GIORDANIA BREVE
I monumenti, la natura, l'affascinante Petra e il deserto di Wadi Rum e una popolazione ospitale e cortese
 
CARATTERISTICHE DEL VIAGGIO
DURATA09 GIORNI
date e durate definitive sono indicate nella tabella Partenze Programmate
PERIODOtutto l’anno
PERNOTTAMENTIalberghetti, tenda nel deserto, guesthouse spartana a Dana.
TRASPORTIpulmino con autista
PASTIristorantini
DIFFICOLTA'facile, camminate
VISTI E VACCINAZIONIIl visto si ottiene in arrivo. Il passaporto deve avere una validità residua di almeno 6 mesi dalla data di partenza.
INFORMAZIONII coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni.Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici.

Per informazioni:
Carmelo BARBASSO - Tel. 3395439526
Roberto CARUSO - Tel. 3482437115
Danilo CENCELLI - Tel. 3383411032
Moreno DIANA - Tel. 3475412800
Fabrizio LAZZERI - 338 4361277
Michela MASSA - Tel. 338-4850744
Sara PUNTARI - Tel. 347-9014251
Vai al gruppo facebook dedicato ai Viaggi in MEDIO ORIENTE: Avventure... Yes I AM
Se vuoi condividere questo viaggio con i tuoi amici clicca sull'icona Facebook a lato
MAIL Clicca per inviare questa scheda viaggio ad un amico
CLASSIFICAZIONE, CARATTERISTICHE E DIFFICOLTA' DEL VIAGGIO Clicca sull'icona per vederne il significato
      

PAESI VISITATI Clicca sulle bandiere per accedere al sito del Ministero degli Esteri Unità di crisi - Vaggiare sicuri - con informazioni su Sicurezza e relativi consigli Clima - Meteo - Sanità - Documenti di viaggio - Visti e valuta
JORDAN
JORDAN

CARTE GEOGRAFICHE Clicca sul globo per visualizzare una mappa della zona
     clicca per visualizzare una mappa della zona     clicca per visualizzare una mappa della zona     clicca per visualizzare una mappa della zona

LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA
CENTRO DI DOCUMENTAZIONE
Entra nel sito della nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio; catalogo completo e acquisto on line

LEGGERE LE INFORMAZIONI E LE CONDIZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

IN CASO DI ANNULLAMENTO DEL VIAGGIO DA PARTE NOSTRA L'ANTICIPO VERSATO VIENE IMMEDIATAMENTE RIMBORSATO

PARTENZE IN GRUPPO PROGRAMMATE
Codice
Partenza
Ritorno
Prenotati
Offerte/Note
 
1553
08-06-2019
16-06-2019
15
  coord. EMANUELE MAURI - 3394191594
 
 
1554
22-06-2019
30-06-2019
15
  coord. CARMELO BARBASSO - 3395439526
 
8871
06-07-2019
14-07-2019
7
  coord. CHIARA CECCHERINI - 3395823076
 
1555
13-07-2019
21-07-2019
0
 
1556
20-07-2019
28-07-2019
1
 
1557
27-07-2019
04-08-2019
0
 
1558
02-08-2019
10-08-2019
0
 
1560
03-08-2019
11-08-2019
0
 
1561
09-08-2019
17-08-2019
0
 
1564
10-08-2019
18-08-2019
3
 
1565
15-08-2019
23-08-2019
3
 
1566
17-08-2019
25-08-2019
0
 
1568
24-08-2019
01-09-2019
0
PARTENZA SOLO DA E PER MILANO
1569
31-08-2019
08-09-2019
0
 
1570
06-09-2019
14-09-2019
0
 
Clicca sul mese per vedere le partenze programmate
MAG 2019
GIU 2019
LUG 2019
AGO 2019
SET 2019

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

LE QUOTE HANNO UN VALORE INDICATIVO E SARANNO CONFERMATE NEL FOGLIO NOTIZIE DI OGNI PARTENZA.
da ROMA e MILANO EUR
1.160
Supplemento Pasqua, ponti Aprile-Maggio, Estate, Natale-Capodanno EUR
100
quote basate su 9 partecipanti
Per partenze da altre città indicare la preferenza sulla scheda
Supplemento voli nazionali se necessari
LA QUOTA COMPRENDE il trasporto aereo, il quaderno di viaggio (solo se disponibile nella nuova versione), la polizza infortuni e l'assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze), il noleggio del pulmino con autista (compresa la benzina), la guida è prevista per gruppi superiori a 5 unità. Altri trasporti vanno pagati con la cassa comune.
LA QUOTA NON COMPRENDE gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE.

