TAKLAMAKAN OASI
viaggio lungo le antiche piste carovaniere della Via della Seta che convergevano nello Xinjiang cinese e nell'immenso bacino del deserto del Taklamakan
 
CARATTERISTICHE DEL VIAGGIO
DURATA24 GIORNI
date e durate definitive sono indicate nella tabella Partenze Programmate
PERIODOgiugno-settembre
PERNOTTAMENTIalberghetti, treno
TRASPORTIbus e aereo
PASTIristorantini
DIFFICOLTA'viaggio molto intenso, consigliata preparazione culturale
VISTI E VACCINAZIONICina: occorre il visto ed il costo è compreso nella quota. Inviare al momento della prenotazione e comunque non oltre 20 giorni dalla partenza una scansione (non fotografie) a colori e di ottima qualità del passaporto e di una foto tessera recente a passaporti2@viaggiavventurenelmondo.it 
Il passaporto deve avere una validita residua di almeno 6 mesi dall’ingresso nel paese. Se l’iscrizione perviene al di sotto dei 20 giorni dalla partenza si renderà necessario l’ottenimento del visto in maniera autonoma da parte del partecipante. 
Consigliata la profilassi antimalarica (clorochino-resistente) in zone extraurbane al di sotto dei 1500 m.
Il viaggio potrebbe prevedere uno scalo in Russia, il relativo visto non è compreso e i partecipanti riceveranno istruzioni in proposito.
INFORMAZIONII coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni.Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici.

Per informazioni:
Marisa TAGLIARENI - Tel. 3478298036
Gabriella COPPOLA - Tel. 081402606
Vai al gruppo facebook dedicato ai Viaggi in CINA TIBET E DINTORNI: Avventure... Yes I AM
Se vuoi condividere questo viaggio con i tuoi amici clicca sull'icona Facebook a lato
MAIL Clicca per inviare questa scheda viaggio ad un amico
CLASSIFICAZIONE, CARATTERISTICHE E DIFFICOLTA' DEL VIAGGIO Clicca sull'icona per vederne il significato
  

PAESI VISITATI Clicca sulle bandiere per accedere al sito del Ministero degli Esteri Unità di crisi - Vaggiare sicuri - con informazioni su Sicurezza e relativi consigli Clima - Meteo - Sanità - Documenti di viaggio - Visti e valuta
CINA
CINA

CARTE GEOGRAFICHE Clicca sul globo per visualizzare una mappa della zona
     clicca per visualizzare una mappa della zona     clicca per visualizzare una mappa della zona     clicca per visualizzare una mappa della zona

LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA
CENTRO DI DOCUMENTAZIONE
Entra nel sito della nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio; catalogo completo e acquisto on line

LEGGERE LE INFORMAZIONI E LE CONDIZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

IN CASO DI ANNULLAMENTO DEL VIAGGIO DA PARTE NOSTRA L'ANTICIPO VERSATO VIENE IMMEDIATAMENTE RIMBORSATO

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

LE QUOTE HANNO UN VALORE INDICATIVO E SARANNO CONFERMATE NEL FOGLIO NOTIZIE DI OGNI PARTENZA.
Solo da ROMA e da MILANO EUR
2.060
Supplemento Estate EUR
100
quota basate su 10 partecipanti
LA QUOTA COMPRENDE il trasporto aereo nella classe e con voli previsti da Roma e Milano (supplemento qualora siano necessarie tratte nazionali in coincidenza con il volo internazionale). Il quaderno di viaggio (solo se disponibile nella nuova versione), la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze), bus con autista, il visto per la Cina. Per ogni altra spesa necessaria alla realizzazione del viaggio in territorio cinese sarà formata una cassa comune gestita dai partecipanti.
LA QUOTA NON COMPRENDE eventuali pernottamenti in Russia, la guida, gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza, applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE

CASSA COMUNE
CASSA COMUNE IN CORSO DI VIAGGIO EUR
650
Importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere.Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il Decalogo, punto 5 per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune. Clicca qui

