Viaggi Avventure nel Mondo

Il Decalogo: da 1 a 100%

10 regole più una per la buona riuscita del tuo viaggio
Da un Argentina Bolivia Cile Foto di Andrea Sapienza

Questo decalogo è in uso da decenni, ma è stato modificato negli anni sulla base delle esperienze vissute in viaggio dai nostri coordinatori e partecipanti nello spirito di massima collaborazione, con lo scopo di determinare le condizioni migliori per la realizzazione dei nostri viaggi.
ll successo della nostra formula costituisce la prova più evidente della loro validità, ti invitiamo pertanto a rispettarle nel tuo interesse e di quello dell’intero gruppo. I veterani le conoscono molto bene perché essi stessi hanno contribuito a crearle, ma i neofiti, alla prima esperienza forse non le hanno mai lette. Principalmente, a voi neofiti, è diretto questo Decalogo: ve lo proponiamo prima di partire e vi invitiamo a rileggerlo all’inizio del vostro viaggio per fugare dubbi ed incertezze sulla formula che andrete a vivere!

1
UNA FORMULA ALTERNATIVA DI VIAGGIO

La nostra formula di viaggio si discosta radicalmente dai classici viaggi organizzati per due aspetti unici ed originali:

  • l’autogestione: ogni partecipante è coinvolto nell’organizzazione del viaggio. Crediamo che la riuscita di un viaggio dipenda dalla collaborazione e l’iniziativa di ogni singolo componente del gruppo e che questo renda il viaggio unico nel suo genere.
  • la mancanza di prenotazioni di alcuni servizi come alberghi, mezzi di trasporto etc. questo consente un enorme vantaggio: la flessibilità. Per questo motivo l’itinerario deve essere considerato di massima e suscettibile di modifiche in corso.

Questa filosofia ci consente di evitare i canali del grande turismo organizzato e di inserirci nella realtà dei paesi che andiamo a visitare. Solamente la formula soft e le disposizioni di alcuni paesi, obbligano a prenotare tutti i servizi con un itinerario fisso da rispettare.

2
IL PARTECIPANTE COORDINATORE

Il coordinatore è un partecipante come gli altri che viaggia per piacere ed interesse, non per professione:

  • ha studiato il programma leggendo le relazioni dei viaggi precedenti e le guide disponibili
  • vi ha contattati per proporvi una bozza di programma, che ha deciso con voi le prime azioni organizzative da intraprendere prima della partenza
  • non è una guida e non spetta a lui il compito di illustrare i monumenti, i siti, i musei visitati, (ci sono guide locali e ottimi libri da consultare) come non spetta a lui verificare l’efficienza e la pulizia di letti, dei servizi e non è responsabile delle difficoltà che si incontrano durante il viaggio.
3
L’AUTOGESTIONE

Al coordinatore spetta il compito di coordinare le attività comuni, costruendo insieme a tutto il gruppo l’esperienza dell’autogestione, sulla base delle relazioni dei viaggi precedenti che costituiscono un prezioso strumento per realizzare ed arricchire il vostro viaggio.

Un atteggiamento negativo per partito preso o per inesperienza, non contribuisce a migliorare il viaggio, piuttosto rischia di danneggiarne irrimediabilmente il buon andamento.

Vi troverete ad utilizzare i mezzi di trasporto più vari, pubblici e privati, a dormire in alberghi di ogni tipo, ostelli, rifugi e dormitori nella consapevolezza di essere stati voi stessi a decidere e con l’impegno di ciascuno di voi a verificare direttamente e attentamente la sussistenza delle condizioni minime di sicurezza e di praticabilità di ogni servizio scelto.

Siate pure critici, ma esprimete le vostre perplessità in modo cordiale, propositivo e motivato. I vostri consigli saranno certamente ben accolti e tenuti in considerazione.

4
LA VITA DI GRUPPO

Ogni gruppo rappresenta una piccola comunità nomade, autogestita, democratica ed unita. State per vivere una esperienza intensa, un’avventura con persone appena conosciute, alcune esperte, altre al primo viaggio di gruppo dopo anni di viaggi solitari, altre ancora alla loro prima esperienza.

Scoprirete così il fascino della condivisione di emozioni e difficoltà, di amicizia e forse anche di qualche piccolo dissapore. Certo, la vita di gruppo comporta piccoli sacrifici, ma di sicuro rappresenta un’opportunità straordinaria d’incontro in una realtà remota e stimolante.

Tanti anni di esperienza ci hanno insegnato che la buona riuscita di un viaggio dipende anche e soprattutto dall’armonia che si crea tra i partecipanti. Siate quindi disponibili e aperti nei confronti dei vostri compagni di avventura, sappiate valutare i loro pregi, sopportandone a volte anche i difetti.

