LE GUIDE VITRUALI ALTERNATIVE D'ITALIA ... BIELLA E PROVINCIA di Simona GARIBALDI
2007-05-28 09:36:17
Consigli ,Suggerimenti,Segnalazioni di Soci ed amici sui segreti piacevoli delle nostre citta', in una esposizione provvisoria in attesa di una grafica piu' efficace .n
 
Invio di seguito la guida virtuale di Biella e provincia, lasciando anche dei link interessanti, da implementare nella versione via web.
Appassionatamente,
Simona Garibaldi

GUIDA PROVINCIA DI BIELLA

STORIA
http://it.wikipedia.org/wiki/Biella_(BI)

DESCRIZIONE GEOGRAFICA PROVINCIA DI BIELLA
La provincia di Biella si estende su un territorio di 910,4 kmq situato nella zona nord-orientale del Piemonte, regione dell'Italia nord-occidentale. La provincia divisa in 83 comuni e registra una popolazione di 189.931 abitanti (dati del 1997). Biella, città capoluogo conta 47.113 abitanti; l'andamento altimetrico va dai 171 ai 2556 m.s.l.m. (Biella centro: 421 m/s.l.m. - Biella Piazzo: 475 m/s.l.m.).
Coordinate: Latitudine 45°33'38"88 N – Longitudine 08°3'3"96 E
Biella (46,68 kmq) dista: 30 km da Ivrea, 75 km da Torino, 100 km da Milano, 170 km da Genova; si va da un minimo di 30 minuti per Ivrea ad un massimo di 90 per Genova; il confine francese, e cos¡ quello svizzero sono raggiungibili in circa due ore.

CLIMA
L'osservatorio meteorologico di Oropa inizia nel 1874 per opera del padre barnabita di Napoli, Francesco Denza, (1834-1894) illustre scienziato e fondatore anche del regio osservatorio C. Alberto di Moncalieri e della rete di oltre 300 osservatori nel regno d'Italia. Attualmente l'osservatorio fa parte della rete meteo regionale del Piemonte e della rete sismica sia regionale che nazionale
http://www.osservatoriodioropa.it/meteoropa/meteoropa.htm

PERSONAGGI FAMOSI
Fra Dolcino eretico trecentesco (citato anche nel canto XVIII dell’Inferno di Dante – Divina Commedia)
Sella Quintino - Si meritò un monumento nella più grande piazza; e dai biellesi se lo meritò tutto, per le sue riforme liberiste (anche se impopolari nel resto d'Italia) e per essere stato su vari fronti il primo a intuire la vigorosa azione economica per tentare di riacciuffare il resto d' Europa che stava decollando con il liberismo, l'industria, la finanza, l'istruzione, le aperture ai mercati mondiali
Pietro Micca (Sagliano, Biella, 6 marzo 1677 - Torino 30 agosto 1706): è il minatore che nel 1706 diventò l'eroe di Torino; reclutato dai Savoia durante la guerra di successione spagnola, sacrificò la propriavita per bloccare l'invasione dei francesi
Lamarmora Alfonso (Torino, 17 novembre 1804 - Firenze, 5 gennaio 1878) fu un generale e uomo politico dell'Italia risorgimentale.
Alberto Gilardino (Biella, 5 luglio 1982) calciatore
Vittorio Pozzo (Torino, 2 marzo 1886 - Ponderano, BI, 21 dicembre 1968) è stato allenatore della nazionale italiana di calcio negli anni Trenta e Quaranta del secolo scorso
Elvo Tempia: fondatore del “FONDO EDO TEMPIA”, un’ONLUS per la lotta contro i tumori, associazione volontaria biellese, privata, autonoma, indipendente, apolitica.
Giovanni Vialardi (Salussola 1804). Appena ventenne viene ammesso al servizio di cucina in casa del principe Carlo Alberto, re nel 1831. In pochi anni egli percorrerà una rapida carriera fino ad essere promosso, nel 1848, aiutante capo cuoco e pasticcere.

