Viaggi Avventure nel Mondo

FRANCIA DORDOGNE PÉRIGORD Viaggio di gruppoAvventuraSud Europa

Foto di Paola Tomagra

La Dordogne-Périgord è il cuore antico della Francia, il dipartimento francese che, dopo Parigi, è il più ricco di monumenti storici: siti UNESCO, numerosi villaggi, grotte preistoriche affrescate, borgate medievali, mulini ad acqua e oltre un migliaio di castelli.

DURATA
9 giorni
PERIODO
Tutto l'anno
PERNOTTAMENTI
alberghetti
TRASPORTI
auto a nolo i partecipanti si alternano alla guida
PASTI
ristorantini
DIFFICOLTÀ
facile
INFORMAZIONI
I coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni. Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici:
Paola TOMAGRA - Tel. 3356088573
VIAGGIARE SICURI
Consulta il sito del Ministero Degli Esteri - Viaggiare Sicuri per informazioni su sicurezza, clima, meteo, sanità, documenti di viaggio, visti e valuta.
VISTI E VACCINAZIONI
Nessuno richiesto
SITUAZIONE COVID-19
Francia

Obbligo (ai viaggiatori maggiori di 11 anni)  di presentare:
- Tampone Pcr o antigenico effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso 
- Certificato di vaccinazione completata (dovrà essere avvenuta da almeno 4 settimane per il Johnson&Johnson e 7 giorni per Pfizer, Astrazeneca e Moderna).
- Certificato di guarigione da Covid avvenuta da almeno 12 giorni e da massimo 6 mesi.
 Dal 21 Luglio 2021, per tutti i viaggiatori con più di 12 anni di età, sarà obbligatorio esibire il certificato Covid che attesti: o l'avvenuto completamento del ciclo vaccinale o l'esito di un tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti, per accedere a luoghi di svago e cultura.
Da Agosto e previa approvazione di una legge, il certificato Covid diventerà obbligatorio per entrare in bar, ristoranti, centri commerciali, treni ,aerei e pullman di lunga distanza.
Per i viaggi in Francia, per i viaggiatori non vaccinati, obbligo a compilare un'autocertificazione
Per i viaggi in Corsica: Obbligo, prima dell'ingresso nel Paese, di compilare il modulo di autocertificazione
Per i rientri in Italia: modulo digitale compilabile, certificazione verde covid (green pass) dalla quale deve risultare uno di questi requisiti: 
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
- Certificato di avvenuta guarigione da Covid
- Tampone Pcr o antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso.

Quota di partecipazione
Quota base da Roma o Milano
In elaborazione
la quota comprende
Il trasporto aereo, la polizza infortuni e l'assistenza Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze). Il noleggio auto per 9 giorni, comprese assicurazioni, escluso carburante
la quota non comprende
gli eventali supplementi per carburante e controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE
NB: Le quote hanno un valore indicativo e saranno confermate nel foglio notizie di ogni partenza.
Cassa comune
Cassa comune
0
La cassa comune e' l'importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere. Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il punto 5 del Decalogo per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune.
Partenze programmate
22 DIC - 30 DIC
cod: 3171
Prenota
26 DIC - 03 GEN
cod: 3172
Prenota
01 GEN - 09 GEN
cod: 3173
Prenota
Itinerario e redazionale
 Foto di Paola Tomagra
Foto di Paola Tomagra

La Dordogne-Périgord è il cuore antico della Francia, il dipartimento francese che, dopo Parigi, è il più ricco di monumenti storici: siti UNESCO, numerosi villaggi classificati tra ”Les plus beaux villages de France“, grotte preistoriche affrescate, borgate medievali, mulini ad acqua e oltre un migliaio di castelli, legati alla guerra dei cent’anni tra francesi e inglesi. A luglio e agosto, poi, i mercati notturni allestiti nei borghi medievali permettono di gustare una tradizione gastronomica unica: la fanno da padrone oca e anatra -siamo nella patria del foie gras, le fragole, i tartufi e le noci del Périgord, i vini di Bergerac, il formaggio di capra Rocamadour… La Dordogne-Périgord è divisa in 4 zone "i quattro Périgord": il Périgord verde, a nord, così chiamato per via della vegetazione rigogliosa del Parco naturale regionale del Périgord-Limosino, il Périgord bianco, in centro, per la bianchezza della pietra calcarea locale, il Périgord nero, nel sud est, per la presenza di una grande concentrazione di lecci scuri, il Périgord rosso, a sud ovest, dal colore delle foglie delle vigne in autunno.

