Viaggi Avventure nel Mondo

LUNGO IL GIORDANO Viaggio di gruppoAvventuraMedio Oriente

Foto di Antonio Grassi
DURATA
15 giorni
PERIODO
Tutto l'anno
PERNOTTAMENTI
Ostelli e alberghetti
TRASPORTI
pulmino con autista
PASTI
ristorantini
DIFFICOLTÀ
facile
INFORMAZIONI
I coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni. Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici:
Michele PICARDO - Tel. 3888371826
Marco DEL LUCCHESE - Tel. 3398396046
VIAGGIARE SICURI
Consulta il sito del Ministero Degli Esteri - Viaggiare Sicuri per informazioni su sicurezza, clima, meteo, sanità, documenti di viaggio, visti e valuta.
VISTI E VACCINAZIONI
Per Israele non occorre visto, per la Giordania il visto si prende in arrivo. Il passaporto deve avere una validità residua di almeno 6 mesi dalla data di partenza.
SITUAZIONE COVID-19
Israele

Chiuso al turismo.
Compilazione formulario online nelle 24 ore precedenti l'ngresso, e obbligo di assicurazione specifica Covid che copra per tutto il periodo di soggiorno.
Obbligo tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso. Secondo test Pcr in arrivo.
Quarantena di 14 giorni, ridotta a 10 se si effettua tampone con esito negativo al nono giorno.
I passeggeri con certificato di vaccinazione o di guarigione, possono richiedere esenzione quarantena, prenotando un test sierologico che certifichi la presenza di anticorpi.
Il seguente test deve essere prenotato in anticipo al seguente link https://www.gov.il/en/Departments/Guides/flying-to-israel-guidlines?chapterIndex=5
Per i rientri in Italia: modulo digitale compilabile, certificazione verde covid (green pass) dalla quale deve risultare uno di questi requisiti: 
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
- Certificato di avvenuta guarigione da Covid
- Tampone Pcr o antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso.

Giordania

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso, ulteriore test in arrivo a spese del passeggero.
Registrazione sulla piattaforma e scaricare il formulario .
I passeggeri in possesso del certificato di vaccinazione, sono esenti dal tampone Pcr in arrivo.
Obbligatorio presentare assicurazione sanitaria Covid, già compresa nel pacchetto.
In base all'ordinanza del 29Luglio per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:
modulo digitale compilabile, test pcr o antigenico nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completo non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone

Palestina
Quota di partecipazione
Quota base da Roma o Milano
1.380
Supplemento estate
+ 120
Supplemento natale e capodanno
+ 120
Supplemento pasqua e ponti primaverili
+ 120
quote basate su 9 partecipanti
Supplemento voli nazionali se necessario per le coincidenze
Per partenze da altre città indicare la preferenza sulla scheda
la quota comprende
il trasporto aereo, il quaderno di viaggio (solo se disponibile nella nuova versione), la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze), in Giordania la guida è prevista per gruppi superiori a 5 unità, il noleggio di un pulmino con autista per i trasporti previsti nel programma: 6 giorni in Giordania e 4 in Israele, (non previsto a Gerusalemme) compreso carburante e assicurazioni. Esclusi i pernottamenti autista.
la quota non comprende
gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE
NB: Le quote hanno un valore indicativo e saranno confermate nel foglio notizie di ogni partenza.
Cassa comune
Cassa comune
850
La cassa comune e' l'importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere. Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il punto 5 del Decalogo per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune.
Partenze programmate
23 OTT - 06 NOV
cod: 1052
Prenota
30 OTT - 13 NOV
cod: 1055
Prenota
27 NOV - 11 DIC
cod: 1056
Prenota
23 DIC - 06 GEN
cod: 3368
Prenota
26 DIC - 09 GEN
cod: 3369
Prenota
01 GEN - 15 GEN
cod: 3370
Prenota
Itinerario e redazionale

NOTA PER TUTTI I VIAGGI IN ISRAELE E TERRITORI
Gli itinerari dei programmi in ISRAELE e TERRITORI potrebbero variare sulla base dei comunicati del Ministero degli Esteri sito web www.viaggiaresicuri.it

Un viaggio di grande intensità e di forti emozioni alla scoperta delle origini della nostra civiltà, in una terra generosa e tormentata, sacra a tre religioni. Un viaggio che vuole essere anche un augurio, se è vero che saluteremo dicendo shalom o salaam, due parole quasi uguali che vogliono dire la stessa cosa: pace.

