SRI KAILASH TIBET
viaggio alla montagna sacra e ai laghi Manasarovar, Lhasa e Kathmandu - Nepal
 
CARATTERISTICHE DEL VIAGGIO
DURATA23 GIORNI
date e durate definitive sono indicate nella tabella Partenze Programmate
PERIODOaprile-settembre
PERNOTTAMENTItende, case, alberghetti
TRASPORTIjeep, camion
PASTIristorantini e al sacco
DIFFICOLTA'alcuni giorni in quota, viaggio intenso
VISTI E VACCINAZIONIIl visto per il Nepal di prende in arrivo e si paga con la Cassa Comune, il visto Tibet (compreso nella quota) a Kathmandu.
Il visto può essere richiesto anche al Consolato del Nepal di Roma a Largo Grigioni. Per coloro che decidono di prendere il visto in arrivo suggeriamo la procedura della richiesta preventiva online per mezzo del sito http://online.nepalimmigration.gov.np che facilita e velocizza l'entrata nel Paese.
Tibet: il visto si ottiene in arrivo, è obbligatorio inviare, almeno 20 GIORNI PRIMA DELLA PARTENZA, una scansione a colori della pagina dei dati e dell'eventuale rinnovo del passaporto a: passaporti_tibet@viaggiavventurenelmondo.it
Nella scheda di prenotazione si raccomanda di inserire i dati del passaporto in maniera corretta
Occorre il passaporto valido almeno 6 mesi con le pagine bianche per il visto e 8 fotografie.
Nota: chi ha soggiornato per più di un mese in una delle seguenti nazioni non sarà abilitato ad ottenere il visto d’ingresso per il Tibet presso l’ambasciata cinese di Kathmandu: Pakistan, Afghanistan, Siria, Iraq, Iran e Turchia.
Cina: Il visto Cina si ottiene a Kathmandu, compilare il modulo SCARICABILE QUI e portarlo con sè insieme ad una foto con i seguenti requisiti FOTO
Consigliata la vaccinazione antitifica.
INFORMAZIONII coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni.Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici.

Per informazioni:
Lorella BACCHINI - Tel. 347-8943178
Silvia ANTONINI - Tel. 3921682175
Fabio TRIPODI Tel. 3491969066
Franca CUCCO - Tel. 347-1721603
Paolo BALBARINI - Tel. 3280164703
Doriana RAMBELLI - Tel. 3494588452
Giuliano BENAGLIA - 0522287998
Giulio BOTTONE Tel. 347 4282165
Paola DA RE - Tel. 049-615615
Alvaro VENZANO - Tel. 329-2254754
ANNOTAZIONIPer il mal di montagna è opportuno documentarsi e consultarsi con un medico, si viaggia tra i 3000 e 5200 m
Vai al gruppo facebook dedicato ai Viaggi in CINA TIBET E DINTORNI: Avventure... Yes I AM
Se vuoi condividere questo viaggio con i tuoi amici clicca sull'icona Facebook a lato
MAIL Clicca per inviare questa scheda viaggio ad un amico
CLASSIFICAZIONE, CARATTERISTICHE E DIFFICOLTA' DEL VIAGGIO Clicca sull'icona per vederne il significato
        

PAESI VISITATI Clicca sulle bandiere per accedere al sito del Ministero degli Esteri Unità di crisi - Vaggiare sicuri - con informazioni su Sicurezza e relativi consigli Clima - Meteo - Sanità - Documenti di viaggio - Visti e valuta
CINA
CINA
NEPAL
NEPAL
TIBET
TIBET

CARTE GEOGRAFICHE Clicca sul globo per visualizzare una mappa della zona
     clicca per visualizzare una mappa della zona     clicca per visualizzare una mappa della zona     clicca per visualizzare una mappa della zona     clicca per visualizzare una mappa della zona

ARTICOLI DEI NOSTRI VIAGGIATORI Clicca sul libro per leggere un articolo su questo viaggio
     clicca per visualizzare un racconto di viaggio     clicca per visualizzare un racconto di viaggio     clicca per visualizzare un racconto di viaggio

LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA
CENTRO DI DOCUMENTAZIONE
Entra nel sito della nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio; catalogo completo e acquisto on line

LEGGERE LE INFORMAZIONI E LE CONDIZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

