Torna all'homepage

TANZANIA OFF ROAD con BETA 430 Enduro a nolo
INIZIAZIONE ALL’AFRICA CON MOTO A NOLO.
Dalle falde del Kilimanjaro al magico lago Natron, attraverso i territori dei masai, i grandi laghi ed i più famosi parchi africani. Un nuovo raid di 10/12 giorni che realizza un percorso di straordinario interesse naturalistico e ambientale con un circuito che si sviluppa ai margini dei grandi parchi tanzaniani. Un nuovo capitolo di Iniziazione questa volta nell’Africa delle grandi savane, delle piste sabbiose, dei villaggi masai e dell’incontro ravvicinato con gli animali.
 
CARATTERISTICHE DEL VIAGGIO
DURATA12 GIORNI
date e durate definitive sono indicate nella tabella Partenze Programmate
PERIODOTUTTO L'ANNO
PERNOTTAMENTILodge e tenda fornita dall’organizzazione  
TRASPORTIMoto con mezzo d'appoggio per bagagli.
Occorre la patente internazionale
PASTICucina da campo e ristorantini
DIFFICOLTA'Percorso su sterrati scorrevoli e piste sabbiose impegnative.
VISTI E VACCINAZIONI Il visto per la Tanzania si prende in arrivo al costo di 50 dollari Usa. Il passaporto deve avere almeno 2 pagine disponibili con validità residua di 6 mesi al momento dell’ingresso nel Paese.
Vaccinazioni consigliate: antitifica, profilassi antimalarica e per l'epatite A, in ogni caso si consiglia sempre di informarsi presso l'Ufficio d'Igiene provinciale o il proprio medico.
COORDINATORIPiefrancesco BARBA Tel. 3474070271 

Manuela MAROTTA Tel. 3475793310
Vittorio KULCZYCKI - Tel. 06-53293401
Mario BOERO - Tel. 339.40.95.287
Paolo TULLINI - Tel. 3355615846
Alberto SOLDAVINI - Tel. 3351375022
Stefano TURCHI - Tel. 0564417676
Massimiliano GABBIANI - Tel. 3467379702
Luca CERPELLONI - Tel. 3471740788
Michelangelo MONTESANTI - Tel. 3286871897
Renato GARAVELLI - Tel. 3355653162
Federico GEMIGNANI - Tel. 3939922090
Valter MATTEI - Tel. 3381035838

Luca CAMPAGNA - Tel. 3470503031
Mauro BERNARDINI - Tel. 3355626150
Assistenza Tecnica in corso di viaggio Frodo CASARINI Tel  339 3363920

TROVA SU FACEBOOK GLI SPLENDIDI SCONOSCIUTI
CHE POTRESTI INCONTRARE IN VIAGGIO
Vuoi conoscere i tuoi compagni di viaggio o chi ha interesse
ad una eventuale partecipazione, condividere dettagli ed informazioni,
vuoi seguire notizie e approfondimenti, dialogare con i coordinatori
sui viaggi per il TANZANIA OFF ROAD con BETA 430 Enduro a nolo
Chiedi l'amicizia a questo gruppo aperto TANZANIA OFF ROAD con BETA 430 Enduro a nolo
https://www.facebook.com/iniziazioneafricaaustrale/
Condividi
Se vuoi condividere questo viaggio con i tuoi amici clicca sull'icona Facebook a lato
CLASSIFICAZIONE, CARATTERISTICHE E DIFFICOLTA' DEL VIAGGIO Clicca sull'icona per vederne il significato
      

PAESI VISITATI Clicca sulle bandiere per accedere al sito del Ministero degli Esteri Unità di crisi - Viaggiare sicuri - con informazioni su Sicurezza e relativi consigli Clima - Meteo - Sanità - Documenti di viaggio - Visti e valuta
TANZANIA
TANZANIA