CASSA COMUNE
CASSA COMUNE IN CORSO DI VIAGGIO EUR
400
Importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere.Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il Decalogo, punto 5 per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune. Clicca qui
Pubblicita
ITINERARIO CONSIGLIATO E REDAZIONALE DI VIAGGIO
Nonostante di breve durata, il viaggio bello e vario, va a ricercare le specificità della Giordania insite nel nostro ideale immaginario: città romane antiche e ben conservate, paesaggi ampi e talvolta rigogliosi, il Vivo e galleggiante Mar Morto, deserti multiformi e colorati, la dimenticata e indimenticabile Petra e l’estremo nord del colorato Mar Rosso.
L’itinerario, ormai ben collaudato ed equilibrato, è sviluppato in cinque parti ideali: nella prima a nord di Amman, si visitano le antiche città romane di Umm Quais, Ajlum e Jerash, ove si ha la possibilità di apprezzare antiche rovine talvolta ben conservate; a ciò, con tempo adeguato, si possono aggiungere i cosiddetti Castelli del Nord. La seconda, cultural-balneare, permette di visitare luoghi storico-religiosi, il Monte Nebo, Madaba ed il Mar Morto, ove si galleggia e ci si infanga come bambini.
La terza, per alcuni da sola vale il viaggio, permette di visitare la riserva di Dana, i castelli di Shobak e Karak con avventurosi cunicoli esplorabili, avvicinandosi dopo avere visitato Siq Al-Barid la Piccola, fino all’incredibile Petra.
La quarta permette di attraversare il deserto, ove vi si passa una notte all’aperto, visitandone un lembo, e apprezzandone gli scorci e i colori. L’ultima ma non ultima, si può passare ad Aqaba, per bagnarsi un pò nel Mar Rosso, vedendo, se possibile, la barriera corallina.

Descrizioni più dettagliate delle località visitate sono pubblicate nel viaggio TUTTO GIORDANIA che segue.

