Avventure nel Mondo

COVID: dove posso viaggiare?

La nostra pagina dedicata alla situazione Covid raccoglie e sintetizza in tempo reale tutti gli aggiornamenti e le informazioni dai Paesi di tutto il mondo! Cliccando su ogni nazione potrai scoprire se in quel Paese si può viaggiare, se ci sono particolari restrizioni o se è chiuso al turismo.
Covid: Noi viaggiamo nella legalità
Ecco la nostra risposta a chi ci chiede perchè non viaggiamo in alcuni paesi.
Leggi il comunicato
Aperto
Aperto con restrizioni
Chiuso
Vietato dall'attuale DPCM
Aggiornato il
paesi aperti al turismo in cui noi italiani possiamo andare che NON prevedono una quarantena prolungata ed obbligatoria all'arrivo.
paesi aperti al turismo, in cui noi italiani possiamo andare, ma che prevedono una quarantena prolungata ed obbligatoria all’arrivo.
paesi aperti al turismo ma vietati a noi italiani dall'attuale DPCM.
paesi chiusi al turismo.
paesi in cui non abbiamo itinerari di viaggio per motivi di instabilità geopolitica o altro.
Ultimi aggiornamenti
Austria

Tutti i passeggeri in ingresso devono presentare un tampone Pcr effettuato 72 ore prima dell'ingresso in aggiunta ad almeno uno dei seguenti requisiti:

  • certificato attestante l'avvenuta vaccinazione covid 19 (deve essere stata effettuata da almeno 21 giorni e fino ad un massimo di 9 mesi)
  • certificato che attesti la guarigione dal covid contratta al massimo negli ultimi 6 mesi.

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

Francia

L'ingresso nel paese è consentito con questi requisiti:
Ai viaggiatori vaccinati basterà presentare il Certificato di vaccinazione completata (dovrà essere avvenuta da almeno 4 settimane per il Johnson&Johnson e 7 giorni per Pfizer, Astrazeneca e Moderna).
Ai viaggiatori non vaccinati o con ciclo vaccinale non completo occorre presentare l’esito negativo di un test PCR o antigenico effettuato meno di 24 ore prima dell'imbarco.

Compilazione Passenger locator form e Autodichiarazione

Per tutti i viaggiatori con più di 12 anni di età, sarà obbligatorio esibire il certificato Covid che attesti: o l'avvenuto completamento del ciclo vaccinale o l'esito di un tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti, per accedere a luoghi di svago e cultura (bar, ristoranti)

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

Norvegia

La Norvegia applica un sistema di classificazione a colori dei Paesi/Regioni in base alla diffusione del contagio. La mappa aggiornata è consultabile online su questo sito.

I viaggiatori vaccinati/guariti da massimo 6 mesi possono entrare senza restrizioni ma devono:

  • essere in possesso di un certificato vaccinale completo o certificato di avvenuta guarigione verificabili con QR code.
  • registrarsi nelle 72 ore prima della partenza sul sito.
  • effettuare test rapido in arrivo (anche per i minori di 16 anni). Se non esiste una struttura di test alla stazione di frontiera, si dovrà effettuare il test entro le 24 ore successive all’arrivo.

I viaggiatori non vaccinati o vaccinati/guariti da più di 6 mesi provenienti dall’Italia sono soggetti a un regime di quarantena prolungata all’arrivo.

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

Svezia

Il passeggero dovrà presentare il green pass europeo rispettando uno dei seguenti requisiti: 

  • Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
  • Certificato di avvenuta guarigione da Covid avvenuta da almeno 11 giorni fino ad un massimo di 180 giorni.
  • Tampone Pcr o antigenico o LAMP o TMA effettuato entro le 72 ore prima dell'ingresso 

Vige la raccomandazione, per tutti i viaggiatori, di effettuare un test PCR all’arrivo in Svezia.
Durante l’attesa del risultato è fortemente consigliato adottare maggiore attenzione, evitando il contatto ravvicinato e mantenendo maggior distanziamento. 

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

Danimarca

L'ingresso è consentito presentando un tampone Pcr effettuato 72 ore prima dell'ingresso o in alternativa presentando un tampone antigenico effettuato massimo 48 ore precedenti l'ingresso. 

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

Paesi Bassi

Necessario green pass con uno dei seguenti requisiti:
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
- Certificato di Guarigione da Covid avvenuta da almeno 14 giorni e massimo 6 mesi.
- Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Compilazione formulario on line.

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

Emirati Arabi Uniti

ABU DHABI: Tampone Pcr effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso, test in arrivo e auto isolamento fino al risultato.
Il test va ripetuto il sesto  giorno per i viaggiatori con certificato vaccinale completo.
Per i viaggiatori senza certificato vaccinale il test va ripetuto il sesto e il dodicesimo giorno.
Necessaria la registrazione sul portale ICA da effettuare preferibilmente almeno 48 ore prima dell'ingresso.
Assicurazione sanitaria Covid.
Per i passeggeri vaccinati provenienti da altri Emirati è richiesto di scaricare l'app ALHOSON ed avere lo stato verde sull'app.
Per i passeggeri NON vaccinati provenienti da altri Emirati è richiesto un tampone Pcr effettuato massimo 96 ore prima dell'ingresso.

DUBAI: Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso, assicurazione sanitaria Covid.

In base all'ordinanza del 29Luglio per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:
modulo digitale compilabile, test Pcr nelle 72 ore precedenti l'ingresso o, in alternativa, antigenico effettuato 24 ore prima dell'ingresso.
Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completo non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone

Lituania

Obbligo di presentare 48 ore prima della partenza  un formulario on line. 
I viaggiatori in possesso di un certificato di vaccinazione completata da almeno 14 giorni o di un certificato che attesti l'avvenuta  guarigione  da Covid-19, al massimo nei 180 giorni precedenti l'ingresso nel Paese, sono esenti dal presentare il test Pcr. 
Per tutti gli altri viaggiatori:
Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso; obbligo di un secondo tampone Pcr effettuato al terzo/quinto giorno dall'arrivo che può essere prenotato tramite registrazione a questo link

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

Finlandia

Fino al 31 Gennaio 22, l’ingresso da tutti i Paesi Schengen sarà consentito presentando un tampone antigenico effettuato entro 48 ore prima dell’ingresso (sono esenti i minori nati dal 2006 in poi) oltre a uno dei seguenti requisiti: 

  • Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
  • Certificato di avvenuta guarigione da Covid avvenuta da massimo 6 mesi.
  • Certificato di avvenuta guarigione da Covid avvenuta da massimo 6 mesi associato ad una dose di vaccino effettuata da almeno 10 giorni.

Registrarsi al seguente link  

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

Malta

Il passeggero dovrà presentare obbligatoriamente  il green pass europeo che rispetti uno dei seguenti requisiti: 

  • Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
  •  Certificato di guarigione avvenuta da almeno 14 giorni e massimo 6 mesi associato ad una dose di vaccino effettuata dal almeno 14 giorni.
  • I minori tra i 5 e i 12 anni dovranno presentare un Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
  • Assicurazione sanitaria con copertura covid 

    In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:
  • modulo digitale compilabile
  • test pcr 48 ore prima dell'ingresso o in alternativa antigenico nelle 24 ore precedenti l'ingresso.

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

Italia +
Centro Italia

Tutte le regioni sono bianche.

Per gli spostamenti in Italia, in aereo, traghetti o treni, a partire dal 1 Settembre 2021  sarà necessario mostrare il green pass con uno dei seguenti requisiti: 
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
- Certificato di avvenuta guarigione da Covid
- Tampone Pcr o antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso.

 

(Aggiornato il 12/08/2021)
Italia

Permesso lo spostamento tra Regioni.
Libera circolazione tra regioni bianche e gialle.

Per gli spostamenti in Italia, in aereo, traghetti o treni, a partire dal 1 Settembre 2021  sarà necessario mostrare il green pass con uno dei seguenti requisiti: 
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
- Certificato di avvenuta guarigione da Covid
- Tampone Pcr o antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso.
 

(Aggiornato il 12/08/2021)
Nord Italia

Tutte le regioni sono bianche.

Per gli spostamenti in Italia, in aereo, traghetti o treni, a partire dal 1 Settembre 2021  sarà necessario mostrare il green pass con uno dei seguenti requisiti: 
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
- Certificato di avvenuta guarigione da Covid
- Tampone Pcr o antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso.

(Aggiornato il 12/08/2021)
San Marino

Aperto al turismo.
 

(Aggiornato il 04/06/2021)
Sardegna

Aperta libera circolazione tra regioni bianche e gialle 

Per gli spostamenti in Italia, in aereo, traghetti o treni, a partire dal 1 Settembre 2021  sarà necessario mostrare il green pass con uno dei seguenti requisiti: 
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
- Certificato di avvenuta guarigione da Covid
- Tampone Pcr o antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso.

(Aggiornato il 12/08/2021)
Sicilia

Libera circolazione tra regioni bianche e gialle.

