Avventure nel Mondo

Aurora boreale dove vederla e come prepararsi al viaggio

Quando e dove vedere l’aurora boreale, come fotografarla e come prepararsi al viaggio: la guida che stavate cercando!

L’aurora boreale è uno dei fenomeni più affascinanti che è possibile ammirare sulla terra. Si tratta di scie luminose che danzano nel cielo, assumendo diversi colori a seconda dei gas presenti nell’aria. Il cielo che improvvisamente inizia a muoversi, illuminandosi nel pieno della notte, tiene tutti fissi col naso all'insù e ci fa tornare bambini. L’aurora boreale però non è un fenomeno costante, per poterla vedere è fondamentale sapere dove andare e qual è il periodo migliore per avvistarle. I nostri viaggi ti porteranno ad ammirarle nei luoghi più scenografici del mondo e soltanto nel periodo in cui la probabilità di avvistarle è maggiore.

Approfondimento

Cosa sono le aurore boreali

Per scoprire quando si verifica l’aurora boreale è bene innanzitutto capire cosa sono le aurore boreali e come si formano.

L’aurora boreale è un fenomeno che ha origine a circa 149 milioni di chilometri dalla terra, ovvero sul sole. 

Dalla nostra stella si liberano particelle energetiche che attraversano lo spazio, sotto forma di vento solare, e si avvicinano al nostro pianeta impattando contro il campo magnetico terrestre a grandissima velocità. La collisione delle particelle solari con gli atomi dei gas presenti negli strati più esterni dell’atmosfere produce energia generando, ai nostri occhi, luce di varie lunghezze d’onda: l’aurora boreale.

Aurore Boreali in Svezia | Avventure nel Mondo
Foto di Riccardo Ragazzoni

Periodo migliore per vedere l’aurora boreale

Il periodo migliore per vedere l’aurora boreale è la stagione che va da ottobre a marzo, quando le notti sono più lunghe e l’orientazione della terra rispetto al sole aumenta la probabilità di interazione del vento solare con il campo magnetico terrestre.

L’aurora boreale a dicembre, in particolare, ha un fascino unico, avvistare in cielo la dama danzante, mentre si è circondati da panorami innevati, può essere un bellissimo regalo di Natale o un meraviglioso modo per iniziare il nuovo anno. In questi anni, però, l’attività del sole è al suo massimo per cui è anche possibile vedere l’aurora boreale ad agosto e in mesi in cui non sarebbe scontato vederla.

Sono molti, ad esempio, i viaggiatori che anche in estate scelgono i nostri viaggi in Islanda e in Norvegia e vengono sorpresi da una bellissima aurora boreale ad agosto, in questi casi l’emozione è ancora maggiore.

Dove vedere l’aurora boreale

Nella scelta di un viaggio occorre valutare bene dove vedere l’aurora boreale. Questo fenomeno, per via della struttura del campo magnetico terrestre, è particolarmente visibile ai poli. Per cui sarà molto facile vedere l’aurora boreale nei territori prossimi al circolo polare artico come Norvegia, Lapponia Svedese, Lapponia Finlandese e Islanda.

Ti sorprenderà però sapere che le aurore sono visibili anche a latitudini inferiori. Per scoprire dove vedere l’aurora boreale, un valore molto importante da considerare è il Kp ossia l’indice che misura la magnitudo delle tempeste geomagnetiche. 

Il Kp ha una scala che va da 0 a 9, valori bassi di Kp indicano una bassa attività solare, con questi valori è più facile osservare l’aurora boreale al circolo polare e quindi alle alte latitudini. All’aumentare del valore di Kp, però, la visibilità dell’aurora boreale si espande fino a raggiungere latitudini più basse. Con valori molto alti di Kp è quindi possibile ad esempio vedere le aurore boreali in Irlanda, Scozia, Danimarca ecc…

Aurore boreali in Finlandia | Avventure nel Mondo
Foto di Susanna Ceccherini

Tra i viaggi più affascinanti che ti proponiamo per andare a caccia di aurore boreali, ci sono sicuramente i viaggi in Norvegia.

