CINA DA SCOPRIRE
Viaggio nelle regioni meridionali della Cina le fantastiche decorazione delle donne d’argento, delle donne miao e dong e gli incredibili tulou dell’etnia hakka nel Fujiian. Per secoli, queste imponenti strutture circolari vere e proprie fortezze, hanno protetto i popoli della regione da banditi e signori della guerra. Oggi sono in gran parte abbandonati, ma per gli architetti rappresentano un esempio perfetto di edificio sostenibile
 
CARATTERISTICHE DEL VIAGGIO
DURATA17 GIORNI
date e durate definitive sono indicate nella tabella Partenze Programmate
PERIODOtutto l’anno
PERNOTTAMENTIalberghetti
TRASPORTImezzi locali.Per motivi di sicurezza, sconsigliamo categoricamente i trasferimenti con bus notturni.
PASTIristorantini e mense di bordo
DIFFICOLTA'navigazioni su battelli affollati
VISTI E VACCINAZIONI Occorre il visto, il costo è compreso nella quota. Inviare il passaporto con almeno 2 pagine libere consecutive, 4 foto, è indispensabile scaricare il seguente modulo CINA compilarlo, firmarlo e inviarlo a Viaggi nel Mondo, Largo Grigioni, 7 - 00152 Roma.
Se l’iscrizione perviene negli ultimi 10 giorni dalla partenza inviare passaporto e 2 foto per il visto individuale d’urgenza al costo di 66 EURO. Passaporto valido almeno 6 mesi.
Consigliata la profilassi antimalarica (clorochino-resistente) in zone extraurbane al di sotto dei 1500 m.
Vai al gruppo facebook dedicato ai Viaggi in CINA TIBET E DINTORNI: Avventure... Yes I AM
Se vuoi condividere questo viaggio con i tuoi amici clicca sull'icona Facebook a lato
MAIL Clicca per inviare questa scheda viaggio ad un amico
CLASSIFICAZIONE, CARATTERISTICHE E DIFFICOLTA' DEL VIAGGIO Clicca sull'icona per vederne il significato
    

PAESI VISITATI Clicca sulle bandiere per accedere al sito del Ministero degli Esteri Unità di crisi - Vaggiare sicuri - con informazioni su Sicurezza e relativi consigli Clima - Meteo - Sanità - Documenti di viaggio - Visti e valuta
CINA
CINA

CARTE GEOGRAFICHE Clicca sul globo per visualizzare una mappa della zona
     clicca per visualizzare una mappa della zona     clicca per visualizzare una mappa della zona

LEGGERE LE INFORMAZIONI E LE CONDIZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

IN CASO DI ANNULLAMENTO DEL VIAGGIO DA PARTE NOSTRA L'ANTICIPO VERSATO VIENE IMMEDIATAMENTE RIMBORSATO

PARTENZE IN GRUPPO PROGRAMMATE
Codice
Partenza
Ritorno
Prenotati
Offerte/Note
 
4311
26-07-2019
11-08-2019
0
 
8826
01-08-2019
17-08-2019
2
  coord. GIUSEPPINA DI PLACIDO - 3470495880
 
4312
09-08-2019
25-08-2019
2
  coord. MANFREDI RICCIARDELLI - 3388323143
 
9019
12-08-2019
28-08-2019
7
  coord. ANDREA PACINI - 3355991801
 
9137
22-10-2019
10-11-2019
1
In occasione del Lusheng Festival. Viaggio più lungo con aumento quota coord. SEBASTIANO RAVESI - 3464982461
 
Clicca sul mese per vedere le partenze programmate
LUG 2019
AGO 2019
OTT 2019

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

LE QUOTE HANNO UN VALORE INDICATIVO E SARANNO CONFERMATE NEL FOGLIO NOTIZIE DI OGNI PARTENZA.
da ROMA e MILANO EUR
1.730
Supplemento Pasqua, ponti Aprile-Maggio EUR
120
Supplemento alta stagione: Estate, Natale e Capodanno EUR
250
Per partenze da altre città indicare la preferenza sulla scheda
quote basate su 9 partecipanti
LA QUOTA COMPRENDE il trasporto aereo con voli previsti da Roma e Milano (supplemento qualora siano necessarie tratte nazionali in coincidenza con il volo internazionale), trasferimenti in arrivo a Guiyang, 1 notte a Guiyang con prima colazione, il costo del visto, un quaderno di viaggio (solo se disponibile nella nuova versione), la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze). Per ogni altra spesa necessaria alla realizzazione del viaggio in territorio cinese sarà formata una cassa comune gestita dai partecipanti.
LA QUOTA NON COMPRENDE gli eventuali supplementi per carburante e controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE.

