COSACCHI E CAUCASO
Viaggio alla scoperta di una Russia sconosciuta al turismo, nel paese dei Cosacchi e dei Calmucchi, unica comunità buddista d’Europa e i monti del Caucaso Occidentale, patrimonio dell’UNESCO fino a Sochi sul Mar Nero. 
 
CARATTERISTICHE DEL VIAGGIO
DURATA14 GIORNI
date e durate definitive sono indicate nella tabella Partenze Programmate
PERIODOda APRILE a SETTEMBRE
PERNOTTAMENTIalberghetti, basi turistiche
TRASPORTIMinibus con autista  
PASTIal sacco e ristorantini
DIFFICOLTA'Viaggio che si effettua per la prima  volta in una regione sconosciuta al turismo 
EQUIPAGGIAMENTOUn buon paio di scarponcini per le passeggiate  
VISTI E VACCINAZIONIProvvediamo a prendere il visto per la Russia, il costo è già compreso nella quota. Inviate con la scheda di prenotazione 4 foto (è obbligatorio leggere queste istruzioni “CLICCA QUI”, in quanto l’ambasciata è molto rigida sui requisiti richiesti. In mancanza di queste caratteristiche rifiuterà ogni richiesta di visto) e il passaporto (in perfette condizioni) valido almeno 6 mesi dalla data di rientro in Italia. 
Tempi di rilascio del visto 15 giorni lavorativi; oltre tale limite sarà dovuto un supplemento da 80 a 140 euro a scalare fino a 3 giorni prima della partenza.
L'ambasciata prevede che per l'assicurazione dei partecipanti sopra i 62 anni ci sarà una maggiorazione di 15 euro, sopra i 65 anni una maggiorazione di 30 euro e sopra i 75 anni una maggiorazione di 60 euro.
INFORMAZIONII coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni.Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici.

Roberto BOTTONI - Tel. 0733290747
Vai al gruppo facebook dedicato ai Viaggi in Europa EUROPA 135 PROGRAMMI: Avventure... Yes I AM
Se vuoi condividere questo viaggio con i tuoi amici clicca sull'icona Facebook a lato
MAIL Clicca per inviare questa scheda viaggio ad un amico
CLASSIFICAZIONE, CARATTERISTICHE E DIFFICOLTA' DEL VIAGGIO Clicca sull'icona per vederne il significato
      

PAESI VISITATI Clicca sulle bandiere per accedere al sito del Ministero degli Esteri Unità di crisi - Vaggiare sicuri - con informazioni su Sicurezza e relativi consigli Clima - Meteo - Sanità - Documenti di viaggio - Visti e valuta
RUSSIAN FEDERATION
RUSSIAN FEDERATION

CARTE GEOGRAFICHE Clicca sul globo per visualizzare una mappa della zona
     clicca per visualizzare una mappa della zona     clicca per visualizzare una mappa della zona

LIBRERIA ANGOLO DELL'AVVENTURA
CENTRO DI DOCUMENTAZIONE
Entra nel sito della nostra libreria specializzata in viaggi e cultura del viaggio; catalogo completo e acquisto on line

LEGGERE LE INFORMAZIONI E LE CONDIZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

