/*
Torna all'homepage

INIZIAZIONE DAKAR
Dopo la fantastica esperienza dell’anno scorso 
un nuovo itinerario, più piste, più deserto e un bivacco
in tenda nel nulla con cucina da campo:

10 giorni con moto a nolo Beta 450 enduro nuove 2012,
 preparate dalla Betamotors.

Sulle tracce della Parigi-Dakar per le piste del Deserto del Ferlo
 fino alla mitica spiaggia del Lago Rosa punto di arrivo di tante edizioni
 della più famosa gara motociclistica della storia.

Disponibile anche per partecipanti al seguito su veicoli di appoggio 4x4  
 
CARATTERISTICHE DEL VIAGGIO
DURATA10 GIORNI
date e durate definitive sono indicate nella tabella Partenze Programmate
PERIODOda Ottobre ad Aprile
PERNOTTAMENTIAlberghetti e campi tendati e un bivacco in tenda
TRASPORTIMoto BETA 450 enduro a nolo serie 2012
PASTIristorantini e pranzi al sacco
DIFFICOLTA'Guida su fondi sterrati, con sabbia e duri
VISTI E VACCINAZIONINon occorrono visti. Passaporto valido almeno 6 mesi. Vaccinazione consigliata raccomandata la profilassi antimalarica (clorochino-resistente).
COORDINATORImoto4x4@viaggiavventurenelmondo.it


Assistenza meccanica:

Valerio ALESSANDRI - Tel. 339-8801157

Coordinatori:

Stefano TURCHI - Tel. 0564417676

Massimiliano GABBIANI - Tel. 3467379702

Luca CERPELLONI - Tel. 3471740788

Michelangelo MONTESANTI - Tel. 3286871897

Renato GARAVELLI - Tel. 3355653162

Pierfrancesco BARBA - Tel. 3474070271

Federico GEMIGNANI - Tel. 3939922090

Massimiliano SEGRETO - Tel. 3482211548
Valter MATTEI - Tel. 3381035838

Alberto SOLDAVINI - Tel. 3351375022

Primiano DI NAUTA - Tel. 3355398484
Luca CAMPAGNA - Tel. 3470503031
Manuela MAROTTA - Tel. 3475793310
Mauro BERNARDINI - Tel. 3355626150

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:
clicca qui
Condividi
Se vuoi condividere questo viaggio con i tuoi amici clicca sull'icona Facebook a lato
CLASSIFICAZIONE, CARATTERISTICHE E DIFFICOLTA' DEL VIAGGIO Clicca sull'icona per vederne il significato
      

PAESI VISITATI Clicca sulle bandiere per accedere al sito del Ministero degli Esteri Unità di crisi - Vaggiare sicuri - con informazioni su Sicurezza e relativi consigli Clima - Meteo - Sanità - Documenti di viaggio - Visti e valuta
SENEGAL
SENEGAL

CARTE GEOGRAFICHE Clicca sul globo per visualizzare una mappa della zona
     clicca per visualizzare una mappa della zona     clicca per visualizzare una mappa della zona     clicca per visualizzare una mappa della zona     clicca per visualizzare una mappa della zona

MAIL Clicca sul logo qui sotto per inviare questa scheda viaggio ad un amico
RELAZIONI

LEGGERE LE INFORMAZIONI E LE CONDIZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

LE QUOTE E LE CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE HANNO UN VALORE INDICATIVO E SARANNO CONFERMATE
NEL FOGLIO NOTIZIE DI OGNI PARTENZA.
da ROMA - MILANO - BOLOGNA EUR
2.090
Supplemento partenza isole e sud Italia EUR
140
Supplemento alta stagione date 23 Dic e 30 Dic EUR
170
Partecipanti al seguito su veicolo dell'organizzazione EUR
1.510
Sconto donne motocicliste EUR
100
LA QUOTA COMPRENDE il trasporto aereo andata e ritorno  dall’Italia al Dakar, per i piloti l’uso di una moto per il periodo e l’itinerario previsto nel programma, compresa la benzina per la moto, il trasporto dei bagagli e dei viveri, (per gli accompagnatori al seguito il trasporto su auto 4X4 di appoggio); tutti i pernottamenti campi tendati, villaggi rurali, e un pernottamento in albergo a Dakar i trasferimenti dall'aeroporto di Dakar all’albergo ( base logistica)  Tutti i pasti durante i giorni del raid, l’assistenza meccanica durante il raid, fuoristrada di appoggio con guida locale, rifornimento del carburante necessario in corso di raid, un quaderno di viaggio, la polizza infortuni Generali e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze e delle maggiorazioni facoltative di copertura assicurativa). Inoltre,  a tutti i piloti sarà distribuito il seguente materiale:


