/*
Torna all'homepage

INIZIAZIONE FARAONI
SULLE TRACCE DEL FAMOSO RALLY DEI FARAONI – EGITTO
9 giorni di immersione e guida nel deserto con moto enduro a nolo, sulle tracce lasciate dai protagonisti del Rallye dei Faraoni nel Deserto Bianco e nel Great Sand Sea, il grande Deserto di Sabbia al confine tra  Egitto e Libia andremo a riscoprire  il fascino dei grandi deserti, della remota oasi di Siwa con le nostre enduro a nolo  
 
CARATTERISTICHE DEL VIAGGIO
DURATA09 GIORNI
date e durate definitive sono indicate nella tabella Partenze Programmate
PERIODOottobre 2010 -aprile 2011
PERNOTTAMENTItenda fornita dall’organizzazione e alberghetti
TRASPORTIauto e moto a nolo con 4x4 di appoggio
PASTIcucina da campo, viveri spediti dall'Italia e ristorantini
DIFFICOLTA'guida sabbia, sterrato e fuoripista
VISTI E VACCINAZIONIIl visto per l’Egitto  si prende in arrivo ed è compreso nella quota. Il passaporto deve essere valido almeno 3 mesi.
PERMESSO SPECIALE
Occorre un permesso per la regione traversata dal nostro raid: almeno 1 mese prima della partenza occorre inviare esclusivamente a mezzo e-mail o posta prioritaria una copia del passaporto a colori (scansione leggibile per e-mail) delle pagine con dati e foto ed eventuale rinnovo  via e-mail a  passaporti2@viaggiavventurenelmondo.it o via posta a Viaggi nel Mondo - Largo Grigioni, 7 - 00152 Roma.
NON OCCORRE SPEDIRE IL PASSAPORTO
COORDINATORIPer informazioni:
Vittorio KULCZYCKI Tel. 06-53293401
moto4x4@viaggiavventurenelmondo.it
Assistenza meccanica: Valerio ALESSANDRI - Tel. 339-8801157
Prendere attenta visione del 'Programma ed informazioni dettagliate' e 'Cartine, itinerario ed altre informazioni' cliccabili sotto bandiera a destra
Condividi
Se vuoi condividere questo viaggio con i tuoi amici clicca sull'icona Facebook a lato
CLASSIFICAZIONE, CARATTERISTICHE E DIFFICOLTA' DEL VIAGGIO Clicca sull'icona per vederne il significato
    

PAESI VISITATI Clicca sulle bandiere per accedere al sito del Ministero degli Esteri Unità di crisi - Viaggiare sicuri - con informazioni su Sicurezza e relativi consigli Clima - Meteo - Sanità - Documenti di viaggio - Visti e valuta
EGYPT
EGYPT

MAIL Clicca sul logo qui sotto per inviare questa scheda viaggio ad un amico
RELAZIONI

LEGGERE LE INFORMAZIONI E LE CONDIZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

LE QUOTE E LE CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE HANNO UN VALORE INDICATIVO E SARANNO CONFERMATE
NEL FOGLIO NOTIZIE DI OGNI PARTENZA.
da ROMA EUR
1.990
da MILANO e da altre città del Nord Italia servite ALITALIA e AIR ONE EUR
2.060
da ALTRE città del Sud e Isole servite da ALITALIA e AIR ONE EUR
2.080
Al seguito su veicolo dell'organizzazione (posti limitati) - da ROMA EUR
1.430
Al seguito da MILANO e altre città del Nord EUR
1.500
Al seguito da ALTRE città del Sud e Isole EUR
1.520
Supplemento alta stagione, partenze del 18 e del 26 Dicembre EUR
80
Sconto donne motocicliste EUR
100
NELLE NOTE DELLA SCHEDA DI PRENOTAZIONE INDICARE - AL SEGUITO - In caso di viaggio completo (moto non disponibile) inviare una e-mail a partenzetre@viaggiavventurenelmondo.it
LA QUOTA COMPRENDE il trasporto aereo andata e ritorno  dall’Italia al Cairo, per i piloti l’uso di una moto per il periodo e l’itinerario previsto nel programma, compresa la benzina per la moto, il trasporto dei bagagli e dei viveri, (per gli accompagnatori al seguito il trasporto su auto 4X4 di appoggio); 4 pernottamenti in albergo a Baharia  e Siwa, in mezza pensione (1° colazione e cena), i trasferimenti dall'aeroporto del Cairo alla base logistica di Baharia  in arrivo e in partenza, sistemazioni in tenda fornita dall’organizzazione durante il raid (occorre sacco a pelo, vedi informazioni dettagliate), i partecipanti puntano la tenda. Tutti i pasti durante il raid nel deserto con pernottamenti in tenda, i partecipanti collaborano all’allestimento del campo e alla preparazione dei pasti,  tende e stuoie, materassino per i pernottamenti nel deserto, l’assistenza meccanica durante il raid, fuoristrada di appoggio con guida locale, rifornimento del carburante necessario in corso di raid, un quaderno di viaggio, la polizza infortuni Generali e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze e delle maggiorazioni facoltative di copertura assicurativa). Un assistente che provvederà all’allestimento della cucina da campo, lavaggio piatti e stoviglie e preparazione pasti caldi con la collaborazione dei partecipanti.
Il permesso speciale per l'ingresso nella regione.
Inoltre, grazie al contributo di Ferrino, Anger Xactive wear a tutti i piloti sara’ distribuito il seguente materiale:
- Zainetto Ferrino Magma da 30 lt. da utilizzare sempre in corso di raid, per piccola scorta viveri, fotocamera, acqua etc.
- Maglietta da moto a maniche lunghe, in poliestere del Moto Club Avventure
- Quaderno di viaggio Sahara del Centro Studi La Cultura del viaggio
LA QUOTA NON COMPRENDE l’eventuale integrazione di viveri (frutta, verdura, pane fresco ecc.), acquistati localmente, le bibite nel corso delle cene comprese nella quota  e tutto quanto non indicato alla voce LA QUOTA COMPRENDE