Chi malauguratamente decidesse di lasciare il gruppo in corso di viaggio, dopo aver firmato una dichiarazione di totale scarico di responsabilità, riceverà i biglietti di viaggio, il saldo della cassa comune e perderà ogni diritto nei confronti di tutta l’organizzazione.

5
LA CASSA COMUNE

E’ un fondo cassa che si costituisce all’inizio del viaggio tramite versamenti di tutti i partecipanti, compreso il coordinatore, che sarà utilizzato per pagare ogni servizio non compreso nella quota di partecipazione necessario per la realizzazione del viaggio, es. pernottamenti, pasti, ingressi vari. 

La previsione di cassa comune pubblicata sulla scheda viaggio si basa sull’utilizzo di alberghi e ristoranti di medio livello e sull’esperienza dei gruppi che hanno fatto di recente lo stesso viaggio.

Alberghi di lusso, ristoranti costosi non sono nello spirito dei nostri viaggi, come le sistemazioni in camere singole o doppie che non sono garantite e che non possono assolutamente condizionare il gruppo nella scelta degli alberghi.

E’ obbligatorio che il gruppo individui ed elegga, fin dal primo incontro, un “cassiere”, un compagno di viaggio che dovrà gestire la “cassa comune” e che annoti ogni spesa registrandola sull’apposito LIBRO CASSA consegnato alla partenza.

E’ opportuno che il cassiere non abbia alcun legame, di parentela, convivenza o stretta amicizia con il coordinatore.

Il fondo cassa potrà essere affidato al cassiere o al coordinatore o ad altro partecipante disponibile. E’ opportuno che i versamenti siano sempre di importi modesti, in modo da limitare il rischio di danni in caso di furto o smarrimento, nel qual caso il gruppo risponderà collettivamente dividendo la perdita fra tutti i partecipanti.

6
LA CASSA VIAGGI

Per alcuni viaggi prevediamo il pagamento di parte della quota di partecipazione in corso di viaggio.

Dove non sarà possibile effettuare il pagamento per un determinato servizio prima della partenza del gruppo, una parte della quota di partecipazione sarà decurtata dal bonifico del saldo e dovrà essere versata direttamente in loco. L’importo sarà indicato chiaramente nel FOGLIO NOTIZIE e nell'estratto conto.

7
LA SICUREZZA NEI PAESI DEL MONDO

Siamo testimoni di una situazione internazionale complessa. Grandi guerre fortunatamente non sono più scoppiate, ma conflitti locali, rivoluzioni, attentati sono frequenti, spesso imprevedibili, altre volte costituiscono l’evolversi di situazioni politiche e sociali preesitenti.

Risulta quindi estrememante difficile, se non impossibile, prevedere con anticipo la situazione di sicurezza nei paesi del mondo.

Il Ministero degli Affari Esteri in collaborazione con l’ACI mette a disposizione del pubblico il sito: www.viaggiaresicuri.it con un capitolo specifico dedicato alla situazione di sicurezza in tutti i paesi del mondo, oltre ad altre utili informazioni su visti consolari e le vaccinazioni consigliate.

Segnaliamo anche il sito francese più aggiornato talvolta sulle ex colonie: www.diplomatie.gouv.fr/fr/conseils-aux-voyageurs

e quello inglese più dettagliato sui paesi dell’ex impero britannico: www.gov.uk/foreign-travel-advice

e infine quello statunitense: www.travel.state.gov

Nei siti indicati il livello di pericolosità non è interpretato su parametri comuni, quindi infomazioni e consigli spesso differiscono l’uno dall’altro, ma, nonostante tutto, possono permettere una valutazione abbastanza aggiornata ed attendibile. Ampio spazio viene dato anche alla criminalità comune e alle precauzioni da prendere in corso di viaggio.

Il partecipante ai nostri viaggi quindi è invitato a predere visione dei siti consigliati in modo da poter valutare obiettivamente la stato di sicurezza e decidere la partecipazione al viaggio.

In considerazione dell'attuale situazione Covid, ogni partecipante è tenuto a prendere visione delle disposizioni sulla nostra nuova cartina interattiva che raccoglie e riassume costantemente tutti gli aggiornamenti dal mondo. 

8
VIAGGI CON AUTO A NOLO

Nei viaggi dove è previsto l’alternarsi alla guida, i partecipanti devono accettare solo se:

  • in grado di guidare, con dichiarata competenza, i veicoli prenotati (berline, minibus auto 4x4).
  • se sprovvisto di patente o non in grado di guidare deve comunicarlo, prima della partenza al coordinatore e a Viaggi nel Mondo.