I PRINCIPALI LUOGHI DI INTERESSE
MONUMENTI
Duomo - Iniziato il 3 marzo 1402 da mastro Giovanni Bori. Il tempio è dedicato a S. Maria Maggiore e S. Stefano. E' di stile gotico a tre navate divise da pilastri a base cruciforme. Con archi ogivali, volte a vela cordonate e cupola ottogonale.
Il Battistero- E' una delle più caratteristiche costruzioni dell'arte romanico-lombarda. Fu eretto nella seconda metà del sec. X sui resti di un sepolcreto romano. L'edificio, a pianta quadrata, ha la parte inferiore costituita da quattro absidiole semicircolari tripartite da costoloni aggettanti coronate ognuna da dodici nichìcchiette che creano un movimento chiaroscurale di grande effetto. La parte superiore è formata da un tiburio ottogonale, anche questo coronato da nicchie cieche e sormontato da una piccola lanterna quadrata aperta ai quattro lati da bifore e sormontata da una crocetta in ferro del sec. XII rinvenuta durante i restauri del 1913. La muratura è in gran parte eseguita con materiale romano di recupero.
Campanile - A sinistra del Battistero sorgeva il vecchio S. Stefano, eretto nel V secolo, demolito nel 1872; ora non resta che il bellissimo campanile romanico a otto piani, dei quali sei adorni di doppie bifore e due di monofore, sormontato da una snella piramide ottogonale e da quattro pinnacoli in cotto.
Chiesa della SS. Trinità - dietro il Duomo s'innalza la Chiesa della SS. Trinità che ha la facciata verso Via Italia: fu costruita nel 1626.
Chiesa di S. Sebastiano - Innalzata per volere del biellese Sebastiano Ferrero, Generale delle Finanze di Lodovico il Moro, e dei figli, i Cardinali Giovanni Stefano, Bonifacio, e Agostino Vescovo di Vercelli. La posa della prima pietra avvenne nell'anno 1500 e fu compiuta da Gio. Stefano Ferrero il futuro Cardinale di Bologna: gettò uno scudo d'oro sulla prima pietra e lo riprese per donarlo ad Eusebio il magistero fabbricatore. Venne restaurata nel 1866-67. La primitiva facciata, meravigliosa nella sua semplicità, adorna di cotti, di pinnacoli e di ventarole con le armi dei Ferrero, fu sostituita nel 1885 con l'attuale, di gusto assai discutibile, ideata dal geometra Andrea Bona di Vercelli. Nel transetto destro vi sono le tombe dei La Marmora; tra queste hanno scelto il loro eterno riposo il generale Alfonso La Marmora ed Alessandro, il fondatore dei Bersaglieri. Il busto del Generale Alberto La Marmora è di Vincenzo Vela. Le statue sulla porta d'ingresso alle tombe, raffiguranti la Fede, la Speranza e la Carità sono del Tabacchi. Nella Cappella terminale della navata destra vi è la tavola dell'Assunta, capolavoro di Bernardino Lanino (1543).
Chiesa di S. Filippo- Eretta nel 1789 su disegno dell'architetto Carlo Ceroni, che evidentemente si ispirò a quella di S. Filippo di Torino, ideata dal Juvarra. Ne fu posta la prima pietra il 21 marzo 1789. Nel 1800 era compiuta , ma non venne consacrata che nel 1827 ai 25 di mag
Chiesa Parrocchiale di S. Cassiano - Eretta nel secolo Xii° e più volte rimaneggiata e rifatta. Merita menzione per la bella edicola dell'altar maggiore, opera di intagliatori biellesi del principio del "700".
Chiesa di S. Francesco d'Assisi (Ospedale) - Eretta negli anni 1942-1957 per munificenza dell'industriale conte Ettore Barberis. E' di stile romanico modernizzato, l'interno a tre navate è adorno di opere di artisti contemporanei.
La casa della Sindone - E' una caratteristica costruzione del secolo XV°. Sul portone d'ingresso vi è dipinta ad affresco la SS. Sindone sostenuta dai SS. Filippo Neri.
Porta della Torrazza - Non è più la medioevale porta fortificata. L'attuale arco fu eretto dal Comune di Biella nel settembre 1780 per ricordare le quattro visite fatte dai Reali di Casa Savoia, ultima delle quali fu quella di Vittorio Amedeo III° e della consorte, Maria Atonia Ferdinanda di Spagna, con la figlia principessa Carolina Antonia Maria. Al sommo della porta, ai lati dello stemma Sabaudo vi è la seguente iscrizione : "Victorii Amedei III° Sardiniae Regis"
Palazzo Scaglia - Cinquecentesca dimora di questa grande famiglia. Il palazzo conserva dal lato nord una fascia in cotto e disegni a chiaro scuro su fondo azzurro.
Palazzo della Cisterna - Eretto verso la fine del '500, ove sorgevano case dei loro avi, dai fratelli Dal Pozzo, Carlo Antonio, arcivescovo di Pisa, Fabrizio, Conte di Ponderano, Lodovico e Giacomo. Nel 1821 il palazzo fu spogliato dei mobili, degli arazzi e dei quadri in seguito alla condanna toccata al principe Emanuele Dal Pozzo della Cisterna compromesso nei moti insurrezionali.
La Porta d'Andorno - Eretta nella prima metà del '300, quando la città venne fortificata dal Vescovo Lombardo della Torre, era munita di potenti opere difensive e di saracinesche scorrevoli. Nella Parte verso il Piazzo vi erano dipinte l'arma degli Scaglia e la S. Sindone.
Palazzo Ferrero Della Marmora - E' la storica dimora di questa grande famiglia che diede alla Patria
uomini insigni nella religione, nella politica e nelle armi.
La Fontana del Mosè, opera di Giuseppe Bottinelli, venne collocata nella piazza di fronte al Duomo nel 1885
Il bel Museo delle Truppe Alpine Balocco è un'importante memoria storica del forte legame della gente del posto con la montagna e con il corpo delle penne nere.
Biella Piazzo: fondata dal vescovo Uguccione nel XII secolo e sede per un certo periodo del potere, conserva alcuni monumenti medievali: la chiesa tardoromanica di San Giacomo con il suo campanile del 1300 e, a fianco, il palazzo Gromo di Ternengo.Il luogo più caratteristico di Biella Piazzo è la Piazza Cisterna, circondata da edifici medioevali con portici e finestre decorati e sulla quale si affaccia il Palazzo Cisterna (XV-XVI secolo).
Chiesa di San Giacomo - Di stile gotico, edificata agli inizi del sec. XIII° e più volte rimaneggiata. L'interno è a croce latina a tre navate divise da robusti pilastri cruciformi, con archi a tutto sesto e cupola ottogonale. Gli stalli del coro sono opera di artigiani biellesi del sec. XVII°; alla parete sinistra trittico di Daniele De Bosis, (1497) rappresentante la Vergine in trono col Bambino Gesù e i SS. Giacomo e Gottardo ed il donatore Giacomo Dal Pozzo rettore della Città di Biella. Nella navata sinistra, altra pregevole tavola, laMadonna tra due Santi.
La Funicolare: Posta dove un tempo sorgeva il convento degli Antoniani, la Funicolare venne costruita nel 1885, su progetto dell’ingegner Vaccarino, ed era azionata da forze idrauliche.
In seguito, venne adattata per funzionare elettricamente.
Poggia su ventotto pilastri, il più alto dei quali misura nove metri e collega il centro di Biella con l’antica Biella Piazzo
Il monumento al generale Alfonso La Marmora (statista e Primo Ministro), le cui spoglie sono tumulate nella basilica di San Sebastiano, fu inaugurato nel 1886.
Chiostro di San Sebastiano: Con il trasferimento della Congregazione dei Lateranensi a Biella, nel 1498, venne ordinata la costruzione del complesso conventuale di San Sebastiano. Committente dell'opera fu Sebastiano Ferrero, generale delle finanze della Corte dei Savoia, il cui fratello Bartolomeo apparteneva all'ordine. La costruzione venne operativamente iniziata nel 1500 e proseguì fino al 1540. Ancora alla fine dell'800 la facciata del convento era incompleta, per cui fu indetto un corcorso per la realizzazione degli ultimi lavori, che terminarono nel 1887. L'impianto del tempio è a tre navate: quella centrale presenta una volta a botte, sorretta da esili colonne, mentre quelle laterali hanno quattro campate con volta a crociera e su di esse si aprono altrettante cappelle ai lati. A nord-ovest della chiesa si trova il chiostro dell'antico convento, che presenta un portico poggiante su arcate La decorazione ad affresco dell'interno della chiesa è di notevole interesse artistico. E' infatti realizzata secondo il motivo della grottesca, tipico stilema rinascimentale, che venne in auge dopo la riscoperta della Domus Aurea di Nerone ai Fori Imperiali di Roma, e che presenta intarsi di foglie, figure umane stilizzate, secondo dettami codificati ed iconograficamente molto riconoscibili. Nella decorazione della volta della navata centrale si distinguono fasce perpendicolari ed al centro della raffigurazione, tre medaglioni e la figura del Santo dedicatario. La volta delle navate laterali invece, reca immagini di gusto erudito classico: filosofi romani e dell'antichità, episodi mitologici o bucolici, figure di condottieri militari romani e greci, iscrizioni a scopo didattico e moralistico. Il tutto è racchiuso in medaglioni, quindi il tema di parte della volta centrale si allarga alle navate laterali. Una delle capelle della navata destra reca il pregevole Polittico dell'Assunta di Bernardino Lanino del 1543. L'unica cappella interamente affrescata si trova nella navata sinistra e presenta sulle pareti la Crocifissione e nella lunetta la Pietà. Gli affreschi risalgono al secolo XVI e sono probabilmente opera di un maestro della scuola lombarda, sotto commissione di Filiberto Ferrero Fieschi, signore del feudo in cui si trovava il monastero di San Gerolamo, che vediamo come sfondo della Crocifissione. Il coro in legno intagliato risalente al 1545, è opera di Gerolamo de Mellis e presenta il singolarissimo motivo decorativo realizzato attraverso l'inserzione di placche di bronzo e di ceramica di Limoges del XIII secolo. Infine, degno si nota è il pentittico cinquecentesco di Defendenti Ferrari, con al centro Maria, Gesù Bambino e i Santi.
Programma film nel chiostro http://www.mymovies.it/cinema/biella/7149/
Chiesa di San Cassiano: del secolo XII e più volte rimaneggiata
Il Parco Burcina è un giardino storico sito nel territorio dei comuni di Biella e di Pollone, sull’omonimo “Brik Burcina”. Ha una superficie complessiva di 57 ettari e l’escursione altimetrica va da 570 a 830 m s.l.m. Le origini del parco risalgono alla metà del 1800 quando Giovanni Piacenza (1811-1883) iniziò ad acquistare vari terreni per piantarli con sequoie (al lago), cedri dell’Atlante (a monte della sede), pini strobus e altro. Nel 1980, con legge regionale n° 29, è stata istituita la Riserva Naturale Speciale del Parco Burcina “Felice Piacenza”. La Regione Piemonte pone grande attenzione al parco e si è investito in nuovi piantamenti, un meleto, un bar ristorante, la regimazione delle acque meteoriche, ecc…
http://www.parcoburcina.piemonte.it/Varie/Corrado/news.html
Calendario fioriture: http://www.parcoburcina.piemonte.it/index01.html
Il Santuario di Oropa sorge a 1200 m di altitudine ed è il più importante Santuario mariano delle Alpi
Nella Basilica Antica si venera la Madonna Nera, per tradizione portata e nascosta da S. Eusebio ad Oropa. Alla sua costruzione vi contribuirono prestigiosi architetti come Filippo Juvarra, Guarino Guarini, Pietro Beltramo ed altri. Il complesso è articolato su tre piazzali a terrazza ed è imperniato su due grandi luoghi di culto: la Basilica Antica, realizzata all'inizio del XVII secolo, e la Chiesa Nuova, inaugurata nel 1960. Completano la struttura monumentali edifici, chiostri e la solenne scalinata che conduce alla Porta Regia http://www.santuariodioropa.it/, http://www.satapweb.it/inside.php?ctype=4&x=62