CASSA COMUNE
CASSA COMUNE IN CORSO DI VIAGGIO EUR
100
Importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere.Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il Decalogo, punto 5 per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune. Clicca qui

ITINERARIO CONSIGLIATO E REDAZIONALE DI VIAGGIO
Questa nuova edizione del nostro raid Iniziazione al deserto  ci porta in Egitto sulle tracce lasciate dai protagonisti del Rallye dei Faraoni, nel Deserto Bianco e nel Great Sand Sea, il grande Deserto di Sabbia al confine tra  Egitto e Libia  andremo  a riscoprire  il fascino dei grandi deserti, della remota oasi di Siwa con le nostre enduro a nolo. Fra i protagonisti dell’epopea del Rallye dei Faraoni abbiamo un nostro veterano  coordinatore il Cinghialone, al secolo Stefano Turchi che per 3 anni ha partecipato al Rally con i colori  anche del nostro Motoclub Avventure riportando uan serie di ottimi risultati.
Stefano  ha messo a punto il nostro programma e  sarà testimonial di questa nuova edizione di Iniziazione al Deserto. Ci accompagnerà  con la solita grinta di Cinghialone Maremmano sulla base della sua preziosa esperienza, maturata  su quelle sabbie infinite, ha elaborato  questo programma:

Il programma è stato modificato dopo la
RICOGNIZIONE SUL PERCORSO DEL RAID INIZIAZIONE FARAONI
Egitto - Grande deserto di sabbia con moto a Nolo (realizzata dall'11 al 16 maggio 2010 da Vittorio Kulczycki con Hani Sahzli – Hany Hanna (TTA Cairo) Mohammed Kebir (Guida di Baharia).
Abbiamo realizzato una ricognizione allo scopo di verificare itinerario e logistica del nuovo raid nel deserto egiziano. Siamo partiti da Baharia Bawiti con due Toyota 4500 (le stesse auto che accompagneranno i gruppi) e con la guida Mohammed, grande e prezioso conoscitore della regione e di tutto il Great Sand Sea, il Grande Mare di Sabbia, ottimo autista, ben introdotto con le autorità locali. Sulla base dell'esperienza abbiamo modificato ed arricchito l’itinerario che proponiamo di seguito:
 
1° ITALIA CAIRO BAHARIA (Bawiti)
Partenza da Roma 11.55 arrivo a Cairo 16.15
Dall’aeroporto dopo le formalità di arrivo saliamo a bordo del pullman che ci porterà direttamente a Baharia Bahuiti 350 km di ottima strada, con l'attraversamento del Cairo ci vorranno circa 5 ore, dovremmo arrivare a Bawiti alle 22.00.
Il nostro albergo Ahamed Safari a El Kaser sobborgo di BahariaBawiti.
Troveremo la cena pronta, ci sistemiamo nelle belle stanze con bagno e doccia. (Vedi foto dell’albergo) - L’Ahamed Safari sarà la nostra base logistica con un magazzino e un'officina per le moto.
Pernottamento
Punti di riferimento GPS Ahamed Safari Hotel  N 28 20 872  E 28 49 326

