INDIA ORISSA
le spiagge e i templi di Puri e Konarak, le tribù primitive dell’India Orientale
 
CARATTERISTICHE DEL VIAGGIO
DURATA17 GIORNI
date e durate definitive sono indicate nella tabella Partenze Programmate
PERIODOda settembre ad aprile
PERNOTTAMENTIalberghetti
TRASPORTIauto noleggiate con autista
PASTIristorantini e al sacco
DIFFICOLTA'numerosi itinerari a piedi
VISTI E VACCINAZIONIDal 03 aprile 2017 è obbligatorio ottenere il visto on line per l’India cliccando su https://indianvisaonline.gov.in/evisa/tvoa.html
Tutte le info le trovate QUI
Inviare al momento della prenotazione una scansione a colori del passaporto a passaporti@viaggiavventurenelmondo.it specificando nell'oggetto il cognome ed il codice del viaggio.
Consigliata antitifica, raccomandata profilassi antimalarica (clorochino-resistente).
INFORMAZIONII coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni.Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici.

Graziella SORBA - Tel. 3397311628
Mariangela MATAROZZO - Tel. 3484087147
Daniele BENZI - TEL. 329-4228660
Donato RIZZO - Tel. 347-7916882
Vai al gruppo facebook dedicato ai Viaggi in INDIA ED OLTRE: Avventure... Yes I AM
Se vuoi condividere questo viaggio con i tuoi amici clicca sull'icona Facebook a lato
MAIL Clicca per inviare questa scheda viaggio ad un amico
CLASSIFICAZIONE, CARATTERISTICHE E DIFFICOLTA' DEL VIAGGIO Clicca sull'icona per vederne il significato
  

PAESI VISITATI Clicca sulle bandiere per accedere al sito del Ministero degli Esteri Unità di crisi - Vaggiare sicuri - con informazioni su Sicurezza e relativi consigli Clima - Meteo - Sanità - Documenti di viaggio - Visti e valuta    
INDIA
INDIA

CARTE GEOGRAFICHE Clicca sul globo per visualizzare una mappa della zona
     clicca per visualizzare una mappa della zona     clicca per visualizzare una mappa della zona

ARTICOLI DEI NOSTRI VIAGGIATORI Clicca sul libro per leggere un articolo su questo viaggio
     clicca per visualizzare un racconto di viaggio     clicca per visualizzare un racconto di viaggio

LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA
CENTRO DI DOCUMENTAZIONE
Entra nel sito della nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio; catalogo completo e acquisto on line

RACCONTO DEL VIAGGIO IN STREAMING DALL'ANGOLO: Cosi come vissuto dai partecipanti e coordinatori
     
    

LEGGERE LE INFORMAZIONI E LE CONDIZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

IN CASO DI ANNULLAMENTO DEL VIAGGIO DA PARTE NOSTRA L'ANTICIPO VERSATO VIENE IMMEDIATAMENTE RIMBORSATO

PARTENZE IN GRUPPO PROGRAMMATE
Codice
Partenza
Ritorno
Prenotati
Offerte/Note
 
3159
18-09-2020
04-10-2020
0
 
Clicca sul mese per vedere le partenze programmate
SET 2020

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

LE QUOTE HANNO UN VALORE INDICATIVO E SARANNO CONFERMATE NEL FOGLIO NOTIZIE DI OGNI PARTENZA.
da ROMA e MILANO EUR
1.410
Supplemento Pasqua, ponti Aprile-Maggio EUR
100
Supplemento alta stagione: Estate, Natale-Capodanno EUR
240
Per partenze da altre città indicare la preferenza sulla scheda
LA QUOTA COMPRENDE il trasporto aereo con voli previsti da Roma e Milano (supplemento qualora siano necessarie tratte nazionali in coincidenza con il volo internazionale), il quaderno di viaggio, la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze), un ammontare che riteniamo sufficiente a coprire le spese di trasporto su auto noleggiate con autista e per il treno in 2° classe Calcutta-Bubaneshvar.
LA QUOTA NON COMPRENDE Gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE

CASSA COMUNE
CASSA COMUNE IN CORSO DI VIAGGIO EUR
390
Importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere.Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il Decalogo, punto 5 per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune. Clicca qui