Per gli spostamenti in Italia, in aereo, traghetti o treni, a partire dal 1 Settembre 2021  sarà necessario mostrare il green pass con uno dei seguenti requisiti: 
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
- Certificato di avvenuta guarigione da Covid
- Tampone Pcr o antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso.

(Aggiornato il 12/08/2021)
Sud Italia

Tutte le regioni sono bianche.

Per gli spostamenti in Italia, in aereo, traghetti o treni, a partire dal 1 Settembre 2021  sarà necessario mostrare il green pass con uno dei seguenti requisiti: 
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
- Certificato di avvenuta guarigione da Covid
- Tampone Pcr o antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso.

(Aggiornato il 27/10/2021)
Nord Europa +
Austria

Tutti i passeggeri in ingresso devono presentare un tampone Pcr effettuato 72 ore prima dell'ingresso in aggiunta ad almeno uno dei seguenti requisiti:

  • certificato attestante l'avvenuta vaccinazione covid 19 (deve essere stata effettuata da almeno 21 giorni e fino ad un massimo di 9 mesi)
  • certificato che attesti la guarigione dal covid contratta al massimo negli ultimi 6 mesi.

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 26/01/2022)
Belgio

Compilazione formulario on line 48 ore precedenti l'ingresso.
Ingresso senza restrizioni.

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.
 

(Aggiornato il 29/12/2021)
Danimarca

L'ingresso è consentito presentando un tampone Pcr effettuato 72 ore prima dell'ingresso o in alternativa presentando un tampone antigenico effettuato massimo 48 ore precedenti l'ingresso. 

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 19/01/2022)
Estonia

Compilazione entro 3 giorni dalla data di ingresso di un formulario online.
Ingresso consentito per i passeggeri che presentano Green pass con i seguenti requisiti:

  • Certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni.
  • Tampone PCR effettuato nelle 72 ore precedenti all'imbarco

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 29/12/2021)
Finlandia

Fino al 31 Gennaio 22, l’ingresso da tutti i Paesi Schengen sarà consentito presentando un tampone antigenico effettuato entro 48 ore prima dell’ingresso (sono esenti i minori nati dal 2006 in poi) oltre a uno dei seguenti requisiti: 

  • Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
  • Certificato di avvenuta guarigione da Covid avvenuta da massimo 6 mesi.
  • Certificato di avvenuta guarigione da Covid avvenuta da massimo 6 mesi associato ad una dose di vaccino effettuata da almeno 10 giorni.

Registrarsi al seguente link  

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 18/01/2022)
Germania

Ingresso permesso presentando il Green pass europeo rispettando uno dei seguenti requisiti:
- Certificato di vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni
- Certificato di Guarigione da Covid avvenuta da almeno 14 giorni e massimo 6 mesi.
- Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
 NB Se sprovvisti di certificazione vaccinale o guarigione è richiesto, anche per il solo transito, Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso in Germania o Tampone antigenico rapido nelle 48 ore precedenti l'arrivo in Germania.

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 29/12/2021)
Groenlandia

Aperta al turismo.
Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Obbligo compilazione personal locator.
Le persone che hanno completato la vaccinazione da almeno 14 giorni e sono in possesso della certificazione, in lingua inglese, devono effettuare un secondo test il giorno dopo l'arrivo e quarantena in attesa dei risultati.
Per tutti gli altri: quarantena di 5 giorni con un secondo test effettuato il quinto giorno dopo l'ingresso.

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 29/12/2021)
Irlanda

Formulario online.
Per l'ingresso nel paese il passeggero dovrà presentare il green pass europeo rispettando uno dei seguenti requisiti: 
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
- Certificato di Guarigione da Covid avvenuta da almeno 14 giorni e massimo 6 mesi.
- Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.

 In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 29/12/2021)
Islanda

Aperta al turismo. 
Formulario on line 72 ore precedenti l'ingresso.
Scaricare l'app Rakning C-19.
Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Chiunque sia in grado di produrre o una certificazione medica di guarigione (in lingua inglese) avvenuta da almeno 14 giorni e da massimo 180 giorni oppure un certificato di vaccinazione internazionale, effettuata da almeno 14 giorni, è esentato dalla quarantena.
Per tutti gli altri: nuovo tampone in arrivo e 5 giorni di quarantena in attesa di secondo tampone effettuato in strutture adeguate.

NB. I nati dal 2005 in poi dovranno effettuare solo il tampone in arrivo e attendere i risultati in quarantena anche nel caso in cui viaggino con genitori/accompagnatori esentati dalla quarantena.

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 29/12/2021)
Isole Faroe

Aperte al turismo
Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Secondo test in arrivo e autoisolamento nell'attesa del risultato. Il test in arrivo ha un costo di DKK 312 che va prepagato con carta di credito per evitare costi aggiuntivi e lunghe attese: https://www.atlanticairways.com/en/testing/
Altamente consigliato un terzo test il quarto giorno dopo l'arrivo. 

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 29/12/2021)
Lettonia

Per i viaggiatori in possesso di un certificato di vaccinazione o di guarigione da Covid -19 l'ingresso è consentito senza vincoli.
Tutti gli altri viaggiatori dovranno osservare le seguenti restrizioni:
-Tampone Pcr nelle 48 ore precedenti l'ingresso nel paese e nuovo tampone rapido in arrivo.
Tutti i viaggiatori possono essere sottoposti a tamponi in arrivo in aeroporto.
Compilare formulario online 

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 29/12/2021)
Lituania

Obbligo di presentare 48 ore prima della partenza  un formulario on line. 
I viaggiatori in possesso di un certificato di vaccinazione completata da almeno 14 giorni o di un certificato che attesti l'avvenuta  guarigione  da Covid-19, al massimo nei 180 giorni precedenti l'ingresso nel Paese, sono esenti dal presentare il test Pcr. 
Per tutti gli altri viaggiatori:
Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso; obbligo di un secondo tampone Pcr effettuato al terzo/quinto giorno dall'arrivo che può essere prenotato tramite registrazione a questo link

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 18/01/2022)
Norvegia

La Norvegia applica un sistema di classificazione a colori dei Paesi/Regioni in base alla diffusione del contagio. La mappa aggiornata è consultabile online su questo sito.

I viaggiatori vaccinati/guariti da massimo 6 mesi possono entrare senza restrizioni ma devono:

  • essere in possesso di un certificato vaccinale completo o certificato di avvenuta guarigione verificabili con QR code.
  • registrarsi nelle 72 ore prima della partenza sul sito.
  • effettuare test rapido in arrivo (anche per i minori di 16 anni). Se non esiste una struttura di test alla stazione di frontiera, si dovrà effettuare il test entro le 24 ore successive all’arrivo.

I viaggiatori non vaccinati o vaccinati/guariti da più di 6 mesi provenienti dall’Italia sono soggetti a un regime di quarantena prolungata all’arrivo.

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 26/01/2022)
Paesi Bassi

Necessario green pass con uno dei seguenti requisiti:
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
- Certificato di Guarigione da Covid avvenuta da almeno 14 giorni e massimo 6 mesi.
- Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Compilazione formulario on line.

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 18/01/2022)
Polonia

Per effettuare l'ingresso nel paese bisogna rispettare una delle seguenti condizioni:
-Tampone Pcr o Antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso redatto in lingua inglese o polacca. 
- Certificato di vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni 
- Certificato di guarigione da Covid dalla quale non siano trascorsi più di 6 mesi.
Compilazione Formulario online.
In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 11/01/2022)
Regno Unito

L'ingresso nel paese per le persone completamente vaccinate richiede: 

  • Compilazione Formulario online
  • Prenotazione di un tampone da effettuarsi massimo due giorni dopo l'ingresso (prenotato tramite questo link) con obbligo di isolamento cautelare fino al risultato.
  • l'attestazione vaccinale (green pass) da esibire su richiesta alla frontiera.

Per i viaggiatori che non abbiano completato il ciclo vaccinale invece è richiesto:

  • Tampone effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
  • Prenotazione e pagamento di due ulteriori tamponi entro il 2° e 8° giorno l'arrivo nel Regno Unito
    Compilazione Formulario online nei 2 giorni precedenti la partenza.
  • Isolamento cautelare di 10 giorni durate i quali verranno effettuati i tamponi prenotati e pagati in precedenza.

In base all'ordinanza del 29 Luglio per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:
modulo digitale compilabile, test pcr nelle 48 ore precedenti l'ingresso o, in alternativa, test antigenico effettuato 24 ore prima dell'ingresso.
Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completo non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone

(Aggiornato il 07/01/2022)
Repubblica Ceca

Il passeggero dovrà soddisfare i seguenti requisiti: 

  • Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
  • Compilazione modulo online

Sono esonerati dall'obbligo di test i viaggiatori in possesso di un certificato di avvenuta vaccinazione completata da almeno 14 giorni, o di avvenuta guarigione.

I passeggeri non vaccinati devono sottoporsi a quarantena di 7 giorni ed effettuare un ulteriore tampone pcr tra il 5° e il 7° giorno.