IN PROVINCIA…
MAGNANO
Le origini della Chiesa di San Secondo risalgono alla prima metà del sec. XI e se ne ipotizza una fondazione benedettina. La costruzione della Chiesa di S. Marta ne sminuì l'importanza al punto che nel 1606 se ne autorizzò la demolizione e il riutilizzo dei materiali per la costruzione della nuova Chiesa. Ma, in seguito all'opposizione dei magnanesi, l'edificio venne invece restaurato secondo il gusto e la cultura del sec. XVII. Nel 1968/70 viene riportata al primitivo assetto romanico e diventa un esempio tipico di architettura medioevale. Nell'interno a tre navate sono conservati alcuni resti degli antichi affreschi. Il campanile è uno dei più significativi esempi di arte romanica.
Ricetto venne edificato nell'anno 1204, come altri borghi franchi di epoca analoga, costruiti per difendere i confini occidentali dal Canavese. Particolarità del Ricetto di Magnano è quella di essere uno dei pochi costruito in collina. Purtroppo della costruzione originale rimane ben poco, fatta eccezione dell'imponente torre-porta posta a difesa dell'unico accesso. All'interno è possibile ancora vedere alcune cellule, destinate quasi sicuramente alla conservazione delle derrate alimentari e dei beni degli abitanti del borgo. Di particolare interesse sono due splendidi portali in laterizio, con fregi ornamentali. Altro elemento importante è la cosiddetta "Casa della Comunità", più grande degli altri edifici, munita di uno spazioso porticato retto da grosse colonne cilindriche.
La Chiesa di Santa Marta, adiacente al Ricetto, era anticamente dedicata ai Santi Secondo e Biagio fu costruita nel Cinquecento e per un certo periodo officiò come Parrocchiale della Comunità di Magnano. Cappella dell'omonima Confraternita presenta oggi caratteri barocchi dovuti a una ricostruzione settecentesca. Per il pregevole monumento a navata unica è in corso un progetto di consolidamento e restauro.
CANDELO
Il Ricetto di Candelo è stato realizzato (XIII-XIV sec.) dalla comunità contadina locale su un fondo di proprietà dei nobili Vialardi di Villanova e poi riscattato dai Candelesi. Serviva a proteggere i prodotti della terra quali le granaglie ed il vino

SORDEVOLO
Chiesetta parrocchiale di Sant’Ambrogio del seicento, e la barocca chiesetta di Santa Marta con affreschi e sculture del XVII e XVIII secolo.
Da quasi due secoli in uno scenario naturale di colli, boschi e monti, ogni cinque anni, a partire dall’inizio dell’ottocento, si rinnova l’evento della Passione, in forma di antico teatro popolare, che vede la partecipazione attiva e concreta dell’intera comunità dei Sordevolesi. (prossima edizione giugno – settembre 2010) http://www.passionedicristo.org/home.php


Le montagne biellesi
Alle spalle di Biella si trovano rilievi che arrivano sino ai 2.350 m del Monte Mucrone o i ai 2.500 m del Monte Bo
Al nord l'alta Valle Sessera presenta la più ampia estensione di aree naturali e seminaturali di tutta la provincia con grandi varietà botaniche e faunistiche. Ad ovest, l'arco montano vede nelle cime del Bo, nella punta Tre Vescovi, nel colle della Vecchia, nelle cime dei monti Mars, Camino, Mucrone e Mombarone mete molto utilizzate nelle escursioni. Molto diverso il panorama a sud del Mucrone dove l'alta valle dell'Elvo si caratterizza per gli estesi pascoli ed il permanere di un’economia zootecnica
La Valsesia, considerata da molti la “più verde d’Italia”, è la valle del Monte Rosa. Da Varallo ad Alagna, una lunga serie di quinte e costoni boscosi conducono al Monte Rosa, la seconda montagna più alta d'Europa dopo il Monte Bianco. Il massiccio del Monte Rosa domina maestoso l'intera vallata, chiudendola a nord. Dai suoi ghiacciai nasce il fiume Sesia che insieme ai suoi affluenti è conosciuto in tutto il mondo dagli appassionati degli sport su fiume; infatti sono oltre un centinaio i chilometri d'acqua che si possono discendere, con gradi di difficoltà diversi

Natura e parchi
Il Parco Naturale Alta Valsesia, istituito nel 1979 e ampliato nel 1985, comprende i territori dei Comuni di Alagna, Rima, Rimasco, Carcoforo, Fobello e Rimella ed è considerato il parco più alto d'Europa, in quanto comprende alcune vette che superano i 4000 metri. Nell'area del parco sono osservabili stambecchi, camosci, marmotte, aquile reali, mentre la flora è rappresentata da tutte le specie tipiche dell'arco alpino.
Parco Naturale del Monte Fenera
Il Parco Naturale del Monte Fenera è stato istituito nel 1987 e occupa una superficie di 3365 ettari, poco a sud di Borgosesia. Il Monte Fenera - che domina l'entrata della Valsesia e della Valsessera - è famoso per le sue grotte, presso le quali si rileva la presenza di insediamenti umani preistorici. I reperti relativi a questi insediamenti sono conservati presso il Museo Paleontologico di Borgosesia.
La comunità Walzer
Circa otto secoli fa si è stanziata pacificamente, ai piedi del Monte Rosa, una piccola comunità di origine germanica proveniente dall'Alto Vallese e dedita principalmente all'agricoltura e alla pastorizia, i Walser, che oggi risiedono - in numero di poche migliaia - principalmente nelle località di Gressoney, di Alagna, di Rimella e di Macugnaga. Pur integrati nel contesto locale e nazionale, i Walser rimasti nell'Alta Valle hanno cercato di mantenere quanto più possibile nel tempo lingua (un antico idioma tedesco), costumi, tradizioni. Si tratta di una minoranza che tende sempre più a ridursi numericamente e che in breve tempo rischia di essere del tutto assorbita e confusa nel tessuto ormai multietnico nazionale. L’aspetto che più colpisce il visitatore è lo stile e la disposizione delle antiche case di questa comunità. Si tratta di costruzioni in pietra e in legno che hanno in gran parte retto all’usura del tempo del tempo, mantenendo un fascino tutto particolare

EVENTI
Sito che riporta gli eventi del biellese mese per mese: http://www.atl.biella.it/eventi/calendario/
Passione di Cristo: prossima edizione 2010 http://www.passionedicristo.org/home.php
Biella pallacanestro: http://www.pallacanestrobiella.it/

MUSEI
Sito che riporta alcuni dei musei presenti sul territorio: http://www.piemonte-emozioni.it/cgi-bin/musei/cerca_museo.cgi?provincia=096, http://www.atl.biella.it/eventi/calendario/

ECOMUSEI
Gli Ecomusei raccolgono, conservano e valorizzano la nostra eredità. Quello che ci identifica come abitanti di un luogo e ci lega come persone. La natura e gli oggetti dell'uomo, la cultura vissuta e le tradizioni.

Ecomuseo del Biellese c/o Provincia di Biella, via Quintino Sella, 12 - 13900 Biella Tel: 015 8480 724 – 734 Fax015 8480740 E-mail: cultura@provincia.biella.it WEB: http://www.ecomuseodelbiellese.it

Ecomuseo della Valsesia c/o Comunità Montana Valsesia, c.so Roma, 35 - 13019 Varallo Sesia (VC) Tel: 0163 51555 - 53800 Fax: 0163 52405 E-mail: cm.valsesia@arpanet.it
All'origine del progetto dell'Ecomuseo della Valsesia c'è Arialdo Daverio, appassionato della cultura delle genti delle Alpi, che negli anni '50 si dedicò a un censimento descrittivo e fotografico dell'archittettura Walser. Oggi il progetto prevede un sistema che metta in relazione i diversi luoghi che costituiscono i nodi tematici rappresentativi della vita walser: abitazioni, mulini e segherie, forni e alpeggi. Se l'Alta Valsesia è permeata dalla cultura walser, la Bassa Valsesia trova invece la sua specificità nei segni lasciati sul territorio dalla cultura contadina, tra tutti, in particolare, un tipo di architettura che si distingue per il tetto in paglia: i 'taragn', presente soprattutto nel Parco del Monte Fenera.
Oltre ai taragn, il progetto prevede di valorizzare altri aspetti delle attività locali
L'Alta Valle si avvale dei centri di ricerca della Fondazione Monti e del Museo degli Usi e Costumi delle Genti del Trentino.

