ISTANBUL E CAPPADOCIA BREVE
viaggio soft dal Bosforo alla Cappadocia e alle coste dell’Egeo
 
CARATTERISTICHE DEL VIAGGIO
DURATA10 GIORNI
date e durate definitive sono indicate nella tabella Partenze Programmate
PERIODOtutto l’anno
PERNOTTAMENTIalberghetti
TRASPORTIautobus con autista
PASTIristorantini
DIFFICOLTA'facile
VISTI E VACCINAZIONI
Occorre il passaporto o la carta d'identità per l'espatrio (validi almeno 6 mesi dalla data di partenza).
INFORMAZIONII coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni.Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici.

Cristiano PERAZZO - Tel. 3345304499
Michela MASSA - Tel. 338 4850744

 

TROVA SU FACEBOOK GLI SPLENDIDI SCONOSCIUTI
CHE POTRESTI INCONTRARE IN VIAGGIO
Vuoi conoscere i tuoi compagni di viaggio o chi ha interesse
ad una eventuale partecipazione, condividere dettagli ed informazioni,
vuoi seguire notizie e approfondimenti, dialogare con i coordinatori
sui viaggi per EUROPA 135 PROGRAMMI
Chiedi l'amicizia a questo gruppo aperto EUROPA 135 PROGRAMMI: Avventure …Yes I AM
https://www.facebook.com/groups/315523448578018/
Se vuoi condividere questo viaggio con i tuoi amici clicca sull'icona Facebook a lato
CLASSIFICAZIONE, CARATTERISTICHE E DIFFICOLTA' DEL VIAGGIO Clicca sull'icona per vederne il significato
      

PAESI VISITATI Clicca sulle bandiere per accedere al sito del Ministero degli Esteri Unità di crisi - Vaggiare sicuri - con informazioni su Sicurezza e relativi consigli Clima - Meteo - Sanità - Documenti di viaggio - Visti e valuta
TURCHIA
TURCHIA

CARTE GEOGRAFICHE Clicca sul globo per visualizzare una mappa della zona
     clicca per visualizzare una mappa della zona     clicca per visualizzare una mappa della zona     clicca per visualizzare una mappa della zona

LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA Consulta la nostra libreria e scegli il tuo libro per viaggiare
    

MAIL Clicca sul logo qui sotto per inviare questa scheda viaggio ad un amico

LEGGERE LE INFORMAZIONI E LE CONDIZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

IN CASO DI ANNULLAMENTO DEL VIAGGIO DA PARTE NOSTRA L'ANTICIPO VERSATO VIENE IMMEDIATAMENTE RIMBORSATO

PARTENZE IN GRUPPO PROGRAMMATE
Codice
Partenza
Ritorno
Prenotati
Offerte/Note
 
8261
22-12-2017
31-12-2017
0
 
871
02-03-2018
11-03-2018
0
 
880
30-03-2018
08-04-2018
0
 
Clicca sul mese per vedere le partenze programmate
DIC 2017
MAR 2018

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

LE QUOTE HANNO UN VALORE INDICATIVO E SARANNO CONFERMATE NEL FOGLIO NOTIZIE DI OGNI PARTENZA.
da ROMA e da MILANO EUR
1.110
Supplemento alta stagione: Estate, Natale-Capodanno EUR
120
LA QUOTA COMPRENDE il trasporto aereo, bus con autista da Istanbul a Smirne, 4 pernottamenti in albergo con prima colazione a Istanbul, trasferimento Istanbul/Ankara in volo o treno veloce, 3 mezze pensioni in Cappadocia, 1 pernottamento con prima colazione a Izmir, 1 notte in mezza pensione a Pamukkale, il trasporto in pullman da Istanbul al mare. la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze). Gite ed escursioni  da pagare con la Cassa Comune.
LA QUOTA NON COMPRENDE Gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE

CASSA COMUNE
CASSA COMUNE IN CORSO DI VIAGGIO EUR
220
Importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere.Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il Decalogo, punto 5 per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune. Clicca qui