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 16/12/2021)
Russia

Aperto al turismo.
Possibilità di ingresso nel paese presentando un Tampone Pcr effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso.
Divieto ai cittadini italiani per DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 Maggio 2021
 

(Aggiornato il 17/12/2021)
Scozia

Valgono le stesse direttive Covid riportate per il Regno Unito.
Dal 2 Agosto 2021 sarà permesso l'ingresso nel paese alle persone completamente vaccinate che dovranno presentare: Compilazione Formulario online; Tampone pcr effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso, ulteriore tampone effettuato massimo due giorni dopo l'ingresso prenotato tramite questo link
Al momento nel paese è presente un lockdown generalizzato.
Per i rientri in Italia: test PCR o antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso, modulo digitale compilabile, quarantena di 5 giorni presso la propria dimora al termine del quale andrà fatto un nuovo test PCR.

(Aggiornato il 03/08/2021)
Slovacchia

Ingresso consentito previa registrazione sul sito
Ingresso consentito a chi è in possesso di:
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni con la doppia dose o 21 giorno con il vaccino monodose.
-Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid con una sola dose da almeno 14 giorni più il certificato di guarigione da Covid avvenuta da massimo 180 giorni e minimo 14 giorni.
Per i non vaccinati quarantena di 14 giorni ridotta a 5 se si effettua nuovo tampone PCR negativo.

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 29/12/2021)
Slovenia

L'ingresso è consentito rispettando uno dei seguenti requisiti:
- Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso 
- Certificato di vaccinazione completata presentato tramite green pass.
- Certificato di Guarigione da Covid avvenuta da almeno 14 giorni e massimo 6 mesi.

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 29/12/2021)
Svalbard e Jan Mayen

Dal 5 luglio sarà possibile entrare nel paese rispettando una delle seguenti condizioni:
-  Presentare Green Pass europeo o con Certificato vaccinazione Covid completata (almeno 7 giorni per Pfizer/Moderna/Astrazeneca, almeno 3 settimane per Johnson) oppure con Certificato di guarigione Covid avvenuta massimo 6 mesi prima dell'ingresso.
- Per tutti gli altri passeggeri obbligo di Registrazione nelle 72 ore prima della partenza e  tampone rapido effettuato in arrivo. 
Per i rientri in Italia: modulo digitale compilabile, certificazione verde covid (green pass) dalla quale deve risultare uno di questi requisiti: 
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
- Certificato di avvenuta guarigione da Covid
- Tampone Pcr o antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso.
 

(Aggiornato il 03/08/2021)
Svezia

Il passeggero dovrà presentare il green pass europeo rispettando uno dei seguenti requisiti: 

  • Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
  • Certificato di avvenuta guarigione da Covid avvenuta da almeno 11 giorni fino ad un massimo di 180 giorni.
  • Tampone Pcr o antigenico o LAMP o TMA effettuato entro le 72 ore prima dell'ingresso 

Vige la raccomandazione, per tutti i viaggiatori, di effettuare un test PCR all’arrivo in Svezia.
Durante l’attesa del risultato è fortemente consigliato adottare maggiore attenzione, evitando il contatto ravvicinato e mantenendo maggior distanziamento. 

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 24/01/2022)
Svizzera

L'ingresso deve rispettare una delle seguenti condizioni:
-Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso
- Certificato di vaccinazione covid completata.
- Certificato di Guarigione da Covid avvenuta da almeno 14 giorni e massimo 6 mesi.
Prima della partenza compilazione formulario on line anche per il solo transito.


In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 29/12/2021)
Ucraina

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso o in alternativa un certificato di vaccinazione completata o un certificato di guarigione.
Assicurazione sanitaria Covid per tutta la durata del viaggio.
In base all'ordinanza del 29Luglio per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:
modulo digitale compilabile, test pcr o antigenico nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completo non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone

(Aggiornato il 31/08/2021)
Ungheria

A partire dal 1 luglio il passeggero dovrà presentare il green pass europeo rispettando uno dei seguenti requisiti: 
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni (effettuata da massimo 270 giorni)
- Certificato di Guarigione da Covid avvenuta da almeno 14 giorni e massimo 6 mesi.
- Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 29/12/2021)
Sud Europa +
Albania

L'ingresso è consentito rispettando uno dei seguenti requisiti: 
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
- Certificato di Guarigione da Covid avvenuta da almeno 14 giorni e massimo 6 mesi.
- Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.

Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 25 Ottobre 2021

(Aggiornato il 27/10/2021)
Azzorre

Le Azzorre seguono le regole d'ingresso del Portogallo (vedi sopra).

I passeggeri, oltre a compilare il formulario on line obbligatorio anche per il solo transito a Lisbona, dovranno compilare il formulario online, specifico per le Azzorre, nelle 48 ore precedenti l'ingresso, sia per l'andata che per il ritorno.

Per il rientro in Italia: segue regole del Portogallo (vedi sopra)

(Aggiornato il 16/12/2021)
Bosnia ed Erzegovina

Per entrare nel Paese si deve rispettare uno dei seguenti requisiti:
- Tampone Pcr effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso.
- Certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni prima dell'ingresso.
- Certificato di guarigione avvenuta da massimo 180 a minimo 14 giorni prima dell'ingresso.

Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 25 Ottobre 2021

(Aggiornato il 26/10/2021)
Bulgaria

Il passeggero dovrà presentare uno dei seguenti requisiti: 

  • Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
  • test positivo al COVID (PCR o antigienico) effettuato almeno 15 giorni prima dell’ingresso e massimo 180 giorni prima che attesti la presenza nel sangue di anticorpi sviluppati dopo guarigione dal COVID.

    Tutti i passeggeri dovranno presentare un Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso

    In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:
  • modulo digitale compilabile
  • test pcr 48 ore prima dell'ingresso o in alternativa antigenico nelle 24 ore precedenti l'ingresso.

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 07/01/2022)
Cipro

Dal 14 gennaio al 31 gennaio 2022:

  • Tutti i passeggeri VACCINATI in arrivo a Cipro, indipendentemente dal Paese di provenienza, dovranno effettuare un test molecolare (PCR) massimo 72 ore prima della partenza o, in alternativa, un tampone antigenico eseguito massimo 24 ore prima della partenza ed effettuare un ulteriore tampone molecolare (PCR) in arrivo.
  • Tutti i passeggeri NON vaccinati  in arrivo a Cipro, indipendentemente dal Paese di provenienza, dovranno effettuare un test molecolare (PCR) massimo 72 ore prima della partenza ed effettuare un ulteriore test molecolare (PCR) al loro arrivo, a proprie spese, ed attendere i risultati in autoisolamento.

I passeggeri dai 12 anni in su che non hanno ricevuto la dose booster dovranno inoltre effettuare un tampone rapido 72 ore dopo il loro arrivo che sarà gratuito presentando carta d'imbarco del volo di arrivo e documento d'identità. I minori di 12 anni sono esentati dal fare il test.

Obbligo di registrazione online massimo 48 ore prima dell'ingresso nel paese.

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 13/01/2022)
Croazia

Il passeggero dovrà presentare il green pass europeo rispettando uno dei seguenti requisiti: 
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
- Certificato di avvenuta guarigione da Covid non oltre i 270 giorni precedenti l'ingresso
- Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso o antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso.

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 29/12/2021)
Francia

L'ingresso nel paese è consentito con questi requisiti:
Ai viaggiatori vaccinati basterà presentare il Certificato di vaccinazione completata (dovrà essere avvenuta da almeno 4 settimane per il Johnson&Johnson e 7 giorni per Pfizer, Astrazeneca e Moderna).
Ai viaggiatori non vaccinati o con ciclo vaccinale non completo occorre presentare l’esito negativo di un test PCR o antigenico effettuato meno di 24 ore prima dell'imbarco.

Compilazione Passenger locator form e Autodichiarazione

Per tutti i viaggiatori con più di 12 anni di età, sarà obbligatorio esibire il certificato Covid che attesti: o l'avvenuto completamento del ciclo vaccinale o l'esito di un tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti, per accedere a luoghi di svago e cultura (bar, ristoranti)

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 26/01/2022)
Grecia

Il giorno precedente l'ingresso compilazione formulario on line
Tutti i viaggiatori che entrano in Grecia devono presentare o un Tampone Pcr nelle 72 ore precedenti l'imbarco oppure, in alternativa Test rapido antigenico effettuato nelle 24 ore prima dell’imbarco.
Possibilità di essere sottoposti a test rapidi effettuati a campione all'arrivo.
AVVERTENZE:
Per gli spostamenti da Atene verso le isole è richiesto: Tampone pcr nelle 72 ore prima o Test Antigenico nelle 48 ore prima o in alternativa Certificato di guarigione da Covid o vaccinazione completata. Per il rientro ad Atene non è obbligatorio effettuare alcun test.
Per gli spostamenti tra le isole stesse è richiesto un Autotest.
Per locali, ristoranti e bar la consumazione all'aperto non richiede alcuna certificazione.