Ecomuseo delle Terre d'Acqua
L'Ecomuseo delle Terre d'Acqua nasce con l’obiettivo di dotare il costituendo "Distretto agro-industriale del riso" di uno strumento scientifico e culturale, nella prospettiva a lungo termine di riqualificare e valorizzare la produzione risicola di tutta l'area vercellese. Il territorio compreso tra i fiumi Sesia, Po e Dora Baltea rappresenta la principale area di produzione risicola europea, un'area dal paesaggio unico e che è frutto di trasformazioni ingegnose e pianificate, inizialmente attribuibili alle opere di bonifica apportate attorno all'anno mille dai monaci Cistercensi.
c/o Provincia di Vercelli, via S. Cristoforo, 3 - 13100 Vercelli Tel: 0161 590282 Fax: 0161 501571 E-mail: deidda@provincia.vercelli.it

EVENTI SPORTIVI
Il link aggiornato per ogni evento sportivo nella provincia: http://www.piemonte-emozioni.it/cgi-bin/musei/cerca_museo.cgi?provincia=096

GEMELLATA CON
Arequipa - Perù
Kiryu - Giappone
Tourcoing - Francia
Weihai - Cina


TEATRO
Teatro di Cossato Cossato - http://www.torinospettacoli.com/
Teatro Odeon Biella - Via Mazzini, 20 Tel. 01522772 / 0158493521 Fax 01533412
Teatro Sociale Biella - Piazza Martiri della Liberta', 2 Tel. 01521064
Teatro Villani Biella
Teatro dello Zircone Via Losana 13/D - 13900 Biella Tel. 015.21390 - http://www.teatrozircone.com/

SPORT
RIFUGI ALPINI – ESCURSIONISMO – ALPINISMO
BAITA PUNTO DI APPOGGIO "BAGNERI"
Dov'è: a Bagneri, nella Valle Elvo, raggiungibile in auto da Biella-Muzzano
Quota: 920m
Telefono: 0152562507

RIFUGIO "ALFREDO RIVETTI" alla Mologna Grande
Dov'è: Alta Valle Cervo (Biellese).
Accessi: da Piedicavallo (Biella) in 2h30; da Niel di Gaby (Aosta) per il Colle della Mologna Grande in 2h30
Quota: 2150m
Apertura 2006: dal 3 giugno a settembre (continuata)
Telefono rifugio: 0152476141
Telefono gestore: 015748282 - Alessandro Zoia

RIFUGIO "DELFO e AGOSTINO CODA" ai Carisey
Dov'è: Alta Valle Elvo (Biellese).
Accessi: dal Lago del Mucrone (Biella) in 2h; da Sordevolo località Prera (Biella) in 4h; dal Ponte Elvo sul Tracciolino raggiungibile da Oropa (Biella) in 3h; da Santa Margherita di Lillianes (Aosta, Valle Gressoney) in 2h45; da Plan Coumarial di Fontainemore (Aosta, Valle Gressoney) in 2h20.
Quota: 2280m
Categoria: D
Apertura 2006: dal 2 giugno al 9 luglio e dal 9 settembre all'8 ottobre nei fine settimana, continuata dal 12 luglio al 3 settembre
Telefono rifugio: 0152562405
Telefono gestore: 015590905 - Sandra Rossigni

RIFUGIO "VITTORIO SELLA" al Lauson (Valle d'Aosta)
Dov'è: situato in un vasto pianoro erboso del vallone del Lauson (Aosta, Valle di Cogne)
Accessi: da Valnontey (Aosta) in 2h30
Quota: 2584m
Categoria: D
Apertura 2006: da Pasqua a settembre (continuata)
Telefono rifugio / Hut telephone: 0161574310
Telefono gestore / Manager telephone: 0165 551658 - Adelina Mapelli

RIFUGIO "QUINTINO SELLA" al Felik (Valle d'Aosta)
Dov'è: si trova sullo spartiacque fra le Valli di Ayas e di Gressoney (Aosta), al margine del ghiacciaio del Felik
Accessi: da Stafal 1825m (Aosta , Valle di Gressoney) in 5h30; dal Colle Bettaforca 2730m (Aosta, Valle di Gressoney), raggiungibile con funivia e seggiovia, in 3h; da Saint-Jacques 1689m (Aosta, Valle di Ayas) per il Vallone di Verra in 6h.
Traversate: al Rifugio Mezzalama 3004m per il Colle Perazzi, in 2h30 PD+; alla Monte Rosa Hutte 2795m (Svizzera) per il Colle Felik, 5h PD+/AD-; al Rifugio Ghifetti 3611m per il Naso del Lyskamm, 4-5h PD-; al Rifugio Gnifetti 3611m effettuando la Traversata dei Lyskamm, 7h30-9h, AD.
Quota: 3585m
Categoria: E
Apertura 2006: dal 21 giugno a settembre (continuata)
Telefono rifugio / Hut telephone: 0125366113
eMail: felik@tiscali.it
Telefono gestore / Manager telephone: 0125 307263 - Alfredo Favre e 0125 307784 - Adriano Favre

Rifugio Hotel "Savoia"
Lago Mucrone mt. 1960
Apertura annuale
30 posti letto
Tel. 339 8372606
320 2737810

• Rifugio "Rosazza"
Lago Mucrone mt. 1960
Apertura stagionale da maggio a ottobre
18 posti letto
Gest. Durando Marco
Tel. 347 8601106

• Rifugio "Capanna Renata"
Monte Camino mt. 2391
Apertura annuale
8 posti letto
Tel. 015.20437

• Rifugio "Delfo e Agostino Coda"
Loc. Carisey m.2280
Apertura da giugno a ottobre
51 posti letto
Tel. 015 2562405

SCI ALPINO E SCI DI FONDO
FUNIVIE OROPA
Orari di apertura: annuale, variabile a seconda della stagione, contattare Funivie Oropa SpA allo 015 2455929
Email: funivieoropa@libero.it

BIELMONTE
Provincia: Biella
Altezza: 1200 – 1620
Valle: Val Tessera
Info: 015/744102
Web: http://www.bielmonte.net/
http://www.alpitalia.net/localita.php?id=55

SCI ESCURSIONISMO – ESCURSIONI CON CIASPOLE
Per informazioni visitare il sito del CAI di Biella http://www.caibiella.it/

VIE DI ARRAMPICATA, VIE FERRATE
Gli itinerari si sviluppano in assenza di pericoli oggettivi, l'arrampicata su placche e camini di roccia compatta è di notevole soddisfazione, inoltre le vie di carattere alpinistico sono ideali per essere frequentate da corsi e scuole di alpinismo, soprattutto nel periodo estivo e autunnale, ed alcune anche in inverno.
Le vie ferrate sono una possibilità per chi, non ancora scalatore, voglia comunque cimentarsi in sicurezza con qualcosa di più verticale ed impegnativo dei soliti sentieri.
www.montagnabiellese.com

SCI ALPINISMO
TIKE SAAB scuola d'alpinismo
Tel. 015 541088 - 015 352170 - 330 466488
Web: www.tikesaab.com
Email: telecatike@libero.it

TREKKING
Cercare altro

Oasi Zegna
Nell'Oasi Zegna sono percorribili molti itinerari naturalistici, segnalati e attrezzati con pannelli didattici e con tavole di orientamento. Si dipartono tutti dalla Panoramica Zegna e, seguendo sentieri, mulattiere e strade sterrate, salgono verso gli alpeggi, raggiungono la solitaria Alta Valsessera o scendono ai paesi della Valle di Mosso e della Valle Cervo.
http://www.atl.biella.it/riserve_naturali/oasizegna/sentieri.html