Dall’Italia in volo per Amman, rapida visita al teatro romano e al mercato prima di proseguire per Jerash, una delle decapoli romane, ricca anche di testimonianze bizantine e paleocristiane. Percorrendo la Strada dei Re saliamo al monte Nebu, dal quale gli Ebrei in fuga contemplarono finalmente la Terra Promessa, ci fermiamo a Madaba per ammirare il mosaico che rappresenta una delle più antiche carte geografiche, poi al castello crociato di Kerak, per arrivare in serata al Wadi Musa, porta d’ingresso al sito di Petra. Dedicheremo due giorni pieni alla scoperta dell’antica capitale dei Nabatei. Il Siq, uno stretto canyon scavato in una roccia dalle stupefacenti sfumature rossastre si apre su uno scenario affascinante di tombe rupestri, monumenti, un teatro romano, una via colonnata. Visiteremo Beyt el Deir, la cosiddetta Piccola Petra, dove è probabile l’incontro con gruppi di beduini che non hanno ancora rinunciato alla vita nomade.

Raggiungiamo Wadi Rum, dove pernotteremo in un campo tendato per provare l’emozione di una notte sotto il luminoso cielo del deserto. Al mattino partiamo coi fuoristrada dei nostri amici beduini alla scoperta delle forme e dei colori di questa estrema propaggine del Rub al Qali, il quarto vuoto, il grande deserto della penisola arabica. Ripartiti a malincuore per Amman, cercheremo di trovare il tempo per una breve immersione fra i coralli del mar Rosso, prima di varcare la frontiera a Eilat, la prima città israeliana. E’ come entrare in altro mondo: grattacieli, un acquario sommerso ultramoderno, insegne sfavillanti. Direzione nord lungo la strada che costeggia il mar Morto, per salire a piedi (ma c’è anche una comoda funivia) alle fortezza di Masada, ultima roccaforte della rivolta degli zeloti contro i romani. I difensori della cittadella preferirono darsi la morte piuttosto che arrendersi agli assedianti, l’episodio è ancora oggi ricordato come monito della volontà di resistenza degli israeliani. Nella riserva naturale di Ein Gedi, poco distante, potremo rinfrescarci alle sorgenti e apprezzare l’ambiente delle oasi, sorprendentemente ricco di vita, prima di provare la sconcertante sensazione di galleggiamento nelle acque salate del Mar Morto. Superati vari check-point, proseguiamo per Gerusalemme, Al-Quds per l’Islam, città santa per tutti, città di sangue e di preghiera. Percorriamo a piedi i quattro quartieri della città vecchia, cristiano, arabo, ebreo, armeno, per rendere visita ai luoghi sacri, ma anche per renderci conto di quanto sia difficile e tuttavia possibile la convivenza di genti di fede diversa. Fuori dalle mura, non mancheremo di visitare il Yad Vashem, commovente museo dell’Olocausto, il Me’a She’arim, quartiere degli ultra ortodossi, il museo di Israele con i rotoli di Qumran, le vetrate di Chagall. Con un viaggio breve, ma reso difficile dai pesanti controlli, passeremo nella zona palestinese, dove avremo modo di renderci conto delle difficili condizioni di vita dei palestinesi, divisi e isolati nella loro stessa terra dalla costruzione del muro, indispensabile barriera di sicurezza secondo gli uni, orribile e illegale strumento di segregazione per gli altri. Dedicheremo due giorni alla visita di Betlemme, con la grotta della natività e la tomba di Rachele, poi di Hebron e Gerico, prima di rientrare a Gerusalemme e proseguire per Amman, che raggiungeremo superando il King Hussein Bridge e una difficile frontiera, prima del rientro in Italia.

Itinerario di viaggio
Giorno 1
Arrivo ad Amman
Giorno 2
Giro Betania, monte Nebo, Madaba, Mad Morto, Amman
Giorno 3
Trasferimento Amman, Karak, Shobak, Piccola Petra, Petra
Giorno 4
Petra
Giorno 5
Petra - Wadi Rum e giro del Deserto
Giorno 6
Wadi Rum - Aqaba e giornata di riposo al mare
Giorno 7
Aqaba - Confine - Eilat - Masada
Giorno 8
Masada - Hebron - Betlemme - Gerusalemme
Giorno 9
Gerusalemme
Giorno 10
Gerusalemme
Giorno 11
Gerusalemme
Giorno 12
Gerusalemme
Giorno 13
Gerusalemme - Jericho - Tiberiade - Nazareth
Giorno 14
Nazareth - Confine - Jerash - Amman (o in alternativa Nazareth - Tel Aviv)
Giorno 15
Ritorno in Italia

L'itinerario consigliato o di massima potrebbe non corrispondere alla durata effettiva del programma e delle date esposte. E' pubblicato solo a titolo informativo ed è il risultato di precedenti viaggi realizzati dalla nostra organizzazione.

NB: La sezione "Itinerario e Redazionale" costituisce un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori. Costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi proposti da Viaggi nel Mondo.
Materiale di viaggio
Approfondimenti e social
Libreria dell'Angolo dell'Avventura LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA Entra nella nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio.
Altri viaggi simili