BRASILE NATURA DISCOVERY
il polmone verde del mondo che racchiude una patrimonio biologico inestimabile: Le cascati di Iguassu, il Pantanal e il Mato Grosso, il grande fiume delle Amazzoni, i Grandi Lençois deserti di sabbia sulla costa atlantica.
 
CARATTERISTICHE DEL VIAGGIO
DURATA17 GIORNI
date e durate definitive sono indicate nella tabella Partenze Programmate
PERIODOtutto l’anno
PERNOTTAMENTI
alberghetti, possibile amaca/tenda
TRASPORTI
mezzi locali (bus, barche)
PASTIristorantini
DIFFICOLTA'
frequenti spostamenti, camminate sulle dune
VISTI E VACCINAZIONIPassaporto valido almeno 6 mesi.
Raccomandata la profilassi antimalarica (clorochino-resistente)

TROVA SU FACEBOOK GLI SPLENDIDI SCONOSCIUTI
CHE POTRESTI INCONTRARE IN VIAGGIO
Chiedi l'amicizia a questo gruppo aperto Viaggi Discovery Mondogiovani
https://www.facebook.com/groups/474709345945973/

TROVA SU FACEBOOK GLI SPLENDIDI SCONOSCIUTI
CHE POTRESTI INCONTRARE IN VIAGGIO
Vuoi conoscere i tuoi compagni di viaggio o chi ha interesse
ad una eventuale partecipazione, condividere dettagli ed informazioni,
vuoi seguire notizie e approfondimenti, dialogare con i coordinatori
sui viaggi in SUD AMERICA
Chiedi l'amicizia a questo gruppo aperto SUD AMERICA: Avventure …Yes I AM
https://www.facebook.com/groups/233131013478409/
Se vuoi condividere questo viaggio con i tuoi amici clicca sull'icona Facebook a lato
CLASSIFICAZIONE, CARATTERISTICHE E DIFFICOLTA' DEL VIAGGIO Clicca sull'icona per vederne il significato
      

PAESI VISITATI Clicca sulle bandiere per accedere al sito del Ministero degli Esteri Unità di crisi - Vaggiare sicuri - con informazioni su Sicurezza e relativi consigli Clima - Meteo - Sanità - Documenti di viaggio - Visti e valuta
BRAZIL
BRAZIL

CARTE GEOGRAFICHE Clicca sul globo per visualizzare una mappa della zona
     clicca per visualizzare una mappa della zona     clicca per visualizzare una mappa della zona

MAIL Clicca sul logo qui sotto per inviare questa scheda viaggio ad un amico

LEGGERE LE INFORMAZIONI E LE CONDIZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

IN CASO DI ANNULLAMENTO DEL VIAGGIO DA PARTE NOSTRA L'ANTICIPO VERSATO VIENE IMMEDIATAMENTE RIMBORSATO

PARTENZE IN GRUPPO PROGRAMMATE
Codice
Partenza
Ritorno
Prenotati
Offerte/Note
 
272
07-09-2018
23-09-2018
0
 
286
28-09-2018
14-10-2018
1
 
9777
05-10-2018
21-10-2018
0
 
8560
02-11-2018
18-11-2018
0
 
8565
30-11-2018
16-12-2018
0
 
1851
21-12-2018
06-01-2019
2
 
1852
26-12-2018
11-01-2019
0
 
1854
28-12-2018
13-01-2019
0
 
Clicca sul mese per vedere le partenze programmate
AGO 2018
SET 2018
OTT 2018
NOV 2018
DIC 2018

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

LE QUOTE HANNO UN VALORE INDICATIVO E SARANNO CONFERMATE NEL FOGLIO NOTIZIE DI OGNI PARTENZA.
da ROMA e MILANO EUR
1.800
Supplemento Estate e Natale - Capodanno EUR
250
Eventuale utilizzo del volo Santarem – Sao Louis circa USD
210
quote basate su 9 partecipanti
Per alcuni voli interni in Brasile non è più possibile includere il bagaglio, verrà pagato sul posto
LA QUOTA COMPRENDE il trasporto aereo nella classe e con voli previsti da Roma e Milano (supplemento qualora siano necessarie tratte nazionali in coincidenza con il volo internazionale) il volo da Iguassu a Cuiaba e Manaus, il quaderno di viaggio (solo se disponibile nella nuova versione), la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze). Ogni altra spesa per la realizzazione del viaggio in Cassa Comune.
LA QUOTA NON COMPRENDE gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE

CASSA COMUNE
CASSA COMUNE IN CORSO DI VIAGGIO EUR
950
Importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere.Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il Decalogo, punto 5 per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune. Clicca qui

ITINERARIO CONSIGLIATO E REDAZIONALE DI VIAGGIO
Una nuova avventura in questo immenso Paese dove la natura è protagonista assoluta, viaggio prevalentemente dedicato alla regione amazzonica con i suoi grandi fiumi e alla costa atlantica settentrionale. Il Brasile è uno dei Paesi del pianeta con maggiore diversità biologica: ospita infatti tra il 15% e il 30% della totalità di specie viventi. Il 22% della flora, il 10% delle specie di anfibi e di mammiferi e il 17% degli uccelli del mondo sono ospitati nei grandi ecosistemi brasiliani: la Foresta Amazzonica, la Mata (macchia) Atlantica, che diviene Mata de Araucárias al Sud del Paese, il Cerrado, il Pantanal, la zona semi-desertica (Caatinga), i Campos do Sul (Pampas) e i litorali costieri. Di questa immensa realtà abbiamo selezionato alcune regioni per conoscere nel poco tempo che abbiamo a disposizione tanti ambienti umani e naturali diversi, conoscere serve a proteggere in quello che è noto come il polmone verde del mondo che racchiude una patrimonio biologico inestimabile. Un viaggio on the road e on the boat per quanto possibile utilizzando ogni mezzo di trasporto disponibile con assoluta predisposizione
 ad ogni possibile disagio.