IN CASO DI ANNULLAMENTO DEL VIAGGIO DA PARTE NOSTRA L'ANTICIPO VERSATO VIENE IMMEDIATAMENTE RIMBORSATO

PARTENZE IN GRUPPO PROGRAMMATE
Codice
Partenza
Ritorno
Prenotati
Offerte/Note
 
931
29-06-2019
12-07-2019
0
 
932
20-07-2019
02-08-2019
0
 
934
10-08-2019
23-08-2019
0
 
Clicca sul mese per vedere le partenze programmate
GIU 2019
LUG 2019
AGO 2019

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

LE QUOTE HANNO UN VALORE INDICATIVO E SARANNO CONFERMATE NEL FOGLIO NOTIZIE DI OGNI PARTENZA.
da ROMA e da MILANO EUR
2.485
Supplemento Estate EUR
120
basato su 12 partecipanti
LA QUOTA COMPRENDE il trasporto aereo nella classe e con voli previsti da Roma e Milano, (supplemento qualora siano necessarie tratte nazionali in coincidenza con il volo internazionale), il quaderno di viaggio (solo se disponibile nella nuova versione), la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze), un pacchetto di servizi comprendente la guida, tutti i pernottamenti, i traporti in minibus  con autista, sistemazioni in camere doppe e triple, trattamento di camera e colazione i biglietti di ingresso a musei e monumenti. 
LA QUOTA NON COMPRENDE  i biglietti  per le funivie , le mance, i trasporti e le escursioni non indicate sotto la voce “LA QUOTA COMPRENDE”. Gli eventuali supplementi per carburante e per controlli di sicurezza applicati dai vettori aerei successivamente alla pubblicazione dei programmi e tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE

CASSA COMUNE
CASSA COMUNE IN CORSO DI VIAGGIO EUR
350
Importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere.Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il Decalogo, punto 5 per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune. Clicca qui

ITINERARIO CONSIGLIATO E REDAZIONALE DI VIAGGIO
Un nuovo viaggio denso di motivi si interesse e di sconosciute realtà nella Russia Europea Meridionale. Partiremo dal porto di Rostov, una città moderna e dinamica con importanti  università, frequentata da uomini di affari di ogni nazionalità, attiva, viva e base si partenza per la nostra visita al mondo dei Cosacchi del Don, i leggendari cavalieri che hanno scritto pagine importanti della storia della Madre Russia. Da Rostov lungo il mitico fiume Don e il Canale artificiale che lo collega al Volga proseguiremo per la vecchia Stalingrado oggi Volgograd, 
teatro della più drammatica battaglia  della  2° Guerra  Mondiale  quando l’esercito tedesco cercò invano di conquistarla con la finalità di raggiungere i ricchi giacimenti di petrolio del Caucaso.
Ma invano, l’Armata Russa si oppose con immani sacrifici e nel gennaio 1943 inizio quell’avanzata che portò  alla distruzione totale dell’esercito tedesco. Punteremo quindi verso sud per raggiungere Elista abitata dai calmucchi ultimi eredi di una stirpe mongola che ancora oggi praticano la religione Buddista Tibetana, Elista in effetti è la testimonianza  più occidentale del mondo legato al Bhudda unico centro buddista europeo…. Continueremo verso sud verso la regione montagnosa del Caucaso, poco conosciuta ma di straordinaria bellezza naturalistica,  saliremo (in funivia)  sulle cime più alte per godere paesaggi incontaminati e  sconosciuti. Quindi Sochi, città affascinante  dove concluderemo il nostro viaggio.

ITINERARIO
1.Italia - Rostov-sul-Don

Partenza dall’Italia  ed  arrivo a Rostov  trasferimento in hotel.

2. Rostov-on-Don - Visita della città. Incredibilmente  moderna con una città universitaria molto importante e una vita notturna  viva e caotica.

3. Starocherkassk - Novocherkassk 
 Escursione a Starocherkassk (Visita  al villaggio di cosacchi, e alla  proprietà di  Ataman Efremov con la visita del Palazzo Ataman, escursione nella più antica  Cattedrale  del Don).
 Proseguiamo per  Novocherkassk   con visita  alla  cattedrale e  al museo della storia dei Cosacchi.
 Rientro in serata a Rostov.

4. Rostov-sul-Don - Volgograd, km 450, 8 ore
 Traversiamo la regione del Don e del Volga  che fu teatro  di una tragica ritirata dell’esercito italiano nell’inverno del 1943 ed arriviamo Volgograd la vecchia Stalingrado dove l’esercito russo riuscì a fermare l’armata tedesca nel 1942-43  pagando un prezzo altissimo con centinaia di migliaia di morti e la totale distruzione della citta.  Da Stalingrado  iniziò l’attacco  dell’armata russa che portò alla vittoria sui tedeschi.
5. Volgograd Visitiamo la nuova citta e il Kurgan Mamaev con uno dei più alti  esempi al mondo di sculture chiamato Rodina Mat (Motherland-Madre) e il museo  della battaglia di Stalingrado. Quindi visita al  Museo di Sarepta (antica colonia  tedesca nei pressi di Volgograd).