- Zainetto Ferrino Docks da 25 lt. da utilizzare sempre in corso di raid, per piccola scorta viveri, fotocamera, acqua etc.


- Maglietta da moto a maniche lunghe, in poliestere del Moto Club Avventure


- Road Book
Bagaglio: La compagnia aerea permette due bagagli da 23 kg ognuno, per ogni partecipante. In ogni caso si prega di limitare al massimo il peso, per non caricare troppo le auto di appoggio e per trasportare viveri per il pranzo dall'Italia.
LA QUOTA NON COMPRENDE gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE

CASSA COMUNE
CASSA COMUNE IN CORSO DI VIAGGIO EUR
100
Importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere.Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il Decalogo, punto 5 per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune. Clicca qui

ITINERARIO CONSIGLIATO E REDAZIONALE DI VIAGGIO
Sull'esperienza dei  piloti e dei coordinatori che hanno partecipato alla prima di Iniziazione Dakar vi proponiamo il nuovo programma di Dakar 2012-13: Più deserto, più sabbia, un bivacco nel nulla in tenda con cucina da campo mentyre resta invariato il gran finale lungo la costa dell’Atlantico fino al Lago Rosa mitico punto di arrivo di tante Paris Dakar e della nuova Dakar Eco Race.
1° GIORNO: Italia - Dakar. Partenza in aereo da Bologna ore 16.05, da Milano (Malpensa) ore 11.35, da Roma ore 14.10 e arrivo in tarda serata a Dakar. Trasferimento in hotel in bus. Pernottamento in hotel. Briefing di preparazione per la partenza.

2° GIORNO: Dakar, Keur Massar, Diamniadio, Yene, Ndayane, Popenguine, Mbour, Warang - km. 110

Partenza per la pista sabbiosa dei Niayes, sino a Keur Massar. Proseguiamo su una pista dura sino a Diamnadio, all’uscita dalla penisola, quindi verso sud, direzione Piccola Costa, via Yenne e Popenguine, per delle piste rocciose lungomare, costeggiando spiaggette, baie e lagune. Possibilità di visitare la riserva di Bandia, che ospita rinoceronti, giraffe, zebre, antilopi, gazzelle, tartarughe, scimmie....  e continuazione su Mbour e Warang per delle piste sabbiose. Possibilità di visitare di villaggi e piccoli mercati.
 Cena e pernottamento Hotel Warang sul mare.

3° GIORNO: Warang -  Koba  Km 165
Prima tappa impegnativa, entriamo in una  regione di sahel, semidesertica, con rada vegetazione e baobab, 
incontriamo molti villaggi  di allevatori con piccoli mercati alcuni guadi.  Risaliamo verso Nord, attraversando su piste da carretto, in parte sabbiose ed in parte lateritiche, nella zona semidesertica del Ferlo, incontrando solo villaggi stagionali di nomadi Peul, che praticano l’allevamento trasumante di bovini, ovini e caprini. Cena e notte presso la Gite Afriìcain de Koba  
4° GIORNO: Koba – Bivacco nel Ferlo circa km 150

La pista attraversa villaggi tipici in un paesaggio desertico. Piste sconosciute che percorriamo perla prima volta. Arrivo e preparazione del campo. Preparazione della cena. Scorta di acqua da utilizzare  al minimo. Cena e pernottamento.
5° GIORNO: Bivacco del Ferlo – Ndioum  -  circa km. 160

Smontiamo il campo e puntiamo decisamente a nord  verso il bacino del Fiume Senegal che raggiungiamo a
Ndioum. Piste sconosciute che percorriamo perla prima volta. 
Cena e pernottamento a Ndiom (con doccia).