RISERVA NATURALE DELLA BESSA
Dal punto di vista escursionistico, la Bessa presenta una fitta rete di facili sentieri (fra i quali quattro autoguidati con frecce e cartelli esplicativi) e stradine sterrate, molte delle quali percorribili in mountain-bike o a cavallo.
La bessa è visitabile in tutte le stagioni (in primavera per le fioriture, in autunno/inverno per il paesaggio).
http://www.atl.biella.it/riserve_naturali/bessa/percorsi.html

GROTTE
GROTTA DI BERCOVEI
La grotta è ubicata nella nuova Provincia di Biella fra le località Pray, Crevacuore e Sostegno. Si apre in un'area di pochi chilometri quadrati di calcari dolomitici e dolomie del Triassico medio. Lo sviluppo totale è di 170 metri con un dislivello negativo di 17 metri. http://www.torriste.it/4404.php
Gruppo speleologico biellese c.a.i. Biella
Sede : Biella - Via Pietro Micca, 13
Anno di costituzione : 1967
Soci : 40
Corso di Speleologia : annuale Periodo : autunno
E-Mail : caibiella@tin.it


MOUNTAIN BIKE
Nell'Oasi Zegna sono stati individuati e segnalati tre percorsi adatti alla mountain bike, con partenza e arrivo al Bocchetto Sessera.
Oasi Zegna, Trivero - Tel. 015 75911 - Email: oasizegna@zegnaermenegildo.it
Pro Loco di Trivero Centro Zegna - Tel. 015 756129
Icemont, stazione turistica Bielmonte - Tel. 015 744102/3
Associazione Scuola Nazionale Mountain Bike Oasi Zegna - Tel. 015 744184
Soccorso Alpino - Tel. 118

PERCORSO A: Giro del'Artignaga: lunghezza 9 Km; tempo medio di percorrenza 1h; poco ompegnativo (adatto a tutti); dislivello complessivo salita 80 m.

PERCORSO B: Giro di Bielmonte-Moncerchio: lunghezza 8,5 Km; tempo medio di percorrenza 1h; difficoltà medio impegnativo; dislivello complessivo salita 200 m.

PERCORSO C: Giro della Valle (Piana del Ponte, Selletto Grosso, Dolca eritorno): lunghezza 22 Km; tempo medio di percorrenza 2h 30'; difficoltà medio impegnativo(alcuni tratti di discesa molto impegnativi); dislivello complessivo salita 550 m. La lunghezza di questo percorso si può dimezzare, iniziando il ritorno all'altezza del Selletto Grosso.
Al link http://www.piemonteonline.it/SportNatura_MountainBike.htm sono descritte le aree più suggestive.


CANOA
Il Sesia è un fiume importante in Piemonte ove si pratica la canoa
Canoa Club Acquaviva Biella
c/o S.S. Pietro Micca - Biella. Tel. 015/8493400
http://www.piemonteonline.it/SportNatura_Canoa.htm

GOLF, MANEGGI E CENTRI IPPICI, SPORT ACQUATICI, KARTING, PARAPENDIO, ALIANTE
http://www.atl.biella.it/sport/sport_a.html

AEROCLUB BIELLA
L' Aeroclub di Biella oggi è il punto di incontro di tutti gli appassionati Biellesi di aviazione, nelle varie discipline dal Volo a Motore al Volo a Vela, all’Aeromodellismo, al VDS (Volo da Diporto Sportivo).
Presso la Scuola di Volo, autorizzata e certificata dall' ENAC ( Ente Nazionale per l'Aviazione Civile) è possibile conseguire licenze di volo di tutti i livelli dall'amatoriale al professionale.
L’aeroclub di Biella vanta una flotta di 11 aeroplani e 3 tre alianti, basati presso la sede attuale, l'aeroporto di Cerrione Vergnasco.
Aeroclub “Luigi Sella” Biella
Aeroporto Cerrione Vergnasco
Via Monte Mucrone, 2
13882 Cerrione (BI)
Tel. 015 21167
Fax 015 671151

PARCO AVVENTURA
Nel Parco Avventura Veglio si passa da un albero all’altro grazie a piattaforme sospese, cavi d’acciaio, ponti tibetani, tirolesi (carrucole), corde e scale, mettendo alla prova il proprio equilibrio e la concentrazione insieme a un po’ di esercizio fisico
Parco Avventura Veglio
Viadotto di Pistolesa
13824 Veglio (BI)
Numero Verde: 848 58.01.14
veglio.parcoavventura.it

BUNGEE JUMPING
Il 1° Bungee Center permamente italiano, attivo fin dal 1994; per le sue dimensioni, il ponte è stato soprannominato "Colossus": 152 metri di altezza per 350 di lunghezza.

Bungee Center Veglio
Viadotto di Pistolesa
13824 Veglio (BI)
Numero Verde: 848 58.01.14
www.bungee.it


PERNOTTAMENTO
HOTEL
ASTORIA ****
Viale Roma, 9
Tel. 015.402750
Fax 015.8491691
800694456
www.astoriabiella.com
Email: info@astoriabiella.com

AGORÀ PALACE ****
Via Lamarmora, 13/A
Tel. 015.8407324
Fax 015.8407423
www.agorapalace.it
Email: info@agorapalace.it

AUGUSTUS HOTEL ****
HOTEL MICHELANGELO ****
Piazza Adua, Tel. 015.8492362
Fax 015.8492649
www.hotelmichelangelo.com
Email: info@hotelmichelangelo.com

HOTEL BUGELLA ***
Via S.G. Cottolengo, 65
Tel. 015.406607
Fax 015.405543
www.hotelbugella
Email: info@hotelbugella

HOTEL COGGIOLA ***
Via Cottolengo,
Tel. 015.27554
Fax 015.29257
www.augustus.it
Email: info@augustus.it

HOTEL AGATA **
Strada Fornace 6/a
Tel. 015 405017
Fax 015 8492673
www.hotelagata.it
Email: info@hotelagata.it
Tel. 015.8491912
Fax 015.8493427

HOTEL COLIBRI
Via Cerruti, Tel. 015.8494944
Fax 015.8492597
HOTEL EUROPA ***
Corso Europa, 7/Tel. 015.8497120
Fax 015.8497119
www.hoteleuropa-
Email: info@hoteleuropa


AFFITTACAMERE
ASSOCIAZIONE MARIANA PICCOLA OPERA DELL’AMORE
Via Orfanotrofio, 16
Tel. 015 22799
Fax 015 22799

UNA FRANCA
Via Santuario di Oropa 360/4
Fraz. Favaro
Tel. 015 43215

B&B
B&B Sottocoperta
Str. Marghero 8
Tel. 015 8495282
333 3406797
www.bbsottocoperta.com
Email: info@bbsottocoperta.com

CASE VACANZA
JUVARRA RESIDENCE
Via Juvarra 2
Tel. 015 2455923
Cell. 335 8352847
www.ristorantecrocebianca.it
Email: informazioni@ristorantecrocebianca.it

Attiko residence
Via Maestri del Commercio 4/D
Tel. 338 3310500

LA SCUDERIA
Costa San Sebastiano, 21 bis
Biella Piazzo
Tel. 0153525233
Fax 01526343
Email: lamarmor@tin.it


MANGIARE

CUCINA
http://www.atl.biella.it/sapori_biellesi/caratteri.html

PIATTI TRADIZIONALI
http://www.atl.biella.it/sapori_biellesi/piatti.html

PRODOTTI TIPICI
I FORMAGGI
Il Biellese è ricco di formaggi, tra i quali il più noto è la TOMA, a pasta dura, di latte vaccino, di antica tradizione alpina. Viene prodotta sia con latte intero (tipo Maccagno), sia con latte parzialmente scremato.
Poi c’è il BEDDU, prodotto con latte scremato e tipico della zona di Pralungo, che si consuma fresco o previa stagionatura sulla paglia, il Sordevolo, la ricotta, i tumin che cambiano aroma a seconda della stagione.
I SALUMI
I più diffusi sul territorio sono i "salam 'd l'ula" ossia sotto grasso, i "salam 'd vaca", di carne bovina, i "salam d'asu" con carne di asino e quelli a base di carne di capra. Squisito, da non perdere, il "salam 'd patata", in cui all'impasto vengono aggiunte patate lessate e poco sangue.
Il clou è raggiunto dalla "paletta di Coggiola", un prosciutto di spalla insaporito con sale e pepe, insaccato nella vescica e fatto asciugare all'aria.
I DOLCI
Torcetti, "paste 'd melia" (a base di farina di mais), "turcetùn" (torcetti di grandi dimensioni con impasto meno ricco e poi ci sono i famosissimi CANESTRELLI, fragranti cialde di wafer con cioccolato e nocciole. A Crevacuore si possono trovare gli artigianali "canestrej”
Molto importanti anche i vari tipi di miele di ogni fioritura e la mostarda di mele mostarda di uva.