CASSA COMUNE
CASSA COMUNE IN CORSO DI VIAGGIO EUR
940
Importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere.Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il Decalogo, punto 5 per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune. Clicca qui

ITINERARIO CONSIGLIATO E REDAZIONALE DI VIAGGIO
Viaggio attraverso regioni caratterizzate da un paesaggio verdissimo: terrazzamenti, risaie, fiumi, cascate e scene bucoliche...Inoltre gran parte della regione (il nord ovest del Guizhou e la zona di Guillin e Yangshuo nel Guangxi) è caratterizzata da una morfologia carsica assai accentuata, con le formazioni rocciose a sono spesso raffigurate nelle classiche stampe cinesi. L’interesse del viaggio è tuttavia prevalentemente etnologico e si focalizza soprattutto sugli usi e costumi di due minoranze: i Miao e i Dong. E’ un vero e proprio viaggio nella Cina delle minoranze, dove gli Han vivono solo nelle città. Si tratta di regioni rurali pressoché sconosciute ad un turismo di massa straniero. Molti invece i turisti a Guillin e Yangshuo. Uno dei problemi principali è la lingua (nessuno parla inglese, nemmeno le receptionists degli alberghi!), ma si supera facilmente con un pò di pazienza, tanta fantasia...e una guida per i momenti più problematici!)
Il Guizhou è una delle 5 Province Autonome cinesi abitata da minoranze; su più di 28 milioni di persone, oltre 6 milioni appartengono ai gruppi Miao, Buyi, Dong, Hui, Yi. Essi, respinti in tempi antichi dall’arrivo degli Han, lasciarono le zone di pianura e si insediarono in località spesso inaccessibili e poco fertili.Ancor oggi piuttosto povero, nonostante sia ricco di risorse minerarie, il Guizhou, soggetto ad un clima subtropicale monsonico, basa la propria economia sull’agricoltura coltivando riso, mais, patate e peperoncino. Famoso in Cina per i mercati e le feste, cui affluiscono le diverse minoranze nei loro colorati vestiti, è ancor oggi poco visitato dal turista straniero. Nella regione del Fujian

