/*
Torna all'homepage

TOSCANA MOTORAID
Motocavalcata per enduro stradali attraverso tutte le 10 province della Toscana. Strade bianche, passi della storia del motociclismo, senza dimenticare le città custodi di tesori preziosi e le dolci campagne toscane. 1200km a ritmo di passeggiata, fra ottimo cibo, vino DOC e cultura.
 
CARATTERISTICHE DEL VIAGGIO
DURATA7 GIORNI
date e durate definitive sono indicate nella tabella Partenze Programmate
PERIODODa giugno a settembre
PERNOTTAMENTItenda e alberghetti
TRASPORTImoto o jeep 4x4 propria. Possibile passeggero su moto.
PASTIristorantini e cantine
DIFFICOLTA'facile
VISTI E VACCINAZIONInon occorrono
COORDINATORIFederico GEMIGNANI - Tel. 3939922090
Condividi
Se vuoi condividere questo viaggio con i tuoi amici clicca sull'icona Facebook a lato
CLASSIFICAZIONE, CARATTERISTICHE E DIFFICOLTA' DEL VIAGGIO Clicca sull'icona per vederne il significato
  

PAESI VISITATI Clicca sulle bandiere per accedere al sito del Ministero degli Esteri Unità di crisi - Vaggiare sicuri - con informazioni su Sicurezza e relativi consigli Clima - Meteo - Sanità - Documenti di viaggio - Visti e valuta    
ITALIA
ITALIA

MAIL Clicca sul logo qui sotto per inviare questa scheda viaggio ad un amico
RELAZIONI

LEGGERE LE INFORMAZIONI E LE CONDIZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

LE QUOTE E LE CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE HANNO UN VALORE INDICATIVO E SARANNO CONFERMATE
NEL FOGLIO NOTIZIE DI OGNI PARTENZA.
Da Viareggio - provvisoria EUR
160
LA QUOTA COMPRENDE la polizza infortuni e l’assistenza Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze).
LA QUOTA NON COMPRENDE tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE
L’ANTICIPO PER LA PRENOTAZIONE E’ RIDOTTO A 100 EURO

CASSA COMUNE
CASSA COMUNE IN CORSO DI VIAGGIO (benzina moto propria esclusa) EUR
280
Importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere.Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il Decalogo, punto 5 per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune. Clicca qui

ITINERARIO CONSIGLIATO E REDAZIONALE DI VIAGGIO


Un viaggio con le caratteristiche di un vero e proprio raid in sella alla propria moto. Molti saranno i percorsi sterrati, pertanto, seppur molto semplici, è obbligatoria una moto tipo enduro stradale, qualsiasi cilindrata, no ruote tassellate.

Un percorso che si snoda tra le città ed i luoghi più incantevoli della Toscana, senza dimenticare alcuni percorsi per esaltare la guida su due ruote. Una motocavalcata che alterna posti ricchi di cultura e atmosfera come le città toscane, a tratti di strade bianche attraverso la natura più remota, sempre buttando un occhio agli aspetti enogastronomici che la regione sa offrire.



GIORNO 1. Punto di ritrovo sarà Viareggio, da dove attraverso una pista chiamata “panoramica” visiteremo le colline a ridosso per arrivare a Lucca. Una veloce visita di questo gioiello medievale ed eccoci ad attaccare il Monte Serra, dalla cui sommità abbracceremo il Tirreno per vedere distintamente le sue isole, Corsica compresa. Scesi sull’altro versante d’obbligo una tappa a Pisa, dove non mancheremo di fare una bella foto davanti alla torre pendente.
Dopo un tratto di costa, con scenari marini mozzafiato, piegheremo verso l’interno per un veloce transito da Pomaia, conosciuta come il “piccolo Tibet italiano” per il suo famoso centro buddista. Le dolci colline della Val di Cecina, perfette per essere percorse in moto, ci porteranno fino a  Lajatico, dove si trova il suggestivo “Teatro del Silenzio”, splendida ed originale struttura di cui Andrea Bocelli ne è Presidente. Pernotto in tenda. 190Km