MAIL Clicca sul logo qui sotto per inviare questa scheda viaggio ad un amico

Zainetto Ferrino e Maglietta e Libro Avventure nel Mondo

     
RELAZIONI

LEGGERE LE INFORMAZIONI E LE CONDIZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

PARTENZE IN GRUPPO PROGRAMMATE

GRUPPI PREORGANIZZATI POSSONO CHIEDERE LA PUBBLICAZIONE DI DATE DIVERSE A: moto4x4@viaggiavventurenelmondo.it
Codice
Partenza
Ritorno
Prenotati
Offerte/Note
 
8794
30-09-2017
11-10-2017
0
coord. CASARINI FRODO-3393363920-
8799
14-10-2017
25-10-2017
0
coord. CASARINI FRODO-3393363920-
8806
27-10-2017
07-11-2017
12
coord. CASARINI FRODO-3393363920-coord.MENCARELLI ANTONELLA-3394359330
8808
09-11-2017
20-11-2017
4
 coord.ZAMPERINI CARLO-3357387489
8812
23-11-2017
04-12-2017
0
 coord.TURCHI STEFANO-3487732335
8813
06-12-2017
17-12-2017
0
 coord.BOERO MARIO-3394095287
8814
22-12-2017
02-01-2018
12
effettua estensione facoltativa per la salita al Kilimanjaro. Rientro 9 gennaio coord.GEMIGNANI FEDERICO-3939922090
8816
30-12-2017
10-01-2018
0
 coord.TULLINI PAOLO-3355615846
8821
13-01-2018
24-01-2018
0
coord. CASARINI FRODO-3393363920-
8822
26-01-2018
06-02-2018
0
 coord.SOLDAVINI ALBERTO-3351375022
8823
09-02-2018
20-02-2018
0
 coord.BERNARDINI MAURO-3355626150
Clicca sul mese per vedere le partenze programmate
SET 2017
OTT 2017
NOV 2017
DIC 2017
GEN 2018
FEB 2018

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

LE QUOTE E LE CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE HANNO UN VALORE INDICATIVO E SARANNO CONFERMATE
NEL FOGLIO NOTIZIE DI OGNI PARTENZA.
da ROMA e MILANO EUR
2.250
partecipante al seguito su veicolo dell'organizzazione EUR
1.600
Riduzione per le motocicliste EUR
100
Supplemento alta stagione: Estate, Natale-Capodanno EUR
150
Evitare carte di credito e travellers cheques, consigliati contanti
LA QUOTA COMPRENDE per i piloti moto il trasporto aereo, il noleggio di una moto beta 430 enduro (esclusa la benzina), un road book, l’assistenza di veicoli fuoristrada di appoggio con autista, le tende e il materassino (occorre  portarsi il sacco a pelo); per gli accompagnatori al seguito il trasporto su auto 4X4 di appoggio); tutti i pernottamenti in campeggio e quattro pernottamenti in hotel, i trasferimenti dall'aeroporto di Kilimanjaro  all’albergo (base logistica);  tutti i pasti durante i giorni del raid con cuoco al seguito, l’assistenza meccanica durante il raid, la polizza infortuni Generali e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze e delle maggiorazioni facoltative di copertura assicurativa).
Inoltre,  a tutti i piloti sarà distribuito il seguente materiale:



- Zainetto da utilizzare sempre in corso di raid, per piccola scorta viveri, fotocamera, acqua etc.



- Maglietta da moto a maniche lunghe, in poliestere del Moto Club Avventure

Bagaglio: La compagnia aerea permette   2 bagagli da 23 kg per ogni partecipante. In ogni caso si prega di limitare al massimo il peso, per non caricare troppo le auto di appoggio e per trasportare viveri per  dall'Italia e ricambi.
LA QUOTA NON COMPRENDE Le escursioni, gli ingressi ai parchi  e gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE. 