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 11/01/2022)
Isole Baleari

Valgono le stesse direttive Covid riportate per la Spagna
 

(Aggiornato il 19/05/2021)
Isole Canarie

Valgono le stesse direttive Covid riportate per la Spagna.
In aeroporto in arrivo previsto screening sanitario.
 

(Aggiornato il 09/06/2021)
Kosovo

Il passeggero dovrà presentare uno dei seguenti requisiti: 
- Certificato con almeno una dose di vaccino.
- - Certificato di Guarigione da Covid avvenuta da almeno 14 giorni e massimo 6 mesi.
- Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore prima , o antigenico 48 ore prima  l'ingresso
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 29/12/2021)
Macedonia

A partire dal 1  Settembre  il passeggero dovrà presentare uno dei seguenti requisiti: 
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
- Certificato di avvenuta guarigione da Covid avvenuta negli ultimi 45 giorni
- Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
In mancanza di uno di questi requisiti 7 giorni di autoisolamento ridotti a 5 giorni dietro presentazione di un Pcr negativo.

Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 25 Ottobre 2021

(Aggiornato il 26/10/2021)
Madeira

Madeira  segue le regole d'ingresso del Portogallo (vedi sopra).

I passeggeri, oltre a compilare il formulario on line obbligatorio, anche per il solo transito a Lisbona, dovranno compilare il Formulario online, specifico per Madeira, entro le 48 ore precedenti l'ingresso.

AVVERTENZE: 
I passeggeri che hanno certificato di avvenuta  vaccinazione completata da almeno 14 giorni, o di guarigione da Covid avvenuta massimo 180 prima dell'ingresso, sono esenti dal presentare test PCR per andare a Porto Santo.
Per tutti gli altri è necessario presentare: Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso a Porto Santo.

Per i rientri in Italia: segue regole del Portogallo (vedi sopra)

 

(Aggiornato il 16/12/2021)
Malta

Il passeggero dovrà presentare obbligatoriamente  il green pass europeo che rispetti uno dei seguenti requisiti: 

  • Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
  •  Certificato di guarigione avvenuta da almeno 14 giorni e massimo 6 mesi associato ad una dose di vaccino effettuata dal almeno 14 giorni.
  • I minori tra i 5 e i 12 anni dovranno presentare un Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
  • Assicurazione sanitaria con copertura covid 

    In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:
  • modulo digitale compilabile
  • test pcr 48 ore prima dell'ingresso o in alternativa antigenico nelle 24 ore precedenti l'ingresso.

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 14/01/2022)
Montenegro

Ingresso consentito rispettando uno dei seguenti requisiti: 
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
- Certificato di Guarigione da Covid avvenuta da almeno 14 giorni e massimo 6 mesi.
- Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso. 
Se non si è in possesso di questi requisiti periodo di autoisolamento di 14 giorni

Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 25 Ottobre 2021

 

(Aggiornato il 27/10/2021)
Portogallo

A partire dal 1 dicembre il passeggero dovrà presentare sia il Green Pass europeo sia uno dei seguenti test (non basta solo il Green Pass):

  • Tampone PCR effettuato nelle 72 ore precedenti all'imbarco
  • Tampone Rapido/Antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti all'imbarco

Obbligo compilazione formulario online prima della partenza.

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 12/01/2022)
Romania

Ingresso consentito con uno dei seguenti requisiti, e obbligo compilazione formulario on line :

  • Certificato vaccinale completato da almeno 10 giorni
  • Certificato di avvenuta guarigione da massimo  180 giorni

Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
 

(Aggiornato il 11/01/2022)
Serbia

L'ingresso è consentito rispettando uno dei seguenti requisiti:
-Tampone Pcr effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso.
- Certificato di vaccinazione completata da almeno 14 giorni.
- Certificato di guarigione da Covid avvenuta da almeno 14 giorni e da massimo 6 mesi.

Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 25 Ottobre 2021

(Aggiornato il 26/10/2021)
Spagna

A partire dal 1 luglio il passeggero dovrà presentare il green pass europeo rispettando uno dei seguenti requisiti: 
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
- Certificato di avvenuta guarigione da Covid avvenuta massimo 180 giorni.
- Tampone Pcr effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso.
In arrivo, controllo sanitario prima di entrare nel Paese.
Compilazione Formulario online 
Per l'ingresso in Galizia compilazione Form online

In base all'ordinanza del 15 Dicembre per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completato da almeno 14 giorni o Certificato di avvenuta guarigione da Covid non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione o guarigione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 29/12/2021)
Turchia

Le persone che hanno completato la vaccinazione da almeno 14 giorni e sono in possesso della certificazione, in lingua inglese, e/o hanno già contratto e sono guarite dal Covid negli ultimi 6 mesi, sono esonerati dalla quarantena e dal test Pcr.
Per tutti gli altri: Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Obbligo di compilare il travel entry form nelle 72 ore precedenti la partenza.
Possibilità di essere sottoposti in arrivo a test a campione.
Divieto ai cittadini italiani per DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 03/08/2021)
Nord Africa +
Algeria

Chiusa al turismo.

(Aggiornato il 04/06/2021)
Egitto

Tampone PCR effettuato 72 ore prima dell'ingresso ad eccezione delle persone che possono presentare certificato di vaccinazione completata da almeno 14 giorni.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 13/08/2021)
Marocco

Per entrare nel Paese è necessario avere un certificato vaccinale valido (2 settimane dalla seconda somministrazione o dalla dose unica in caso di J&J), o in alternativa un tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso nel Paese. Esentati, i viaggiatori di età inferiore agli 11 anni.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 14 Maggio 2021.

(Aggiornato il 01/12/2021)
Tunisia

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Obbligo di registrazione sul sito , quarentena di 10 giorni.
I passeggeri in ingresso saranno comunque soggetti ad un test rapido.

Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 09/09/2021)
Africa Occidentale +
Benin

Aperto al turismo per via aerea.
Test in arrivo a carico del passeggero e obbligo di lasciare il passaporto alla polizia dell'immigrazione e autoisolamento fino al risultato del test. Al 14° giorno di obbligo di un secondo tampone.
Tampone da ripetere prima della partenza. 
Tutti i tamponi vanno prenotati e pagati tramite questo link
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 26/07/2021)
Capo Verde

Aperta al turismo.
Ingresso consentito senza restrizioni per i passeggeri che presentano Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni e 28 giorni dall’unica dose del vaccino Johnson & Johnson.
Per tutti gli altri passeggeri è obbligatorio presentare alternativamente:
-Tampone Pcr o antigenico effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso
-Certificato di avvenuta guarigione da Covid-19 
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 25 Ottobre 2021

(Aggiornato il 11/11/2021)
Gabon

Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 04/06/2021)
Gambia

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso e nuovo tampone in arrivo.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 03/08/2021)
Ghana

Registrazione sul portale sul quale deve essere caricato il risultato del tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Screening sanitario in arrivo.
Registrazione al seguente sito  e secondo testo Pcr in arrivo a spese del passeggero, 150 USD, prepagato on line prima dell'imbarco al seguente link
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 15/12/2021)
Guinea

Momentaneamente chiusa al turismo.

(Aggiornato il 21/04/2021)
Guinea Bissau

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 03/08/2021)
Sao Tome e Principe

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021.

(Aggiornato il 03/08/2021)
Senegal

Tampone pcr effettuato nei 5 giorni precedenti l'ingresso oppure pass sanitario che attesti la conclusione del ciclo vaccinale almeno 14 giorni prima del viaggio.

Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021.

(Aggiornato il 06/12/2021)
Sierra Leone

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso ed ulteriore test in arrivo.
Compilazione modulo on line.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021.

(Aggiornato il 03/08/2021)
Togo

Registrazione on line prima della partenza, tampone PCR effettuato massimo cinque giorni prima della partenza ed ulteriore test in arrivo da pagare al suddetto link. E' obbligatorio installare l'App Togo Safe, da mantenere attiva per tutta la durata del soggiorno.
Tampone da effettuare 72 ore prima della ripartenza.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 04/06/2021)
Africa Centrale +
Comore

Aperta al turismo.
Test PCR 72 ore prima dell'arrivo.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 04/06/2021)
Eritrea

Tampone Pcr effettuato massimo 72 ore precedenti l'ingresso nel paese e ulteriore tampone effettuato in arrivo a carico del passeggero.
Per le persone non vaccinate è richiesta inoltre la quarantena di 5 giorni e un ulteriore tampone.

Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021.

(Aggiornato il 09/09/2021)
Etiopia

Aperta al turismo. 
Tampone PCR effettuato nei 5 giorni precedenti l'ingresso. Quarantena di 7 giorni.
Registrazione sul sito
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 03/08/2021)
Gibuti

Aperta al turismo. 
Test PCR effettuato massimo 72 ore prima dell'imbarco, ulteriore test in arrivo a carico del passeggero.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 17/09/2021)
Kenya

Aperto al turismo.
Tampone Pcr effettuato nelle 96 ore precedenti l'ingresso, compilazione modulo sanitario e copertura assicurativa. 
Inoltre richiedere un codice “Trusted Traveler”(TT Code) alfanumerico ed in formato QR ottenibile nel  sito https://trustedtravel.panabios.org/, oppure produrre il certificato cartaceo di negatività del test Pcr, in lingua inglese.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

 

(Aggiornato il 03/08/2021)
Madagascar

Chiuso a cittadini italiani.