Partiamo quindi dall'Italia per Sao Paulo per proseguire in volo verso 
Iguassù. Le cascate di Iguaçu sono uno spettacolo unico al mondo, generate dalla caduta delle acque dell’omonimo fiume in quelle dell'assai più grosso Paranà, che dà anche il nome allo Stato del Brasile al confine con Paraguay e Argentina. L’immenso sistema di cascate è così diviso in una parte argentina e una brasiliana. Lo spettacolo è visibile da un reticolo di vertiginosi camminamenti sospesi sull’acqua. Un secondo volo ci porterà nel cuore dell’Amazzonia a Cuiabà nel Pantanal. Il Gran Pantanal in Brasile è forse l’ambiente più ricco di biodiversità dell’America Latina, superiore anche alla foresta amazzonica e con il vantaggio, rispetto a questa, di essere con vegetazione rada e permettere quindi alla vista di spaziare. Si tratta di una vastissima zona paludosa (ben 190.000 Km quadrati !!) che viene allagata e asciugata al passare delle stagioni: quasi interamente coperta d’acqua dopo Ottobre, da Maggio è in gran parte asciutta ma non ancora secca, con la sua incredibile fauna e flora in pieno rigoglio tra cui formichieri giganti, armadilli, coccodrilli a milioni, capibara, cervi e, con un pò di fortuna, giaguari, tutti in un ambiente unico costellato da pozze, piccoli tratti asciutti, fiumi, canali, paludi, ove ci si muove in piroga, a piedi, in pick-up, a cavallo.
 Ma il Pantanal non è solo wilderness: da secoli i suoi terreni sono usati come pascoli dagli allevatori brasiliani, in continuo, difficile equilibrio tra acqua, terra e giaguari, creando un ambiente culturale originale e molto interessante. Ancora in volo raggiungiamo il Rio delle Amazzoni a Manaus, una vera metropoli che conserva il suo antico Teatro tutto ”Belle Epoque” dove venne  cantare anche il nostro Caruso.
Incredibilmente Manaus non è raggiungibile dal Brasile via terra (si può arrivare solo dal Venezuela) l’unica strada percorribile che la collegava a Porto Velho e Cuiaba, la mitica BR319, una quindicina di anni fa, era  completamente asfaltata ma è stata inghiottita dalla foresta ed oggi non esiste più, una della poche vittorie della natura contro la follia dell’uomo. Il progetto di ricostruzione della BR319 e fortemente osteggiato dalle associazioni ambientaliste che fino ad oggi hanno vinto la loro battaglia. (il traffico commerciale si svolge attualmente per circa 1000 km lungo il fiume Madeira affluente del Rio delle Amazzoni a Manaus. 
Faremo escursioni lungo i fiumi affluenti alla ricerca di una civiltà india oramai sempre più in fuga dall’invasione della “civilta’”. Manaus nonostante tutto resta una meta da visitare perchè rappresenta un contrasto spaventoso tra natura e progresso …. da conoscere. Dal porto di Manaus ci imbarchiamo su una delle tante imbarcazioni se discendono il Grande Rio fino a raggiungere Santarem. Dormiremo su amache o cabine, mangeremo a bordo o ci portemo scorte di viveri in ogni caso saranno due giorni di incontri e di paesaggi immensi nel respiro profondo del Grande Fiume.  Sbarcati a Santarem andremo alla magnifica spiaggia di Alter do Chao (tra le più belle spiagge fluviali dell'America Latina) eventuale escursione in piccole imbarcazioni a motore lungo il Rio Tapajos e i suoi isolotti (abitati da nativi Jari). Puntermo quindi decisamente verso la costa atlantica e Sao Louis seguendo la vecchia Tranzamazzonica (una delle tante che penetrano nella regione amazzonica) una strada sterrata sulla quale viaggerermo di  bus, camion, auto fino ad  entrare nel regione del Nordeste molto abitata con testimonianze importantissime della colonizzazione. Ci aspetta l’ultimo paradiso naturale del Paese il Parco Nazionale Lençóis Maranhenses. La parte più caratteristica del parco è un'area di 270 km² (i Lençóis propriamente detti) coperta da dune di sabbia bianca, che cambiano la loro disposizione a seconda delle combinazioni dei venti.
Questo raro fenomeno geologico si è formato, durante anni, grazie all'azione dei venti e degli altri agenti naturali.
 I suoi paesaggi sono quelli che caratterizzano un deserto: immensità di sabbia e scarsità di vegetazione. Ma i Lençóis Maranhenses hanno caratteristiche differenti da quelle desertiche. In realtà, nella regione, che è bagnata da fiumi, piove. Sono le piogge che garantiscono ai Lençóis una caratteristica unica: l'acqua pluviale forma, tra le dune sabbiose, numerosissimi specchi d'acqua dolce.
 Essi si trovano in praticamente tutta l'area del Parco, formando un paesaggio molto caratteristico. Alcuni di questi stagni, come la Lagoa Azul e la Lagoa Bonita, sono ricercate dai turisti per la bellezza delle acque e per le condizioni di balneabilità.
Per chiudere in bellezza, trascorreremo gli ultimi giorni all'Ilha Dos Lençois: ad Apicum-Açu e dal suo pontile salperemo per navigare l'Atlantico sino all'isolata Ilha Dos Lençois, attenti al levarsi delle maree, fra le più alte al mondo. Qui ci attende un paradiso solitario con capanne di pescatori, un'unica posada dove dormire e mangiare, dune, lagoas, foreste di mangrovie, spiagge solitarie e al tramonto amache per riposare e brevi passeggiate ad ammirare lo spettacolo unico del volo di centinaia di ibis color rosso fuoco. La visita al parco in 4x4 e rientrati a Sao Luis, con il cuore e gli occhi pieni delle cose straordinarie viste riprendiamo la via di casa.
L'Itinerario Consigliato e Redazionale Geografico è un racconto-relazione di viaggio scritto e aggiornato dai partecipanti e dai coordinatori su una esperienza di vita vissuta che contiene descrizioni di località, itinerari, ambientazioni culturali, storiche, letterarie ed ha con i viaggi pubblicati un rapporto di semplice informazione geografica e culturale e di suggerimento sull'itinerario da seguire che in ogni caso rimane soggetto alle decisioni del gruppo nello spirito dell'autogestione del viaggio. In considerazione di ciò, non è parte integrante del contratto di viaggio