Viaggi Avventure nel Mondo

SALENTO E MARE

Foto di Marco Ulivieri
DURATA
9 giorni
PERIODO
Mag Giu Lug Ago Set
PERNOTTAMENTI
alberghetti, case private ed altro
TRASPORTI
pulmino o auto a nolo, i partecipanti si alternano alla guida
PASTI
ristorantini
DIFFICOLTÀ
facile
INFORMAZIONI
I coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni. Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici:
Matilde CORDISCO - Tel. 3888854444
Marco ROSA BRUSIN - Tel. 3480347137
Quota di partecipazione
Quota base da Roma
685
*Provvisoria*
Supplemento stagionale Supplemento alta stagione
+ 100
la quota comprende
volo low cost per Brindisi e trasporto in minibus/auto per 9 giorni da Brindisi escluso carburante, la polizza infortuni e l’assistenza Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze).
la quota non comprende
tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE
NB: Le quote hanno un valore indicativo e saranno confermate nel foglio notizie di ogni partenza.
Cassa comune
Cassa comune
500
La cassa comune e' l'importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere. Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il punto 5 del Decalogo per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune.
Partenze programmate
01 MAG - 09 MAG
cod: 0412
Prenota
08 MAG - 16 MAG
cod: 0413
Prenota
29 MAG - 06 GIU
cod: 0415
Prenota
19 GIU - 27 GIU
cod: 0611
Prenota
03 LUG - 11 LUG
cod: 0064
Prenota
10 LUG - 18 LUG
cod: 0612
Prenota
31 LUG - 08 AGO
cod: 0613
Prenota
07 AGO - 15 AGO
cod: 0614
Prenota
14 AGO - 22 AGO
cod: 0615
Prenota
18 AGO - 26 AGO
cod: 0616
Prenota
04 SET - 12 SET
cod: 0617
Prenota
18 SET - 26 SET
cod: 0618
Prenota
Itinerario e redazionale
 Foto di viaggio

Viaggio in Salento on the road. Da Lecce verso Santa Maria di Leuca. E poi il versante ionico, fino a San Foca. Alla scoperta della bellezza nascosta di quest'angolo di Puglia.

La penisola salentina occupa l’estremità meridionale della Puglia, fra il Mar Ionio e il Mare Adriatico. Considerato uno degli angoli più belli d’Italia, il Salento è diventato negli ultimi anni una delle più rinomate destinazioni del Bel Paese grazie a bellezze naturali e spiagge che non hanno nulla da invidiare ai Caraibi o alle Maldive, a cui si aggiungono grandi tesori storico-artistici e località incantevoli, il Salento “parla” greco con le tracce del suo passato più antico e si specchia in continuazione in quel suo barocco così particolare che rende Lecce una della città più belle d’Italia.

Il nostro viaggio parte da Lecce, la “capitale” del Salento, procede verso sud-ovest lungo la costa ionica, continua verso l’estremità meridionale della penisola salentina, per risalire infine il litorale adriatica verso nord-est.