Uno dei tour più desiderati dai nostri viaggiatori è il Lofoten Aurore Boreali (anche nella versione Discovery): partendo da Tromso, attraverso una bellissima crociera a bordo dell’Hurtigruten, avrai modo di esplorare le isole norvegesi più note, attraversando scenari epici completamente innevati e talvolta deserti. Dormirai in villaggi di pescatori, dalle caratteristiche abitazioni in legno e aspetterai l’aurora circondato dai pittoreschi fiordi norvegesi. 

Se invece vuoi essere affascinato da una Norvegia alternativa e fuori dal turismo di massa ti consigliamo il Norvegia Aurore Boreali, un viaggio di nove giorni che da Tromso ti porterà a Senja, l’isola definita la “Norvegia in miniatura”. Uno dei luoghi più suggestivi del paese dove la combinazione di fiordi e montagne risulta ancora più ammaliante.

Travel Tips

Si può vedere l’aurora boreale vicino Oslo? E a Bergen?

Ammirare l’aurora boreale a Bergen oppure a Oslo è difficile, sia a causa degli alti valori di Kp richiesti che dell’elevato inquinamento atmosferico delle città. Se però sei molto fortunato e le previsioni indicano un Kp elevato ti consigliamo di allontanarti dalle città e di raggiungere un luogo poco illuminato. Chiedi consiglio alle persone del posto, saranno felici di consigliarti il posto migliore da cui ammirare le luci del nord.

Aurora boreale in Finlandia

Uno dei primi tour che abbiamo proposto ai nostri viaggiatori per osservare le aurore boreali è stato proprio il viaggio Aurore Boreali in Finlandia, ora presente anche nella versione discovery. Perché abbiamo scelto di partire da questa meta? Perché avvistare l’aurora boreale in Lapponia ha un sapore unico. La Lapponia è un paesaggio stupendo dai mille colori che cambiano a seconda della stagione ma è in inverno, quando viene avvolta dal suo manto bianco, che esprime tutto il suo fascino. Attendere l’aurora boreale dopo una ciaspolata notturna, ammirando lo scintillio delle torce sui cristalli di ghiaccio che penzolano dagli abeti, sarà uno dei ricordi che custodirai con maggiore nostalgia, oltre ai momenti di condivisione col popolo Sami.

Se tutto questo non basta a convincerti, ricorda che questo è anche l’unico viaggio che ti permetterà di conoscere Babbo Natale in persona per potergli dire, finalmente, che non vuoi più ricevere in regalo quell’orrendo pigiamone di pile!

Avventure nel Mondo
Foto di Danilo Cencelli

Aurora boreale in Svezia

La Lapponia svedese è il luogo migliore per vedere l’aurora boreale in Svezia. Se vuoi scoprire i bellissimi territori di Abisko e la sua Aurora Sky Station, una stazione creata appositamente per osservare l'Aurora Boreale, ti consigliamo il viaggio Svezia Aurore Boreali o lo Svezia Aurore Boreali Discovery. Potrai passeggiare in caratteristici villaggi Sami, visitare l’Ice Hotel di Jukkasjärvi, il più grande hotel di ghiaccio al Mondo, e osservare l’aurora su un vero lago ghiacciato.

Non tutti sanno che...

Curiosità

Sapevi che in Svezia, ogni anno, durante la settimana del 13 Dicembre, in diversi luoghi delle città è possibile assistere alla processione di Sankta Lucia? Gruppi di bambini in abito bianco e con una fascia rossa legata alla vita accompagnano per le vie della città una bambina, vestita anch’essa di bianco, ma con una corona di candele accese in testa a simboleggiare la figura di Santa Lucia. Durante la processione vengono cantate canzoni natalizie portando la loro luce aiutando a combattere l’oscurità delle corte giornate invernali.

Aurora Boreale in Islanda

Un viaggio in Islanda in inverno, oltre a permetterti di scoprire fenomeni geologici unici al mondo, di ammirare imponenti cascate ghiacciate, di sentirti minuscolo davanti alla potenza dei geyser e di ascoltare il suono degli iceberg che si staccano dal ghiacciaio, ti darà anche la possibilità di vedere danzare nei cieli islandesi l’aurora boreale. Sicuramente uno dei viaggi più emozionanti da vivere.