6. Volgograd - Elista, 300 km, 5 ore
 Partenza per Elista.  Più della metà degli abitanti di questa regione sono Buddhisti Tibetani, per questo la Calmucchia viene definita come l'unica repubblica Buddhista d'Europa.  Visita al tempio buddista "Monastero Golden Buddha Chakia Muni,"  e alla  Pagoda dei 7 giorni quindi al  museo. Si continua con la visita della cosiddetta Città degli Scacchi, costruita per volontà del presidente della Repubblica della Calmucchia, appassionato di questo gioco e anche ex presidente della Federazione Internazionale degli Scacchi. Infine visita del museo nazionale della Calmucchia. Dopo la Seconda guerra mondiale Stalin costrinse all'esilio in Siberia gran parte dei Calmucchi residenti nella  Repubblica Autonoma Sovietica dei Calmucchi, e cercò di ripopolarla con russi. Risale dunque a questo periodo un'altra "ondata" di sviluppo della città, che venne ribattezzata Stepnoj  nome che mantenne fino al 1957 quando i sopravvissuti furono autorizzati al rientro.

7. Elista - Prielbruse, 500 km, 9:00
Viaggio di trasferimento attraverso la steppa russa. Raggiungiamo la regione del Caucaso dominata dalla vetta dell’Elbrus. Questa regione offre in realtà una grande varietà di paesaggi per il piacere di escursionisti, backpackers e turisti avventurosi in generale. Le montagne della Repubblica di Adighezia sono caratterizzate da una vegetazione ricca e variegata: ghiacciai, vette frastagliate, dirupi rocciosi, prati verdi subalpini che ospitano decine di specie di fiori e dense foreste di abeti e castagni. Al di là delle montagne si incontra poi il clima subtropicale del Mar Nero. Nel 1999, l’Unesco ha dichiarato i 300.000 ettari del Caucaso occidentale Patrimonio dell'Umanità, con il fine di preservare l'ambiente e la fauna selvatica per le generazioni future. La zona si meritava di ricevere tale titolo, in parte, per via delle oltre 4.000 specie di piante che crescono nella regione, e in parte perché è il luogo d’origine del bisonte caucasico, un mammifero lungo tre metri, ricoperto da una massa di pelo ispido e marrone.

8. Prielbruse. Escursione a Azaou Baskanskaya attraverso la gola. Salita a  Azaou in funicolare per una vista panoramica delle montagne del Caucaso.

9. Prielbruse. Escursione al  monte  Tcheget. Ascension di Tcheget funicolare, la contemplazione di Elbrus.

10. Prielbruse – Adygea,  390 Km, 7 ore
Partenza per Maykop la capitale della Repubblica di Adighezia e proseguimento Adygea.

11. Adygea.
 Escursione con una visita alla gola e Khadgeokhe Roufabgo con belle cascate.
 Nel pomeriggio escursione alla grotta Asichskaïa

12.  Adygea - Sochi, 350 Km, 6 ore  
Partenza per Sochi e  visita della citta. Situata ai piedi del Caucaso, dista pochi chilometri da importanti stazioni sciistiche. Anche per questo motivo la città è stata la sede dei Giochi olimpici invernali del 2014. L'estesissima municipalità conta numerosi villaggi e cittadine fra cui le più importanti sono Adler, Loo, Hosta e Krasnaja Poljana. La città di gode di un clima pressoché unico nel panorama russo: la bassa latitudine, l'azione mitigante delle acque del Mar Nero e la presenza, immediatamente a nord della città, di una catena montuosa che la ripara dalle correnti settentrionali rendono gli inverni miti  , con temperature che non pregiudicano la crescita di piante come il tè e l'uva. A causa delle frequenti infiltrazioni di aria fresca settentrionale, inoltre, le estati non manifestano quei caratteri siccitosi tipici delle estati mediterranee.
13. Sochi 
In mattinata  escursione «Glade rosso è un eccezionale resort balneare di  montagna" con la gita in teleferica.  Rientro a Sochi, pomeriggio libero  
14.  Sochi – Italia Trasferimento all'aeroporto di Sochi e partenza per l’Italia 

L'Itinerario Consigliato e Redazionale Geografico è un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori che costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi avventure proposti da Viaggi nel Mondo.