VINI
BRAMATERRA d.o.c, CANAVESE d.o.c., COSTE DELLA SESIA d.o.c. LESSONA d.o.c. Descrizione di ongi vino su http://www.atl.biella.it/sapori_biellesi/vini.html

RISTORANTI
Al Buon Ricordo
Viale Matteotti, 17
Tel. e Fax: 015 23831
Email: albuonricordo@micso.net
Prezzi min/max: Euro 12,00 / Euro 30,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 15,00
Giorno di chiusura: Lunedì sera e Martedì
Periodo di ferie: Agosto
Cucina del territorio e creativa

All'Antico Vicoletto
Via Vignetto, 20/C
Tel. 015 31484
Email: info@allanticovicoletto.com
Web: www.allanticovicoletto.com
Prezzi min/max: Euro 15,00 / Euro 30,00 (ecluse
bevande)
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 23,00 / Euro
26,00
Giorno di chiusura: Lunedì
Periodo di ferie: da definire annualmente
Cucina tradizionale, innovativa e creativa.

Athena Café
Piazza Casalegno, 20/D
Tel. 015 8407324
Email: info@agorapalace.it
Web: www.agorapalace.it
Prezzi min/max: Euro 11,50 / Euro 50,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 18,00 / Euro 20,00
Tutti i giorni brunch di mezzogiorno a buffet, con vasta possibilità di scelta fra antipasti, due primi, due secondi, dolci e frutta. A cena menu alla carta.
Specialità: risotto alle tome biellesi, polenta concia.

B&B Ristorante Self Service
Via Piave 5/7
Osteria del Cassarolin
Via Q. Sella, Tel. 015 22042
Prezzi min/max: Euro 12,00 / Euro 25,00 menu
degustazione terra / Euro 30,00 menu degustazione
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 15,00
Giorno di chiusura: Luned
Cucina tipica piemontese con fantasia.
Specialità: carni alla griglia.

Osteria della Burcina
Strada della Burcina, Biella Vandorno
Tel. 0152532325
E-mail: artuffopaolo@libero
Prezzi min/max: Euro15,00 / Euro 55,00
Menù Turistico e/o prezzo fisso: Euro 22,00
Giorno di chiusura: Luned
Periodo di ferie: ottobre e febbraio
Specialità: pasta fresca, piadine, carne

Via Torino, Tel. 015 30302
Prezzi min/max: Euro 30,00 / Euro 45,00
Giorno di chiusura: Domenica
Periodo di ferie: da definire annualmente
Cucina piemontese, legata al territorio.
Specialità: agnolotti, gnocchi, carne alla griglia

Ristorante Bar Pizza "Orso Poeta"
Via Orfanotrofio, Tel. 015 21252
Prezzi min/max: Euro 10,00 / Euro 30,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: da concordare
Tel. 015 8495113

Prezzi min/max: Euro 2,35 / Euro 12,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 9,00
Giorno di chiusura: Domenica
Periodo di ferie: Agosto
Cucina piemontese con prodotti freschi

Bar Ristorante Roma
Via Lamarmora, 25
Tel. 015 405828
Prezzi min/max: Euro 9,00 / Euro 30,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 9,00
Giorno di chiusura: Domenica
Periodo di ferie: fine Agosto
Cucina tipica piemontese.

Bar Ristorante Van Gogh
(Coop.va Soc. dell'Orso Blu)
Via Ogliaro, 71
Tel. 015 8408217
Prezzi min/max: Euro 10,00 / Euro 25,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 10,00
Giorno di chiusura: Lunedì

Cafeteria cittadellarte glocal restaurant
Via Serralunga 27
13900 Biella
Tel. 015 0991466
cafeteria@cittadellarte.it
www.cittadellarte.it
Prezzi min./ max.: da € 8,00 a € 25,00
Menù Turistico e/o Prezzo Fisso: € 8,00 - € 12.00
Giorno di chiusura: domenica
Periodo di Ferie: dal 23 dicembre al 7 gennaio
Tipo di cucina / Specialità: Cucina glocal: piatti della tradizione biellese interpretati con originalità, cucina multietnica ispirata a cittadellarte, luogo che ospita giovani artisti provenienti da tutto il mondo

Caffè Ristoro Stazione Cucco Libreria La Civetta
Piazza Cucco, 10/B
Tel.: 015 26342 - Cell.: 333 4707007
Email: calilla@libero.it
Giorno di chiusura: Lunedì e Marted
aperto nel periodo estivo. Aperto solo la sera.
Periodo di ferie: da definire annualmente
Piatti tipici e carni alla griglia.
Il locale Ë ideato e decorato dall'artista Angeleri.

Ristorante Baracca
Via S. Eusebio, Tel. 015 21941
Email: info@baraccaristorante.Web: www.baraccaristorante.Coperti: 35 / 40 + 15 dehor estivo
Prezzi min/max: Euro 18,00 / Euro 20,00
Giorno di chiusura: Sabato e Domenica
Periodo di ferie: seconda metà giugno settimana di Luglio
Cucina piemontese

Ristorante Bugella
Via S.G. Cottolengo
Tel. 015 406607 / 405893
Email: info@hotelbugella.Prezzi min/max: Euro 18,00 / Euro 32,00
Giorno di chiusura: Domenica
Periodo di ferie: Agosto
Cucina casalinga.

Ristorante Circolo del Piazzo
Via Avogadro, 29 Biella
Tel. 015 22841
Prezzi min/max: alla carta
Menu Turistico e/o prezzo fisso: menu del giorno
Euro 15,00 / Euro 20,00
Giorno di chiusura: Luned
Periodo di ferie: Gennaio
Cucina Piemontese.
Specialità: funghi, panissa, brasato.

Ristorante Da Armando
Via Milano, Tel. 015 21765
Prezzi min/max: Euro 15,00 / Euro 25,00
Giorno di chiusura: Martedì e Mercoledì
Periodo di ferie: 2 settimane a Febbraio, 2 settimane a Ottobre.
Cucina casalinga.
Specialità: zuppe di verdure e cereali, polenta, brasati e arrosti.

Caffetteria Città Studi
Corso Pella, 2/B
Tel. 015 8551057
Prezzi min/max: Euro 5,00 / Euro 10,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 9,50
Giorno di chiusura: Domenica
Periodo di ferie: Agosto
Cucina piemontese.

Chiostro San Sebastiano
Via Q. Sella
Tel. 015 2523112 - Fax: 015 2455963
Email: informazioni@ristorantecrocebianca.it
Web: www.ristorantecrocebianca.it
Coperti: 70 + disponibilità di sale per cerimonie
Prezzi min/max: Euro 15,00 / Euro 25,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 10,00 (piatti del giorno)
Giorno di chiusura: Lunedì
Periodo di ferie: Gennaio
Cucina territoriale, Specialità di stagione

Circolo Commerciale Biellese
Via dei Seminari, 3
Tel. 015 22146
Email: giorgio_mosca@fastwebnet.it
Web: www.circolocommerciale.it
Coperti: 150
Prezzi min/max: Euro 25,00 / Euro 40,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 15,00
Giorno di chiusura: Domenica sera e Lunedì
Periodo di ferie: 3 settimane ad Agosto e 1

Ristorante Grilli
Via S.G. Cottolengo, Tel. 015 8491623
Prezzi min/max: Euro 20,00 / Euro 50,00 (bevande
Giorno di chiusura: Mercoled
Periodo di ferie: prima settimana di Settembre
Cucina internazionale con seguito delle stagioni (funghi porcini, tartufi d'alba, selvaggina, asparagi).

