GUINEA BISSAU Isole Bijagos
un paese ancora tutto da scoprire che preserva un'importantissima ricchezza culturale e una enorme varietà faunistica.
 
CARATTERISTICHE DEL VIAGGIO
DURATA11 GIORNI
date e durate definitive sono indicate nella tabella Partenze Programmate
PERIODOda Ott a Mag
PERNOTTAMENTI
alberghetti, tenda
TRASPORTItrasporti locali
PASTIristorantini
DIFFICOLTA'facile
VISTI E VACCINAZIONIOccorre il visto per la Guinea Bissau, occorre inviare almeno 15 giorni prima della partenza il passaporto con una validità residua di almeno 6 mesi, 4 foto tessera, la copia del certificato per la febbre gialla e il modulo compilato e firmato " SCARICABILE QUI " a Viaggi Nel Mondo srl, Largo Carlo Grigioni 7, 00152 Roma. Il costo di € 56 comprensivo del visto e diritti d’agenzia verrà addebitato nel foglio notizie definitivo.
Vaccinazione obbligatoria: febbre gialla.
INFORMAZIONII coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni.Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici.

Fabrizio PIERACCIONI - Tel. 3467923523
Carlo CASTAGNA - Tel. 3472222312
Vai al gruppo facebook dedicato ai Viaggi in AFRICA OCCIDENTALE: Avventure... Yes I AM
Se vuoi condividere questo viaggio con i tuoi amici clicca sull'icona Facebook a lato
MAIL Clicca per inviare questa scheda viaggio ad un amico
CLASSIFICAZIONE, CARATTERISTICHE E DIFFICOLTA' DEL VIAGGIO Clicca sull'icona per vederne il significato
    

PAESI VISITATI Clicca sulle bandiere per accedere al sito del Ministero degli Esteri Unità di crisi - Vaggiare sicuri - con informazioni su Sicurezza e relativi consigli Clima - Meteo - Sanità - Documenti di viaggio - Visti e valuta
GUINEA-BISSAU
GUINEA-BISSAU

CARTE GEOGRAFICHE Clicca sul globo per visualizzare una mappa della zona
     clicca per visualizzare una mappa della zona     clicca per visualizzare una mappa della zona

LEGGERE LE INFORMAZIONI E LE CONDIZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

IN CASO DI ANNULLAMENTO DEL VIAGGIO DA PARTE NOSTRA L'ANTICIPO VERSATO VIENE IMMEDIATAMENTE RIMBORSATO

PARTENZE IN GRUPPO PROGRAMMATE
Codice
Partenza
Ritorno
Prenotati
Offerte/Note
 
2004
26-12-2019
05-01-2020
0
 
Clicca sul mese per vedere le partenze programmate
DIC 2019

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

LE QUOTE HANNO UN VALORE INDICATIVO E SARANNO CONFERMATE NEL FOGLIO NOTIZIE DI OGNI PARTENZA.
da ROMA e MILANO provvisoria EUR
1.810
Supplemento alta Stagione EUR
200
LA QUOTA COMPRENDE il trasporto aereo nella classe economica con voli previsti da Roma e Milano (supplemento qualora siano necessarie tratte nazionali in coincidenza con il volo internazionale), il quaderno di viaggio (solo se disponibile), la polizza infortuni e l'assistenza completa europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze), tutti i pernottamenti in alberghetti economici, pasti (escluse bevande) alle Bijagos.
LA QUOTA NON COMPRENDE Il visto, gli eventuali supplementi per il carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE.

CASSA COMUNE
CASSA COMUNE IN CORSO DI VIAGGIO EUR
500
Importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere.Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il Decalogo, punto 5 per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune. Clicca qui