PROGRAMMA DI MASSIMA 


Dall'Italia voleremo a Guiyang, capoluogo del Guizhou. Da questa città, tipicamente cinese, con autobus privato ci dirigeremo dapprima verso Ovest a Liuzhi, a cercare i villaggi Miao dove le ragazze acconciano i capelli con matasse di lana nera e ricamano i loro vestiti. I Miao, sembra siano originari dell’Asia Centrale; costretti ad emigrare ad Ovest verso lo Yunnan e la Birmania e a Sud verso il Guanxi e l’Indocina, vi si stabilirono occupando i terrazzi montani. I gruppi più numerosi sono costituiti oggi dai Miao Rossi (Hunan-Guizhou), dai Miao Neri (Guizhou Orientale), dai Miao Blu (Guizhou Centrale), dai Miao Bianchi e Miao dei Fiori (Guizhou Occidentale-Yunnan). Le loro case sono costruite sia in pietra che in legno e talvolta su palafitte. Poi andremo a Shuicheng per raggiungere in un arido paesaggio carsico, punteggiato da pecore, Weining, paesetto di montagna dove si svolge un interessantissimo mercato con genti Miao, Yi e Hui. Nei pressi la riserva avifaunistica Cao Hai, popolata soprattutto da novembre a marzo. Passando da Hezhang e Dafang, città da pochissimo aperte agli stranieri, dove la curiosità per i “nasi lunghi” è molto evidente, attraverso colline di rododendri andiamo a Zhijin in un affascinante ambiente carsico. Visitiamo la più grande grotta cinese Daji Dong. Tempo permettendo ci spingeremo a nord fino a Zunyi tra foreste di bambù e ricordi della Lunga Marcia, un’altra zona dove i turisti sono veramente rari. Un pò più a sud Anshun, antica cittadina di mercato (dal tè all’oppio) con vie strette e vecchie case di legno; la grotta di Longgong che si visita in barca, e Huangguoshu, la cascata più alta e spettacolare di tutta l’Asia. Ripassiamo dalla capitale Guiyang, una città moderna in veloce espansione; ma basta spostarsi nelle vie del quartiere vecchio per imbattersi in un affascinante mercatino di uccelli e pesci ornamentali, mercato alimentare in Fushui Street è una goduria per gli occhi e il palato! Nell’area di Kaili del Guizhou Orientale dedicheremo il nostro tempo ai villaggi abitati dai Miao che, durante la Cerimonia di Benvenuto, indossano spendidi costumi ricamati, impreziositi da gioielli d’argento. La partenza di Novembre  in  occasione  della Festa del Lusheng  a Gulong  dedicherà, maggiore tempo alla regione per l’occasione di incontrare le comunita miao in un momento particolarmente ricco di celebrazioni e spettacoli. Quindi proseguiamo un giro nei dintorni che, passando da piccoli villaggi di casette di legno, potrà toccare Taijang con un altro bel mercato; Fanpai attraverso uno stupendo paesaggio a terrazze; Shidong e Tangiong dove lavorano l’argento; l’antico borgo Zhenyuan con un tempio taoista. In barca attraverso gole spettacolari raggiungiamo Shibing. Chonganijang è un centro gejia e sede di un altro pittoresco mercato. A Thonxi lavorano la seta, a Tonggu ci sono le acquarelliste. Matang è un paese gejia, mentre la maggioranza della popolazione appartiene al gruppo miao. Decideremo l’itinerario in base alle feste che si svolgono nell’arco di tutto l’anno. Da Kaili proseguiamo in bus attraverso le terre abitate dai Dong per un’ultima scorpacciata di paesaggi a terrazze e paesi caratteristici per le loro torri e i ponti coperti - detti Ponti del Vento della Pioggia ornati da sculture e pitture. Vedremo quello di Diping e il più bello e famoso, già nel Guangxi, Chengyang. Passando per Rongjiang, Xhaoxing e Sanjiang, giungeremo a Guilin nel Guanxi, immortalata dai grandi pittori e poeti del passato. Con una breve gita sul Fiume Li  e ci imbarchiamo sul volo per Xiamen importante città portuale del Fujian, che nel 2002 a Stoccarda vinse il Livcom, l' “Oscar of Environmental Communities”. E’ il centro principale del Fujian si trova nella lussureggiante costa tropicale della regione. Nell’aspro entroterra  vivono le popolazioni Hakka che costruirono gli ampi ed eccezionali tulou, villaggi in terra battuta di forma circolare  come le nostre cittadite medioevali  per difendersi da banditi e pirati, sono  Patrimonio dell’Unesco .
Nel pomeriggio visita della città, in particolare tempio Nan Pu Tuo. Da Xiamenisola di Gulang Yu, la visita all’isola, ricca di ville del XIX/ XX secolo, consente di rivivere l’atmosfera delle “Concessioni” imposte alla Cina dopo la sconfitta nelle Guerre dell’Oppio. Non mancano gli alberghi di charme e gli hotel lussuosi, ma la quasi totalità delle costruzioni è abitata da normalissimi cinesi.  Visita ai Tu Lou, le spettacolari abitazioni degli Hakka. Con il bus pubblico - o affidandosi ad un’agenzia che fornisce l’interprete in inglese, ci portiamo a Liulian o Hukeng e iniziare subito il tour di questi edifici circolari costruiti in terra, che spaziano dal XV secolo al XX, e possono contenere sino a 400 famiglie. Sono utilizzati tuttora come abitazioni. Visiteremo i villaggi di Taxia e Chuxi, e ancora le Tu Lou di Tianluokeng,  visita area di Zencheng Lou (a piedi da Liulian).  Rientriamo a Xiamen dove termina questo  straordinario viaggio alla scoperta di una Cina Sconosciuta.
L'Itinerario Consigliato e Redazionale Geografico è un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori che costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi avventure proposti da Viaggi nel Mondo.