CASSA COMUNE
CASSA COMUNE IN CORSO DI VIAGGIO EUR
150
CASSA COMUNE PER INGRESSO AI PARCHI. Il trasporto in 4x4 per le visite ai parchi è compreso nella quota in quanto si effettua con le auto di appoggio. Gli ingressi ai parchi non sono compresi e costano circa 30 Euro, ogni parco. La visita ai parchi è facoltativa per Tarangire, Lake Maniara, Ngorongoro, Arusha Park mentre è obbligatorio l'ingresso nella riserva del Natron. EUR
200
Importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere.Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il Decalogo, punto 5 per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune. Clicca qui

ITINERARIO CONSIGLIATO E REDAZIONALE DI VIAGGIO



La nostra Grande Avventura di Iniziazione con moto Beta…continua su splendide 430 nuove di zecca, alla scoperta di nuove piste e nuovi orizzonti. Dopo il Botswana, il Lesotho, le piste dell’Orange River e la mitica Cape Town, andiamo a nord per scoprire quel paradiso naturalistico, geologico e culturale chiamato Tanzania, patria dei Masai e dei più famosi parchi africani. Un circuito che in 12 giorni vi porterà alla scoperta dello splendido e variegato nord del paese, su sterrati scorrevoli e tecnici ed impegnative piste sabbiose e sassose. Viaggeremo dalla verde Arusha fino al colorato lago Natron, dalle falde del Kilimanjaro al cratere di Ngorongoro, tra animali, grandi laghi, imponenti montagne ed i territori masai. In un volo dall’Italia arriviamo in mattinata al Kilimanjaro Airport, e dopo aver recuperato le nostre valigie partiamo subito su un nostro pulmino per la vicina Arusha dove ci attendono le nostre moto e dove passeremo la nostra prima notte. L'indomani ci attende una lunga tappa che a fine giornata ci porterà al nostro primo parco, il Mkomazi National Park.




Da Arusha imbocchiamo subito uno sterrato che ci porterà ad esplorare un’area sconosciuta della Tanzania, fatta di villaggi e paesini posti a ridosso di una piccola catena montuosa, unica al mondo a livello geologico. È solo qui, infatti, che viene estratta la rara gemma preziosa chiamata Tanzanite. In lontananza sulla nostra sinistra si intravede l'imponente Kilimanjaro, la montagna più alta del continente africano. Proseguiamo lungo questa area di piccoli monti su questo stesso sterrato ma entrando in un’area selvaggia senza presenza umana fino ad arrivare al grande lago artificiale di Nyumba ya Mungu, contornata da piccoli villaggi di pescatori. Costeggiamo il bacino idrico e la diga fino ad arrivare al Kisangani junction dove ritroviamo l’asfalto. Una quarantina di chilometri per arrivare a Same ed un altro paio su sterrato ed eccoci al nostro primo campsite posto poco fuori dal primo parco del nostro viaggio, il grande ma sconosciuto Mkomazi National Park. Con una superficie di circa 3200km2, si tratta di uno dei parchi meno conosciuti e meno turistici della Tanzania. Istituito solo nel 2006, è confinante con il famoso Tsavo National Park del Kenya, e con esso rappresenta una regione protetta estremamente importante per la tutela delle vie migratorie di elefanti, orici e zebre. Parte del parco, inoltre, è ora un santuario dedicato alla conservazione e protezione del sempre più raro rinoceronte nero. Dopo un game drive la mattina partiamo per una piacevole tappa su sempre sterrato attorno alle verdi Pare Mountains. Attraversiamo diversi tipici villaggi, come Gonja e Ndungu fino a ritrovare l’asfalto che una trentina di chilometri ci porta a Hedaru, capolinea della nostra tappa giornaliera e, l’indomani, luogo di partenza per l’attraversamento su traghetto del grande fiume Pangani.  Dopo aver traghettato sul Pangani, sterrati sia duri che sabbiosi ci porteranno nel cuore dei territori dei Masai. Lasciamo quindi il verde delle Pare Mountains per entrare in un’area più desertica, costituita da grandi ed estese savane, pascoli, pastori ed innumerevoli villaggi masai. Dopo aver fatto tappa a Naberera proseguiamo sulla stessa pista verso est, fino al Kigongoni Campsite, situato subito fuori dal famoso Tarangire National Park e dal quale partiremo per il nostro game drive pomeridiano. Il Tarangire è tra i parchi più famosi del paese, istituito attorno al grande ed omonimo lago, è caratterizzato da una bellissima e rigogliosa vegetazione e da grandi quantità animali che con le stagioni migrano tra il lago e le più aride savane circostanti.