(Aggiornato il 21/04/2021)
Mauritius

Aperto al turismo in base alla normativa italiana del 28 Settembre 21 che regola viaggi organizzati nell’ambito di “Corridoi turistici Covid-free”.
Ingresso consentito SOLO per i passeggeri che hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni (due dosi di Pfizer, Moderna e Astrazeneca e una dose di Johnson & Johnson) e che presentano i seguenti requisiti:
- Tampone Pcr effettuato 48 ore prima della tratta aerea con destinazione finale Mauritius (es: in caso di voli con scalo si dovrà considerare l'orario di partenza della seconda tratta aerea).
-In arrivo sarà effettuato un ulteriore test antigenico, attendendo i risultati in autoisolamento, e sarà necessario fare un ulteriore test al quinto giorno.
- Obbligatoria assicurazione Sanitaria con copertura Covid -19, già compresa nel pacchetto.
- Obbligo compilazione Plf, autodichiarazione sul proprio stato di salute e questo ulteriore form.
- Soggiorno in strutture ricettive autorizzate prenotate da Viaggi Nel Mondo.

In base all'ordinanza del 28 Settembre per il rientro in Italia è obbligatorio: 
modulo digitale compilabile, test Pcr o antigenico nelle 48 ore precedenti l'ingresso e ulteriore test Pcr o antigenico in arrivo.
Non è richiesta la quarantena al ritorno.

(Aggiornato il 19/11/2021)
Reunion

Aperto al turismo SOLO per i viaggiatori che hanno completato il ciclo vaccinale.
Deve essere stato completato:

  • Da 2 settimane per Pfizer, Moderna, Astrazeneca e per le persone che hanno effettuato una sola dose di vaccino perché guariti da Covid.
  • Da 4 settimane per chi ha effettuato il Johnson & Johnson.

Dichiarazione di non aver avuto sintomi e di non essere stati a contatto con persone positive negli ultimi 14 giorni. Obbligo tampone pcr effettuato massimo 72 ore prima dell'imbarco o antigenico effettuato massimo 48 ore prima dell'imbarco.

Per i rientri in Italia: modulo digitale compilabile, certificazione verde covid (green pass) dalla quale devono  risultare i seguenti  requisiti: 

  • Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni, o Certificato di avvenuta guarigione da Covid
  • Tampone Pcr o antigenico effettuato massimo 48 ore prima dell'ingresso.
(Aggiornato il 29/12/2021)
Ruanda

Registrazione sul sito.

  • Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
  • Nuovo test in arrivo a proprie spese ed attesa del risultato in posti individuati dalle autorità locali. Al terzo giorno si dovrà effettuare un ulteriore tampone Pcr nelle strutture disegnate dal governo.
  • 24 ore di quarantena a proprie spese in strutture alberghiere designate dalle autorità locali.

I viaggiatori che vanno a visitare i parchi nazionali sono esentati dalla quarantena obbligatoria ma dovranno effettuare un tampone antigenico ogni giorno.

In base all'ordinanza del 29 Luglio per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:
modulo digitale compilabile, test pcr o antigenico nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completo non è richiesta la quarantena al ritorno.
 

(Aggiornato il 11/01/2022)
Seychelles

Aperto al turismo in base alla normativa italiana del 28 Settembre 21 che regola viaggi organizzati nell’ambito di “Corridoi turistici Covid-free”.
Ingresso consentito SOLO per i passeggeri che hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni (due dosi di Pfizer, Moderna e Astrazeneca e una dose di Johnson & Johnson) o in alternativa, certificato di guarigione, che presentano i seguenti requisiti:
- Tampone Pcr effettuato 48 ore prima della tratta aerea con destinazione finale Seychelles (es: in caso di voli con scalo si dovrà considerare l'orario di partenza della seconda tratta aerea) e non appena ricevuto il risultato obbligo di compilazione del modulo di autorizzazione HTA con le informazioni richieste (numero passaporto, risultato tampone, prenotazioni soggiorno per tutta la durata del viaggio).
- Obbligatoria assicurazione Sanitaria con copertura Covid, già compresa nel pacchetto.
- Soggiorno in strutture ricettive autorizzate prenotate da Viaggi Nel Mondo.

In base all'ordinanza del 28 Settembre per il rientro in Italia è obbligatorio: 
modulo digitale compilabile, test pcr o antigenico nelle 48 ore precedenti l'ingresso e ulteriore test Pcr o antigenico in arrivo.
Non è richiesta la quarantena al ritorno.

(Aggiornato il 22/11/2021)
Sudan

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021.

(Aggiornato il 03/08/2021)
Tanzania

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Compilazione Formulario online 24 ore prima dell'ingresso.
Screening sanitario in arrivo e possibile test rapido antigenico al costo di 25$.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021.

(Aggiornato il 09/09/2021)
Uganda

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso. I passeggeri  dovranno effettuare un secondo test ,a proprie spese (USD30) in arrivo, e registrarlo sul sito 
Il risultato dovrà essere atteso in autoisolamento.
Nuovo test prima dell'uscita dal paese, da effettuare 72 ore prima della partenza.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 25 Ottobre 2021.

(Aggiornato il 13/12/2021)
Africa Meridionale +
Botswana

Parziale apertura.
Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso. Auto sorveglianza sanitaria di 14 giorni durante i quali si rimarrà in contatto con l'autorità sanitaria locale.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 03/08/2021)
Eswatini
(Aggiornato il 04/06/2021)
Lesotho

Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 17/05/2021)
Malawi

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Possibilità di essere sottoposti a test in arrivo e attesa del risultato in isolamento, tutto a carico del passeggero.
Nuovo test da effettuare nelle 48 ore precedenti l'uscita dal paese.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 14 Maggio 2021.

(Aggiornato il 03/08/2021)
Mozambico

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 03/08/2021)
Namibia

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Obbligo di assicurazione sanitaria.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 15/12/2021)
Sud Africa

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso e screening in arrivo.
Questionario on line da compilare due giorni prima della partenza.
Obbligo di scaricare App: Covid Alert SouthAfrica e richiesta di un assicurazione sanitaria covid 19.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021.

(Aggiornato il 03/08/2021)
Zambia

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso. Il viaggiatore in arrivo dovrà inoltre compilare un autodichiarazione che verrà ritirata dall’autorità sanitaria ed utilizzata per i successivi controlli. 
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 03/08/2021)
Zimbabwe

Tampone Pcr effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso.
Quarantena di 10 giorni a casa o in hotel.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 14/09/2021)
Medio Oriente +
Arabia Saudita

Ingresso nel paese consentito per turismo SOLO per i passeggeri che hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni(2 dose Pfizer. Astrazeneca, Moderna e una dose di Johnson & Johnson) che presentano i  seguenti requisiti :

  • Registrazione certificato vaccinale al seguente link effettuata 72 ore prima dell'ingresso.
  • Obbligatorio effettuare Tampone Pcr entro 72 ore prima della tratta aerea con destinazione finale Arabia Saudita (es: in caso di voli con scalo si dovrà considerare l'orario di partenza della seconda tratta aerea).
  • Registrazione su app TAWAKKALNA, richiesto anche per ingresso in locali pubblici, (Ristoranti, hotel, siti ecc) N.B a partire dal 2 febbraio 2022, l'accesso alla app sarà consentito solo a chi ha ricevuto le tre dosi di vaccino riconosciuto in Arabia Saudita: due dosi di Pfizer, Moderna e Astrazeneca e una dose di Johnson & Johnson + 1 dose booster

Per tutti gli altri viaggiatori non vaccinati, guariti e/o con una sola dose di vaccino in seguito a guarigione Covid a meno che il vaccino in questione non sia il Johnson & Johnson NON è consentito l'ingresso per turismo.

In base all'ordinanza del 29Luglio per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:
modulo digitale compilabile, test Pcr nelle 72 ore precedenti l'ingresso o, in alternativa, antigenico effettuato 24 ore prima dell'ingresso.
Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completo non è richiesta la quarantena al ritorno.
 

(Aggiornato il 11/01/2022)
Armenia

Ingresso consentito solo ai passeggeri che presenteranno uno dei seguenti requisiti:
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
- Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
La certificazione deve essere presentata in lingua inglese, russa o armena, deve includere i dati anagrafici dell’interessato e il numero del passaporto, stampato su carta intestata del laboratorio che l'ha eseguito e deve contenere il logo, l'indirizzo del laboratorio e i contatti telefonici, email 

Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 25 Ottobre 2021

(Aggiornato il 26/10/2021)
Azerbaijan

Obbligatorio fornire i seguenti certificati:
- Certificato di vaccinazione Covid completata (tradotto in inglese).
-Tampone Pcr effettuato 72 ore prima della partenza del volo.
Nel caso in cui i certificati dovessero essere sprovvisti di qr code i passeggeri potranno essere sottoposti a controlli sanitari in arrivo.
Per uscire dal paese è necessario presentare un Pcr negativo effettuato 48 ore precedenti il volo.

Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 25 Ottobre 2021

(Aggiornato il 26/10/2021)
Emirati Arabi Uniti

ABU DHABI: Tampone Pcr effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso, test in arrivo e auto isolamento fino al risultato.
Il test va ripetuto il sesto  giorno per i viaggiatori con certificato vaccinale completo.
Per i viaggiatori senza certificato vaccinale il test va ripetuto il sesto e il dodicesimo giorno.
Necessaria la registrazione sul portale ICA da effettuare preferibilmente almeno 48 ore prima dell'ingresso.
Assicurazione sanitaria Covid.
Per i passeggeri vaccinati provenienti da altri Emirati è richiesto di scaricare l'app ALHOSON ed avere lo stato verde sull'app.
Per i passeggeri NON vaccinati provenienti da altri Emirati è richiesto un tampone Pcr effettuato massimo 96 ore prima dell'ingresso.

DUBAI: Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso, assicurazione sanitaria Covid.

In base all'ordinanza del 29Luglio per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:
modulo digitale compilabile, test Pcr nelle 72 ore precedenti l'ingresso o, in alternativa, antigenico effettuato 24 ore prima dell'ingresso.
Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completo non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone

(Aggiornato il 18/01/2022)
Georgia

I passeggeri vaccinati devono presentare certificato di avvenuta vaccinazione.
Per i passeggeri non vaccinati: Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso e nuovo tampone al 3° giorno.
Assicurazione sanitaria covid e compilazione modulo online.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 25 Ottobre  2021

(Aggiornato il 25/11/2021)
Giordania

Per l'ingresso in Giordania: 

  • Necessario presentare l'esito negativo di un tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti la partenza.
  • Tutti i viaggiatori devono effettuare, all'arrivo, un ulteriore test Pcr a spese del passeggero (28 JOD). Il test viene fatto in aeroporto, e può essere prepagato attraverso la piattaforma , e non vi è alcun obbligo di isolamento nell'attesa del risultato, che arriverà via telefono.
  • Registrazione sulla piattaforma e compilazione del formulario.
  • Obbligatorio presentare assicurazione sanitaria Covid, già compresa nel pacchetto.

 Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 15 Dicembre 2021.

(Aggiornato il 17/12/2021)
Iran

Aperto al turismo.
Test PCR effettuato nelle 96 ore precedenti l'ingresso, screening clinico in arrivo con rilascio di certificato.
Divieto per i cittadini italiani fino al 25 ottobre 2021.

(Aggiornato il 02/09/2021)
Israele

L'ingresso nel paese è consentito SOLO con il certificato di vaccinazione completata da almeno 14 giorni e da non più di 6 mesi (due dosi di Pfizer, Moderna e Astrazeneca e una dose di Johnson & Johnson) o, in alternativa con il certificato di guarigione rilasciato da meno di 6 mesi.
Le procedure di ingresso prevedono che il viaggiatore presenti al vettore aereo al momento dell’imbarco:

  • Test Pcr effettuato entro le 72 ore precedenti la partenza.
  • Assicurazione sanitaria con copertura covid, già compresa nel pacchetto.
  • Conferma dell’avvenuta compilazione online della dichiarazione di ingresso (c.d. “Entry statement”) reperibile al seguente link
    effettuata massimo 48 ore prima della partenza
  • All'arrivo sarà obbligatorio sottoporsi in aeroporto a un ulteriore test PCR e rimanere in isolamento fino alla ricezione dell’esito.

Per tutti gli altri viaggiatori non vaccinati, guariti e/o con una sola dose di vaccino in seguito a guarigione covid a meno che il vaccino in questione non sia il Johnson & Johnson NON è consentito l'ingresso per turismo.

In base all'ordinanza del 29Luglio per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:
modulo digitale compilabile, test Pcr nelle 72 ore precedenti l'ingresso o, in alternativa, antigenico effettuato 24 ore prima dell'ingresso.
Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completo non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone

(Aggiornato il 08/01/2022)
Libano

Tampone Pcr effettuato nelle 96 ore precedenti l'ingresso oppure certificato di vaccinazione completata.
Registrazione sul sito e con il link ottenuto scaricare la relativa App.
Tutti i passeggeri in arrivo saranno sottoposti a tampone e hanno obbligo di quarantena (ad eccezione dei vaccinati) fino ai risultati (fino a 72 ore).
Assicurazione copertura Covid.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 25 Ottobre 2021

(Aggiornato il 26/10/2021)
Oman

L'ingresso nel paese è consentito rispettando le seguenti condizioni:
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni e massimo 6 mesi.
-Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso dotato di Qr code
- Scaricare app di tracciamento Tarassud+ 
Divieto per i cittadini italiani

(Aggiornato il 27/10/2021)
Palestina
(Aggiornato il 04/02/2021)
Qatar

Obbligatorio 12 ore prima della partenza caricare sul portale etheraz  la documentazione richiesta:

  • Certificato di vaccinazione completata da almeno 14 giorni (due dosi di Pfizer, Moderna e Astrazeneca e una dose di Johnson & Johnson) che dovrà specificare l’identità della persona (generalità corrispondenti al passaporto), il tipo di vaccino e il numero di serie, la data di somministrazione, logo e timbro dell’autorità competente.
  • Tampone Pcr negativo effettuato 72 ore prima dell'ingresso nel paese tradotto in inglese e ulteriore tampone entro le 36 ore dall'arrivo.
  • Obbligo quarantena di 2 giorni.
     

All'arrivo all'aeroporto di Doha, la registrazione sul portale etheraz dovrà essere completata con il numero di visto emesso dall'immigration per l'ingresso nel Paese 
In arrivo potrà essere effettuato un controllo a campione dalle autorità sanitarie.
Obbligatorio attivare l'Application Ehteraz  all'arrivo all'aeroporto di Doha.
Le persone che non hanno completato il ciclo vaccinale o che sono sprovviste di vaccinazione dovranno effettuare 5 giorni di isolamento in ingresso e ulteriore tampone Pcr al quarto giorno.

In base all'ordinanza del 29 Luglio per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:
modulo digitale compilabile, test Pcr nelle 72 ore precedenti l'ingresso o, in alternativa, antigenico effettuato 24 ore prima dell'ingresso.
Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completo non è richiesta la quarantena al ritorno.
 

(Aggiornato il 07/01/2022)
Asia Centrale +
Kazakhstan

Chiuso momentaneamente al turismo.

(Aggiornato il 21/04/2021)
Kirghizistan

Aperta al turismo.
Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso. 
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 03/08/2021)
Tagikistan

Chiusa a cittadini italiani. 

(Aggiornato il 04/06/2021)
Turkmenistan

Chiusa a cittadini italiani.

(Aggiornato il 04/06/2021)
Uzbekistan

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 23/09/2021)
Cina e Dintorni +
Cina

Chiusa al turismo.

(Aggiornato il 14/09/2021)
Hong Kong

Chiuso momentaneamente al turismo

(Aggiornato il 02/08/2021)
Taiwan

Chiuso al turismo.

(Aggiornato il 15/12/2021)
Tibet

Chiuso al turismo.

(Aggiornato il 21/04/2021)
Mongolia e Siberia +
Mongolia

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso e ulteriore tampone sarà effettuato in arrivo aspettando il risultato in aeroporto.
Le persone non vaccinate sono sottoposte a quarantena di 7 giorni in strutture dedicate prenotate in anticipo, con ulteriori test al 3° e 6° giorno, le persone vaccinate potranno effettuare la quarantena presso il proprio domicilio.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

 

(Aggiornato il 15/12/2021)
India, Nepal e Dintorni +
Bangladesh

Test Pcr, molecolare o antigenico, da effettuare nelle 72 ore precedenti l'ingresso. Quarantena istituzionale di 14 giorni in uno dei Covid-Hotel autorizzati dalle autorità del Bangladesh. Per poter essere imbarcati si deve necessariamente presentare la prenotazione in uno di tali hotel. Al termine dei 14 giorni occorre sottoporsi a un nuovo test molecolare o antigenico.

Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 03/08/2021)
Bhutan

Chiuso al turismo.

(Aggiornato il 21/04/2021)
India

Chiuso momentaneamente al turismo.