IN CASO DI ANNULLAMENTO DEL VIAGGIO DA PARTE NOSTRA L'ANTICIPO VERSATO VIENE IMMEDIATAMENTE RIMBORSATO

PARTENZE IN GRUPPO PROGRAMMATE
Codice
Partenza
Ritorno
Prenotati
Offerte/Note
 
4394
08-06-2019
30-06-2019
0
 
4395
27-07-2019
18-08-2019
0
 
4397
03-08-2019
25-08-2019
14
ULTIMO POSTO DA E PER ROMA coord. NICOLETTA VINELLI - 3384926649
 
4399
03-08-2019
25-08-2019
2
 
4398
10-08-2019
01-09-2019
1
  coord. ALFREDO SERMASI - 3291598862
 
Clicca sul mese per vedere le partenze programmate
GIU 2019
LUG 2019
AGO 2019

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

LE QUOTE HANNO UN VALORE INDICATIVO E SARANNO CONFERMATE NEL FOGLIO NOTIZIE DI OGNI PARTENZA.
da ROMA e MILANO EUR
3.170
Supplemento alta stagione: Estate EUR
160
Supplemento tariffa Kathmandu-Lhasa (mag-lug) EUR
170
Supplemento tariffa Kathmandu-Lhasa (ago-ott) EUR
200
Il passaggio tra Nepal e Tibet è stato  nuovamente riaperto alla frontiera di   Kyrong (Tibet) - Rasuwa (Nepal), (supplemento 180 €). Il successivo trasferimento da/per Kathmandu richiede 7 ore su strada parzialmente dissestata
Il Saka Dawa si svolgerà il 29 Mag
quote basate su 9 partecipanti
Per partenze da altre città indicare la preferenza sulla scheda
Chi intende effettuare il Kora del Monte Kailash e ha più di 60 anni dovrà presentare un certificato medico su richiesta delle autorità cinesi.
LA QUOTA COMPRENDE il trasporto aereo nella classe e con voli previsti da Roma e Milano. (Supplemento qualora siano necessarie tratte nazionali in coincidenza con il volo internazionale), il volo Kathmandu-lhasa. Il quaderno di viaggio, la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze), il costo del visto collettivo per la Cina, un pacchetto di servizi in Tibet per 16 giorni comprendenti tutti i trasporti, i trasferimenti in auto, tutti i pasti durante i campi, a Lhasa camera e colazione, la guida.
LA QUOTA NON COMPRENDE i servizi in Nepal, gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE.

CASSA COMUNE
CASSA COMUNE IN CORSO DI VIAGGIO EUR
220
Importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere.Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il Decalogo, punto 5 per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune. Clicca qui

ITINERARIO CONSIGLIATO E REDAZIONALE DI VIAGGIO
"V'è quivi fuori di strada un monte sterminante alto, molto largo di circuito, nella sommità ricoperto dalle nuvole e da perpetue nevi e ghiacci, e nel resto molto orrido e rigido per l'acerbissimo freddo, che in esso fa".
Ippolito Desideri S.J. 1716