2° BAHARIA - SUTRA SANDS
Prima colazione in albergo, briefing, consegna moto
Formalità di registrazione, acquisti viveri freschi e pane, acqua in bottiglia.
Partenza nella tarda mattinata.
La strada asfaltata molto deteriorata parte davanti al nostro albergo, dopo pochi km usciremo dalla strada per rimboccare una pista di sabbia a nord della strada.
C'è un punto di controllo Check point 3 che forse eviteremo passando fuori strada ed entrando direttamente nelle Sutra Sands, un canyon fiancheggiato da imponenti roccioni di arenaria. Proseguiamo fino a fare il campo a ridosso dei roccioni.
Giri e pratica con le moto nei dintorni del campo.
Pranzo freddo, cena calda al campo
Punti di riferimento GPS
Check point 3  N 28 27 104   E 28 06 730
Possibile campo : N 28 45 333   E 27 38 783


3° SUTRA SANDS – BAHAREIN – AL AREG
Partiamo in direzione Ovest e incrociamo la strada:
Entriamo in sistema di dune bellissime, da affrontare guidando a vista, alcune dune cassé altre impegnative ma non pericolose, a tratti passaggi su fondi grigi con possibilità di fech fech, tutte molto piacevoli e inserite in paesaggi straordinari con a destra una serie di laghi ..e navigar m'é dolce in questo mare di sabbia:
Prima i due laghi Sutra 1 e Sutra 2, Nuwamisa, e Baharein 1 e Baharein 2, lasciamo spesso le dune per avvicinarci alle rive dei laghi con palme e vegetazione :
Sullo sfondo oltre il lago la sagoma del Jebel (monte) Baharein dalla cima piatta.
Cambiamo direzione verso Nord Est e sostiamo alle Grotte di Baharein (necropoli faraonica). Ci alziamo di quota su fondo sassoso fino a raggiungerre la strada:
Seguimo la strada per circa 20 km ed usciamo per pista puntando verso l’oasi di Al Areg.
Raggiungiamo il canyon di El Areg e mettiamo il campo nei pressi di straordinari e bellissimi roccioni di gesso bianco. 
Pranzo freddo, cena calda al campo

Incrocio strada: N 28 42 830  E 27 27 955
Sulle dune :  N 28 42 287  E 27 01 144
Lago Baharein : N 28 42 829 E 27 27 971
Grotte di Baharein :  N 28 40 358  E 26 30 535
Strada :  N 28 47 380   E 26 30 971
Entriamo in pista : N 28 51 373  E 26 22 443
Possibile campo:  N 28 53 690  E 26 24 267


4° EL AREG – GREAT SAND SEA SIWA
Siamo nel cuore di El Areg dalla collocazione spettacolare, con grandi faraglioni, guglie rocciose bianche erose dal vento che si perdono in vaste aree di sabbia e si affacciano alla piana che si estende fino alla profonda depressione di El Qattara. Le formazioni rocciose sono disseminate di tombe egizie abbandonate scavate nella roccia che in epoca cristiana sono state abitate da eremiti. Successivamente l'oasi è stata rifugio di briganti beduini. L’area e vasta e le piste talvolta non permettono di uscire possono presentare qualche difficoltà. Seguiamo la nostra guida Mohammed che ci porterà nei siti più interessanti e spettacolari con vista panoramica sull'intera zona. Le tombe sono in stato di abbandono con decorazioni egizie, ossa umane e brandelli di bende utilizzate per la mummificazione. Terminato il giro dell’oasi puntiamo di nuovo sulla strada che percorreremo per circa 5 km da dove entriamo nelle prime propaggini del Grande Mare di Sabbia. Prenderemo il tracciato della vecchia via carovaniera che arrivava a Siwa attraverso il deserto. La strada asfaltata prosegue a nord del Lago di Siwa, lago immenso che appare in lontananza. Siamo con le ruote sulla sabbia del Grande Mare e arriviamo a Siwa nel tardo pomeriggio seguendo dune e cordoni di sabbia della antica carovaniera oramai abbandonata.
Ci sistemiamo nell’Hotel Mubarak nei pressi del centro di Siwa. Un albergo troppo confortevole di alto livello gestito dai militatri che il nostro corrispondente è riuscito a farci avere a condizioni eccezionali. (vedi foto). Quasi 5 stelle……
Pranzo freddo e cena libera a Siwa – Molti ristorantini da massimo 10 euro per un pasto completo, uno in particolare addossato alle rovine dell’antico castello di Shaui al centro della città conuna, bella terrazza.
Notte in albergo.