ITINERARIO CONSIGLIATO E REDAZIONALE DI VIAGGIO
L'itinerario base si snoda su due rami della via della seta: quello che da Kashgar si dirige verso sud passando per Hotan, Minfeng e Qiemo, e quello settentrionale che lasciata Kashgar passa per Aksu, Kuqa, Korla e Turfan. I due rami dell'antica via carovaniera si riuniscono a Dunhuang (nella regione del Gangsu) prima di inoltrarsi verso oriente. Ed è proprio questa località, Dunhuang, con le stupende grotte di Mogao che rappresenta il logico completamento del viaggio. I paesaggi e gli ambienti che si incontrano sono sostanzialmente omogenei, con l'eccezione della punta al lago Karakul e il Muz Tag Ata. Soprattutto nella parte più meridionale del percorso i resti delle città non sono particolarmente spettacolari ma, a saperli leggere, suscitano emozioni e suggestioni. Per concludere non si tratta di un viaggio di facile lettura; richiede una buona preparazione storico-etnografica e un certo impegno per ricercare quegli incontri che questo angolo di mondo può offrire.
Una serie di coincidenze aeree dall’Italia a Urumqi (capitale dello stato dello Xinijang). A Urumqi ci sarà il nostro bus prenotato dall’Italia che ci accompagnerà per tutto il percorso. Da Urumqi a Turfan, 'perla lucente' del Taklamakan, una delle oasi più suggestive della Via della Seta, adagiata sulle pendici dei Monti di Fiamme, verde di alberi e di vigneti, resa fertile da un antico e ingegnoso sistema di canali sotterranei i 'karez' che convogliano le acque di monti innevati e distanti. A Turfan dedicheremo 3 o 4 giorni e visiteremo le antiche città di Jaoe e Gaogochang, i Monti di Fiamme, le grotte buddiste di Bezelik, le Tombe di Astana, il minareto di Emin e ci porteremo fino alla valle di Tuyu e nel suo mazar. Da Turfan a Kuga; oasi tra le più antiche e importanti, ufficialmente 'parzialmente' chiusa al turismo, in realtà aperta, ma poco frequentata da turisti, 3 o 4 giorni sono appena sufficienti per una visita ai luoghi più interessanti: le grotte dei Mille Buddha a Kizil che contengono alcuni dei migliori esempi di arte buddista dell’Asia centrale. I dipinti murali più antichi mostrano l’influsso del Gandara. Le rovine di Subashi, antica capitale, divisa in due dal fiume; le Grotte di Kumtura, un gruppo di 112 grotte dal III al XIV-X secolo; la Torre di segnalazione a Gaha, vicino alle omonime grotte, in ottimo stato di conservazione, sullo scenario della 'Gola dell’acqua salata'. Il Monastero di Zhaogly. Infine una visita all’oasi senza dimenticare che Kuga ha il mercato settimanale secondo solo a quelli di Kashgar e Kotan nello Xinjiang. Attraverso paesaggi avvincenti giungeremo a Kashgar, millenario crocevia commerciale e carovaniero, ancor oggi il più importante dell’Asia Centrale, che offre testimonianze di antichi mestieri e un mercato della domenica tra i più suggestivi. Da Kashgar faremo un’escursione sul Lago Karakul per un breve trekking di due giorni alle pendici del Muztagata. Tornati a Kashgar ci dirigeremo verso le piste meridionali del Taklamakan. La prima importante oasi che incontreremo è Yarkland (o Scache), di notevole interesse il mazar con alcuni mausolei in stile iranico. Da Scache a Hotan (chiamata anche Hetian o Hotan), famosa per la giada e la seta, straordinari il mercato (il più grande dello Xinjiang assieme a quello di Kashgar), la grande Moschea e i siti archeologici. Raggiungeremo in pieno deserto lo stupa di Rawak Akspil che si erge imponente tra le dune (escursione molto costosa perchè comporta il noleggio di 4x4 e un trek di 5 km). L’antica città carovaniera di Melikawak con l’attiguo sito archeologico in uno scenario fantastico, contornato da maestose montagne e dal fiume di Giada bianca. Da Hotan a Minfeng (o Niyia), una delle oasi più misteriose ed antiche; nelle immediate vicinanze c’è il Mazar situato su una collinetta ai piedi delle grandi dorsali di dune che costeggiano la strada. Da Minfeng a Qiemo, una delle oasi più isolate, dove visiteremo l’antico insediamento con la vicina necropoli e le fattorie ottocentesche, testimonianze storiche di grande interesse. Da Qiemo rientriamo ad Urumqi, l’avventura finirà nell’interessantissimo museo etnografico. Poi il volo per l’Italia.

L’itinerario può essere realizzato in senso inverso.

ITINERARIO DI MASSIMA

giorni percorso mezzo tempi km
Italia-Bishkek Aereo 4+4
Bishkek – Urumqi – Turpan Aereo-Bus 3 170
Turpan – Valle di Touyougou – Gaochang – Astana – Bezeklik – Turpan Bus 3 130
Turpan – Jiahoe – Turpan: Museo, Moschea Suleyman e Minareto di Emin. Bus 1 16
Turpan – Korla Bus 7 400
Korla – Tazhong Bus 8 505
Tazhong – Quiemo: Museo Toghrarek Manor e Museo Zaghunluk Bus 3 166
Quiemo – Minfeng – Tomba dell’Imam Jaba – Minfeng Bus-Jeep 4+2 308+200
Minfeng – Keriya – Hotan: Museo Bus 5 297
10° Dintorni di Hotan: Tomba dell’Imam Mamasin – Setificio – Katmarun Mazar – Laboratorio per la lavorazione della giada – Fabbrica tappeti Bus 2 117
11° Hotan – Melikawak – Hotan: Mercato domenicale, Moschea Bus 1 59
12° Hotan – Kargilik – Yarkand: Mausoleo poetessa Amannisahan, Tombe dinastia Saidiya, Moschea Altun del sultano Abdureshidhan Bus 5 274
13° Yarkand – Yanghisar: fabbrica coltelli – km 2980: Mercato del Martedì – Kashgar Bus 3 152
14° Kashgar: Moschea Id Khan, Tomba Abak Hoja, Mausoleo Yasup Has Hajip Bus 1 25
15° Kashgar – Artush: Pagoda Mor – Aksu Bus 11 550
16° Aksu – Kuqa: Tombe Molana, Grande Moschea, Mercato del Venerdì Bus 5 256
17° Kuqa – Gola dell’Acqua Salata – Grotte Kizil – Torre Han di Gaha – Kuqa Bus 4 213
18° Kuqa – Subax – Kuqa Bus 1 35
19° Kuqa – Korla Bus 6 324
20° Korla – Baiyang Gou Bus 9 530
21° Baiyang Gou – Urumqi Bus 1 100
22° Urumqi: Parco Hongshan, Museo regionale 1 20
23° Urumqi – Bishkek Aereo 2+4
24° Rientro in Italia Aereo 4
TOTALE KM 4827


L'itinerario consigliato o di massima potrebbe non corrispondere alla durata effettiva del programma e delle date esposte. E' pubblicato solo a titolo informativo ed è il risultato di precedenti viaggi realizzati dalla nostra organizzazione
L'Itinerario Consigliato e Redazionale Geografico è un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori che costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi avventure proposti da Viaggi nel Mondo.