Questa la prima descrizione fatta da un occidentale del monte Kailash che, sacro alle religioni Induista, Buddista, Bön e Janica si innalza aldilà dell’Himalaya sul pianoro Tibetano, ed è considerato il centro del mondo da milioni di fedeli. Per i Tibetani, ogni giro compiuto a piedi attorno alla montagna è un ulteriore avvicinamento al Nirvana. Alcuni affrontano i cinquanta chilometri del kora (il periplo della montagna) in una sola giornata, altri impiegano anche due settimane procedendo con una infinita serie di genuflessioni. Il gruppo raggiungerà il Kailash mescolandosi ai fedeli che vanno in pellegrinaggio al sacro monte. In volo dall’ Italia a Kathmandu in Nepal ed a Lhasa in Tibet. Una visita all’imponente Potala , simbolo della potenza temporale dei grandi abati lamaisti, ed al Jokang la cattedrale sacra a tutti gli ordini monastici del vajrayana. Formiamo la nostra carovana di jeep e lasciamo la regione di Ü per entrare in quella più ad ovest dello Tsang. Gli autisti ci condurranno sulla pista che in cinque giorni porta a Darchen. Lungo la strada visiteremo Gyantze con l'imponente Kum Bum e il monastero di Pelkor Chode e poi Shigatse con il monastero di Tashi Lhunpo residenza un tempo del Panchen Lama. Poi continueremo lungo la valle del Tsangpo (Brahamaputra) abbandonando la regione dello Tsang ed entrando negli immensi territori dove vagano i pastori Drokpa. Fra colline di 6.000 metri, pascoli, dune di sabbia, guadi e spazi sterminati incontreremo le loro tende nere e le mandrie di jak che punteggiano i pendii attorno agli accampamenti. In un ambiente dove ogni montagna presenta i colori più vari, raggiungiamo il Mayum la ed entriamo nel bacino del fiume Sutlej. Finalmente la piramide cristallina del Kailash comparirà di fronte a noi. Disposto sul margine settentrionale della piana di Bharka, il villaggio di Darchan (grande bandiera di preghiera) (4.620 m) è il punto di appoggio da cui inizia il pellegrinaggio attorno al Kailash: una dozzina di case ed una tendopoli. Lo sguardo spazia per più di cento chilometri oltre la piana delimitata dai sacri laghi Manasarova e Raksas, l’imponente Gurla Mandahta si staglia isolato sull’orizzonte meridionale ed alle sue spalle fan capolino le cime nepalesi del Saipal (7.031 m), dell’ Api e quelle del Garwal Himal in India. Da tutta l’immensa regione di Ngari (il Tibet occidentale) centinaia di pellegrini sono convenuti per innalzare il nuovo Tarboche ed intraprendere il kora (periplo della montagna): indossano cappelli dalle più strane fogge; sopra la chuba, la grande palandrana scura, portano fasce coloratissime. I più poveri si difendono dal freddo con abiti tagliati nella pelle di yak, le donne che giungono dal nord indossano mantelli rossi e neri. Con la nostra carovana di yak e cavalli, li seguiremo affrontando il cammino in tre giornate ed incontrando i pellegrini Bön che compiono il kora in senso inverso al nostro. Le tappe di questo percorso religioso ed esoterico si snocciolano come il rosario fra le mani dei pellegrini: i quattro chhatsal ghang (luoghi di genuflessione), il sacro palo o Buddha (tib. shapje dragdo), il Chorten Kang gni (lett.: chorten d’ingresso del kora), i luoghi legati alla leggenda di Gesar di Ling il lago Gaurikhund (tib. Tuuje Chempo tshom; lago del grande e compassionevole Bodhisattva), ed i gompa di Chhö-ku (pr. ciocu, 4.820 m), Driraphung (pr. Tintipu), Zutrulpugh. Il punto più elevato è il Drolma La a 5.600 metri. Chi lo valica, ci ricorda Lama Govinda, entra in una nuova vita. Tornati a Darchen, una breve salita permette la visita dei monasteri di Gyengtak, Silung, e la visita della imponente parete sud del Kailash. Riprendiamo le nostre jeep e visitiamo i monasteri restaurati di Ciù e di Gossul in riva la Manasorovar, il sacro lago. Prendiamo la strada dell'altipiano che porta in Nepal. Dall'ultimo passo a 5100 metri, dove si ha una visione d'insieme della catena dell'Himalaya, si scende lungo una strada che costeggia il lago Palku tso per poi scendere in maniera repentina fino al villaggio di Kyirong posto sul confine nepalese. Si tratta del nuovo punto di confine aperto ad ottobre 2017 dopo che Zhangmu è stato chiuso a seguito del terremoto del 2015. Proseguiamo per Rasuwa alla frontiera nepalese superando un ponte e da qui si parte, si fanno 130 km di strade in pessimo stato con molti pezzi non asfaltati, in serata arrivo a Kathmandu.

PARTECIPAZIONE AL KORA
(PELLEGRINAGGIO A PIEDI DI 3 GIORNI CON GIRO IN QUOTA DEL MONTE KAILASH)
Il trekking di 3 giorni sul sentiero dei pellegrini attorno al Monte Kailash è da ritenersi impegnativo perchè oltre ad iniziare da una quota a Darchen di 4670 metri, si arriva a raggiungere anche i 5650 m. sul Passo Drolma La. Consigliamo quindi ai partecipanti non abituati a camminare  a quote oltre i 4000m e non in buone condizioni fisiche di allenamento, di valutare attentamente l'eventuale partecipazione al trek.

L'Itinerario Consigliato e Redazionale Geografico è un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori che costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi avventure proposti da Viaggi nel Mondo.