LA GRANDE VIA EMILIA
AVVENTURA IN BICI
La Via Emilia merita di essere ricordata tra le piu grandi strade come la Highway 61 e la Route 66. Questo viaggio la percorre. Da Milano a Rimini in bicicletta, lungo la mitica SS9 Emilia.
 
CARATTERISTICHE DEL VIAGGIO
DURATA14 GIORNI
date e durate definitive sono indicate nella tabella Partenze Programmate
PERIODODa maggio a settembre
PERNOTTAMENTIalberghetti
TRASPORTIbicicletta a nolo
PASTIristorantini
DIFFICOLTA'facile
VISTI E VACCINAZIONInon occorrono
INFORMAZIONII coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni.Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici.

Davide RAFFA - Tel. 3295959537
Se vuoi condividere questo viaggio con i tuoi amici clicca sull'icona Facebook a lato
MAIL Clicca per inviare questa scheda viaggio ad un amico
CLASSIFICAZIONE, CARATTERISTICHE E DIFFICOLTA' DEL VIAGGIO Clicca sull'icona per vederne il significato
      

PAESI VISITATI Clicca sulle bandiere per accedere al sito del Ministero degli Esteri Unità di crisi - Vaggiare sicuri - con informazioni su Sicurezza e relativi consigli Clima - Meteo - Sanità - Documenti di viaggio - Visti e valuta
ITALIA
ITALIA
PER TUTTE LE GUIDE E I LIBRI DI VIAGGIO SULL'ITALIA CON SCONTO 15% clicca qui e sono disponibili presso la nostra LIBRERIA DELL'ANGOLO - Roma - lungotevere Testaccio 10 Tel 0657289275 per ordini telefonici o e-mail: libreria@angolodellavventura.com

LEGGERE LE INFORMAZIONI E LE CONDIZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

IN CASO DI ANNULLAMENTO DEL VIAGGIO DA PARTE NOSTRA L'ANTICIPO VERSATO VIENE IMMEDIATAMENTE RIMBORSATO

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

LE QUOTE HANNO UN VALORE INDICATIVO E SARANNO CONFERMATE NEL FOGLIO NOTIZIE DI OGNI PARTENZA.
Da Milano - provvisoria EUR
410
LA QUOTA COMPRENDE nolo bici per 14gg da Milano a Rimini, la polizza infortuni e l’assistenza Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze).
LA QUOTA NON COMPRENDE tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE
L’ANTICIPO PER LA PRENOTAZIONE E’ RIDOTTO A 100 EURO

CASSA COMUNE
CASSA COMUNE IN CORSO DI VIAGGIO EUR
700
Importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere.Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il Decalogo, punto 5 per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune. Clicca qui

ITINERARIO CONSIGLIATO E REDAZIONALE DI VIAGGIO
Cosa hanno in comune la Highway 61, la Route 66 e la Statale 9? L’Highway 61 è la strada che corre lungo il fiume Mississippi e ripercorre il cammino dei neri americani che con una chitarra al collo andavano alla ricerca di un mondo più tollerante viaggiando da sud verso nord. La Route 66 è una delle prime strade federali americane: collegava Chicago con Santa Monica attraversando tutti gli Stati uniti per 3755 chilometri, poi è stata affiancata da strada più veloci.
La Statale 9, o via Emilia, è una delle tante strade che componevano il sistema viario dell’Antica Roma. In onore del console che la fece costruire, quella strada che attraversava l’Italia per 262 km venne chiamata Emilia. Ciò che le accumuna è il fatto che per centinaia di anni esse hanno contribuito alla storia e allo sviluppo del proprio Paese.



