SCOPERTA DEL MOLISE
Un viaggio alla scoperta di una terra ancora poco conosciuta, dalle antiche tradizioni e lunga storia. Un susseguirsi di borghi appollaiati sulle colline, aree archeologiche e antichi castelli, riserve naturale ma anche spiagge dal mare cristallino e una cucina dai sapori autentici.
 
CARATTERISTICHE DEL VIAGGIO
DURATA13 GIORNI
date e durate definitive sono indicate nella tabella Partenze Programmate
PERIODOTutto l'anno
PERNOTTAMENTIalberghetti, agriturismi
TRASPORTIpulmino o auto a nolo, i partecipanti si alternano alla guida
PASTIristorantini, trattorie
DIFFICOLTA'facile
VISTI E VACCINAZIONInon occorrono
INFORMAZIONII coordinatori segnalati hanno effettuato il viaggio e possono dare informazioni.Rivolgetevi a loro con la cortesia che si usa tra amici.

Laura CARBONE - Tel. 3479935641
Se vuoi condividere questo viaggio con i tuoi amici clicca sull'icona Facebook a lato
MAIL Clicca per inviare questa scheda viaggio ad un amico

PAESI VISITATI Clicca sulle bandiere per accedere al sito del Ministero degli Esteri Unità di crisi - Vaggiare sicuri - con informazioni su Sicurezza e relativi consigli Clima - Meteo - Sanità - Documenti di viaggio - Visti e valuta
ITALIA
ITALIA

LEGGERE LE INFORMAZIONI E LE CONDIZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

IN CASO DI ANNULLAMENTO DEL VIAGGIO DA PARTE NOSTRA L'ANTICIPO VERSATO VIENE IMMEDIATAMENTE RIMBORSATO

PARTENZE IN GRUPPO PROGRAMMATE
Codice
Partenza
Ritorno
Prenotati
Offerte/Note
 
948
16-07-2020
28-07-2020
3
  coord. ANTONELLA PAGANELLI - 3471625104
 
949
30-07-2020
11-08-2020
0
 
952
06-08-2020
18-08-2020
1
 
953
13-08-2020
25-08-2020
0
 
954
20-08-2020
01-09-2020
0
 
955
03-09-2020
15-09-2020
0
 
956
10-09-2020
22-09-2020
0
 
959
17-09-2020
29-09-2020
0
 
Clicca sul mese per vedere le partenze programmate
LUG 2020
AGO 2020
SET 2020

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

LE QUOTE HANNO UN VALORE INDICATIVO E SARANNO CONFERMATE NEL FOGLIO NOTIZIE DI OGNI PARTENZA.
da Roma - provvisoria EUR
600
LA QUOTA COMPRENDE trasporto in minibus/auto per 13gg da Roma escluso carburante, la polizza infortuni e l’assistenza Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze).
LA QUOTA NON COMPRENDE tutto ciò che non è compreso ne LA QUOTA COMPRENDE
IN CASO DI ANNULLAMENTO DEL VIAGGIO NON SI APPLICANO PENALI, L’ANTICIPO PER LA PRENOTAZIONE E’ RIDOTTO A 100 EURO

CASSA COMUNE
CASSA COMUNE IN CORSO DI VIAGGIO EUR
700
Importo previsto di spesa in corso di viaggio per i servizi non compresi nella quota, si basa sulle esperienze dei gruppi precedenti ed è gestito dal gruppo che elegge un cassiere.Si basa sull'utilizzazione di servizi di medio livello. Consultare il Decalogo, punto 5 per una esauriente spiegazione sulla gestione della cassa Comune. Clicca qui

ITINERARIO CONSIGLIATO E REDAZIONALE DI VIAGGIO




Iniziamo il nostro viaggio in Molise, una terra ancora tutta da scoprire, da Campobasso, città che con i suoi 700 metri di altitudine rappresenta uno dei capoluoghi di regione più alti d’Italia. Andiamo a zonzo tra le vie del centro storico che conserva tracce della cinta muraria eretta nel Medioevo a protezione della città, non tralasciando i grandi portali delle case signorili che raccontano la storia delle più importanti famiglie. Dal borgo medievale una scalinata conduce al Castello Monforte che domina dalla cima del colle l’intera città e da cui nelle giornate terse lo sguardo spazia dal territorio del Matese fino alla Maiella per perdersi nelle acque del Mar Adriatico.

http://www.viaggiavventurenelmondo.it/immagini/scopertaMolise1.jpg http://www.viaggiavventurenelmondo.it/immagini/scopertaMolise1.jpg