Viaggio interamente dedicato alla Giordania da Amman al Mar Rosso. Il paese offre, oltre a un'affascinante natura, una varietà di monumenti di raro interesse storico e archeologico. Il territorio, tagliato in due dal fiume Giordano, comprende la porzione orientale della Palestina storica (Cisgiordania) e la Transgiordania (estesa a est del fiume), dove si sono alternate culture e civiltà diverse fin dalla più remota preistoria. La capitale è posta al centro di una efficiente rete stradale ed è quindi l'ideale base di partenza. In volo dall'Italia raggiungiamo Amman. Costruita su sette colline, offre al visitatore testimonianze delle civiltà che si sono susseguite: ammonita, moabita, greca, romana, bizantina, islamica. I luoghi più importanti da visitare sono: il teatro romano (II sec.d.C.), superbo edificio che si apre a conchiglia nel centro della città e ospita il Museo del Folklore e delle tradizioni popolari, Gebel al Qala'a, la cittadella costruita su un'altura dalla quale si gode un affascinante panorama cui si accede attraverso una porta bizantina. Attraverso le colline di Gilead una superstrada ci porterà a Jerash, la "Pompei dell'oriente". Cinta da mura, ha conservato l'impianto urbanistico romano (II-III sec. d.C.). Visiteremo il grande foro di forma ovale, circondato da splendide colonne ioniche; il tempio di Zeus e quello di Artemide, abbellito da quarantacinque colonne; il teatro, con una capienza di cinquemila posti e l'arco di trionfo edificato in onore di Adriano (129 d.C.). All'epoca paleocristiana e bizantina appartengono tredici chiese, di particolare interesse quelle dei Ss. Cosma e Damiano (533 d.C.) e di San Teodoro (494-496 d.C.). Nei dintorni di Jerash, visiteremo i suggestivi Castelli nel Deserto: Qasr Kharanah, Qasr Al-Amrah, Azraq. A Nord un altro importante sito, ai confini del deserto orientale, è Umm Al-Jimal. Fiorente città Nabatea, costruita in basalto nero, è stata importante nel periodo romano, nel periodo bizantino e nel periodo omayyade. Da Amman imbocchiamo verso sud la "strada dei re", divenuta oggi un'efficiente arteria che si dirige verso il Mar Rosso attraverso uno degli scenari più incantevoli del medio oriente. Quindi saliamo al Monte Nebu per contemplare lo stesso paesaggio che fu per Mosè la terra promessa e camminare sui percorsi di ronda del castello crociato di Kerak, non senza aver prima contemplato il famoso mosaico sul pavimento di Umm Ar-Rasas, nei pressi di Madaba, nella bellissima e antica chiesa romanica di San Giorgio rappresentante la terra giordana e dopo un bagno nelle sorgenti termali di Hammamat Ma'in. Potremo inserire nel nostro itinerario la visita a due riserve naturali dove è possibile effettuare brevi trekking: Wadi Dana, un cosmo di tesori naturali, e Mahmiyyat Al-Mujib: è questo uno degli scenari più spettacolari della Giordania ed offre tra le più belle escursioni di tutto il Medio Oriente. Tra Aprile e Ottobre si può fare Torrentismo: il Siq Trail, canyon agevole ma spettacolare, permette di risalire il torrente e piccole cascatelle di acqua calda e piacevole, fino ad arrivare ad una alta e rumorosa cascata ; nella profonda pozza ci si può immergere: è un tripudio di risate fragorose! In questa riserva, dopo molti anni, è stato dichiarato protetto lo stambecco nubiano: l'Ibex Trail (possibile tutto l'anno) ne permette l'avvistamento. Khirbat Feinan è un insieme di interessanti siti archeologici. Il villaggio di Dana offre tranquillità e pace. Di una bellezza incomparabile sono i costoni di arenaria che circondano la zona. A Wadi Mousa ci addentriamo nella zona archeologica di Petra, attraverso una stretta gola che in alcuni punti non supera i due metri di larghezza e si apre su uno degli scenari più affascinanti del mondo: scavati in una pietra che sfuma dal rosso al rosa, sorgono i templi e i monumenti dell'antica capitale nabatea. Abitata probabilmente dagli Edomiti fin dal XIII secolo a.C., Petra fu occupata intorno all'800 a.C. dai Nabatei, che da questo punto strategico controllavano, riscuotendo pedaggi, il traffico carovaniero tra l'Arabia e il Mediterraneo. Completamente dimenticata, la “città perduta” fu scoperta con uno stratagemma nel 1812 dal viaggiatore e arabista svizzero Jean Louis Burckhardt. Questi convertitosi all'islam con il nome di Sheik Ibrahim bin Abdullah, si fece portare dai beduini sul sito di Petra (proibita agli stranieri) con la scusa di immolare una capra sulla vicina tomba di Aronne. Nonostante sporadiche visite di viaggiatori occidentali ricadde nell'oblio, fino a quando la riscoprì nel 1836 l'archeologo americano John Lloyd Stephens (scopritore di rovine Maya), il quale ebbe a scrivere: "Trovatemi una meraviglia che la eguagli, fuori dall'oriente. Una città rossa-rosata antica quanto la metà del tempo". Stephens fu quindi antesignano della decisione dell'Unesco che nel 2007 ha inserito Petra tra le 10 meraviglie del mondo...In un'atmosfera magica si possono ammirare le abitazioni, i templi nabatei e innumerevoli monumenti romani (un arco di trionfo, un teatro, un tempio, resti di edifici sacerdotali e di mura), il Monastero (Al Deir) e le straordinarie tombe rupestri oltre a quella di El-Khazneh (il tesoro) posta all'uscita del siq e costituita da una facciata a due ordini corinzi, ornata di statue e di rilievi. Al termine della “strada dei re” si trova Aqaba (350 km da Amman, via autostrada), unico accesso giordano sul mar Rosso. Prima di raggiungerla, partiremo per un'incantevole gita nel deserto fino alla valle di Wadi Rum (75 km da Aqaba), località di sosta dei beduini dove si trova il forte che ospita il comando della polizia giordana; cercheremo di organizzare un suggestivo pernottamento nel deserto con grigliata sotto le stelle. Qui furono girati gli esterni del film Lawrence d'Arabia. Aqaba è oggi, oltre che un porto, un centro turistico balneare famoso per la bellezza e la pescosità dei fondali. Rientriamo ad Amman e se avremo ancora tempo, ottenuti i necessari permessi, partiremo per Gerusalemme, (escursione facoltativa e soggetta alle condizioni di sicurezza, in Cassa Comune), 88 km da Amman, città contesa di grande interesse dove potremo visitare: la Porta di Damasco, il Santo Sepolcro, santuario ricostruito all'inizio del XII secolo dai crociati esattamente dove si ergeva quello edificato da Costantino nel 335, la Cittadella, la Via dolorosa, il Muro del Pianto, la Moschea di Omar, nota come la Cupola della Roccia. Rientrati ad Amman, in volo torniamo in Italia.
L'Itinerario Consigliato e Redazionale Geografico è un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori che costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi avventure proposti da Viaggi nel Mondo.