GIORNO 2. Da qui parte un panoramico percorso sterrato che ci porterà fino a Volterra. Un veloce collegamento ed eccoci a tentare di estrarre la spada dalla roccia presso la pittoresca abbazia di San Galgano. Pochi lo sanno, ma nei pressi si trova anche il casolare, a tutti noi noto, rappresentato nelle pubblicità del Mulino Bianco. Un altro splendido sterrato attraverso la natura ci attende, per portarci fino alla Riserva di Belagaio, da dove, ritrovata la strada, puntiamo dritti su Siena. Pernotto in alberghetto. 170Km

http://www.viaggiavventurenelmondo.it/immagini/toscanamotoraid.jpg http://www.viaggiavventurenelmondo.it/immagini/toscanamotoraid.jpg

http://www.viaggiavventurenelmondo.it/immagini/toscanamotoraid.jpg http://www.viaggiavventurenelmondo.it/immagini/toscanamotoraid.jpg

GIORNO 3. Da qui non possiamo fare a meno di completare, con la moto, il mitico percorso della “eroica”, che si snoda tra tipici panorami toscani fatti di campi e casolari, e strade rigorosamente bianche. Dopo queste emozioni ci attende la parte più enogastronomica del tour che ci vedrà percorrere la “strada del vino”, che unisce luoghi come Radda in Chianti, Greve in Chianti e così via. Pernotto in tenda. 200Km

GIORNO 4. Un veloce collegamento ci porta a Vallombrosa, da dove parte l’ennesima suggestiva pista che attraversa i monti del Casentino fino a Pratomagno, splendida radura a mezza costa. Dopo esserci riempiti l’anima con la bellezza dei castelli, e la pancia con le squisitezze locali, è obbligatorio percorrere i lungarni di Firenze, quindi ci buttiamo con decisione nell’area del Mugello con le sue strade disegnate appositamente per le due ruote. Pernotto in alberghetto. 200Km

GIORNO 5. Immancabile una sosta a Firenzuola, alla ricerca di un caro amico dei nostri Raid, quindi le strade che ogni motociclista deve percorrere almeno una volta nella sua vita: Passo della Futa e della Raticosa. Rientrati a Barberino del Mugello valuteremo una visita all’autodromo, con eventuale sfida su go kart, quindi ci attende l’attraversamento dell’appennino, dove andremo a cercare passaggi più panoramici e piste meno battute, con sosta finale ad Orsigna, dove seduti sotto “l’albero con gli occhi” omaggeremo Tiziano Terzani. Pernotto in tenda. 150Km

GIORNO 6. Destinazione odierna le strade dell’Appennino Tosco-Emiliano. Da Cutigliano parte una pista bianca che porta su fino al passo della Doganaccia, da dove svalicheremo sul versante emiliano per un breve tratto. Prima di rientrare  in Toscana una veloce visita al paese di Fiumalbo, con i suoi scorci da fiaba, quindi dall’Abetone imboccheremo la “strada Ducale”, antica strada bianca che attraverso i monti unisce Modena a Lucca. Le montagne e le valli qui si prestano anche a brevi e piacevoli camminate. Pernotto in tenda o rifugio. 120Km

GIORNO 7. Un veloce sguardo alla Garfagnana e il piacevole “passo del Vestito” ci porta fino a Massa, ultima provincia del nostro raid. Un panino con lardo a Colonnata, un cocktail a Forte dei Marmi  ed eccoci rientrati a Viareggio dove brinderemo alla conclusione del nostro raid. Possibilità su richiesta di alloggio a Viareggio prima e dopo il raid.


L'Itinerario Consigliato e Redazionale Geografico è un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori che costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi avventure proposti da Viaggi nel Mondo.