CINA NEL GHIACCIO
12 GIORNI IN CINA
Per il Festival Del Ghiaccio a Ha’erbin
Le fantasmagoriche costruzioni di ghiaccio di Ha’herbin.
Le lanterne di ghiaccio e le tigri siberiane ed infine il fascino della Pechino Invernale.
 
CARATTERISTICHE DEL VIAGGIO
DURATA12 GIORNI
date e durate definitive sono indicate nella tabella Partenze Programmate
PERIODOGennaio
PERNOTTAMENTIalberghetti
TRASPORTITreni e mezzi pubblci 
PASTIristorantini
DIFFICOLTA'Viaggio in pieno inverno
VISTI E VACCINAZIONIOccorre il visto, il costo è compreso nella quota. Inviare il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi e con 2 pagine libere consecutive, 2 foto tessera. E’ indispensabile compilare il modulo on-line sul seguente sito (clicca qui) , stamparlo, firmarlo e inviarlo insieme alle dichiarazioni a Viaggi nel Mondo, Largo Grigioni, 7 - 00152 Roma. Le istruzioni, comprensive delle dichiarazioni da compilare, le trovate QUI 
Se la documentazione e/o l’iscrizione ci pervengono negli ultimi 10 giorni dalla partenza verrà applicata l’urgenza da parte dell’ambasciata al costo di 66euro. 
Consigliata la profilassi antimalarica (clorochino-resistente) in zone extraurbane al di sotto dei 1500 m.
INFORMAZIONII coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni.Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici.

Maurizio TRAVERSO - Tel. 0102514339
Vai al gruppo facebook dedicato ai Viaggi in CINA TIBET E DINTORNI: Avventure... Yes I AM
Se vuoi condividere questo viaggio con i tuoi amici clicca sull'icona Facebook a lato
MAIL Clicca per inviare questa scheda viaggio ad un amico
CLASSIFICAZIONE, CARATTERISTICHE E DIFFICOLTA' DEL VIAGGIO Clicca sull'icona per vederne il significato
    

PAESI VISITATI Clicca sulle bandiere per accedere al sito del Ministero degli Esteri Unità di crisi - Vaggiare sicuri - con informazioni su Sicurezza e relativi consigli Clima - Meteo - Sanità - Documenti di viaggio - Visti e valuta
CINA
CINA

LEGGERE LE INFORMAZIONI E LE CONDIZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

IN CASO DI ANNULLAMENTO DEL VIAGGIO DA PARTE NOSTRA L'ANTICIPO VERSATO VIENE IMMEDIATAMENTE RIMBORSATO

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

LE QUOTE HANNO UN VALORE INDICATIVO E SARANNO CONFERMATE NEL FOGLIO NOTIZIE DI OGNI PARTENZA.
da ROMA e MILANO EUR
1.670
LA QUOTA COMPRENDE il trasporto aereo dall’Italia a Pechino e ritorno (con voli previsti da Roma e Milano, supplemento qualora siano necessarie tratte nazionali in coincidenza con il volo internazionale), 1 pernottamento a Ha’erbin + transfer, il volo interno Pechino Ha’erbin, e biglietto treno Ha'erbin Pechino o viceversa, assistenza e trasferimento in arrivo a Pechino, il costo del visto, il quaderno di viaggio la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze). Per ogni altra spesa necessaria alla realizzazione del viaggio in territorio cinese sarà formata una cassa comune gestita dai partecipanti.
LA QUOTA NON COMPRENDE gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE

CASSA COMUNE
CASSA COMUNE IN CORSO DI VIAGGIO EUR
700
Importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere.Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il Decalogo, punto 5 per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune. Clicca qui

ITINERARIO CONSIGLIATO E REDAZIONALE DI VIAGGIO
Ogni anno, in inverno, a Ha’erbin, città dell’estremo Nord cinese, ha luogo il “festival del ghiaccio”, un complesso di iniziative tese a sfruttare le potenzialità “architettoniche” del ghiaccio e della luce.
Ormai il festival ha risonanza vastissima e schiere di artisti si danno appuntamento nei mesi di gennaio e febbraio per realizzare, muniti di un tubo getta acqua e sorgenti di luce, un fantasmagorico mondo di ghiaccio variopinto: case, intere città in miniatura, statue di animali mitici e non, persone, scene di ogni tipo in un rutilante, gelido balenio di luci variopinte e di riflessi, spettacoloso soprattutto di notte.
Contemporaneamente si svolge un tradizionale festival di lanterne colorate, anche queste però fatte di ghiaccio, sottili trine gelate che moltiplicano e rifrangono infiniti colori…
Il viaggio si ripromette di andare a “dare un’occhiata” a questo mondo gelido (-15 / -30 °C) ma animatissimo di genti e colori, straripante inventiva e fantasia, espressione di una cultura che, nonostante globalizzazione e tecnologia, resta ancorata alle sue tradizioni, semplicemente adeguandole ai tempi.
Ma Ha’erbin non ha solo  il ghiaccio: antica città di frontiera ai tempi dell’espansione dell’impero russo, conserva ancora un’impronta “siberiana” e strutture strane per il mondo cinese: una chiesa cristiana, una sinagoga, il vecchio quartiere ebraico ( all’inizio del XX sec. vi risiedevano circa 20.000 ebrei) nonché il centro storico pedonale rimasto fermo nel tempo.
Poco lontano dalla città c’è un parco-zoo ove vengono allevate le tigri siberiane, animali ad altissimo rischio di estinzione ed al massimo del loro fascino in inverno.
Il viaggio in breve: volo Italia Pechino, un altro breve volo o, meglio, un rapido, comodo ed interessante treno notturno e siamo nel freddo siberiano di Ha’Erbin, dove spenderemo 4 giorni a visitare tutto e soprattutto a vivere l’atmosfera della città, gelidissima e festaiola ad un tempo.
Di ritorno a Pechino, dedicheremo qualche giorno ad una visita invernale della capitale, anch’essa gelida (-12 °C) ma sempre varia ed interessante: la Città Proibita, la Grande Muraglia, il Tempio del Cielo, il Palazzo d’Estate, verrebbe da dire tutto sotto la bianca coltre nevosa, solo che la neve è nera per l’inquinamento da riscaldamento a carbone…
Ci sembrerà di essere appena arrivati quando già rullerà sulla pista l’aereo per il ritorno.
Non dimentichiamo che fa freddissimo, occorrono adeguati vestiti e scarpe (consultare il coordinatore) ma non si patirà il freddo: tutti i luoghi chiusi sono confortevolmente riscaldati…fin troppo!
 
Cronologia di massima
1-2 giorno Italia - Beijing – Ha’erbin
3-6 giorno Ha’erbin: festival del ghiaccio , visita città e dintorni
7 giorno ritorno a Beijing (con il suggestivo treno in un mondo bianco)
8-10 giorno visita invernale a Beijing
11 (12) giorno ritorno in Italia
L'Itinerario Consigliato e Redazionale Geografico è un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori che costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi avventure proposti da Viaggi nel Mondo.