Il partecipante prende atto delle norme specifiche già sottoscritte nelle “Condizioni di partecipazione ai viaggi”:

  • che l’assicurazione stipulata per il noleggio dei mezzi di trasporto potrebbe prevedere una franchigia non eliminabile;
  • che la compagnia di autonoleggio richiede una garanzia al momento del ritiro delle autovetture con carta di credito di un partecipante a copertura degli obblighi derivanti dal contratto;
  • i partecipanti sprovvisti di carta di credito dovranno
    comunicarlo al coordinatore e alla Viaggi nel Mondo prima della partenza;

e quindi si impegna :

  • ad essere pienamente solidale e corresponsabile con tutti i compagni di viaggio in caso di costi aggiuntivi addebitati dalla Compagnia Noleggiatrice per danni ai mezzi, furto, multe per infrazioni al codice della strada ecc., indipendentemente dalla circostanza che al momento del danno o infrazione si trovi o meno sul mezzo danneggiato o multato, o su un altro mezzo facente parte del gruppo;
  • nei confronti dei compagni di viaggio che hanno garantito con la propria carta di credito, a rimborsare loro la propria quota delle spese che la Compagnia Noleggiatrice dovesse addebitare;
  • a saldare in corso di viaggio, nel momento stesso in cui viene effettuato il pagamento della spesa, la propria quota di pertinenza che viene di comune accordo stabilita su base di uguale suddivisione dell’importo totale delle spese.
9
AUTO SELEZIONE

Ti abbiamo invitato in ogni modo ad una severa autoselezione. Se scopri di aver sbagliato viaggio, di non aver compreso bene lo spirito della nostra formula, non reagire in modo sbagliato: cerca di adattarti alla vita di gruppo, alla convivenza e vedrai che tutti i compagni di viaggio ti aiuteranno a scoprire una nuova dimensione umana, nuovi rapporti interpersonali all’interno di una comunità che viaggia e che si muove fuori da ogni schema precostituito e lontana da false convenzioni.

Sei certo di sapere dove stai andando?
Su quali mezzi viaggerai?
Cosa andrai a vedere e scoprire?
Con quali realtà ti troverai a convivere?

Se non ti sei documentato quel minimo necessario per rispondere positivamente a queste domande, accetta un consiglio: non evidenziarlo troppo con atteggiamenti negativi... lasciati tranquillamente trasportare e fidati dei tuoi compagni di viaggio!

10
RISPETTO DELLE LEGGI, DEI COSTUMI, DELLA CULTURA LOCALE

Fin dai primi viaggi ci siamo avvicinati all’Altro, al suo mondo culturale ed al suo ambiente con il massimo rispetto, non abbiamo mai preteso nulla di più di quanto ci venisse offerto, ci siamo immersi nella sua realtà condividendone tutte le difficoltà, ci siamo sempre presentati come viaggiatori e mai come distaccati turisti.

E’ doveroso quindi informarsi sulle popolazioni, la cultura, le tradizioni, la religione, la storia, l’ambiente del paese visitato, non assumere comportamenti offensivi di usi e costumi locali e non pretendere un trattamento particolare, non indossare indumenti inopportuni rispetto a quanto previsto dal paese visitato adattandosi alle condizioni di vita locali, chiedere il permesso prima di fotografare, non “rubare” le foto, ma cercare sempre di stabilire un minimo di rapporto con un sorriso, un abbraccio o una stretta di mano.

Non “comprare” sfoggiando la nostra ricchezza. La trattativa ci immette in una condizione paritaria e più corretta.

Offendere il popolo che ci ospita è maleducazione e segno di poca civiltà. Trasgredire le regole può essere molto pericoloso.

Sprechi e consumi eccessivi insultano la miseria: in molti paesi sono preziosissimi anche beni come acqua e cibo.

100%
100% AVVENTURE

Crediamo davvero nella nostra formula, così come crediamo che la nostra formula non sia adatta a tutti.

Crediamo che siano tutti i partecipanti, ciascuno con le proprie qualità e peculiarità, a rendere unico ogni singolo viaggio.

Crediamo nella cultura del viaggio, per questo troverai tra i nostri itinerari mete turistiche, ma soprattutto le mete che nessun’altra agenzia copre.

Crediamo che la dimensione di gruppo ti consenta di incontrare persone con la tua stessa passione ed i tuoi stessi interessi.

Crediamo nell’autenticità e per questo motivo su questo sito, sui nostri canali social e sulla nostra rivista non troverai foto d’archivio o foto di travel blogger stereotipate.

Tutte le nostre foto ed i nostri racconti di viaggio sono realizzati solo ed esclusivamente dai nostri viaggiatori ed i nostri coordinatori: 100% avventure!

Sono tutti i nostri viaggiatori a creare il viaggio, quindi non potrebbe essere altrimenti.

Forse a volte potrai trovare foto non "perfette", ma questo ti ricorderà che ci piace coinvolgere ogni nostro viaggiatore che ha voglia di raccontare il suo viaggio con noi dal suo punto di vista.