del Brunelleschi a Firenze e di Santa Sofia a Istanbul. Quindi Zanjan e il suo bazar e l'interessante cittadina di Qazvin con un caravanserraglio completamente rinnovato e altri bei palazzi; volendo, si può salire alla Valle degli assassini (in alternativa al lago Orumieh). Abbiamo ancora una mezza giornata da dedicare a un paio dei bellissimi musei di Teheran, prima di ripartire per l'Italia.
Il viaggio può essere effettuato in senso inverso.

NB: La sezione "Itinerario e Redazionale" costituisce un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori. Costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi proposti da Viaggi nel Mondo.
Materiale di viaggio
Approfondimenti e social
Libreria dell'Angolo dell'Avventura LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA Entra nella nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio.
Altri viaggi simili