ISOLE MARCHESI
a nord di Tahiti il remoto arcipelago delle Isole Marchesi, dove Gauguin e Jacques Brel cercarono l’ultimo paradiso, offre ancora al vero viaggiatore il gusto raro della scoperta.
 
CARATTERISTICHE DEL VIAGGIO
DURATA17 GIORNI
date e durate definitive sono indicate nella tabella Partenze Programmate
PERIODOluglio-aprile e dicembre
PERNOTTAMENTIalberghetti e case private
TRASPORTImezzi locali
PASTIristorantini e al sacco
DIFFICOLTA'facile
VISTI E VACCINAZIONIIl piano dei voli potrebbe prevedere uno scalo negli USA.
ATTENZIONE IMPORTANTE:
per accedere ai nuovi requisiti necessari per l'ingresso negli USA clicca qui
INFORMAZIONII coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni.Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici.

Per informazioni: Miria CASELLI - Tel. 3397765580
Vai al gruppo facebook dedicato ai Viaggi in OCEANIA ISOLE DEL PACIFICO: Avventure... Yes I AM
Se vuoi condividere questo viaggio con i tuoi amici clicca sull'icona Facebook a lato
MAIL Clicca per inviare questa scheda viaggio ad un amico
CLASSIFICAZIONE, CARATTERISTICHE E DIFFICOLTA' DEL VIAGGIO Clicca sull'icona per vederne il significato
  

PAESI VISITATI Clicca sulle bandiere per accedere al sito del Ministero degli Esteri Unità di crisi - Vaggiare sicuri - con informazioni su Sicurezza e relativi consigli Clima - Meteo - Sanità - Documenti di viaggio - Visti e valuta    
UNITED STATES
UNITED STATES

CARTE GEOGRAFICHE Clicca sul globo per visualizzare una mappa della zona
     clicca per visualizzare una mappa della zona     clicca per visualizzare una mappa della zona     clicca per visualizzare una mappa della zona

LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA
CENTRO DI DOCUMENTAZIONE
Entra nel sito della nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio; catalogo completo e acquisto on line

LEGGERE LE INFORMAZIONI E LE CONDIZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

IN CASO DI ANNULLAMENTO DEL VIAGGIO DA PARTE NOSTRA L'ANTICIPO VERSATO VIENE IMMEDIATAMENTE RIMBORSATO

PARTENZE IN GRUPPO PROGRAMMATE
Codice
Partenza
Ritorno
Prenotati
Offerte/Note
 
6234
07-08-2020
23-08-2020
0
 
6236
28-08-2020
13-09-2020
0
 
6237
18-09-2020
04-10-2020
0
 
Clicca sul mese per vedere le partenze programmate
AGO 2020
SET 2020

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

LE QUOTE HANNO UN VALORE INDICATIVO E SARANNO CONFERMATE NEL FOGLIO NOTIZIE DI OGNI PARTENZA.
da ROMA e MILANO EUR
3.240
Supplemento dal 1 al 21 Lug EUR
200
Supplemento dal 22 Lug al 15 Ago e dal 1 Dic al 5 Gen EUR
590
quote basate su 10 partecipanti
L’istradamento potrà variare o via USA o via Giappone o via Santiago del Cile in relazione alle disponibilità del momento
LA QUOTA COMPRENDE il trasporto aereo nella classe e con voli previsti da Roma e Milano (supplemento qualora siano necessarie tratte nazionali in coincidenza con il volo internazionale), compresi i voli interni per le Isole Marchesi il quaderno di viaggio, la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze). Ogni altra spesa per trasporti a terra, visite, escursioni in cassa comune
LA QUOTA NON COMPRENDE gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE

CASSA COMUNE
CASSA COMUNE IN CORSO DI VIAGGIO EUR
1.300
Importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere.Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il Decalogo, punto 5 per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune. Clicca qui