(Aggiornato il 05/07/2021)
Maldive

Aperto al turismo in base alla normativa italiana del 28 Settembre 21 che regola viaggi organizzati nell’ambito di “Corridoi turistici Covid-free”.
Ingresso consentito SOLO per i passeggeri che hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni o, in alternativa, certificato di guarigione avvenuta massimo 180 giorni prima dell'ingresso e che presentano i seguenti requisiti:

  • Tampone Pcr effettuato 48 ore prima della tratta aerea con destinazione finale Maldive (es: in caso di voli con scalo si dovrà considerare l'orario di partenza della seconda tratta aerea).
  • Obbligatoria assicurazione Sanitaria con copertura Covid, già compresa nel pacchetto.
  • Possibile screening in arrivo.
  • Scaricare l'applicazione "Trace Ekee"
  • Soggiorno in strutture ricettive autorizzate prenotate da Viaggi Nel Mondo.
  • Una dichiarazione sul proprio stato di salute redatta entro 24 ore dalla partenza IMUGA. La stessa dichiarazione andrà redatta anche all’uscita dal Paese.

In base all'ordinanza del 28 Settembre per il rientro in Italia è obbligatorio: 
modulo digitale compilabile, test Pcr o antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso e ulteriore test Pcr o antigenico in arrivo.
Non è richiesta la quarantena al ritorno.

(Aggiornato il 14/01/2022)
Nepal

Ingresso consentito a tutti passeggeri presentando i seguenti requisiti:
- Pcr effettuato 72 ore prima della partenza
- Registrazione sul sito
- Assicurazione medica Covid 19.
I viaggiatori vaccinati ( da almeno 14 giorni ), potranno richiedere il visto prima della partenza presso il Consolato del Nepal o direttamente in arrivo. E' richiesta prenotazione alberghiera per almeno una notte per effettuare il tampone in arrivo.
I viaggiatori non vaccinati dovranno chiedere il visto presso il Consolato necessariamente prima della partenza. E' richiesta prenotazione alberghiera per almeno 10 notti dove verrà effettuata la quarantena al termine ella quale ci sarà un tampone all' 11mo giorno.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021
 

(Aggiornato il 09/11/2021)
Sri Lanka

Tampone Pcr effettuato nelle 96 ore precedenti l'ingresso.
I viaggiatori che hanno completato il ciclo vaccinale dovranno presentare l'originale in lingua inglese.
Obbligo secondo tampone in arrivo, e quarantena di 14 giorni.
Saranno richiesti ulteriori test all'undicesimo e al quattordicesimo giorno. 

Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 Maggio 2021.

(Aggiornato il 03/08/2021)
Sud Est Asiatico +
Cambogia

Parzialmente riaperta al turismo.
Obbligo di visto di entrata e Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Assicurazione medica e deposito cauzionale di 2.000$ per eventuali spese mediche.
Quarantena di 14 giorni in strutture governative apposite con test in arrivo e al 13° giorno.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 03/08/2021)
Laos

Chiuso al turismo.

(Aggiornato il 04/06/2021)
Malesia

Chiusa momentaneamente al turismo.

(Aggiornato il 04/06/2021)
Myanmar

Chiuso momentaneamente al turismo.

(Aggiornato il 11/11/2021)
Thailandia

Parzialmente riaperta. Occorre il visto d'entrata. 
Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Autorizzazione“Thailand Pass”  da richiedere all'ambasciata.
Visto, in tutti i casi in cui e' richiesto
Test PCR in arrivo , si deve attendere il risultato in hotel autorizzati, prenotati prima della partenza, almeno per una notte.
Assicurazione sanitaria Covid con un massimale non inferiore ai 50.000 USD.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 25 Ottobre  2021.

(Aggiornato il 03/11/2021)
Vietnam

Chiuso al turismo.

(Aggiornato il 28/05/2021)
Estremo Oriente +
Corea del Nord

Chiusa al turismo.

(Aggiornato il 21/04/2021)
Corea del Sud

Obbligo di visto.
Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso
Tampone all'arrivo e quarantena obbligatoria di 14 giorni anche se negativo.
Scaricare sul proprio smartphone Self-Analysis App.
In base all'ordinanza del 29Luglio per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:
modulo digitale compilabile, test Pcr nelle 72 ore precedenti l'ingresso o, in alternativa, antigenico effettuato 24 ore prima dell'ingresso.
Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completo non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone

(Aggiornato il 07/01/2022)
Filippine

I viaggiatori in arrivo devono:

  • aver completato il ciclo vaccinale.
  • presentare un tampone PCR negativo effettuato nelle 72 ore precendenti la partenza.
  • osservare una quarantena obbligatoria di 5 giorni all'arrivo presso una struttura dedicata, con tampone al quinto giorno.
  • proseguire il periodo di quarantena obbligatoria presso il proprio domicilio fino al 14mo giorno.  

Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 21/12/2021)
Giappone

Chiuso al turismo.

(Aggiornato il 21/12/2021)
Indonesia

Chiusa al turismo.

(Aggiornato il 10/06/2021)
Nord America +
Alaska

Valgono le stesse direttive Covid riportate per gli Stati Uniti d'America.

(Aggiornato il 11/10/2021)
Canada

Aperto al turismo per i passeggeri in possesso di certificato di vaccinazione completata da almeno 14 giorni.

  • Obbligatorio effettuare Tampone Pcr 72 ore prima della tratta aerea con destinazione finale Canada (es: in caso di voli con scalo si dovrà considerare l'orario di partenza della seconda tratta aerea). Caricare i propri certificati sul sito/app ArrivaCAN
  • Sottoporsi ad un test all'arrivo, rimanendo in isolamento obbligatorio in attesa del risultato del test, che può richiedere da uno a tre giorni.

Nb: una volta caricati i propri certificati su ArriveCAN si riceverà una notifica di quarantena che non dovrà essere presa in considerazione poichè si annullerà non appena arrivati in Canada e aver passato i controlli di sicurezza.

Terre di Baffin: oltre le regole sopra indicate è obbligatorio richiedere autorizzazione all'ingresso compilando la seguente dichiarazione ed inviarla via mail vaccineexemptions@gov.nu.ca.

In base all'ordinanza del 29 Luglio per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:
modulo digitale compilabile, test Pcr nelle 72 ore precedenti l'ingresso o, in alternativa, antigenico effettuato 24 ore prima dell'ingresso.
Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completo non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.

(Aggiornato il 07/01/2022)
Stati Uniti

Dall'8 Novembre il paese è riaperto al turismo per i passeggeri vaccinati (due dosi di Pfizer, Moderna e Astrazeneca e una dose di Johnson & Johnson da almeno 14 giorni e nel caso di due dosi di vaccino diversi da almeno 17 giorni).

Tutti i passeggeri al di sopra dei 2 anni sono obbligati a presentare l'esito negativo di un tampone PCR o Antigenico, in lingua inglese e con i dati anagrafici, da effettuare entro le 24 ore precedenti la partenza del volo per gli Stati Uniti. Sia per il certificato vaccinale che per il tampone, suggeriamo di avere copia cartacea riportante le date di somministrazione (il QR code da solo non basta). 
I passeggeri che hanno ricevuto una dose di vaccino perchè hanno contratto il virus devono seguire le istruzioni riportate al seguente link.

In base all'ordinanza del 29 Luglio per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:

  • modulo digitale compilabile,
  • test Pcr nelle 72 ore precedenti l'ingresso o, in alternativa, antigenico effettuato 24 ore prima dell'ingresso. Qui il link per l'individuazione dei centri dove effettuarlo negli USA.

Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completo non è richiesta la quarantena al ritorno.

(Aggiornato il 03/01/2022)
Centro America +
Anguilla

Aperta al turismo.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 04/06/2021)
Antille Olandesi

Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 04/06/2021)
Bahamas

Tutti i viaggiatori devono presentare un visto sanitario che si ottiene caricando il risultato negativo di un test PCR (effettuato nei 5 giorni precedenti l'ingresso) e nel caso in cui si è in possesso di certificato di avvenuta vaccinazione (completata da almeno 14 gg prima della partenza) sarà necessario caricare anche quello sul portale.
Assicurazione sanitaria Covid per tutta la durata del viaggio da sottoscrivere su questo sito.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 15/12/2021)
Belize

Aperto al turismo.
Obbligo di scaricare la “Belize Travel Health App” .
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 04/06/2021)
Costa Rica

Aperta al turismo. 
Compilazione del modulo digitale nelle 48 precedenti l'imbarco.
Assicurazione sanitaria con copertura di 50.000 $ obbligatoria da caricare sul suddetto modulo.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 03/08/2021)
Cuba

Aperta al turismo.
Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Compilare una dichiarazione di salute all'arrivo, certificando di non avere avuto sintomi da Covid nelle ultime due settimane.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021.

(Aggiornato il 18/11/2021)
El Salvador
(Aggiornato il 04/02/2021)
Giamaica

Aperta al turismo.
Obbligatorio richiedere un'autorizzazione di viaggio presso il portale .
Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso e screening in arrivo.
Quarantena presso strutture approvate a livello governativo.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 14/09/2021)
Guatemala

Aperto al turismo. 
Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso. 
Compilazione autodichiarazione sanitaria.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 03/08/2021)
Honduras

Aperto al turismo.
Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 03/08/2021)
Martinica

Aperto al turismo SOLO i viaggiatori che hanno completato il ciclo vaccinale.
Deve essere stato completato:

  •  da 2 settimane per Pfizer, Moderna, Astrazeneca e per le persone che hanno effettuato una sola dose di vaccino perché guariti da Covid.
  •  da 4 settimane per chi ha effettuato il Johnson & Johnson.