Non tutti sanno che...

Curiosità

In Islanda gli alcolici sono molto costosi e non sono venduti nei supermercati ma nei vinbudin negozi specializzati che rispettano orari molto rigidi. Se vuoi acquistare birra o vino a prezzi più contenuti ti consigliamo di farlo all’arrivo al Duty Free dell’aeroporto.

Attività consigliate aspettando l’aurora boreale

Cosa si fa durante un viaggio al circolo polare artico oltre a vedere l’aurora boreale? Nei nostri viaggi l’attesa delle northern lights viene intervallata da moltissime attività all’aperto per vivere e conoscere al meglio le realtà locali dei Paesi che visitiamo. Le più apprezzate dai nostri viaggiatori sono la ciaspolata notturna, la visita alla fattoria delle renne, la pesca sul lago ghiacciato, la slitta trainata dagli huskies e l’arrampicata sul ghiaccio. In Finlandia avrai addirittura la possibilità di navigare su una nave rompighiaccio e di immergerti nelle acque gelide del golfo di Bothnia.

Avventure nel Mondo
Foto di Eleonora Crescenzi Lanna

Come prepararsi al viaggio

Clima

Le temperature nel circolo polare artico durante la stagione delle aurore boreali sono molto rigide, in caso di correnti fredde dal nord si possono raggiungere anche i -20°C. 

In caso di perturbazioni potrebbe nevicare e il cielo potrebbe risultare coperto da nuvole, questo potrebbe compromettere la vista dell’aurora oppure, al contrario, creare dei giochi di luce e ombre unici che, senza le nuvole, non si vedrebbero.

Il sole dall’inizio di dicembre fino a metà gennaio non sorge mai veramente, c’è solo il crepuscolo polare rappresentato da circa 4 ore di luce naturale al giorno, dalle 9.30 del mattino alle 13.30 circa, nelle quali è possibile vedere il chiarore all’orizzonte. Per il resto della giornata buio completo.

 

Abbigliamento

A causa delle temperature molto basse è fondamentale prepararsi al meglio al gelido inverno artico e alle lunghe attese all'addiaccio per poter ammirare le luci del nord. Ti consigliamo quindi di inserire nel tuo bagaglio abbigliamento termico, passamontagna, muffole e guanti impermeabili, oltre ad una giacca pesante e scarponi doposci impermeabili e che reggano temperature molto basse.

Consigli

Travel tips

Travel tips: acquista scaldamani e scaldapiedi, preferibilmente riutilizzabili, da inserire nei guanti e negli scarponi per riuscire a mantenere una temperatura gradevole quando sarai all’aperto ad ammirare l’aurora boreale.

Ne esistono di riutilizzabili e di usa e getta, noi ci teniamo al rispetto dell’ambiente e vi consigliamo quindi di acquistare i primi.

Aurore boreali previsioni

A questo punto dell’articolo, ti abbiamo fornito tutte le informazioni su come prepararti ad un viaggio per vedere le aurore boreali, è giunto quindi il momento di passare all’azione e andare a caccia di aurore. Come capire se si verificherà un’aurora? Semplice, a seconda della località in cui ti trovi, esistono tantissimi siti di previsione delle aurore boreali che potranno aiutarti in questo. 

Di seguito ti lasciamo i principali siti di Aurora borealis forecast da consultare per Finlandia, Norvegia, Islanda e Svezia. Molti di questi hanno anche a disposizione un’applicazione da scaricare che invia una notifica in caso di aurora boreale imminente nella zona in cui ti trovi.