Lasciamo il Tarangire per proseguire su piste più scorrevoli fino a Mbulu e quindi ancora su rossi sterrati più impegnativi, in direzione nord attraverso piccoli paesini e villaggi e, costeggiando l’altopiano che sovrasta il grande Lake Manyara, arriviamo a Karatu. Qualche altra decina di chilometri su asfalto e siamo al campeggio di Ngorongoro, ai margini dell’enorme cratere omonimo famoso ed unico in tutto il mondo. Una distesa di prati verdissimi, laghi e tratti di foreste pluviali, un vero paradiso zoologico caratterizzato da una concentrazione di fauna incredibile: dai grandi erbivori ai grandi carnivori tra cui leoni, leopardi, iene e ghepardi, un enorme quantità di uccelli ed anche i rari rinoceronti neri. Trascorriamo l’intera mattinata all’interno del cratere. Finito il game drive riprendiamo le nostre moto per effettuare una trentina di chilometri su una comoda strada asfaltata che scende, attraverso spettacolari panorami sulla vallata sottostante, fino al Lake Manyara. Lo costeggiamo solamente perché ci attendono ancora più di 100km di sterrati duri, sabbiosi o sassosi che ci porteranno a fine giornata al celebre Lake Natron. Entriamo in un’area sempre più arida ma ugualmente spettacolare. Passiamo per Engaruka e, costeggiando l’imponente stratovulcano conico attivo Ol Doinyo Lengai (sacro per i Masai) arriviamo finalmente al nostro Natron camp. Poco distante da noi ecco il Lago Natron, un lago salino inospitale per qualsiasi vertebrato e caratterizzato da una bellissima colorazione rosso scura. Gli intensi cicli di evaporazione che subisce il lago portano ad un accumulo in superficie di sodio ed ecco perché troveremo numerose striature biancastre superficiali che conferiscono al lago un aspetto ancora più magico. L’indomani sarà interamente dedicato al Lago Natron ed agli innumerevoli sterrati presenti in zona. Sulle piste del lago Natron ci si muove liberamente, l’ambiente non ha contaminazioni «turistiche» sia per la mancanza assoluta di una organizzazione ricettiva sia per l’assenza quasi totale di visitatori stranieri. Avremo modo di guidare sulle tracce che corrono lungo le rive del lago e si quelle che si addentrano tra i panorami montuosi. Sempre in giornata, visiteremo le adiacenti Engaresero falls per un rilassante tuffo di fine giornata.
Dopo una seconda notte al nostro camping ci attende la lunga tappa su piste sterrate e sabbiose. Passiamo vicino l’imponente Mount Kitumbeine e proseguiamo sempre in un contesto arido e di savana fino ai verdi e rigogliosi laghi Momela, situati alle falde del grande e lussureggiante Monte Meru, a pochi chilometri da Arusha. L’ultima notte la passiamo qui, in riva a questi laghi colmi di fenicotteri rosa, e poi una brevissima tappa su asfalto per Arusha. Salutiamo le nostre moto ed in pulmino ci dirigiamo al Kilimanjaro Airport dove ci attende il volo che nel tardo pomeriggio ci porterà in Italia.