Ristorante Hotel Colibr
Tel. 015 8494944 - Fax: 015 8492597
Email: hotelcolibri@fastwebnet.Prezzi min/max: Euro 10,00 / Euro 15,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 13,00
Giorno di chiusura: Luned
Periodo di ferie: dal 10.08 al 20.08
Cucina casalinga.

Ristorante Il Posto
Via R. Germanin, Tel. 015 32843
Email: il.posto@libero.Coperti: 160 / 240
Prezzi min/max: Euro 10,00 / Euro 30,00
Carte di Credito: Circuito Visa, American Express
Giorno di chiusura: Lunedì (Gen.- Mag. / Sett.)
Cucina mediterranea e creativa.

Ristorante "Il Saraceno" da Giovanni
P.zza Cossato, Tel. 015 405942
Coperti: 40 / Prezzi min/max: Euro 35,00 / Euro 65,00
Giorno di chiusura: Lunedì
Periodo di ferie: da definire annualmente
Cucina express, con prodotti stagionali.
Cucina biellese innovativa.

Enoteca "La mia Crota"
Via Torino 36
Tel. 015 30588
info@lamiacrota.it
Prezzi min/max: € 10,00 / € 40,00
Giorno di chiusura: domenica e lunedì pranzo
Periodo di ferie: da definire annualmente
Cucina classica, molto attenta alla qualità dei prodotti. Alcuni piatti di tradizione della cucina nazionale.
Degustazioni e cene a tema su prenotazione

Girasole
Via Garibaldi, 3/A
Tel. 015 20102
Prezzi min/max: Euro 6,00 / Euro 30,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 6,00 / Euro 10,00
Prenotazione : gradita
Giorno di chiusura: Domenica
Periodo di ferie: da definire annualmente
Cucina regionale piemontese

Grandinetti
Via Delleani, 5
Tel. 015 20131
Prezzi min/max: Euro 25,00 / Euro 40,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 10,00
Giorno di chiusura: Domenica
Periodo di ferie: Agosto
Cucina piemontese e tipica locale.
Specialità: varietà di antipasti, tapulun con cavolo, polenta concia, selvaggina, bolliti, bagna cauda, fritto misto alla piemontese.

Hasta Cuba Club
Via Cernaia, 1
Tel.: 015 27483
Email : hastacubaclub@yahoo.it
Web: www.hastacubaclub.com

Ristorante La Lira
Via Repubblica, Tel. 015 2520788
Email: info@ristorantelalira.Web: www.ristorantelalira.Prezzi min/max: Euro 20,00 / Euro 40,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: piatti unici da Euro 9,00 e da Euro 13,00
Giorno di chiusura: Mercoled
Cucina creativa e prodotti di stagione, sempre pronti cogliere le novità gastronomiche e evoluzioni del gusto. Diamo vita a piatti nuovi con interpretazioni e attenzioni mediterranee, anche se spesso ancorati alla tradizione della cucina tipica Piemontese. In cantina vini importanti

Ristorante Michelangelo
P.zza Adua, Tel. 015 8492362 - Fax: 015 8492649
Email: info@hotelmichelangelo.com
Web: www.hotelmichelangelo.com
Prezzi min/max: Euro 25,00 / Euro 35,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 25,00
Giorno di chiusura: Sabato e Domenica
Periodo di ferie: Agosto

Ristorante San Paolo
Viale Roma, Tel. 015 8493236 - Fax: 015 2439000
Prezzi min/max: Euro 30,00 / Euro 35,00 (Prenotazione: gradita
Giorno di chiusura: Domenica a mezzogiorno, tranne nel periodo estivo.
Periodo di ferie: da definire annualmente
Cucina tradizionale ed innovativa. Menu con variazioni stagionali.

Ristorante Tennis Biella
Tel. 015 8461435
Prezzi min/max: Euro 4,00 / Euro 12,00
Carte di Credito: Visa
Giorno di chiusura: Mercoledì
Cucina Cubana

Il Forchettone
Via Rigola
Tel.: 015 8495880
Prezzi min/max: Euro 9,50 / Euro 35,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 9,50 (a pranzo)
Giorno di chiusura: Martedì sera
Periodo di ferie: Ottobre
Cucina siciliana. Specialità pesce.

L'Approdo
Via Rosazza, 17 - Chiavazza
Tel 015 2527357
Prezzi min/max: Euro 22,00 / Euro 30,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 11,00
Giorno di chiusura: Lunedì
Periodo di ferie: da definire annualmente
Cucina classica, pesce e carne del Monferrato.

La Barrique
Via Q. Sella, 51/f
Tel. 015 27015
Web: www.labarriquebiella.it
Prezzi min/max: alla carta a partire da Euro 25,00 bevande incluse
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 9,50 a pranzo
Giorno di chiusura: Lunedì. Nel periodo estivo chiuso anche Martedì sera.
Periodo di ferie: Agosto
Cucina moderna e creativa, ma anche con piatti tradizionali.

La cozza infuriata
Via Ogliaro 71 - Pavignano
Tel 015 562234
Prezzi min/max: € 10,00 / € 28,00 vini esclusi
Prezzi min/max: Euro 10,00 / Euro 30,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: a pranzo buffet Euro 7,50 (bevande escluse)
Giorno di chiusura: Luned
Cucina tradizionale.
Specialità: tagliatelle gamberi e zucchine, petto pollo con mele e ribes.

Ristorante "Una Franca" con camere di charme
Via Santuario d'Oropa, 366 -
Prezzi min/max: Euro 15,00 / Euro 30,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: menu della casa completo a Euro 30,00
Giorno di chiusura: Marted
Periodo di ferie: da definire annualmente

Ristoro dell'Orso (Coop.va Soc. dell'Orso)
P.zza Falcone, Tel. 015 8408217 - Cell. 339 4323673
Prezzi min/max: Euro 10,00 / Euro 15,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 10,00
Giorno di chiusura: Domenica

Trattoria Cetus
Via C. Zegna, Tel. 015 22064
Prezzi min/max: alla carta
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 10,00
Giorno di chiusura: Domenica
Menù Turistico e/o prezzo fisso: € 10,00

Le Premier Cru
Via Repubblica, 46
Tel. 015 21790
Prezzi min/max: a partire da Euro 20,00
Carte di Credito: tutte tranne American Express
Giorno di chiusura: Sabato a mezzogiorno e Domenica
Periodo di ferie: Agosto
Cucina toscana con specialità fiorentine.

L'Osteria
Via Matteotti, 8
Tel.: 015 2529471 - Cell.: 349 2210682
Prezzi min/max: Euro 11,00 / Euro 35,00
Menu Turistico e/o menu prezzo fisso: Euro 11,00
Periodo di ferie: prima metà di Agosto
Piatti piemontesi, piatti light, carne, pesce, dolci fatti in casa, focaccine e pizzette caserecce.
Venerdì serate a tema. Domenica serate musicali con musica dal vivo.

Meltingpot
P.zza S.Paolo, 2
Tel. 015 8497595
Web: www.meltingpot.it
Coperti: 120
Prezzi min/max: Euro 10,00 / Euro 30,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: menu per cene organizzate Euro 30,00
Giorno di chiusura: Lunedì
Cucina nazionale e messicana.

Trattoria Quadrifoglio
Via Oropa, 339 Cossila S. Giovanni
Email: quadrifoglio.biella@libero.Coperti: 90 / 100
Prezzi min/max: Euro 13,00 / Euro 23,00
Menu turistico e/o prezzo fisso: Euro 13,00
Periodo di ferie: da definire annualmente
Cucina casalinga.