ITINERARIO CONSIGLIATO E REDAZIONALE DI VIAGGIO
Poche sono le regioni al mondo dove ancora si possa fare un viaggio nel tempo. Eppure scendendo dall’aereo che collega, in poco più di tre ore, Papeete a Nuku Hiva, la principale isola dell’arcipelago delle Marchesi, si respira un’atmosfera diversa. Rari sono i turisti che si incontrano sull’aereo pieno di locali che tornano dalle loro faccende sbrigate a Tahiti. L’aerostazione è costituita da un elegante capannone, la pista è costruita su un pianoro affacciato sull’oceano Pacifico, e tutt’intorno il nulla più totale, tanto che questa parte dell’isola è chiamata Terre Deserte. Per andare a Taiohae, il centro principale dell’isola, ci vogliono due ore di fuoristrada duro con il superamento di un passo a circa 1000 m; c’è anche un piccolo elicottero che porta 4 o 5 persone alla volta, non sempre sufficiente a trasportare tutti passeggeri. L’impatto é sconvolgente, poi il fuoristrada inizia ad inerpicarsi su per la montagna, la vegetazione cambia, il panorama si apre oltre le coste, verso le altre isole dell’arcipelago che appaiono lontane con i loro picchi verdeggianti. L’arrivo al belvedere che si affaccia sulla baia di Taiohae ci rimette in armonia con l’ambiente e con noi stessi: siamo in un’isola diversa, aspra ed affascinante che nasconde nelle sue “vallées” angoli di quel Paradiso perduto che Paul Gauguin e Jacques Brel vennero a cercare nel luogo più lontano che mai si potesse raggiungere dall’Europa. E allora, immersi in questa realtà intrigante, iniziamo la nostra scoperta delle Isole Marchesi, tutta da organizzare localmente. Da Taiohae partiamo in barca per la Valle di Hakaui, uno degli scenari più suggestivi dell’isola: si cammina per oltre due ore tra piccoli guadi e rovine di antichi villaggi dove vissero migliaia di marchesiani, lungo strade reali inghiottite da una vegetazione lussureggiante fino a raggiungere la grande cascata di Vaipo, alta quasi 400 metri che finisce in un laghetto dove non mancheremo di farci un bel bagno. Poi la baia di Hatiheu, amata dallo scrittore scozzese R.L. Stevenson e la baia di Anaho dalle spiagge dorate, forse la più bella di tutte le Marchesi, con il ristorantino di Yvonne dove si mangiano piatti di pesce indimenticabili. Poi in barca all’isola di Ha Pou dai profili drammatici con picchi strapiombanti, vere cattedrali naturali che hanno dato il nome all’isola (ua pou significa pilastri); è anche centro culturale importantissimo per il recupero della cultura marchesiana. Ritornati a Taiohae, evitando la traversata in fuoristrada con un spettacolare volo in elicottero attraverso l’isola, eccoci di nuovo all’aeroporto in partenza per Hiva Hoa. Isola principale delle Marchesi meridionali, è dominata dalla mole maestosa dei Monti Temetiu e Feani, entrambi sopra i 1.100 m (che i più volenterosi potranno salire). Dall’aeroporto raggiungiamo facilmente la baia di Atuona. Dopo il pellegrinaggio alle tombe di Gauguin e Brel, incorniciate da alberti di tiaré, visiteremo i petroglifi di Tehueto e, in fuoristrada, raggiungeremo Puamau dove prenderemo la chiave (e già questo da una dimensione di una realtà ben poco “turistica”) che da accesso, a circa 1 km, al sito archeologico di Lipona. Addossato ad una rupe rocciosa strapiombante, l’enorme centro cerimoniale rappresenta la più importante testimonianza della cultura marchesiana, con 5 tiki, di cui uno, il Takaii, di tufo rossiccio è alto ben 2,67 m. Rientrati a Atuona, un salto al Museo Gauguin e al panoramico pianoro della collina dove J. Brel voleva costruirsi la casa, poi in barca a Tahuata, l’isola che offrì l’ancoraggio più sicuro alle navi spagnole che nel XVII sec. solcavano le acque dell’oceano partendo dal Messico per raggiungere la Cina. L’isola è la più piccola abitata delle Marchesi e la baia di Vaitahu ha visto, nei secoli, navi di ogni nazionalità; oltre a essere stata teatro di importanti eventi storici è anche bellissima, col villaggio ai piedi di una verdeggiante montagna. Raggiungiamo poi Hapatoni, con un’imponente strada reale e una baia dove i delfini giocano sulle onde alzate dal motoscafo. Anche qui alcuni siti archeologici e un buon artigianato.
UA POU rinomata per la sua produzione artistica è sede della Associazione Motu Haka per il recupero della cultura marchesiana, ha dato i natali a pittori, scrittori, compositori, cantanti e danzatori ed inoltre è ricca di importanti siti archeologici. UA HUKA la più aspra delle isole Marchesi, dominata da due alti coni vulcanici, con pianori desertici che si alternano a impenetrabili distese di vegetazione dove pascolano branchi di cavalli allo stato brado. Vanta importanti tesori archeologici con tiki, petroglifi, resti di antichi villaggi e il primo museo delle Marchesi dedicato all'archeologia oltre alle spiagge più belle dell'arcipelago. Poi con un lungo volo rientriamo a Papete dove troveremo l'aereo per l'Italia. Torniamo forse, dall'"Ultimo Paradiso Perduto".

Itinerario
1) Italia-Papeete
2
) Papeete-Hiva oa- giro dell’isola
3
) Hiva Oa tour dell'isola- Atuona- Tiki sorridente, Hanaiapa, Puamau, Lipona, baia di Hanape- Atuona
4
) Hiva Oa - Fatu Hiva - Omoa, giro villaggio artigiani, petroglifi, conoscenza popolazione
5
) Fatu hiva- Omoa- Hanavave, cascata e baia delle Vergini- Omoa
6
) Fatu hiva- Omoa- Hiva Oa- Atuona, museo Jacques Brel, sito di Upakee
7
Hiva oa-Tahuata, Vaitahu,Hapatoni, baia di Hanahevane, baia di Hanamenino- hiva oa
8
Hiva oa- Atuona- spazio Gauguin, giro paese, vecchio cimitero e piccola balade
9
) Hiva oa- ua huka- Vaipaee
10
Ua Huka-hane-museo archeologico Te Tumu-museo della marina-artigianato-hakatu, piscine naturali
11
Ua huka- Vaipaee, giornata libera (piscine naturali di Hokatu oppure trek grande cratere
12
) Ua Huka-Nuku hiva-Taihoae
13
Nuku Hiva -Taiohae, cathèdrale notre dame, musée enana, grand tiki
14
Nuku Hiva Taiohae- Hatieu-Aakapa-Taiohae
15
) Nuku Hiva  Papeete
16
) Papeete Los Angeles Italia
17
) Arrivo in Italia

   
L'Itinerario Consigliato e Redazionale Geografico è un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori che costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi avventure proposti da Viaggi nel Mondo.