ITINERARIO CONSIGLIATO E REDAZIONALE DI VIAGGIO
La Guinea Bissau è un paese quasi sconosciuto al turismo. I grandi fiumi e le fitte foreste di mangrovie sono stati i custodi dei villaggi dove ancora oggi si mantengono vive le antiche tradizioni e i riti ancestrali che da sempre determinano la vita dei suoi abitanti. I Portoghesi furono i primi coloni europei che a metà del XV secolo iniziarono ad avere rapporti commerciali che ebbero il loro apice nel XVIII secolo quando questa parte di Africa venne destinata a punto di riferimento per il triste commercio degli schiavi. Approfondiremo la visita dei villaggi Manjaco, il gruppo etnico che abita la parte nord al confine con il Senegal. Le bruxas (streghe) ci introdurranno alla cultura dei feticci e alla pratica delle loro arti divinatorie legate al culto degli antenati. Risalendo il Rio Cacheu entreremo in contatto con l'etnia Diula dove camminando fra le risaie con sporadici baobab all’orizzonte potremo conoscere l’originale modo in cui costruiscono le loro capanne di tronchi incastrati e mantenuti uniti da argilla. Arriveremo a Caghungo navigando con piccole imbarcazioni in un dedalo di passaggi tra la fittissima foresta di mangrovie e i numerosi stormi di aironi, pellicani e fenicotteri. Dedicheremo una visita ai villaggi di etnia Pepel anch’essi dediti ad una grande varietà di cerimonie rituali propiziatorie al raccolto, alla fertilità oppure alla lotta contro gli spiriti del male. Sicuramente potremo assistere a qualcuno di questi riti che ci riporteranno ad una cultura antica la quale, attraverso la divinazione ed al legame con gli antenati, doveva trovare soluzione ai problemi. Attorno ai numerosi pecal, i totem rituali eretti a rappresentare gli spiriti dominanti, suonano i tamburi sacri e si svolgono le cerimonie principali che coinvolgono l’intero villaggio. Oltre alle unicità antropologiche potremo ammirare anche i ricchi reperti architettonici ed industriali che la colonizzazione portoghese ha lasciato in eredità. A Bissau Velho ci perderemo nei vicoli fra antichi palazzi di una nobiltà decaduta, ma ancora molto affascinante. Visiteremo la Fortaleza de Amura, il grande bastione costruito per la detenzione dei numerosi schiavi catturati nell’entroterra. Ma la parte fondamentale di questo viaggio rimangono le Isole Bijagos con la loro straordinaria peculiarità. Delle 88 isole che formano l’arcipelago solo una ventina sono abitate e, come molte realtà insulari, hanno sviluppato tradizioni e culture assolutamente particolari. La mancanza di trasporti regolari dalla terraferma ha mantenuto questi luoghi integri da contaminazioni culturali ed economiche che il turismo e le interferenze esterne non sono ancora riuscite a modificare. L’UNESCO dal 2006 ha tutelato questa parte di Africa come Patrimonio della Biosfera per tutte le particolarità che la contraddistinguono: ricchezza di fauna endemica e peculiarità culturale. Per coloro che avranno la possibilità di partire in coincidenza con una esatta calendarizzazione, sarà possibile assistere e anche partecipare al famoso carnevale di Bissau, una coloratissima e vivace festa ritenuta una delle più coinvolgenti dell’Africa. Ballerine, musicisti e personaggi con grandi maschere allegoriche arrivano da tutto il paese per sfilare fra le vie della capitale e festeggiare questo straordinario evento. Con rapido tragitto aereo raggiungeremo Bissau da dove inizieremo il nostro itinerario che ci porterà innanzitutto all’isola di Bolama, antica capitale della Guinea. A causa del suo abbandono le ricche dimore e i palazzi governativi stanno per essere ricoperti e inglobati dalla vegetazione. Sarà come effettuare una passeggiata nel passato. Con un rapido spostamento in barca raggiungeremo l’isola di Bubaque, la più abitata dove ci immergeremo da subito nei ritmi contagiosamente rilassati. Approderemo su spiagge bianchissime e disabitate dove non sarà difficile incontrare i rarissimi ippopotami marini. Avremo poi la possibilità di andare a pesca con i locali a Rubane che sarà un’altra delle nostre destinazioni. Visiteremo i villaggi all’interno dell’isola dove approfondiremo la conoscenza della gestione comune della vita governata da un forte matriarcato. Le donne detengono infatti un grande potere sia materiale che religioso. L’abito tradizionale è il saiya, un gonnellino di paglia tutt’ora indossato da quasi tutte le abitanti. Non mancheremo di visitare l’isola di Orango, un’area dichiarata parco protetto e particolarmente tutelato per ricchezza di animali è diventata un vero paradiso per una enorme varietà di avifauna. Il ritorno in Italia lascerà certamente una grande nostalgia e desiderio di tornare.  
L'Itinerario Consigliato e Redazionale Geografico è un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori che costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi avventure proposti da Viaggi nel Mondo.