Da Campobasso il tour prosegue con la visita di uno straordinario luogo di biodiversità, la Riserva Regionale Naturale di Guardaregia - Campochiaro, un ambiente montano che presenta straordinari fenomeni carsici, come il canyon del torrente Quirino, la cascata di San Nicola (salto totale di 100 m.), le grotte di Pozzo della Neve (profondità - 1048 m.) e Cul di Bove (profondità - 913 m.), tra i più profondi abissi d'Europa. A metà strada tra Isernia e Campobasso sorge un altro gioiello del Molise, il Borgo di Frosolone, immerso in un agreste paesaggio collinare circondato da prati e pascoli. Durante tutto l'anno si svolgono feste e manifestazioni legate al costume e alla storia del paese, che coinvolgono i cittadini e che tengono vive le
tradizioni locali e le produzioni tipiche, come quella deiferri taglienti”, cioè coltelli e forbici, e quella dei latticini, prodotti con il latte delle mucche che pascolano negli alpeggi. Da qui ci spostiamo a Castelpetroso, nei Monti del Sannio, la prima località molisana toccata dal percorso dei “tratturi”, antichissimi sentieri d'erba battuta, costruiti per permettere gli spostamenti stagionali del bestiame, alcuni risalenti all'epoca pre-romana, altri ad un paio di secoli fa. I tratturi coprono praticamente tutto il territorio regionale ed offrono itinerari unici. Castelpetroso, ottimo punto di partenza per un viaggio indietro nel tempo alla scoperta di tradizioni dal sapore antico, è posto lungo un percorso punteggiato da importanti siti archeologici, artistici e religiosi, dove è possibile incontrare qualche nostalgico pastore che conduce il proprio gregge, ritrovando ritmi, suoni, tradizioni di un'altra epoca. Ma oggi, però, il vero simbolo di Castelpetroso è il Santuario di Maria Santissima Addolorata, meta di pellegrinaggio da ogni angolo d’Italia e costruito sul luogo dell’apparizione della Vergine a due contadinelle.

http://www.viaggiavventurenelmondo.it/immagini/scopertaMolise1.jpg http://www.viaggiavventurenelmondo.it/immagini/scopertaMolise1.jpg

Lasciato questo maestoso santuario dall’aspetto di un castello fiabesco nel bosco, eccoci giunti a Isernia, l’antica capitale dei popoli di origini sannitiche e oggi il secondo capoluogo provinciale molisano. La città, nonostante fu distrutta dai barbari prima e dai bombardamenti della Seconda guerra mondiale poi, ha mantenuto la sua antica bellezza. Tra le cose più interessanti da visitare nel suo centro storico, troviamo la  Fontana Fraterna, simbolo della città, realizzata tra il Duecento e il Trecento in onore a uno dei suoi cittadini più illustri, Papa Celestino V. Visitiamo poi la cattedrale che custodisce una bella icona in stile bizantino, conosciuta come La Madonna della luce. Dopo tanto scarpinare, è d’obbligo una sosta in una tipica trattoria per assaporate una cucina robusta e ricca, fatta di sapori autentici, tra cui il caciocavallo, che in Molise è una vera e propria istituzione e viene cucinato in diversi gustosissimi modi. Un viaggio in Molise è ideale per chi ama immergersi nella natura, infatti la Riserva della Biosfera Collemeluccio - Montedimezzo, con la sua ampia rete di sentieri dove fare trekking o da percorrere in mountain bike e a piedi con visite guidate, rappresenta una full immersion in aree verdi poco battute dal turismo di massa. La riserva è caratterizzata da una ricca vegetazione tra cui faggi, querce, aceri montani, ciliegi, peri e meli selvatici e tante altre specie importanti per l'alimentazione della fauna selvatica che comprende cinghiali, volpi, lupi grigi, gatti selvatici e uccelli come il falco pecchiaiolo. La riserva naturalistica è costituita da due ampie foreste site  in una zona montuosa che può arrivare fino a 1200 metri di altitudine, tra fitti boschi, pianure e sorgenti d’acqua, dove sono incastonati piccoli villaggi dediti all’agricoltura, all’allevamento e all’artigianato tradizionale. Diverse escursioni dalla lunghezza e difficoltà variabile sono organizzate dai centri visitatori.  Ma il Molise custodisce anche importanti siti archeologici, testimonianza della presenza delle antiche province romane. Numerosi sono gli anfiteatri, il più spettacolare è probabilmente il teatro sannitico di Pietrabbondante, punta di diamante delle aree archeologiche molisane e tra i reperti meglio conservatesi della storia sannita. I resti delle fortificazioni sannitiche sulle pendici del monte Saraceno, oltre all’anfiteatro e alle necropoli, sono una forte testimonianza della civiltà sannita, che a Pietrabbondante era presente già dal V secolo a.C. Concludiamo il nostro viaggio in questa affascinante regione con qualche giorno di relax al mare. Sebbene non rientri fra le mete turistiche più conosciute e gettonate, la costa molisana merita di essere visitata per scoprire la bellezza delle sue spiagge e del suo mare cristallino. Conosciuta anche come Costa Verde per la lussureggiante e selvaggia vegetazione che si alterna ai litorali sabbiosi, la costa del Molise si estende per circa 40 km dalla foce fiume Trigno al confine con l'Abruzzo fino a quella del torrente Saccione nella vicina Puglia. La costa è interrotta da un promontorio dove domina il paesaggio il suggestivo antico borgo di Termoli, con le alte mura che sembrano cadere a picco nel mare.



 
L'Itinerario Consigliato e Redazionale Geografico è un racconto-relazione di una precedente esperienza di viaggio scritta e aggiornata dai partecipanti e dai coordinatori che costituisce lo schema del programma di viaggio suscettibile di modifiche sulla base delle decisioni dei gruppi nello spirito dell'autogestione del viaggio, caratteristica della formula dei viaggi avventure proposti da Viaggi nel Mondo.