 Giorno ItinerarioKM (1456 tot.: 1244 off-road, 212 asfalto)
 1 Partenza Italia (23.45) - Arusha
 Volo
 2 Airport (arrivo 12.55) – Arusha (bus)
55 (bus)
 3 Arusha – Mbuguni – Nyumba ya Mungu – Same – Mkomazi N.P. Camp195 (45 asfalto, 150 offroad)
 4 Mkomazi N.P. (morning safari) – Gonja –  Ndungu – Hedaru 125 (95 offroad, 30 asfalto)
 5 Hedaru – Pangani River crossing – Naberera 190 (offroad)
 6 Naberera – Kigongoni Camp (Tarangire N.P. afternoon safari)203 (183 offroad, 20 asfalto)
 7 Kigongoni – Mbulu - Karatu – Ngorongoro Campsite 213 (183 offroad, 30 asfalto)
 8 Ngorongoro (Ngorongoro Crater safari) – Selela – Engaruka – Ol Doinyo Lengai – Natron Camp 150 (47 asfalto, 103 offroad)
 9 Lake Natron (full day drive) (visita Pinyinyi e Engaresero Falls) 80 (offroad)
 10 Natron Camp – Kitumbeine – Momela 230 (offroad)
 11Momela – Leguruki – Kikatiti – Arusha – Airport (bus) - Italia (partenza 17.35)70 (30 offroad, 40 asfalto) + 55 (bus) + Volo
 12 Arrivo Italia (03.55) volo

LE REGOLE D'ORO DI FRODO PER L'USO MOTO NOLEGGIO

- Vietato rincorrere animali! (Qualsiasi)
- Non lasciare mai la pista
- In caso vi perdiate tornate in un punto dove siete sicuri il gruppo sia passato ed aspettate lì!!
- Per qualsiasi malfunzionamento della moto fermarsi ed arrestare il motore!! Per non recare ulteriori danni!
- Se capita di cascare non vergognatevi a dirlo al meccanico, così può fare un controllo per vedere se la moto è ok!
- Usare il cambio con delicatezza (anche se con queste moto si fanno i salti non vuol dire che il cambio vada preso a calci).
- Quando si supera un auto andate piano perché si alzano sassi e si spaccano i vetri, lo stesso vale tra di voi!!
- Se volete aumentare la velocità mettete dentro delle marce, non girate solo il gas!! (Non tenere il motore su di giri oltre il necessario)!!
- Quando vi fermate spegnete il motore!
- Vietatissimo correre sul bagnasciuga o in acqua salata!! (Si sputtana la moto e si ossida)!!!
- Per far scaldare un motore ci vogliono circa 5 km o 10 minuti, quindi evitate di tirarlo a freddo!!
- Quando cambiate direzione controllate che nessuno vi stia superando!
- Si viaggia in gruppo quindi state attenti a voi e soprattutto ai compagni!!
- Le moto vanno restituite nello stato in cui vi sono state consegnate!!
- Qualsiasi danno recate alla moto dovete rimborsarlo! (La mano d’opera è gratuita)
- Come da contratto, il capogruppo e il meccanico possono sospendere il noleggio e caricare la moto sul pick up se fate un uso inappropriato della moto!!
- Ricordatevi che non è una gara, ma un raid! Siete lontani da casa e non abbiamo un medico al seguito!
Buon divertimento Frodo!

COSTO RICAMBI:

carter frizione 80 € carter volano 60 € manubrio 80 € leve frizione freno 25 € radiatore 100 € cerchioni 100 € dischi freno 90 € silenziatore 400 € telaietto post 40 € plastiche 20 € fanale 45€ collettore scarico 90 €
ANDATE PIANO CHE E MEGLIO!!




L’Itinerario Consigliato e Redazionale Geografico è un racconto-relazione di viaggio scritto e aggiornato dai partecipanti e dai coordinatori su una esperienza di vita vissuta che contiene descrizioni di località, itinerari, ambientazioni culturali, storiche, letterarie ed ha con i viaggi pubblicati un rapporto di semplice informazione geografica e culturale e di suggerimento sull’itinerario da seguire che in ogni caso rimane soggetto alle decisioni del gruppo nello spirito dell’autogestione del viaggio. In considerazione di ciò, non è parte integrante del contratto di viaggio