Siti per previsione aurora boreale Finlandia

ISES RWC Finland
NL Alert

Siti per previsione aurora boreale Norvegia

Norway Lights
Norwegian Centre for space weather
Aurora Labs

Siti per previsione aurora boreale Svezia

Northern Lights Sweden
Aurora Hunter

Siti per previsione aurora boreale Islanda

Icelandic Met office
Aurora Forecast

Aurora Reykjavik  

Come fotografare l’aurora boreale

Hai ricevuto una notifica sull’applicazione dell’aurora forecast? Veloce, buttati fuori dalla stanza e punta lo sguardo verso Nord, non dimenticare però di portare con te la macchina fotografica! Vedere le aurore boreali ad occhio nudo è bellissimo ma riuscire a fotografarle ti darà modo di apprezzarne tutte le più piccole sfumature, anche quelle che a occhio nudo faresti fatica a cogliere. 

Ma come fotografare l’aurora boreale e realizzare una di quelle bellissime foto da poter stampare e mettere in salotto? In questo paragrafo ti daremo tutti i consigli di cui hai bisogno per farlo e non preoccuparti: non serve essere un fotografo professionista per avere delle foto dall’effetto mozzafiato, ti daremo anche alcune dritte per fotografare l’aurora boreale con iphone o smartphone.

Cosa occorre per fotografare l’aurora boreale?

  • Treppiedi
  • Macchina fotografica o smartphone
  • Telecomando wifi per azionare lo scatto o autoscatto/scatto ritardato
  • Muffole e guanti di lana per tenere le mani al caldo (se usate uno smartphone sarebbe meglio avere guanti touch screen

 

Le impostazioni per fotografare le aurore boreali 

Per avere delle belle foto dell’aurora boreale è fondamentale tenere ferma la macchina fotografica o lo smartphone durante lo scatto, per questo motivo è importante trovare una base fissa su cui poggiare il treppiedi. Qualora non abbia un treppiedi, cerca una roccia, il cofano di un’auto o qualsiasi altra cosa che possa permettere al tuo strumento di restare fisso e non oscillare (attenzione al vento!).

Le impostazioni giuste per fotografare l’aurora boreale sono diverse a seconda di ora e luogo, e variano per ogni fotocamera. In generale le impostazioni manuali sono sempre la scelta migliore: permettono di regolare messa a fuoco, tempo di esposizione, ISO e apertura, fondamentali per uno scatto perfetto!

È possibile modificare queste impostazioni anche sugli iphone o smartphone utilizzando la funzione PRO degli apparecchi Android, oppure modificando le impostazioni che si trovano in alto nella schermata fotografica degli iPhone. Nel caso in cui il tuo cellulare non ti permetta di variare manualmente le impostazioni di scatto, puoi scaricare delle applicazioni che ti permettono di scattare foto in manuale.

Tempo di esposizione (funzione “S”)

Rappresenta la quantità di tempo in cui l’otturatore resta aperto e contribuisce ad aggiungere luce all’immagine. Il numero che si vede sull’impostazione della macchina fotografica corrisponde ai secondi (es. S 30: vuol dire che lo scatto durerà 30 secondi, tempo di scatto lungo) o alle frazioni di secondi (es. S 1/30 vuol dire che lo scatto durerà un trentesimo di secondo, tempo di scatto rapido).

Un tempo di scatto più lungo (es. 15) equivale a più luce, che è quello che ti serve per una bella foto dell’aurora boreale.

Tieni presente che, se l’aurora è molto attiva (cioè si muove rapidamente), devi ridurre il tempo di scatto per evitare di avere foto mosse.

Apertura (f)

L’apertura del diaframma può essere vista come la “pupilla” della tua fotocamera. Regola l’apertura per variare la quantità di luce che passa attraverso l’obiettivo.

Per l’aurora boreale utilizza l’impostazione più bassa possibile per il tuo obiettivo, come ad es. f/1.4.

Sugli apparecchi Android sposta il cursore verso il simbolo delle montagne.

ISO

Un ISO più alto aggiunge più luce alla tua foto. L’ideale è tra 800 e 3200 ISO, a seconda della presenza di altre fonti luminose come la luna.

Messa a fuoco

Utilizza la messa a fuoco manuale per avere il risultato migliore. Trova una stella luminosa e regola il focus in modo che la stella sia più piccola possibile.

In conclusione una buona impostazione di base quando si fotografa l’aurora boreale è: apertura f/2.8, ISO 1600 (maggiore se è molto buio) e 15 secondi di tempo di esposizione.