ITINERARIO CONSIGLIATO E REDAZIONALE DI VIAGGIO
India Tribale, un mondo parallelo all’India più conosciuta, ma ugualmente di grande interesse culturale. L’India un pò per la sua morfologia, un pò per la tradizione delle caste ha conservato fino ai nostri giorni una concentrazione di gruppi tribali eccezionale. Questi gruppi hanno conservato tradizioni, usi e costumi antichissimi ed il nostro viaggio si propone di far conoscere il fascino di questa gente. Un viaggio, questo, fuori dal tempo in un’India impensabile fra genti che sembrano dimenticate dalla follia del progresso. Un volo dall’Italia ci porterà in India a Calcutta una notte in questa straordinaria città, affascinante e sconvolgente, misera e ricca di una cultura derivante da un’antica tradizione di città di studio. Calcutta è un vero formicaio umano e una breve visita alla sua stazione ferroviaria ce ne darà un’idea precisa, e dalla stazione di Howrah, partiremo in treno notturno per Bhubaneswar capoluogo dell’Orissa e nostra base di partenza per le montagne. Approfittiamo dei tempi necessari alla organizzazione delle vetture e dei rifornimenti per la visita dei più bei templi medioevali tra i 500 che circondano il lago sacro Bindu Sagar. I templi vennero costruiti dal 700 al 1250 d.C. e sono nello stile Nagara tipico dell’architettura del Nord dell’India; quindi gita a Konark (66 km) per la visita della famosa Pagoda Nera, nella sua cornice lussureggiante delle palme da cocco e delle risaie dell’Orissa. La Pagoda Nera venne eretta verso la metà del 13° secolo consacrata a culto di Surya (il Sole), si tratta di un'enorme costruzione di pietra nera rappresentante il carro del sole a 24 ruote, tirato da 6 cavalli. Si prosegue per la costa dell’Orissa e la città sacra di Puri , (35 km) un bagno al mare che qui lambisce una spiaggia lunga decine di chilometri. Si può anche visitare un villaggio primitivo di pescatori, poi il bazar di Puri e dal terrazzo della biblioteca pubblica daremo un’occhiata all’interno del grande santuario di Jagannath , nel quale possono entrare solo gli indù. Rientriamo a Bhubaneshwar con una breve sosta a Pipli famosa per i suoi patchwork di stoffe policrome ed eccoci pronti per la nostra avventura tra le tribù dell’Orissa. Partiamo con le nostre auto verso le 'restricted areas' nell'Orissa del sudest, dove servono speciali permessi e si deve essere accompagnati da una guida, assolutamente necessaria per orientarsi fra i villaggi sperduti, avvicinare le tribù in modo corretto e raccogliere informazioni oltre che immagini. A questo scopo da anni Avventure si avvale di un referente che per preparazione, affidabilità e disponibilità non teme confronti. Dove non esistono strutture alberghiere utilizzeremo le tende o gli 'inspection bungalows ', costruiti per ospitare funzionari in trasferta, ma utilizzabili anche da viaggiatori spartani. Le tappe avranno una sequenza ogni volta diverse, per permetterci di essere presenti in occasione di feste, danze e mercati, in particolare quello di Chatikona, di Onukudelli o Mundiguda, dove le tribù scendono dalle colline per vendere i loro prodotti e comperare quelli loro necessari, in una sorta di simbiosi con gli indù della pianura. Le popolazioni tribali sono comunità con un forte senso di appartenenza o di 'clan', senza caste, dedite a culti animisti, con precisi rituali e tabù: fino a poco prima dell 'indipendenza dalla Gran Bretagna sopravviveva fra i Khond il rito cruento del sacrificio umano per nutrire la madre terra, oggi sostituito da quello di un bufalo. Ogni gruppo tribale è in genere diviso in vari raggruppamenti con livelli diversi di integrazione, in base all'isolamento e al legame più o meno forte con le proprie tradizioni. Incontreremo così i Desia Khond, con le donne dai volti tatuati per rassomigliare a una tigre, ma che hanno ormai perso la loro identità tribale, più tradizionali Kutia Khond e i più primitivi Dongria Khond dove sopravvive l'istituzione dei dormitori, per una sorta di iniziazione sessuale improntata ad una estrema libertà. A differenza della società indù, fra i tribali anche il matrimonio è in genere basato sulla reciproca attrazione, la dote viene pagata non dalla, ma alla famiglia della sposa e tutto il villaggio partecipa alla transazione. Visiteremo i Gadaba, anch’essi divisi in base al livello di integrazione in Parenga, Ollar e Boro Gadaba, dove sopravvivono legami parentali e fra villaggi estremamente solidi. Sarà poi la volta dei Bonda, ridotti a soli 1500, tribù fra le più primitive e con rapporti familiari improntati all'individualismo e un carattere estremamente suscettibile, soprattutto per quel che riguarda gli uomini che non esitano ad utilizzare arco e frecce, da cui non si separano mai. Le donne invece a cause di un tabù religioso, si vestono solo con una stretta striscia di stoffa intorno ai fianchi, lunghe collane di perline sul torso nudo e un copricapo di perline intorno alla testa rasata. In base al tempo a disposizione visiteremo la tribù Koya, con le loro interessanti danze rituali e, nei viaggi di tre settimane, le tribù Santal del nord, i nomadi Birhor e alcune riserve naturali come quella di Simlipal e il Crocodile Sanctuary. Sicuramente soddisfatti per aver potuto avvicinare questa India tribale e rurale, ritorneremo a Bhubaneswar, fermandoci a visitare una comunità di profughi tibetani e pernottando al Lago Chilka, popolato da molte varietà di uccelli, o a Gopalpur on Sea, aspettando le barche di rientro dalla pesca. Poi il treno da Bhubaneswar a Calcutta e infine il volo per l’Italia.
L'Itinerario Consigliato e Redazionale Geografico è un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori che costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi avventure proposti da Viaggi nel Mondo.