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso. o Antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso.
Dichiarazione di non aver avuto sintomi e di non essere stati a contatto con persone positive negli ultimi 14 giorni.

Per i rientri in Italia: modulo digitale compilabile, certificazione verde covid (green pass) dalla quale deve risultare uno di questi requisiti: 
- Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni.
- Certificato di avvenuta guarigione da Covid
- Tampone Pcr o antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso.

(Aggiornato il 29/12/2021)
Messico

Compilazione in arrivo di un questionario sanitario.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo  2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 04/06/2021)
Nicaragua

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 25 Ottobre 2021.

(Aggiornato il 11/11/2021)
Panama

Ai viaggiatori che abbiano ricevuto da almeno 14 giorni la seconda dose di uno dei vaccini autorizzati, non è richiesto il tampone prima della partenza ma devono compilare una dichiarazione giurata elettronica al link 
per tutti gli altri è obbligatorio tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso. 
Altamente consigliata  assicurazione sanitaria.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021.

(Aggiornato il 02/09/2021)
Repubblica Dominicana

Compilazione formulario on line nelle 72 ore precedenti l'ingresso nel paese.
Obbligatorio tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso nel paese.
Screening sanitario in arrivo.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 11/10/2021)
Saint Barthelemy
(Aggiornato il 04/02/2021)
Saint Lucia

Registrazione sul portale on line.
Test PCR effettuato nei 5 giorni precedenti l'ingresso nel paese.
Screening in arrivo.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021.

(Aggiornato il 03/08/2021)
Saint Martin
(Aggiornato il 04/02/2021)
Saint Vincent e Grenadine

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Registrazione sul portale.
Quarantena di 14 giorni in strutture dedicate con ulteriori test al 7° e 14ç° giorno.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021.

(Aggiornato il 03/08/2021)
Trinidad e Tobago

Al momento chiuse al turismo.

(Aggiornato il 21/04/2021)
Sud America +
Antartide
(Aggiornato il 04/02/2021)
Argentina

Ingresso consentito ai passeggeri che presentano i seguenti requisiti:

  • Un certificato di vaccinazione completato da almeno 14 giorni oppure certificato di avvenuta guarigione da non più di 90 giorni.
  • Autocertificazione  da fare massimo 48 ore prima della partenza.
  • Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso
  • Assicurazione Covid, compresa nel pacchetto di viaggio.
  • App Cuidar da scaricare sul telefono.
  • Tampone PCR fra il 3° e il 5° giorno dall’arrivo nel Paese. In attesa del risultato, è necessario astenersi dal partecipare ad eventi di massa e/o a incontri sociali in spazi chiusi.

In base all'ordinanza del 15 Dicembre  per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:
modulo digitale compilabile, test Pcr nelle 72 ore precedenti l'ingresso o, in alternativa, antigenico effettuato 24 ore prima dell'ingresso.
Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completo non è richiesta la quarantena al ritorno.

 

(Aggiornato il 07/01/2022)
Bolivia

Tampone PCR nelle 72 ore precedenti l'ingresso, quarantena di 10 giorni ed al 7° giorno secondo test. 
Presentare una dichiarazione giurata di un luogo di soggiorno in territorio boliviano.
Obbligo di assicurazione sanitaria Covid.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 14 Maggio 2021.

 

(Aggiornato il 14/09/2021)
Brasile

Test PCR 72 ore prima dell'ingresso.
Certificato di avvenuta Vaccinazione Covid completata da almeno 14 giorni
Compilazione del modulo di Dichiarazione sanitaria del viaggiatore (DSV) nelle 72 ore precedenti la partenza.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 14 Maggio 2021.

(Aggiornato il 10/12/2021)
Cile

L'ingresso è consentito solo ai passeggeri vaccinati che devono essere provvisti del Pase de Movilidad, che va richiesto entro 14 giorni prima dell'ingresso a questo link

Attenzione! Per ottenere il Pase de Movilidad è OBBLIGATORIO inserire tutte le dosi effettuate comprensive del numero di lotto più il green pass, altrimenti l'autorizzazione ricevuta non è valida

Tampone Pcr effettuato massimo 72 ore precedenti l'imbarco e ulteriore tampone Pcr in arrivo per evitare la quarantena.
Obbligo compilazione formulario “Declaración Jurada de Viajeros” sul sito www.c19.cl.
Automonitoraggio del proprio stato di salute e compilazione giornaliera del formulario di monitoraggio sanitario ricevuto tramite email. 
Assicurazione sanitaria con copertura Covid con una base di almeno 30000 dollari (sarà necessario duplicare i massimali EuropeAssistance in fase di prenotazione)

In base all'ordinanza del 29Luglio per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:
modulo digitale compilabile,  test pcr nelle 72 ore precedenti l'ingresso o test antigenico nelle 24 ore precedenti l'ingresso.
Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completo non è richiesta la quarantena al ritorno.
 

(Aggiornato il 07/01/2022)
Colombia

Ingresso consentito presentando i seguenti requisiti:

  • Certificato di vaccinazione completato da almeno 14 giorni.
  • Compilazione modello check mig.

In base all'ordinanza del 15 Dicembre  per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:
modulo digitale compilabile, test pcr nelle 72 ore precedenti l'ingresso o test antigenico nelle 24 ore precedenti l'ingresso.
Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completo non è richiesta la quarantena al ritorno.

(Aggiornato il 12/01/2022)
Ecuador

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso, o presentazione del certificato di avvenuta vaccinazione.
Compilazione Formulario online
Screening in arrivo.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 2 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021

(Aggiornato il 17/09/2021)
Paraguay

Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Registrazione on line 24 ore precedenti l'ingresso.
Divieto per i cittadini italiani per il DPCM del 02 Marzo 2021 e ordinanza del 14 maggio 2021.

(Aggiornato il 14/09/2021)
Peru

Compilazione modulo online   entro le 72 ore prima del volo.

L'ingresso nel paese è consentito rispettando uno dei seguenti requisiti:

  • Certificato di vaccinazione completata da almeno 14 giorni.
  • Test PCR effettuato non oltre le 72 ore prima del check in

In base all'ordinanza del 29Luglio per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:
modulo digitale compilabile, test Pcr nelle 72 ore precedenti l'ingresso o, in alternativa, antigenico effettuato 24 ore prima dell'ingresso.
Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completo non è richiesta la quarantena al ritorno.
Pei passeggeri che non sono in possesso del certificato di vaccinazione è obbligatorio isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali ci si dovrà sottoporre a nuovo tampone.
 

(Aggiornato il 07/01/2022)
Uruguay

Ingresso consentito rispettando i seguenti requisiti:

  • Tampone Pcr effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso
  • Un certificato di  vaccinazione completato da almeno 14 giorni e da massimo 9 mesi, o in alternativa Certificato di avvenuta guarigione  da non più di 90 giorni associato ad un test pcr o antigenico realizzato tra i 20 e i 90 giorni prima dell'ingresso. 
  • Assicurazione sanitaria covid già compresa nel pacchetto viaggio. 

N.B: i passeggeri che presentano certificato di guarigione devono effettuare un secondo test il 7mo giorno dopo il tampone effettuato per l'ingresso nel paese. 

In base all'ordinanza del 15 Dicembre  per il rientro in Italia è obbligatorio per tutti:
modulo digitale compilabile, test pcr o antigenico nelle 72 ore precedenti l'ingresso.
Per i passeggeri che presentano green pass con certificato vaccinale completo non è richiesta la quarantena al ritorno.

(Aggiornato il 15/12/2021)
Oceania e Pacifico +
Australia

Chiusa al turismo.

(Aggiornato il 21/04/2021)
Fiji

Chiuse al turismo.

(Aggiornato il 21/06/2021)
Micronesia

Chiusa al turismo.

(Aggiornato il 21/04/2021)
Nuova Caledonia

Chiuso momentaneamente al turismo.

(Aggiornato il 21/04/2021)
Nuova Zelanda

Chiusa al turismo.

(Aggiornato il 02/09/2021)
Papua Nuova Guinea

Chiusa al turismo.

(Aggiornato il 21/06/2021)
Polinesia Francese

Chiusa momentaneamente al turismo.

(Aggiornato il 21/04/2021)
Samoa

Chiusa al turismo.

(Aggiornato il 04/06/2021)
Tonga
(Aggiornato il 04/02/2021)
Vanuatu

Chiusa al turismo.

(Aggiornato il 22/03/2021)
Wallis e Futuna
(Aggiornato il 04/02/2021)
NB: Le informazioni riportate su questa pagina sono puramente a scopo riepilogativo e potrebbero non rispecchiare le attuali disposizioni. Consigliamo fortemente di consultare sempre le disposizioni riportate sul sito Viaggiare Sicuri, sull'ultimo DPCM e dall'Organizzazione mondiale della sanita'.