 Foto di viaggio
 Foto di viaggio
Itinerario di viaggio
Giorno 1
Arrivo all’aeroporto di Brindisi, noleggio auto e si parte in direzione Lecce.
Giorno 2
Visita della città di Lecce. Il capoluogo salentino è uno dei centri più importanti del barocco italiano che qui nel Seicento ha avuto uno sviluppo del tutto particolare, a tal punto da essersi distinto in un stile autonomo, chiamato appunto barocco leccese. Sono numerosissimi i tesori architettonici che regala il centro storico della “Firenze del Sud“, come il Palazzo dei Celestini, la Chiesa di Sant’Irene, la Basilica di Santa Croce, e la Cattedrale di Santa Maria Assunta. Fra la Basilica e il Duomo si trova la centralissima Piazza Sant’Oronzo, che ospita l’antico Anfiteatro Romano.
Giorno 3
Partendo da Lecce verso la costa occidentale. La prima tappa sarà Punta Prosciutto, inclusa da tempo tra le spiagge salentine più belle. Punta Prosciutto è caratterizzata da uno scenario incontaminato e selvaggio, occupato da poche abitazioni, alte dune e soffice sabbia dorata, un piccolo paradiso a grandezza naturale, fondali bassi e limpidi, la maggior parte della spiaggia è completamente libera. La tappa successiva del litorale ionico è Porto Cesareo. La località presenta ampie spiagge ed acque particolarmente basse, dov’è possibile camminare per centinaia di metri. Nel primo pomeriggio ci dirigiamo verso Gallipoli, per goderci il meraviglioso tramonto dalle mura del centro storico oppure alla spiaggia della Purità.
Giorno 4
Dedicheremo qualche ora alla visita del centro storico di Gallipoli, raccolto su un’isola calcarea collegata alla terraferma da un ponte. L’imponente struttura difensiva del Castello angioino segna l’ingresso nel nucleo più antico: un intrico di vicoli dove la storia fiorisce a ogni angolo in una carrellata di palazzi nobiliari e chiese, fra cui spicca la sontuosa concattedrale dedicata alla patrona della città, Sant’Agata. Successivamente ci dirigiamo in località Baia Verde per attendere il meraviglioso tramonto in spiaggia. Pernottamento a Gallipoli.
Giorno 5
Si parte per fare tappa ad Ugento, per visitare i saloni del Castello dei Principi d’Amore, da poco restaurato; il Nuovo Museo Archeologico; la magnifica Cripta del Crocefisso del XII secolo ricoperta di affreschi. La zona di Ugento è conosciuta per le sue tre marine più famose: Torre San Giovanni, Torre Mozza, Lido Marini: proveremo a visitarle tutte per un bagno rigenerante nelle loro limpide acque e tanto relax sotto l’ombrellone!
Giorno 6
Ci muoviamo per raggiungere la parte più meridionale della costa salentina. Parliamo del litorale di Pescoluse e del tratto di costa che va da Torre Pali a Torre Vado: una volta arrivati in queste spiagge, capirete perché quest’area è chiamata le Maldive del Salento! Ancora una giornata al mare fino al primo pomeriggio. Da qui ci dirigiamo a Santa Maria di Leuca, la punta estrema della penisola salentina, dove si incontrano i due mari, per goderci il tramonto. Raggiungiamo la Basilica di Santa Maria de finibus terrae: il piazzale antistante è dominato da un lato proprio dal santuario, costruito dove in passato sorgeva un tempio in onore della dea Minerva e che oggi è meta di numerosi pellegrinaggi. Al centro del piazzale svetta un’alta colonna con un capitello corinzio e, sul lato destro, si trova la torre del faro a pianta ottagonale. Il faro è in funziona dal 1866 e, volendo, è possibile salire sul terrazzo circolare per una vista proprio sui due mari.
Giorno 7
Cominciamo a risalire il litorale adriatico dirigendoci verso Otranto. Prima tappa della giornata sarà Castro. L’origine di quella che è considerata una delle cittadine più belle da visitare nel Salento viene fatta risalire ai Cretesi: Castro Antica sorge su un promontorio che domina la zona mentre Castro Marina si sviluppa attorno al porto. E proprio dal porto della cittadina partono le escursioni in barca per visitare le grotte di Castro: la Grotta Azzurra, Zinsulusa, Palombara e Rotundella. l’escursione in barca dura circa tre ore. La Grotta della Zinzulusa, una delle più famose ed importanti manifestazioni del carsismo costiero italiano. Un percorso a piedi di 150 metri, caratterizzato da una grande varietà e quantità di stalattiti e stalagmiti, conduce il visitatore nelle viscere della terra in un viaggio emozionante e carico di suggestioni. Prima di raggiungere Otranto, ci fermiamo a visitare la cava di bauxite vicino alla Baia delle Orte. Dismessa negli anni 70, la cava è un soggetto meraviglioso per gli amanti della fotografia: incredibili colori e contrasti cromatici, dal verde delle acque del laghetto al color ruggine intenso della cava. Arriviamo ad Otranto, città di origine greco-messipica, si sviluppa con le sue mura attorno alla fortezza locale. Impossibile non fermarsi ad ammirare la magnifica Cattedrale dell’Annunziata d’epoca normanna e il suo borgo, Patrimonio dell’Unesco e considerato tra i più belli d’Italia. Faremo un salto nella celebre Baia dei Turchi, dove sbarcarono gli Ottomani che nel 1480 posero d’assedio la città: un luogo dal grande valore storico.
Giorno 8
Ci dirigiamo a nord di Otranto, per visitare i Laghi Alimini, due laghi artificiali collegati da un canale chiamato Lu Strittu e, proseguendo verso nord, deliziose località di mare con spiagge mozzafiato: San Foca, località di villeggiatura con un importante porto turistico caratterizzata da una costa rocciosa e fantastici fondali di sabbia; Spostandoci da San Foca, ci fermiamo alla Grotta della Poesia, prepariamo con le scarpette da scoglio e poi via verso questa piscina di acqua di mare, tuffandosi dagli scogli, oppure è possibile accedere al mare anche percorrendo una scalinata. Torre dell’Orso, una grande spiaggia di finissima sabbia color argento, Torre Sant’Andrea e il Lido Buenaventura. Ci fermeremo in una di queste bellissime spiagge. A Torre dell’Orso possiamo ammirare anche una delle icone più fotografate del Salento: Le Due Sorelle. Si tratta di scogli la cui forma ricorda due donne e a cui è associata una leggenda triste che racconta di due sorelle che in una giornata molto calda andarono al mare per rinfrescarsi. Secondo la storia una delle due scivolò e l’altra si tuffò per salvarla, senza riuscirci e perdendo anch’essa la vita.
Giorno 9
Ci dirigiamo verso l’aeroporto di Brindisi per il rientro. Nel tragitto ci fermiamo ad Acaya, minuscolo borgo frazione di Vernole. Questo paesino medievale si trova nell’entroterra a meno di venti minuti da Lecce ed è veramente molto pittoresco: costruito con la bianca pietra leccese, racconta di una passato fatto di bellezza da proteggere, come è testimoniato dall’imponente castello oggi visitabile. La cinta muraria intorno al borgo è stata infatti costruita nel ‘500 per resistere agli attacchi dei Turchi che in quel periodo sbarcavano in massa sulla costa, assolvendo al suo compito di proteggere la cittadina edificata in stile rinascimentale e oggi la visita ad Acaya anche se breve vi permetterà di visitare un angolo molto suggestivo della Puglia. In base all’orario del volo, valuteremo la possibilità di visitare anche la Riserva delle Cesine, altra località simbolo del Salento. L’Oasi protetta gestita dal WWF è una delle ultime zone paludose un tempo diffuse nella zona: oggi tra le dune e gli stagni nidificano numerose specie di uccelli ma la Riserva Naturale Le Cesine è famosa anche per il suo mare.
 Foto di viaggio
NB: La sezione "Itinerario e Redazionale" costituisce un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori. Costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi proposti da Viaggi nel Mondo.
Approfondimenti e social
Libreria dell'Angolo dell'Avventura LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA Entra nella nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio.
Altri viaggi simili