In volo a Bordeaux, partiamo in auto alla volta della Dordogne-Périgord con doverosa sosta a Saint Emilion, terra di vini, vigneti a perdita d’occhio. Entriamo in Périgord bianco, visitando il capoluogo Périgueux, uno dei più grandi centri medievali-rinascimentali della Francia, e poi il Périgord verde con la Venezia del nord Brantôme, passando nella valle di Dronne, ricca di antichi mulini ad acqua. 

Nel Périgord nero entreremo nella culla della preistoria, con le grotte della vallata del Vézère, classificate patrimonio mondiale dell’UNESCO, tra cui le famose grotte di Lascaux, scoperte casualmente nel 1940, che sono tra le più belle al mondo per la bellezza delle pitture rupestri, tanto da essere soprannominata la “Cappella sistina della preistoria”. Si visita il sito creato per preservare l’originale, riprodotto fedelmente. Saremo invece in pieno medioevo a Sarlat la Canéda, amatissima dai cineasti, dall’intatto fascino storico, con i suoi popolati mercati del mercoledì e del sabato. Esploriamo la vallata della Dordogne (classificata UNESCO), famosa per i suoi paesaggi pittoreschi, i numerosi villaggi classificati “Plus beaux villages de France”, le sue bastides -borghi medievali risalenti al XIII e XIV secolo, i suoi castelli. La Dordogne è la terra dei 1001 castelli -molti dei quali costruiti quando questo era un possedimento inglese, di cui più di 45 -medievali, rinascimentali, classici- sono aperti al pubblico. Potremo dare un altro sguardo sul Pèrigord, navigando la Dordogna con un giro in gabarre, barcone un tempo utilizzato per trasportare merci.

Essendo nei paraggi, sconfiniamo nel Lot per una escursione nella magnifica Rocamadour, tappa del pellegrinaggio medievale, arroccata sulla montagna, lungo la via di Santiago di Compostela. Ritorniamo a Bordeaux percorrendo la via dei vini e delle bastides, verso Bergerac, nel Périgord rosso.

 Foto di Paola Tomagra
Foto di Paola Tomagra
 Foto di Paola Tomagra
Foto di Paola Tomagra
Itinerario di viaggio
Giorno 1
Italia-Bordeaux visita città
Giorno 2
Bordeaux- Saint Emilion- Périgueux (Ville d’art et d’Histoire)
Giorno 3
Visita del Périgord bianco e verde: Bourdeilles - Saint-Jean-de-Côle – Brantôme, detta la Venezia verde
Giorno 4
Visita del Périgord nero: Saint Amand de Coly (Plus beaux villages de France), Grotte di Lascaux (UNESCO) - Saint Léon sur Vézère- Sarlat la Canéda (Ville d’art et d’Histoire)
Giorno 5
Da Sarlat, un salto nel Lot, per visitare la più famosa tappa del pellegrinaggio medievale sul Cammino di Santiago, arroccata sulla montagna, Rocamadour.
Giorno 6
Di nuovo nel Périgord nero, nella valle della Dordogna (UNESCO), per visitare villaggi medievali, tutti classificati tra “Les Plus beaux villages de France”: la bastide di Domme, il borgo fortificato Bervès, il castello medievale Castelnau la Chapelle.
Giorno 7
Proseguiamo nel Périgord nero con “Les Plus beaux villages de France”: La Roche Gageac, posizionato 40 metri sopra al villaggio, con vista mozzafiato sulla valle della Dordogna, la fortezza feudale di Beynac-et-Cazenac
Giorno 8
Visita del Périgord rosso, sulla via dei vini: Limeuil (Plus beaux villages de France) - la bastide di Montapazier (Plus beaux villages de France) - Issigeac - Montbazillac
Giorno 9
Bergerac (Ville d’art et d’Histoire) - Bordeaux-Italia
 Foto di Paola Tomagra
Foto di Paola Tomagra
 Foto di Paola Tomagra
Foto di Paola Tomagra
NB: La sezione "Itinerario e Redazionale" costituisce un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori. Costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi proposti da Viaggi nel Mondo.
Materiale di viaggio
Approfondimenti e social
Libreria dell'Angolo dell'Avventura LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA Entra nella nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio.
Altri viaggi simili