5° SIWA – GIRO DELL’OASI E GRAET SAND SEA - SIWA
Siamo a metà del nostro raid. A Siwa faremo rifornimento di benzina ed acqua, acquistermo frutta e vegetali freschi.
Formalità di transito e appena possibile iniziamo il giro dell'oasi ed entriamo nelle sabbie del Great Sand Sea per l'oasi  di Shiata immersa nella sabbia, proseguiamo per un ampio giro nel deserto fino a raggiugere Bir Huached: fra le dune, due laghetti che ricordano i laghi libici di Gabaraoun con alte dune. Qui una straordinaria sorgente di acqua calda ci permetterà un indimenticabile bagno (portatevi un asciugamano e il costume). Rientriamo al tramonto a Siwa.
Punti di riferimento GPS
Lago Bir Huached : N 29 03 696 E 26 10 512


6° SIWA – 1° CAMPO NEL GRANDE MARE DI SABBIA
Partiamo verso Sud praticamente seguendo quasi integralmente il meridiano E 25.30. Troveremo sabbia e dune, dune e sabbia. I cordoni di dune sono direzionati sull’asse Nord Sud, quindi non avremo eccessivi scavalcamenti da fare, transitiamo per un sito che conserva molte palme fossili e avanzando sulla sabbia compatta si arriva a grandi cordoni dunari che delimitano una vecchia base russa chiamata Russian Well o Bir Russìa, da anni abbandonata.
Si continua verso sud spostandosi e sempre seguendo la guida per i passaggi più opportuni di scavalcamento dei cordoni che formano delle lunghissime onde di sabbia per decine di km e che sembrano arrivare oltre il limiti dell'orizzonte.
Campo un’ora prima del tramonto nel nulla del deserto.
Pranzo freddo e cena calda.
Punti di riferrimento GPS
Bir Russìa : N 28 23   E 25 26

 
7° giorno  1° CAMPO – 2° CAMPO (AIN DALLA- WHITE DESERT)
Partiamo di buon mattino in direzione Sud Est ed arriviamo alla solitaria roccia di Sakhret al-Amud ai piedi di dune gigantesche.
Dune e sabbia, siamo in un mare in tempesta.
Prendiamo il percorso dell’antica carovaniera dove troviamo il relitto di un auto militare probabilmente della 2° guerra mondiale, il sito di chiama “Arabia” (auto).
Procediamo verso est, attraversando ancora alti cordoni dunari e arrivando dopo un tratto di deserto sassoso a Ain Dalla, dove si trova una sorgente di acqua. Antico nodo carovaniero dove le carovane si fermavamo per il rifornimento d'acqua prima di osare la traversata verso la Libia. Ci stiamo affacciando sulla regione del Deserto Bianco (White Desert), un ambiente di un biancore accecante dove la natura con il sole ed i vento ha creato formazioni fantastiche, i famosi funghi del deserto.
Campo prima del tramonto in un luogo spettacolare.
Pranzo freddo, cena calda.
Punti di riferimento GPS
Sakhret al-Amud : N 27 07  E 26 28
Ain Dalla :  N 27 19 263  E 27 20 055


8° CAMPO WHITE DESERT – BAHARIA
Partiamo in direzione sud est ed iniziano ad affiorare le torri naturali del Deserto Bianco, bizzarri funghi di gesso, formazioni di un candore abbagliante, frutto del lavoro erosivo dei venti, un luogo di incredibile bellezza.
Passiamo per la fonte magica, ai piedi delle falesie di Agabat, dove il bianco del gesso e le sabbie, le torri bianche l’ambiente tutto rappresenta l’ultimo grandioso saluto al deserto del nostro raid. Proseguiamo seguendo tracce di pista che scendendo lungo pendii di sabbia fino a raggiungere la strada per Baharia.
Arriviamo al nostro hotel Ahamed Safari a El Kaser (Baharia), una doccia, una bella cena attorno ad un tavolo, la consegna dei diplomi di partecipazione, i racconti, i ricordi che riaffiorano intensamente e tutti a letto.

9° BAHARIA (Bawiti) – GIZA (piramidi) CAIRO ITALIA
Dopo la colazione andiamo a salutare le nostre compagne di viaggio, le moto che ci hanno permesso di realizzare questa straordinaria esperienza tra le sabbie, le dune, i tramonti di questo indimenticabile deserto africano. Partiamo in pulmino per Cairo. Una sosta di qualche ora per visitare la collina di Giza e le due famose Piramidi, una foto ricordo e alle 14 dobbiamo essere all’aeroporto dove ci attende il volo che ci riporterà in Italia...dove arriveremo alle 19.55 (a Roma).

On the road again for ever...





L'Itinerario Consigliato e Redazionale Geografico è un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori che costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi avventure proposti da Viaggi nel Mondo.