Partiamo da Milano, prima tappa Piacenza, una delle città italiane che si contendono, dopo Roma, il primato di maggior numero di chiese all’interno delle mura. Tra bellissimi giardini, parchi e intimi chiostri vissuti con quella pacatezza e semplicità tipici dei piacentini, visiteremo i Musei Civici di Palazzo Farnese, la Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi e alla Sala dei Teatini, vera e propria esplosione meraviglia della città. Inoltre non tutti sanno che Piacenza è una vera Food Valley e che tra salumi, formaggi e vini può vantare la maggior concentrazione di DOP e DOC in Italia. Autentiche eccellenze enogastronomiche tutte da gustare come la coppa, il salame e la pancetta; i pisaréi e faso, gli anolini ed i tortelli con la coda, la bomba di riso e la piccula ad cavall. Il tutto accompagnato da vini rigorosamente piacentini, tra cui spicca il rosso Gutturnio.

Da qui a Parma, facendo tappa prima a Busseto per visitare il teatro Verdi: è proprio in questo piccolo borgo, infatti, che si possono scoprire i luoghi più significativi legati alla vita del compositore. Subito fuori dalle antiche mura della città, un’altra significativa tappa di questo percorso è rappresentata da Villa Pallavicino, bella costruzione rinascimentale che oggi ospita il Museo Nazionale Giuseppe Verdi. Busseto è anche una delle tappe dell’itinerario della Strada del culatello che si snoda interamente fra la via Emilia e il fiume Po. Parma è una città ducale ricca di arte, storia e bellissime architetture, ma anche la città più dedita alla musica dell’intera Emilia Romagna: qui sono nati infatti personaggi del calibro di Giuseppe Verdi ed Arturo Toscanini. Visitare Parma significa quindi cogliere questi suoi molteplici aspetti: l’arte delle sue chiese ed i suoi bellissimi teatri uniti con un ambientazione da aristocratica capitale europea.

Ripartiamo per arrivare a Reggio Emilia, la Città del Tricolore: qui ha sede il museo omonimo, che raccoglie testimonianze e storie sulla nostra bandiera, e visiteremo le sue piazze, il Teatro, i Chiostri, il ponte di Calatrava, senza disdegnare il cibo, come l’erbazzone, una gustosa torta salata a base di spinaci, bietole, ricotta, cipolle e sua maestà il Parmigiano Reggiano, il formaggio DOP a pasta dura più famoso e invidiato del mondo!
La prossima tappa è Modena, in quella zona dell’Emilia Romagna resa famosa per la produzione di Aceto Balsamico e bolidi da pista. Dopo aver visitato il centro faremo tappa a Maranello per visitare il Museo Ferrari, e a Spilamberto, sede del Museo dell'Aceto Balsamico Tradizionale e patria del nocino.

Ci fermiamo a Bologna, il capoluogo, con le sue torri, la sua piazza, il suo santuario di San Luca... una città che regala emozioni e storia ad ogni angolo di strada. Dopo una pausa ristoratrice di un paio di giorni proseguiremo per il borgo medievale di Dozza, uno dei cento Borghi più belli d’Italia, che si trova a circa 6 km da Imola ed è posto sul crinale di una collina che domina la valle del fiume Sellustra e scende dolcemente verso la via Emilia. Dozza è famosa ai più anche per la sua Biennale del Muro Dipinto, manifestazione in cui l’arte si fa paesaggio urbano ed arreda i muri delle case, le strade e le piazze, inondando di luce e stili diversi ogni angolo del borgo, tanto che potremmo definire Dozza un vero e proprio museo a cielo aperto, in cui si possono ammirare oltre un centinaio di opere realizzate da nomi prestigiosi dell’arte contemporanea.

Percorriamo una settantina di chilometri lungo la via Emilia ed arriviamo a Forlì, ancora dieci chilometri e siamo a Castrocaro Terme rinomata località di villeggiatura termale che ha ottenuto la Bandiera Arancione, marchio di qualità turistico ambientale per l’entroterra assegnato nel 2005 dal Touring Club Italiano.
Da qui, attraversando la Valmarecchia con i suoi borghi come Santarcangelo e Verucchio, arriveremo infine a Rimini, luogo felliniano per eccellenza con i suoi divertimenti.

http://www.viaggiavventurenelmondo.it/immagini/ViaEmilia.jpg
L'Itinerario Consigliato e Redazionale Geografico è un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori che costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi avventure proposti da Viaggi nel Mondo.