Trattoria San Bastian
Via Sebastiano Ferrero, Tel. 015 2522247
Prezzi min/max: Euro 15,00 / Euro 30,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 10,00 / Euro
Giorno di chiusura: Lunedì e Marted
Periodo di ferie: da definire annualmente
Cucina tipica piemontese rivisitata.
Specialità: antipasti, risotti, pasta fatta in casa, tagliere biellese, tagliata cotta sul coppo.

PIZZERIE
Ristorante Pizzeria Apicella
C.so Europa, 1
Tel. 015 8493475

Ristorante Pizzeria La Pace
Via Garibaldi, Tel. 015 21930
Email: apititti1@libero.Pagina 8 di 11 accoglienza
Prezzi min/max: Euro 12,00 / Euro 40,00
Prenotazione: facoltativa
Carte di Credito: tutte
Giorno di chiusura: Lunedì
Periodo di ferie: Agosto
Cucina Amalfitana.
Specialità: pesce, zuppa amalfitana, grigliate.

Ristorante Pizzeria 2001
Via Delleani, 33
Tel: 015 405306
Prezzi min/max: Euro 10,00 / Euro 25,00
Giorno di chiusura: Mercoledì
Periodo di ferie: Agosto
Cucina casalinga. Specialità mediterranee

Ristorante Pizzeria Birreria Menabrea
Via R. Germanin, 6
Tel. 015 2522435
Coperti: 130
Prezzi min/max: Euro 10,00 / Euro 20,00
Giorno di chiusura: Domenica e Lunedì.
Specialità: antipasti a buffet, panissa, carbonara, spiedini, misto griglia, pizze. Birra cruda senza conservanti e non filtrata.

Ristorante Pizzeria Capri
P.zza Fiume, 2
Tel. : 015 21582
Prezzi min/max: Euro 10,00 / Euro 30,00
Giorno di chiusura: Lunedì
Periodo di ferie: dal 15.08 al 15.09 ca.
Specialità pizze e primi piatti

Ristorante Pizzeria degli Antoniminesi
Via Camplasso, 18
Tel. 015 8491579
Prezzi min/max: Euro 10,00 / Euro 30,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 10,00
Giorno di chiusura: Lunedì e Martedì sera
Cucina tipica calabrese.

Ristorante Pizzeria La Padella
Via F.lli Rosselli, Tel. 015 401898
Prezzi min/max: Euro 7,00 / Euro 25,00
Giorno di chiusura: Marted
Periodo di ferie: Agosto
Cucina marinara e casereccia.

Ristorante Pizzeria La Perla
Via Rosselli, Tel. 015 402708 - Fax: 015 8497797
E- mail: ristpizzlaperla@interfree.Web: www.ristorantepizzerialaperla.Prezzi min/max: Euro 12,00 / Euro 30,00
Menu turistico e/o prezzo fisso: Euro 16,00
Giorno di Chiusura: Mercoledì. Ad Agosto sempre
Periodo di ferie: da definire annualmente
Cucina mediterranea con specialità pesce. Pizza con forno a legna.

Ristorante Pizzeria La Primavera
Via Candelo, Tel. 015 405111
Coperti: 100 interni + 100 esterni
Prezzi min/max: Euro 7,00 / Euro 35,00
Periodo di ferie: Settembre

Ristorante Pizzeria La Tavernetta
Via Repubblica, Tel. 015 31469
Prezzi min/max: Euro 5,00 / Euro 28,00
Menu turistico e/o prezzo fisso: Euro 10,00

Ristorante Pizzeria Il Bucaniere
Via P.Micca, 32
Tel. 015 23545
Prezzi min/max: Euro 12,00 / Euro 42,00
Giorno di chiusura: Lunedì
Periodo di ferie: Aprile / Maggio
Cucina con prodotti di stagione.
Specialità di pesce.

Ristorante Pizzeria La Baita
Via Arduzzi, 34
Tel. 015 571208
Prezzi min/max: Euro 10,00 / Euro 35,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 11,00
Giorno di chiusura: Lunedì
Periodo di ferie: Settembre / Ottobre
Cucina Tradizionale e Pizza.

Ristorante Pizzeria Birreria La Buca
Via Torino, 66
Tel. 015 8497326
Prezzi min/max: Euro 10,00 / Euro 40,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 15,00
Giorno di chiusura: Lunedì
Periodo di ferie: Agosto
Cucina tradizionale. Pizze.

Ristorante Pizzeria La Lucciola
P.zza San Paolo, n. 12
Tel 015 8493801 - Fax: 015 8499860
Web: www.ristorantelalucciola.it
Prezzi min/max: Euro 7,00 / Euro 50,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: vari menu da
Euro 13,00 / Euro 15,00 / Euro 17,00 Euro 20,00
Giorno di chiusura: Martedì
Periodo di ferie: Agosto
Cucina della Costiera Amalfitana.
Specialità: trenette all'amalfitana, misto mare caldo all'amalfitana, 70 tipi di pizza.
Vini di produzione propria della Costiera Amalfitana.

Ristorante Pizzeria L'Oasi
Via Santuario d'Oropa, 129 - Cossila San Grato
Tel.e Fax: 015 21051
Prezzi min/max: Euro 10,00 / Euro 40,00
Giorno di chiusura: Luned
Periodo di ferie: Settembre
Cucina mediterranea

Ristorante Pizzeria San Giacomo
P.za Cisterna, Tel. e fax: 0152522392
E-mail: enimol@libero.it
Prezzi min/max: Euro 10,00 / Euro 30,00
Giorno di chiusura: Mercoledì ; Domenica a pranzo
Periodo di ferie: Aprile e Ottobre
Specialità: pizza pugliese della casa, calamari fritti,pane caldo della casa con affettati, dolci della

Ristorante Pizzeria Viggiano
P.zza Adua, 1 (angolo Via Torino)
Tel. 015 403975
Prezzi min/max: Euro 18,00 / Euro 30,00
Menu Turistico e/o prezzo fisso: Euro 15,00
Giorno di chiusura: Mercoled
Cucina tradizionale

PUB
Pub OLD WEST
Via Cottolengo, 32
Tel. 015.8495281
Chiuso il Lunedì
Periodo di ferie: Novembre
Orari: dalle 18.00 alle 02.00
Cucina: PANINI CALDI, BRUSCHETTE, PIADINE

ACQUISTI
Il Biellese è conosciuto internazionalmente come produttore di lane e filati di qualità; in questa zona ci sono molti outlet
http://www.atl.biella.it/shopping.html

BIBLIOGRAFIA
http://www.camperclublagranda.it/dialettandoinsieme.htm
Sella, A.: Proverbi Biellesi. GIOVANNACCI, BIELLA 19xx. Libro cat. N° 22, code –bi. 2256 proverbi.
Le fate e una processione illuminante dai mignoli (Leone & Griffa), un testo di analisi delle leggende biellesi
Giuda al Biellese misterioso e sconosciuto (Aemmepi Editore, Biella 1999).
http://www.satapweb.it
http://www.parcoburcina.piemonte.it/index01.html
http://www.cronologia.it/storia/biografie/fradolc2.htm
http://www.musicaanticamagnano.com/?l=it&p=magnano
http://www.piemonte-emozioni.it
http://www.caibiella.it
http://www.montagnabiellese.com/
http://www.cittadellarte.it
http://www.paesionline.it
http://www.comuni-italiani.it
www.pietromicca.it
www.biellarugby.it.
www.biellavolley.it
www.bugellasport.it
www.biellabasket.com.
www.libertasbiella.it
www.ugb.it
www.basketbfb.it.
www.ttbiella.altervista.org.
www.ginnasticalamarmora.it.
www.pallacanestrobiella.it
www.biella.federvolley.it.
www.bi.piemonte.fip.it.
www.csibiella.it.
http://www.piemonteonline.it


PER ORA LA PUBBLICHIAMO COSI'
TRA BREVE LA PASSIAMO IN UN SITO PIU' ADATTO CIAO E BRAVISSIMA

.
~ Home ~

~ News ~

~ Caffe' ~

~ Sedi ~

~ Editori ~

~ OpenBiblio ~


~ Gestione ~