6° GIORNO: Ndioum - Valle del Fiume Senegal, Lago di Guiers -  circa km. 185

Seguiamo inizialmente la strada che  segue il corso del fiume per lascirla ed imboccare le piste verso il Lago di Guiers, serbatoio d’acqua per la città di Dakar, e fonte di vita per i villaggi circostanti che vi praticano la piscicoltura. Continuazione per una pista agricola per raggiungere la valle del fiume Senegal, in una zona di risaie e piantagioni di canna da zucchero. Proseguiamo verso il parco Djoudj, 3° parco ornitologico mondiale, ove si potrà fare un’escursione in piroga per vedere da vicino la nidificazione dei pellicani. 
Cena e pernottamento in riva al lago di Guiers.
7° GIORNO: Lago di Guiers - Parc Djoudj - Maka Diama - Bango - St-Louis - km. 100

Visitiamo il parco con possibilità di un'escursione in piroga per vedere da vicino la nidificazione dei pellicani. Nel pomeriggio proseguimento per St Luois.
 Cena e pernottamento in albergo sulla costa oceanica.
8° GIORNO: St-Louis, Gandiol, Potou, Lompoul - km. 100

Giro della città di St. Louis, dalla marcata impronta coloniale. Quindi lungo la costa, partenza seguendo il corso del fiume Senegal da Gandiol sino a Potou. Continuazione verso il  deserto di Lompoul, formato da uno slargo del cordone dunario costiero. Istallazione in campo tendato sulle dune.
 Cena al bivacco e notte in tenda (con toilettes esterne). 

9° GIORNO: Lompoul, Kayar, Lac-rose, Dakar - km. 170

Partenza lungo la spiaggia o su piste parallele, secondo la marea, su quello che era l’ultimo tratto del rallye Paris/Dakar. Sosta a Kayar, grande porto di pesca artigianale, ove sono allineate sulla spiaggia centinaia di piroghe colorate. Continuazione verso il Lago Rosa, annidato tra le dune. Continuazione su Dakar. Tempo per una doccia ed una cena in riva al mare.Trasferimento in bus per l’aeroporto in tempo utile per il volo ritorno.
L'orario di arrivo è previsto a Bologna 12.35, a Milano (Malpensa) ore 10.50 e a Roma alle 13.25.


IL SIGNIFICATO DI INIZIAZIONE

INIZIAZIONE, sia ben chiaro, non è una scuola di guida ma una opportunità, per imparare a correre sulla sabbia, ad affrontare piste con fondo duro, tracce di sentieri e fuoripista e non c'è teoria che tenga, s s'impara provando seguendo i più esperti. Una volta saliti in sella ad un'agile moto Enduro ognuno reagisce a suo modo, ognuno scopre questa realtà straordinaria e si adatta all'ambiente come può, c'è chi parte subito, chi più lentamente ma tutti alla fine completano l'itinerario ....unico pericolo è quello di voler sempre ritornare. 

Ma non dimenticate …con noi non si viaggia uno dopo l’altro, dietro al capo responsabile del gruppo che, come una chioccia con i suoi pulcini, sceglie il percorso e l’andatura no!!!!….noi vi invitiamo alla liberta’ di correre con la vostra prudenza e la vostra inesperienza col rischio di sbagliare ma liberi, 
certi che dimostrerete subito che tanta fiducia non e’ stata mal riposta.

E’ un prezzo che abbiamo sempre pagato volentieri 
(cadute, motori spaccati, serbatoi rotti, manubri a pezzi) 
ma QUEL SENSO DI LIBERTA’ NON VE LO TOGLIEREMO MAI 
PERCHE’ PROPRIO NELLA LIBERTA’ C’E TUTTO IL FASCINO 
DELLE PISTE AFRICANE

GLI ORARI INDICATI SONO PROVVISORI E SARANNO RICONFERMATI CON IL FOGLIO NOTIZIE DEFINITIVO, LA CONVOCAZIONE ALL'AEROPORTO E' SEMPRE 2,30 H PRIMA DELLA PARTENZA DELL'AEREO.
L'Itinerario Consigliato e Redazionale Geografico è un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori che costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi avventure proposti da Viaggi nel Mondo.