ITINERARIO CONSIGLIATO E REDAZIONALE DI VIAGGIO
Istanbul e la Cappadocia il tutto risolto con una formula particolarmente economica: aereo fino a Istanbul e treno, vagone letto, per la Cappadocia. Gli alberghi di media categoria sono tutti prenotati come, incredibilmente, sono anche prenotati i posti sul treno. Partiamo per Istanbul. Adagiata sulle rive del Bosforo, vecchia capitale di un impero che arrivò a minacciare l’Europa, la città ha un fascino ammaliante, anello di congiunzione tra Oriente e Occidente, fonde elementi diversi nella sua gente. Fra la sosta di andata ed eventualmente quella di ritorno dalla Cappadocia, avremo tempo sufficiente per assaporarne il fascino. Dalla Moschea Blu, diventata simbolo della città con i suoi sei minareti e con le sue ceramiche blu, all’altrettanto famosa Moschea di Solimano il Magnifico. Vero prodigio di architettura è la celebre chiesa di Santa Sofia ornata di splendidi mosaici. Poi il Topkapi, antica residenza dei sultani, famosissimo per l’esposizione delle collezioni di gioielli e porcellane cinesi, il tesoro e l’harem. Dopo aver visitato la chiesa di San Salvatore in Chora, con i suoi spettacolari e più importanti affreschi del mondo bizantino, visiteremo il quartiere musulmano di Eyup, vivendo i ritmi dei pellegrini, provenienti da tutto il mondo, che si recano alla moschea di Eyup. Da lì, in 20min saliremo a piedi, o con la nuovissima cabinovia (tutta Italiana) al Caffè Pierre Loti, che prende il nome dal famoso scrittore francese, per godere della splendida vista sul Corno d’oro. Nel pomeriggio inoltrato, una bella crociera, per un tramonto indimenticabile sul Bosforo, con le moschee illuminate, durante l'ora blu!
Partiamo da Istanbul verso la Cappadocia. Raggiungeremo Ankara in volo o treno veloce, per la visita del bellissimo museo del civiltà anatoliche e da dove, in pulmino ci dirigiamo in Cappadocia passando per il lago salato Tzu Golu o per Hattusa (luogo di insediamento degli Hittiti). Lungo la strada, visiteremo il caravanserraglio di Agzikarahan. In Cappadocia visiteremo le note Goreme, Zelve (con i loro musei all’aperto), Uchisar e Ortahisar, ma anche località trascurate dal turismo di massa come la Valle di Ihlara, la Valle delle Rose, Cavusin e Mustafapasa dove ancora si può assaporare l'autentica e antica Cappadocia, i cui siti archeologici più importanti sono stati scoperti nel 1907 dal gesuita francese Guillaume de Jerphanion, conosciuto in Turchia come 'le père archéologue'. Faremo un piacevolissimo e facile trekking nelle valli Indanonu, Meskendir e Kizilgukur (valle bianca, rossa e rosa), i suoi spettacolari camini di fata, le piccionaie più belle finemente decorate e una miriade di pinnacoli in forme e colori fantasmagorici. La natura è qui l’elemento dominante, l’uomo non è riuscito, per fortuna, ancora in questo angolo meraviglioso di mondo, a rovinare e deturpare, anzi la sua presenza nel corso dei secoli, ha contribuito a rendere il paesaggio ancor più affascinante. L’uomo ha cercato qui, nella natura, solo protezione e rifugio attuando con essa un meraviglioso legame, forse fra i più intimi e suggestivi del mondo. In tempi geologicamente recenti, questa regione fu sottoposta a varie fasi dell’intensa attività eruttiva dell’Erciyes Dagi, imponente vulcano di 3.916 m. Le ceneri e i lapilli proiettati in più riprese, si espansero largamente e ricoprirono la regione di una spessa coltre di tufi stratificati. Nella seconda metà del VII secolo, alcune comunità cristiane fuggenti dalla vicina Kayseri, sotto l’incalzare della minaccia araba, trovarono qui un sicuro rifugio; scavarono pazientemente nella tenera pietra abitazioni, stalle e chiese, quest’ultime poi preziosamente affrescate. Scavarono anche profonde città sotterranee (che visiteremo), nelle quali trovavano rifugio durante le invasioni. Nei secoli successivi, tali grotte continuarono nella loro funzione difensiva, allorché si verificarono nuove invasioni, per decine di migliaia di persone. Trasferimento in autobus dalla Cappadocia alla costa del Mar Egeo, con pernottamento a Konia per eventualmente spezzare la lunga tappa con un pernottamento a Pamukkale o Denizli. Dopo aver visitato Aphrodisias, una veloce visita a Sultanhanisar e Pamukkale con le famose sorgenti calde, poi l’antica Efeso con un parco di rovine ricchissimo, forse Pirene, Mileto e l’affascinante Smirne.
Da qui riprendiamo un aereo per rientrare in Italia.
L'Itinerario Consigliato e Redazionale Geografico è un racconto-relazione di viaggio scritto e aggiornato dai partecipanti e dai coordinatori su una esperienza di vita vissuta che contiene descrizioni di località, itinerari, ambientazioni culturali, storiche, letterarie ed ha con i viaggi pubblicati un rapporto di semplice informazione geografica e culturale e di suggerimento sull'itinerario da seguire che in ogni caso rimane soggetto alle decisioni del gruppo nello spirito dell'autogestione del viaggio. In considerazione di ciò, non è parte integrante del contratto di viaggio